Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
picca

MTT – 3-Bettare Bluff al Flop – Alex Fitzgerald

Durante una review di alcune mani delle ultime WCOOP, ho trovata una mano che credo illustri perfettamente quando non credere al raise di un avversario al flop.

I blinds sono 3.000 e 6.000. Il buy-in e’ $215. E’ uno degli MTT medium stakes piu’ alti delle WCOOP. Con l’ aumentare della dimensione degli stacks ho colto l’ opportunita’ per allargare i miei ranges.

Raiso da UTG a 12.025 con uno stack di partenza di 248.000. Ho Ac 9h.
Ad un tavolo 9-handed, e’ certamente troppo loose. Non verremo callati spesso da A2-A8.
Quando queste poche mani che dominiamo ci seguiranno, non avranno vita facile a callare le nostre bets su piu’ streets. Al contrario, le molte combinazioni di A9+ ci calleranno down molto piu’ frequentemente.
Le reverse implied odds sono terribili. Il nostro potenziale di blocking non ha molto significato quando sono presenti otto avversari dopo di noi.

Ricevo il call di UTG+2 che inizia la mano con 286.000 chips. E’ un giocatore che non sembra mollare molto facilmente. Ha utilizzato molto del suo time bank ogni volta in cui doveva foldare ed ha callato bets su piu’ di una street contro altri giocatori con mani discutibili.
Non sara’ semplice rubare il pot contro questo avversario.

Tutti gli altri giocatori foldano. Il flop esce 4s Kc 6c. Il board non aiuta molto l’ ampio calling range di villain. Credo che questo giocatore abbia callato con molti suited connectors e combinazioni di carte alte che altri giocatori avrebbero foldato contro un raise UTG. Questo calling range piu’ ampio del normale mi porta a pensare che villain avra’ air troppo spesso per non c-bettare in questo spot. La mia mano ha inoltre poco showdown value.

Betto quindi 18.025. Villain raisa istantaneamente a 48.000. Non gli avevo ancora visto raisare una c-bet prima di questa mano. L’ ho visto tuttavia callare down molto light in precedenza.

Pensate velocemente a quello che avreste fatto. Trovo molto istruttivo durante le analisi delle mani il provare a riflettere su di esse per conto vostro prima di confrontare le vostre risposte con quelle dei vostri colleghi.

Non vi biasimo se avete pensato “folderei tranquillamente”. Non avete mai visto villain fare questa giocata in precedenza e la vostra mano non ha potenziale. Non e’ mai sbagliato nel No Limit Hold’em limitare le perdite quando non si ha idea di che cosa fare. Applaudo inoltre alla vostra onesta’. Nonostate il titolo dell’ articolo, che vi dice gia’ quale sara’ la mia risposta, state ammettendo che vi comportereste in modo differente.

Che mano pensate che l’ avversario abbia in questo spot ? Questa non e’ una domanda retorica. Iniziate ad elencare le mani del suo range.

Se 3-bettate, iniziate ad elencare tutte le ragioni per cui lo fareste. Non limitatevi a sorridere ed affermare “Beh, mi piace 3-bettare in questo spot ogni tanto”.

Il fatto che 3-bettate ogni tanto in questo spot non ha molto significato. Forse e’ la risposta corretta. Forse no. Il risultato della vostra giocata in un singolo caso non dice molto. Quello che puo’ aiutarci a capire se la giocata e’ corretta e’ lo stabilire se e’ basata su di un ragionamento solido.
Provate a descrivere la logica che state applicando nel 3-bettare.

Molti giocatori nel 3-bettare in questo spot affermano che si tratti soltanto di una questione di “sensazioni”. In questo caso, dovreste segnarvi tutte le mani che giocate seguendo le vostre “sensazioni”, per vedere se queste portano spesso a buoni risultati.
Se lo fanno spesso, significa che il vostro subconscio si sta probabilmente basando su qualcosa di solido. Non spaventatevi nel sentirvi in difficolta’ nel tentare di definire cio’ che fate abitualmente.

La vostra mano ha significato ? Che cosa pensate delle size ? Su cosa si sta basando il vostro istinto ? Iniziando a comprendere piu’ a fondo i fattori su cui si basano le vostre reads, riuscirete ad applicarle anche in spots molto piu’ marginali. Ricordate, Einstein diceva : “Se non puoi spiegarlo in maniera semplice, non l’ hai capito sufficientemente bene.”

Seriamente, volevo foldare. Stavo giocando troppi tavoli ed ero abbastanza stanco.
In genere non mi piace aprire questa mano da questa posizione. Volevo terminare la mano non appena raisato pre-flop. Il raise di villain al flop non era altro che un’ ulteriore spinta a farlo.

Mi sono pero’ soffermato un istante a pensarci. La sua size di raise era interessante. Normalmente, quando la gente sta provando a farvi comprare qualcosa ad un prezzo che sa essere troppo alto, prova a farlo apparire leggermente piu’ piccolo. Quando un venditore di auto sta provando a vendervi un catorcio vi dira’ “Amico, non sono $10.000 ! Sono $9.999 !”.

La bet size di villain era invece piena : 48.000 esatti. Immaginate che un amico del venditore di automobili dell’ esempio precedente arrivi dopo di voi e voglia davvero comprare la Volvo che stavate guardando. In questo caso alla domanda sul prezzo il venditore rispondera’ probabilmente “Si, sono $10.000”.

Molti giocatori di poker ricadono in questo schema. Quando vogliono essere callati, bettano 59.250 – Stanno provando a vendere. Quando non vogliono essere callati, bettano 60.000.
Altri fanno esattamente l’ opposto.

Sono in genere piuttosto pigro nel prendere note al tavolo, ma quando sono deep in un MTT, prendo nota di ogni bet size, anche nelle mani in cui non sono coinvolto. Oltre ad essere un ottimo metodo per mantenere alta la concentrazione, questa tecnica puo’ a volte consentirvi di ottenere reads letali. Ho visto alcuni giocatori utilizzare un tipo di bet size per i bluff ed uno diverso per le made hand il 100% delle volte.

Il fatto che villain abbia scelto quella size, piuttosto che qualcosa come 47.257, non e’ abbastanza per convincermi a 3-bettare. Guardiamo alla grandezza di questa bet. Molti giocatori di MTT, quando raisano in bluff, scelgono una cifra intorno ai 40.000. Questa bet era piu’ grande.

Questo fattore contrasta in effetti con le mie motivazioni per 3-bettare. Frequentemente, gli avversari raisano in bluff con size piu’ piccole. Quando raisano cosi grande, hanno spesso una mano con la quale vogliono giocarsi il torneo.

Detto questo, la gente che gioca aggressivamente al flop, tende a sopravvalutare top pair o a raisare spesso con semi-bluff deboli. Non avevo ancora visto giocare a villain un flush draw ace-high, mentre l’ avevo visto giocare top pairs deboli e flush draws medi. Aveva callato con tutte queste mani.

Inoltre, dopo un alto numero di mani in cui questo giocatore ha dovuto affrontare bets su molte streets, non e’ molto piu’ probabile che si limiti al call con un set in questo spot ? La sua linea di default con mani medie e’ di callare down. Potrebbe sentire la necessita’ di seguire la stessa linea anche con mani piu’ forti.

Dato che non abbiamo ancora visto villain raisare con un draw medio o una one-pair, il suo range e’ diventato polarizzato su sets, un’ overpair slowplayata, ace-high flush draw, e forse A-K (anche se dubito).

Pensate al come la nostra mano influenza il suo value range. Sara’ piu’ difficile per villain avere AA o AK dato l’ asso nella nostra mano, ed avra’ inoltre, per lo stesso motivo, meno combinazioni di Ax che sta trasformando in bluff. Le nostre carte non cambiano quindi molto.

Il seme del nostro asso ha invece significato. Abbiamo l’ asso di Clubs. L’ unico flush draw che l’ avversario potrebbe credibilmente rappresentare con la sua size di raise e’ un flush draw ace-high.
La maggior parte dei giocatori non raisa flush draws medi senza overcards per giocarsi l’ intero stack di 40+ big blinds. Abbiamo inoltre gia’ visto questo villain callare con mani simili in passato.

Avere l’ asso del seme del flush draw cambia le cose molto piu’ drasticamente di quello che la maggior parte della gente pensa. E’ molto difficile chiudere un set. Esistono sei combo per ogni pair, sempre che tutte e quattro le carte siano ancora disponibili. Con una sul board, il fatto che un giocatore ne abbia altre due in mano diventa molto meno probabile.

Esistono 16 modi per avere una mano non paired nel No Limit Hold’em. Moltissime di queste mani con 16 combinazioni sarebbero state possibili con il flush draw ace-high nel range di villain.
A-2, A-3, A-4, A-5, A-7, A-8, A-9, A-T, A-J, ed A-Q – erano possibili molte piu’ combinazioni di nut flush che di set. Rimuovendole, diventa difficile per villain avere qualcosa di forte su questo board.

Il timing istantaneo del raise mi ha dato inoltre molte altre informazioni. Avrebbe avuto senso se avesse avuto A-A e fosse stato pronto a far scattare la trappola, ma ho uno di questi assi nella mia mano. Avrebbe avuto altrettanto senso se avesse avuto A-K ed avesse pensato “Ok, e’ ora di metterle dentro”, ma fino a quel momento aveva soltanto callato post-flop, senza mai raisare.

La cosa con piu’ senso, con quel timing, sarebbe stato un flush draw Ace-high. Molti giocatori sanno che un flush draw ace-high e’ una buona mano con molto valore al flop, ma che perde molta della sua forza su di un turn blank. Sanno che la mano e’ vulnerabile, ma sentono la necessita’ di giocarla velocemente al flop in ogni caso. Non vogliono vedere una blank al turn ed essere costretti a callare o foldare al vostro double barrel.
Sanno che raisando non dovranno affrontare decisioni difficili al turn. Quindi, l’ adrenalina ha la meglio, e snap raisano.

Altre persone fanno lo stesso raise istantaneo con un set, ma sono una minoranza. La maggior parte della gente fa trascorrere qualche secondo prima di agire, per fingere debolezza oppure considerando lo slowplay fino alla street seguente.

Considerando tutte queste cose, non riuscivo piu’ a considerare il fold. Ho re-raisato a soltanto 32.000, portando il pot a 80.000 totali. Non pensavo fosse stato necessario fare di piu’.
Ho percepito il range di villain come air completa oppure il nuts. Non pensavo fossero presenti mani medie. Il suo stack non era probabilmente sufficiente per poter 4-bet\foldare.

Villain ha foldato nello stesso istante in cui ho cliccato il pulsante raise, ma questo ha poco significato. Tutto quello su cui e’ necessario concentrarsi e’ : Quanto sono valide le ragioni per 3-bettare in bluff ?

 

Fonte : http://www.pocketfives.com/articles/3bet-bluffing-flop-588096/

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.