Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
wsop_chips

MTT – Gags30 vs Moorman1 – Alex Fitzgerald

Gags30, un ottimo giocatore di MTT che tra le altre cose produce anche video di training per Pocketfives, apre 2X da middle position con Qs-Ts. Inizia la mano con uno stack di 30bb.
Riceve il call di Moorman1 sul button. Il board esce 7d-Td-9h. Gags30 c-betta 3X e riceve il call di Moorman1. Al turn esce il 6s. Gags30 opta per il check e si ritrova a dover affrontare una bet di 6X da parte dell’ avversario.
Con 25bb rimanenti, callare significherebbe arrivare al river con una pot-sized bet.

Gags30, normalmente molto sicuro sul da farsi in ogni spot in cui si viene a trovare, ha trovato questo spot piuttosto interessante e complicato. Nessuna delle opzioni che aveva a disposizione erano di suo gradimento. Leggendo la mano, gli ho dato ragione.
Questa e’ un’ ottima mano da cui imparare perche’ aperta a molte diverse possibili interpretazioni da parte di entrambi i giocatori coinvolti.

Una delle cose che mi pone in maggiore difficolta’ in questa mano e’ il definire il flatting range di Moorman. E’ normalmente il tipo di giocatore che 3-betta per finire ai resti, e Gags gli ha certamente gia’ dimostrato di essere in grado di 4-bettare light.
Dato che Moorman e’ famoso, oltre che per i triple crowns che gli riescono ogni paio di settimane, anche per il multitabling spinto, il suo gioco deve essere per forza di cose incentrato sul preflop.
E’ molto difficile tablare venti tavoli e flattare molti T-7s in posizione per giocare postflop.

Tuttavia, con gli ultimi considerevoli successi che ha avuto recentemente anche nel live, si e’ trovato spesso a giocare con stacks piu’ deep e con maggiore tempo a disposizione per pensare in ogni mano. Nel live ha forse lavorato sul flattare gli avversari per metterli in spot difficili.

Il fatto che stia flattando contro uno stack di 30bb mi sorprende. Lo vedo spesso limitarsi al 3-bettare o al foldare contro stacks di questo tipo.

Secondo le mani del mio database personale, Moorman e’ un giocatore a cui non piace molto callare da alcuna posizione, quindi forse il suo calling range e’ composto dai soli suited connectors e dalle broadways unsuited. Sta probabilmente seguendo questo tavolo con maggiore attenzione, dato che il torneo sta andando deep.

Un’ altra cosa che complica il flatting range e’ che credo che un buon regular, quale e’ indubbiamente Moorman, sia in grado di capire quando un avversario non 4-bettera’ light una seconda volta.
Durante la discussione della mano, Gags30 ha detto di aver 4-bet/foldato contro Moorman alcune orbite precedenti a questa mano.
Anche se ovviamente Moorman continuerebbe a voler finire ai resti con il top del suo range, non pensa forse che una mano come 8-8 ricevera’ una 4-bet abbastanza spesso per renderla un’ automatico 3-bet/call.
Secondo la mia percezione, che ammetto deriva da un piccolo campione di mani, Gags e’ uno dei regulars piu’ prudenti. Non lo vedo onestamente 4-bettare mani random molto spesso in questo spot, specie contro un buon regular che potrebbe aspettarselo.

Sempre secondo il mio database, Gags30 gioca piu’ nitty rispetto a molti altri regulars, credo quindi che Moorman non creda sia probabile ricevere una seconda 4-bet light. Alcune mani come A-T o 7-7 potrebbero quindi essere nel suo range.

Ritornando ai one-gappers e forse anche ai two-gappers come J-8s; Credo questo sia un ottimo spot per flattarli nei panni di Moorman.
Con uno stack di 30bb e la posizione in cui si trova nella mano, Gags potra’ tranquillamente fare una continuation-bet, ma al turn le opzioni a sua disposizione si complicheranno notevolmente.
Un double barrel non efficace comprometterebbe il suo stack, ed inoltre si troverebbe al river con ottime odds di fronte ad uno shove dell’ avversario.

Sembra che molti regulars di MTT cerchino costantemente di evitare decisioni difficili e non facciano quindi mai un double barrel al turn senza avere anche l’ intezione di shovare il river.
Con uno stack di 30bb optano per il check al turn piu’ del normale, anche se il loro range di continuation-bet e’ cambiato. Si arrendono piu’ frequentemente perche’ non vogliono dover affrontare quello shove al river che si materializzera’ spesso.
Non dico che questa sia una tendenza di Gags30, ma e’ un qualcosa che ho osservato in linea di massima sui regulars di MTT.
Forse Moorman condivide questa idea. Forse no.

Non e’ inoltre comune per i regulars di MTT essere flattati con questo stack da parte di altri regulars, quindi il loro disagio potrebbe essere maggiore. Quando un giocatore e’ stressato ritorna al suo gioco di default. Credo Gags sia piuttosto cauto, e che trovi di conseguenza un fold piu’ spesso che un double barrel aggressivo in questo spot.
Al flop, credo che la maggioranza delle mani del range di Mooman abbiano hittato questo board piu’ efficacemente di quelle di Gags. Inserendo i two-gappers, si presentanto ancora piu’ combinazioni di straight\two pair.
Anche se precedentemente mi stavo preoccupando di A-T e 7-7, credo che Moorman raisi spesso queste mani al flop.

Questo turn sarebbe piu’ semplice da giocare se Moorman fosse il tipo di giocatore che pot-controlla ed a cui non piace bet\foldare combinazioni di two pair su questo board, per timore di essere bluffato.
Nel mio database vedo Moorman bettare contro una mancata c-bet molto spesso. E’ un grande giocatore. Bilancera’ questa tendenza value bettando piu’ thin. Non puo’ bettare tutte queste volte soltanto con il nuts o air.

Credo che il miglior scenario per Gags sia che Moorman stia bettando con un draw. Questo non e’ un board che penso flatterebbe senza alcuna equity. Credo betti spesso in questo spot con i diamonds. Missera’ il suo draw la maggior parte delle volte al river. Non fara’ quindi affidamento sulla sola ultima carta da scoprire, ma combinera’ piuttosto l’ equity del suo draw con la probabilita’ che Gags foldi al turn su questo board pericoloso. Gags e’ un giocatore pensante che non callera’ il turn senza avere un piano di gioco per il river.

Anche quando sta bluffando, Moorman ha una probabilita’ del 18-25% di riuscire a battere la mano dell’ avversario al river, a seconda di quanti pair outs ha a disposizione.
E’ in grado di value bettare thin, e la maggior parte delle cose che value betta battono la mano di Gags.

Callando al turn, dobbiamo inoltre fare affidamento sul fatto che l’ avversario non betti il river con un ampio range di mani. Moorman non e’ questo genere di giocatore. Anche se la sua aggression frequency al river non e’ la piu’ alta nel mio database, presumo stia prestando maggiore attenzione a questo tavolo deep. La sua aggression frequency e’ in realta’ soltanto 13% nel mio database, che e’ bassa, tipicamente non di un giocatore che betta i missed draws.
Credo tuttavia che la maggioranza delle mani da cui proviene questa statistica siano state giocate mentre Moorman tablava molto spinto e giocava contro giocatori che non conosceva.
Ha sicuramente molto valore nel giocare in modo standard fino a quando non finisce deep per poi passare al tipo di gioco che gli ha fruttato oltre $10.000.000+ negli ultimi anni.
In questa deep run e’ piu’ probabile che Moorman stia giocando il suo poker piu’ aggressivo.
E’ a conoscenza che Gags e’ un giocatore solido in grado di foldare buone mani, bluffera’ quindi piu’ spesso. Avra’ inoltre piu’ combinazioni di value hands quando giochera’ con maggiore concentrazione.

Credo si debba optare per il check\fold su questo turn, perche’ non credo Moorman faccia check back al river abbastanza spesso con mani che battiamo, e non possiamo callare una bet al river.

 

Fonte : http://www.pokerheadrush.com/2013/03/06/gags30-vs-moorman1/

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.