Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
vintage_chips

Analisi della Fortuna nel Poker – Parte 4

Quarta ed ultima parte della traduzione “Analisi della fortuna nel poker” …

Michael Bates – Two Plus Two Magazine, Vol. 9, No. 7

 

 

4- Sinergia delle mani

Una sinergia e’ un’ interazione complessa che produce un effetto superiore alla somma delle sue componenti. Si viene a creare una sinergia di mani quando una combinazione di mani\mani con board va a creare una situazione inevitabile di vincita o perdita.
Analizzando le mani in cui avete vinto o perso piu’ soldi, noterete molte di queste situazioni.
Questo genere di fortuna e’ molto piu’ rilevante rispetto ai precedenti analizzati.
Il motivo e’ che ogni volta in cui si verifica una sinergia forte, i soldi dei giocatori finiscono inevitabilmente nel pot, mentre il ricevere una pair alta preflop o chiudere un flush al turn non garantisce alcuna vincita. Inoltre, una sinergia puo’ verificarsi in ogni street durante una mano.

Si tratta di un tipo di fortuna molto difficile da misurare, facilmente trascurato nel successo “Sapevo che aveva AK quando ho shovato”, e molto conveniente nel fallimento, “Non era possibile salvarsi in quello spot”.

Potreste pensare che questo genere di fortuna si vada a pareggiare velocemente. Le sinergie sono tuttavia molto varie e complesse e, come accade per l’ all-in ev, non convergono velocemente.

Un giocatore non dovrebbe pregare gli Dei del poker per ricevere AA preflop o completare il proprio draw, dovrebbe piuttosto pregare che l’ avversario abbia una mano forte ma leggermente inferiore alla sua.

In una mano giocata ad un tavolo 6max NL100 durante il mio downswing mi trovavo sul big blind e tutti avevano foldato fino allo small blind, un giocatore molto aggressivo.
Villain ha raisato a $3 con 9d-9c. Avevo in mano Jd-Td ed ho callato il suo raise.
Il flop e’ uscito Qs-Ks-Kd. Check di villain, check behind mio. Al turn e’ uscito il 9h.
In un altra mano ad un tavolo 6max NL100, con 4s-4h mi sono ritrovato su flop 3h-4d-6d contro un giocatore con 5h-7s. Queste sono sinergie sfavorevoli.

Sfortunatamente nei software attuali non esiste una funzione per rilevare quanto si e’ stati fortunati o sfortunati con le sinergie delle mani in un dato periodo (comprendete ora la bellezza dell’ all-in ev ?), ho quindi deciso di crearmi un metodo di misura personale.

Ho esaminato le venti mani in cui ho perso piu’ soldi e le venti in cui ho vinto piu’ soldi durante il downswing, calcolando quanti soldi sono finiti nel pot per via delle sinergie.
Il metodo e’ troppo complesso per poterlo spiegare in dettaglio in questo articolo.
Ad ogni modo, se ad esempio ho perso $100 in un 3-barrel bluff, beh questi soldi non sono da imputare alle sinergie, e non sono quindi classificati come sfortuna.
Ogni mano in cui ho vinto o perso soldi per via di errori miei o degli avversari, o bluff, non e’ stata considerata nell’ analisi.
Nei casi in cui sono finito ad esempio all-in al flop con set over set su board rainbow, ed ho vinto $100, ho considerato la mano come sinergia fortunata.
Ovviamente, questo metodo di misura e’ largamente soggettivo. Si tratta tuttavia di un qualcosa di diverso e credo sia un punto di partenza ragionevole per la quantificazione della fortuna nelle sinergie.
Queste sono le conclusioni per le mani analizzate :

Le 20 mani con maggior profitto : $2.193 di fortuna positiva con le sinergie su $4.042 totali.
Le 20 mani con maggior perdita : $2.186 di sfortuna con le sinergie su $4.173 totali.
Fortuna con le sinergie : +$7

Questo risultato mi ha lasciato inizialmente di stucco; Ero praticamente certo di essere stato sfortunato con le sinergie e stavo per scrivere la conclusione di questa sezione evidenziando la difficolta’ nel misurare questo tipo di fortuna, e rilevando il lato positivo rappresentato dai leaks nel mio gioco rilevati durante l’ analisi.
Ho tuttavia in seguito fatto una scoperta sorprendente. Sapevo che tutte le mani analizzate (con le vincite e le perdite maggiori) provenivano dal NL200, semplicemente perche’ lo stake e’ il maggiore giocato. Sapevo tuttavia di aver perso piu’ del doppio dei buy-ins al NL100 durante il downswing, ed ho quindi iniziato ad analizzare soltanto questo livello (Il numero di mani giocato e’ simile ad ogni livello).
Filtrando il grafico dell’ all-in ev soltanto per il NL100 sono rimasto sorpreso. La differenza totale tra atteso e reale e’ superiore a quella tra NL100 e NL200 combinati. Questo non ha necessariamente a che vedere con le sinergie delle mani, ma mi ha portato al pensare di aver avuto maggiore sfortuna al NL100 ed aver giocato peggio al NL200.
Ho quindi ripetuto l’ analisi considerando soltanto le mani del NL100.

Le 20 mani con maggior profitto : $1.430 di fortuna positiva con le sinergie su $2.092 totali.
Le 20 mani con maggior perdita : $1.901 di sfortuna con le sinergie su $2.401 totali.
Fortuna con le sinergie : -$471

Anche se non con poco sforzo, ho quindi rilevato un discreto ammontare di sfortuna con le sinergie. Si tratta soltanto di alcune centinaia di dollari, che non possono essere semplicemente sommati alla sfortuna di $1.500 dell’ all-in ev, per via del doppio conteggio di quest’ ultimo, ma che suggeriscono la presenza di altra sfortuna.

L’ ammontare della sfortuna con le sinergie e’ stato inferiore al gap dell’ all-in ev, ma questo non significa necessariamente che l’ all-in ev sia un indicatore di fortuna piu’ rilevante.
Per quanto riguarda le sinergie ho analizzato soltanto 80 mani su 23.000, e rilevato un gap di $464.
Analizzando piu’ mani questo gap potrebbe scomparire o aumentare. Si tratta di un fattore potenzialmente molto rilevante in ogni analisi.

Da notare anche il fatto che il numero totale di mani perse era del 20% superiore a quelle vinte, il che indica la presenza di un qualche altro tipo di sfortuna non analizzato in questo articolo.
Infine, 80 mani potrebbero apparire come un sample irrilevante, tuttavia le mani piu’ grandi hanno un impatto sproporzionato sui risultati, ed un’ ampia percentuale delle mani sul totale non involve alcuna perdita o vincita di denaro.

 

Conclusioni

Spero che questa classificazione della fortuna nel poker riesca ad aiutarvi ad esaminare il ruolo della fortuna nei vostri risultati, particolarmente durante un brutto downswing come quello che e’ capitato a me.
Penso che i quattro tipi di fortuna analizzati in questo articolo rappresentino soltanto una parte dell’ elemento fortuna presente nel poker. E’ sicuramente possibile identificarne altre forme.
Idealmente, la versioni future dei software di tracking includeranno un indice di fortuna derivato dall’ analisi di diverse forme di fortuna, cosi’ da aiutare i giocatori a stimare l’ affidabilita’ dei loro risultati.

Per quanto riguarda il mio caso, posso ottenere una qualche consolazione nel rilevare come la sfortuna abbia giocato un ruolo rilevante nel mio downswing, ma devo anche prendere atto delle perdite dovute ai leak nel mio gioco.

 

Michael Bates – Two Plus Two Magazine, Vol. 9, No. 7
Fonte : http://www.twoplustwo.com/magazine/issue104/michael-bates-understanding-luck2.php

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.