Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
vintage_chips

Analisi della Fortuna nel Poker – Parte 2

Seconda parte della traduzione “Analisi della fortuna nel poker” …

Michael Bates – Two Plus Two Magazine, Vol. 9, No. 7 

 

 

2- Conversione dei Draws

Anche se le odds di hittare un set al flop quando avete in mano una pair sono 7.5-a-1 a sfavore, e’ possibile di tanto in tanto hittarne tre in fila, oppure missare 30 flop consecutivi.
Le odds di chiudere flush e straight draws floppati sono migliori, ma come per i set possono capitare strisce positive o negative.
In teoria, ovviamente, riuscire a convertire i draws in made hands e’ fortuna, e missarli e’ sfortuna.

Diamo uno sguardo alla conversione dei miei draws prima e durante il mio downswing.

Di seguito, riporto un grafico tratto da Pokertracker che mostra quanto spesso, in relazione all’ atteso, le mie pairs si sono convertite in set al flop, e quanto spesso sono riuscito a chiudere i miei flush e straight draws.

I dati sono riportati in una Campana di Gauss. Piu’ ci si allontana dal centro, piu’ si e’ stati fortunati (dal lato destro) o sfortunati (dal lato sinistro) nella conversione dei draws.
(Per maggiori informazioni : http://it.wikipedia.org/wiki/Distribuzione_normale)
Tabella #3 – Conversione dei draws prima del downswing


Prima del downswing sono stato leggermente fortunato nella conversione delle pairs in set e leggermente sfortunato con i flush draws. Con gli straight draws praticamente in atteso.

Anche se il grafico sembra essere bilanciato, i set sono mani molto forti e ben nascoste, con una buona probabilita’ di diventare full-house per il river.

I flush sono invece mani molto piu’ leggibili, con 3/5 delle carte che li compongono esposti sul board, che rallentano in genere l’ action.
Inoltre, la probabilita’ che un flush sia o diventi una straight flush e’ molto bassa.

Gli straight draws possono essere ben nascosti, ma anche quando si convertono in made hands sono spesso dalla parte bassa della straight, e possono quindi danneggiarvi piuttosto spesso.

In breve, non tutte le conversioni sono uguali, ed essere leggermente piu’ fortunati nel convertire le pairs in set in un dato periodo di tempo e’ molto piu’ significativo rispetto all’ esserlo nel chiudere i flush o le straight.

 

Tabella #4 – Conversione dei draws durante il downswing


Analizziamo la situazione. Sono forse stato meno fortunato nel floppare set durante il downswing ? La tabella #4 indica che non e’ stato assolutamente il caso.
Ho continuato ad essere fortuato nel convertire le pairs in set, anche piu’ di prima.
La conversione dei flush e’ rimasta invariata, ma ho migliorato molto significativamente la conversione degli straight draws.

Guardando soltanto a questi due grafici, si potrebbe arrivare a pensare che i miei risultati siano stati migliori durante il downswing rispetto al periodo precedente ad esso.
Come potreste sospettare, non ho alcun bel ricordo di straight draws chiusi profittevolmente in quel periodo.

Siamo a meta’ dell’ analisi e non abbiamo ancora trovato alcuna prova che io sia stato sfortunato durante il downswing, oltre ad i risultati pessimi che ho avuto con le pairs (ma che non rientrano nei primi due tipi di fortuna che abbiamo analizzato).

Sono stato semplicemente battuto dagli avversari ? Sono stato crushato ? E’ troppo presto per dirlo.

Non a caso, ho iniziato questa analisi con i due indicatori della fortuna che ritengo essere i meno rilevanti.
La distribuzione delle mani e la conversione dei draws fanno parte della fortuna, ma vengono troppo spesso invocati dai giocatori che runnano bene o male per via della loro immediatezza ed ovvieta’.
La realta’ e’ che questi due fattori vengono sminuiti dagli altri due tipi di fortuna : All-in Equity e sinergia delle mani.

Nell’ articolo successivo esamineremo questi altri due tipi di fortuna nella speranza di scoprire finalmente aree in cui sono stato effettivamente sfortunato.

 

Michael Bates – Two Plus Two Magazine, Vol. 9, No. 7
Fonte : http://www.twoplustwo.com/magazine/issue103/michael-bates-understanding-luck.php

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.