Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
Poker Chips

MTT – Tornei multi-day – Andrew Brokos

Andrew Brokos – Two Plus Two Magazine, Vol. 8, No. 4

 

I direttori di tornei hanno ascoltato le richieste dei giocatori. Le strutture dei tornei di poker, sia live che online, continuano a diventare sempre piu’ deep. Questo significa che esistono piu’ opportunita’ che mai, ad una moltitudine di stakes, di giocare tornei con durata di piu’ giorni.
Con le World Series of Poker dietro l’ angolo, ho pensato non ci fosse periodo migliore per scrivere un articolo sul come prepararsi ad un evento simile.

Il dibattito sul sopravvivere contro l’ accumulare chips non puo’ essere piu’ rilevante che in questi eventi ben strutturati.
Se siete uno dei migliori giocatori del field, una struttura deep vi garantira’ molte occasioni per poter sfruttare il vostro vantaggio in termini di skill.
Questo significa che potrebbe essere una buona idea evitare spot marginali in cui mettere a repentaglio la vostra sopravvivenza nel torneo o giocarsi una parte rilevante del vostro stack, dato che perdere in queste occasioni comprometterebbe la vostra possibilita’ di sfruttare molti spot profittevoli che vi si presenteranno in futuro.

 

Restare fuori dai guai

A causa della natura del no-limit hold’ em, ogni vostra chip puo’ essere minacciata in ogni momento.
Per questo motivo dovreste essere rapidi ad anticipare ed evitare spots in cui potreste venirvi a trovare di fronte ad una decisione difficile in un grosso pot.
Una buona regola generale da seguire e’ che, se non sarete a vostro agio nell’ affrontare una grossa bet in una street futura, non dovreste allora callare una grossa bet nella street attuale.
Se pensate di poter andare ai resti profittevolmente nella street attuale, allora raisate; Altrimenti, foldate.

Il call e’ un’ opzione percorribile soltanto se avete motivo di pensare che le vostre decisioni sulle streets future saranno nella maggior parte dei casi semplici. Questo potrebbe essere il caso di un draw con molte carte che migliorerebbero la vostra mano.In questa situazione, potete callare con l’ intenzione di foldare quando non migliorate la vostra mano.

Una buona read potrebbe a sua volta semplificare le decisioni future. Contro un avversario eccessivamente aggressivo, potreste sentirvi a vostro agio nella street successiva non solo per via della mano molto forte che avete, ma per la certezza che l’ avversario bluffera’ abbastanza spesso dal rendere la vostra giocata profittevole.
Analogamente, un avversaio molto tight e straightforward, vi porterebbe ad un fold molto semplice nel caso bettasse ancora nella street successiva. Quindi, pensando di avere le odds corrette contro il range dell’ avversario nella street attuale, potete callare con l’ intenzione di foldare ad un ulteriore grossa bet.

Se pensate che in una street successiva vi troverete ad affrontare una decisione difficile, e’ meglio limitare direttamente le perdite e foldare immediatamente. Al peggio, commetterete un piccolo errore in un piccolo pot, che e’ comunque migliore di un grosso errore in un grosso pot piu’ avanti.

Ad esempio, immaginate che alla prima mano di un torneo con stacks di partenza di 10,000 chips, un giocatore molto forte apre con un raise a 200, lo 3-bettate a 600 con Ks Kc, e lui calla.
Il vostro avversario check-calla una bet di 800 su di un flop Jh Th 5s, per poi uscire bettando 2,000 su di un turn 6h.
Senza alcuna read o tell che dicano altrimenti, dovreste foldare.

Certo, forse e’ un bluff. Potrebbe avere KQ, Q9, 98, AQ, o AK. Potrebbe stare trasformando 65 in un bluff. Potrebbe pensare di stare value bettando AJ. Potrebbe pero’ anche avere un flush, nel qual caso sareste drawing dead.

Il punto e’ che non potete saperlo. Potrebbe facilmente bettare la maggior parte delle sue chips al river, e dovreste quindi foldare. Anche il Kd, la miglior carta nel mazzo, non sarebbe abbastanza buona per giustificare un call. Meglio limitare le perdite e foldare adesso che finire in una difficile situazione con in gioco la vostra sopravvivenza nel torneo.

Non e’ questione di foldare in spots che potrebbero essere leggermente profittevoli. E’ questione di evitarli in primo luogo, in modo da non dover fare dei fold che danneggiano la vostra equity.

 

Prevenire

Una grossa parte del problema dell’ esempio precedente e’ che ci si e’ andati a scontrare con un giocatore forte, capace di mettervi in spot difficili come questo.
In questo caso, non c’ era molto che avreste potuto fare per evitarlo : Avevate la posizione, una mano fortissima, ed avete fatto un buon re-raise. L’ avversario e’ tuttavia riuscito a trovare il modo di rendervi la vita difficile in ogni caso. Questo e’ quello che lo rende un giocatore forte.

Anche se non avreste dovuto comportarvi diversamente in questo caso, non dovreste di certo cercare di scontrarvi ancora con questo giocatore, anche con il vantaggio della posizione.
Ci sono da sei ad otto altri giocatori al vostro tavolo e centinaia ancora nel torneo che opporranno meno resistenza.
Il vostro obiettivo e’ di sopravvivere abbastanza a lungo dal potervi trovare a giocare con loro, ed outplayarli.

Andare a cercare un avversario difficile pregiudica direttamente questo obiettivo. Anche se non vi costa la sopravvivenza nel torneo, puo’ costarvi chips che avrebbero potuto essere investite piu’ profittevolmente contro altri giocatori peggiori nel torneo.
Nei tornei di poker le vostre chips sono una risorsa limitata, quindi perdere un pot non rappresenta soltanto una perdita di chips ma anche di future opportunita’ di investire queste chips.
Quando non potete evitare uno scontro con il miglior giocatore al tavolo, scegliete i vostri investimenti saggiamente, seguendo queste linee guida :

  • Giocate in posizione
    Siete molto piu’ al sicuro in posizione che fuori. I vostri standard nel giocare fuori posizione contro il giocatore piu’ forte al tavolo dovrebbero essere ancora piu’ rigorosi di quelli nel giocare in posizione.
    Come abbiamo gia’ visto, un fold tight in una delle prime street e’ preferibile ad un errore in un grosso pot in una late street.
  • Evitate decisioni difficili 
    Coppie basse e medie sono relativamente facili da giocare, anche da fuori posizione.
    Con un set, avete praticamente sempre una mano molto forte. Senza un set, avete praticamente sempre un facile fold.
    Se volete 3-bettare dal vostro bottone, mani che possono chiudere straights o flushes, o anche draws a straights o flushes (A5s, T9s) sono preferibili a mani che chiudono coppie marginali (KJo, 88).
    Potreste riuscire a giocare profittevolmente queste mani problematiche contro giocatori scarsi, ma contro il vostro avversario piu’ forte, limitatevi a decisioni semplici.
  • Non slowplayate
    Anche quando avete una mano forte, sara’ molto difficile confondere un avversario forte e portarlo a commettere grossi errori.
    Come abbiamo visto, esiste una reale possibilita’ che l’ avversario trovi un modo di outplayarvi anche quando sembra abbiate ogni vantaggio nella mano.
    Contro avversari difficili, e’ spesso meglio garantirsi un risultato immediato che sperare di creare una situazione migliore piu’ avanti.
    Bettate e raisate quando siete sicuri di avere la mano migliore.
    Nel giocare heads-up, avreste bisogno di bilanciare il vostro gioco ed essere tricky contro un avversario molto forte, ma in una situazione con molti giocatori scarsi da cui trarre maggiore vantaggio, dovreste essere soddisfatti nel vincere un piccolo pot con poco rischio.

 

Affrontare un tavolo difficile

Cosa fare se finite in uno dei tavoli piu’ difficili del torneo, con molti giocatori molto bravi e nessun giocatore particolarmente scarso ?
La prima domanda da porsi e’ quando verrete cambiati di tavolo.

Se cambierete tavolo in poche ore, dovreste semplicemente giocare molto tight come descritto in precedenza, cosi’ da conservare le vostre risorse per un tavolo piu’ semplice.
La bella cosa di questi tornei ben strutturati e’ che pagare qualche ora di blinds durante il Day 1 non impatta pesantemente sul vostro stack. Sedetevi comodi e provate ad imparare una cosa o due dai giocatori migliori di voi al tavolo.

Se il vostro tavolo rimarra’ tale per molto tempo, dovreste comunque continuare a restare calmi e tight finche’ siete deep-stacked. Ricordate che l’ edge di skill di un giocatore migliore di voi si amplifica quando gli stacks sono deep.
Quando non potete evitare giocatori forti, aspettate almeno che il vostro stack sia piu’ piccolo prima di giocare con loro.

Questa e’ un’ altra forma del lasciare un piccolo edge nella speranza di trovarne uno piu’ grande piu’ avanti. Potete aspettarvi migliori risultati contro giocatori piu’ forti quando il vostro stack e’ piu’ piccolo, e mettervi in uno spot difficile con stacks deep potrebbe pregiudicare il vostro arrivo a quella fase del torneo.
Giocare molto tight durante i primi livelli potrebbe inoltre aumentare le possibilita’ di successo dei vostri bluffs quando aprite.

In uno dei giorni successivi al primo nel torneo, potreste non avere il lusso di poter aspettare di essere spostati in un altro tavolo per qualche ora. Avrete, tuttavia, il beneficio dell’ avere uno stack piu’ piccolo e piu’ semplice da giocare.

Dovreste inoltre valutare se il vostro tavolo e’ effettivamente molto piu’ difficile degli altri.
Nell’ avanzare nel torneo, i giocatori piu’ scarsi diminuiranno ed il field diventera’ piu’ duro.
Potrebbe essere che il vostro tavolo non e’ affatto piu’ difficile degli altri, e che non c’ e’ piu’ abbondanza di giocatori scarsi da sperare di trovare al tavolo successivo.
In questo caso, potete togliere la sopravvivenza nel torneo dalla testa dei vostri pensieri ed iniziare a prendere ogni edge che riuscite a trovare, perche’ ne avrete bisogno.

 

– Andrew Brokos – Two Plus Two Magazine, Vol. 8, No. 4
Fonte : http://www.twoplustwo.com/magazine/issue88/andrew-brokos-surviving-a-multi-day-tournament.php

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.