Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
Poker Gangster

Perchè alcuni idioti ottengono risultati migliori dei vostri – David Sklansky

David Sklansky – Two Plus Two Magazine – Vol. 7 No. 7

 

Indice dei contenuti

01. Introduzione
02. Perche’ alcuni idioti ottengono risultati migliori dei vostri 
02a. Abilita’ nel leggere le mani degli avversari
02b. Portare gli altri a giocare male
02c. Quarta street
02d. Istinto veloce ed accurato
02e. Eliminare gli errori
02f. Concentrazione
02g. Nessun tilt
02h. Game selection 

03. Conclusioni

 

01. Introduzione

Okay, potrebbero non essere completamente idioti, ma di certo molte cose stupide escono dalle loro bocche (o penne) nel parlare di poker.
Sono ovviamente confusi riguardo la logica, non sanno come calcolare le probabilita’, ed hanno letto poco o nulla riguardo il gioco.
Ma vincono comunque piu’ di voi.
Alcuni battono addirittura stakes che non prendereste nemmeno in considerazione di giocare.
Com’e’ possibile?

Prima di continuare, lasciatemi dire che la larga maggioranza dei giocatori non pensanti, ignoranti in termini di poker sono in realta’ chiaramente perdenti.
I pochi che sopperiscono alla loro ignoranza sono fondamentalmente casi isolati.

Studiare il gioco del poker in modo disciplinato aumenta le vostre possibilita’ di successo di almeno dieci volte.
L’ unica ragione per cui il 90% dei migliori giocatori non sono tipi studiosi (e’ piu’ il 50%) e’ che essi rappresentano una minoranza dei giocatori aspiranti.
E’ tuttavia ancora sorprendente che ogni grande giocatore riesca ad ottenere quello che ottiene senza avere le conoscenze che alcuni dei suoi avversari (e voi) hanno. Di nuovo, com’ e’ possibile?

Un ovvia ragione, naturalmente, e’ che alcuni di questi giocatori conoscono piu’ cose di quanto dicono di sapere.
Un giocatore di tornei famoso, di grande successo, ha dichiarato pubblicamente di non aver mai letto un libro di poker, salvo poi rivelarmi privatamente di aver letto tutti i miei !

Rimangono pero’ ancora molti giocatori professionisti vincenti che non sanno nulla di sillogismi logici, non sanno calcolare le odds, e non hanno alcuna idea di cosa sia la teoria dei giochi. Eppure ottengono risultati migliori dei vostri.

La ragione per cui questo accade e’ che la conoscenza non e’ la cosa piu’ importante quando si tratta di vincere a poker.

Pensavate la pensassi in modo diverso?

La ragione per cui insisto sulla conoscenza e’ che questa e’ l’ unica cosa che puo’ sempre essere insegnata.
Non esistono scuse per non acquisire questa conoscenza.

Inoltre, a parita’ (o quasi) di condizioni, il giocatore con la conoscenza otterra’ risultati migliori di quello senza.
Tuttavia, e’ del tutto possibile che qualcuno con molta conoscenza sul poker non sia altrettanto bravo negli altri aspetti del gioco.
Analizziamo questi aspetti uno ad uno.

 

02. Perche’ alcuni idioti ottengono risultati migliori dei vostri

02a. Abilita’ nel leggere le mani degli avversari

Ai limiti alti, questa e’ l’ abilita’ piu’ importante da avere.
Tutti giocano piu’ o meno bene. Coloro che meglio riescono a leggere la mano dei loro avversari sono quelli che battono il livello.
Quando dico “leggere” le mani, intendo il farlo sia attraverso l’ analisi di come una mano viene giocata (il metodo comune), che attraverso il metodo meno affidabile del leggere i tells o lo stato mentale di una persona (ad esempio, e’ tilt?).
Esistono alcuni giocatori poco competenti ma particolarmente talentuosi nel leggere le mani, il che compensa molti dei loro difetti.

 

02b. Portare gli altri a giocare male

E’ noto come il giocare in modo eccezionale contro il giocare bene sia meno profittevole rispetto al giocare bene contro il giocare male.
Per questo, un buon giocatore che riesce ad indurre gli avversari a giocare male vincera’ piu’ di un giocatore eccezionale che non ha questo talento.
In realta’, non e’ sempre questione di talento. A volte il semplice comportamento naturale o l’ aspetto di un giocatore manda dei segnali agli avversari che li fara’ giocare o troppo loose o troppo tight o in qualche modo male contro questo giocatore.
Queste tecniche possono coinvolgere sia l’ aspetto fisico che il comportamento cosi’ come tattiche specifiche in una mano.

Un esempio e’ rappresentato dai giocatori che giocano molto loose nei primi round di una partita a no-limit per aumentare la probabilita’ che le loro grosse bet vengano chiamate piu’ avanti.
Un altro e’ un giocatore che da’ l’ impressione di giocare in modo estremamente tight in una partita limit per preparare le basi di un bluff.

Una giocatrice di fama internazionale mi ha confidato di pensare che la mia conoscenza ed anche la mia tecnica ad un tavolo da poker sia leggermente superiore alla sua, ma che avrebbe comunque continuato a vincere piu’ di me per via del fatto che gli altri giocatori giocano peggio contro di lei.
Come darle torto.

 

02c. Quarta street

Quando parlo di “quarta street” mi rifersco all’ hold’em. Nel caso del seven-card stud parlerei di quinta e sesta street.
In queste street accadono spesso situazioni difficili nelle quali la giocata corretta, tutt’ altro che ovvia, e’ il raisare un giocatore che ha bettato.
Questi raises non-ovvi hanno piu’ probabilita’ di verificarsi in pots multiway, ma accadono anche situazioni heads-up.
Non e’ questo il momento di analizzare in dettaglio il quando questi raises con mani dubbie sono corretti.
Tuttavia, dato che accadono in situazioni in cui sono gia’ presenti molti soldi nel pot, dovrebbe risultare ovvio come l’ abilita’ nel riconoscere queste situazioni e’ molto remunerativa.
Anche se e’ possibile studiare ed imparare quando queste situazioni particolari si verificano, esistono alcuni giocatori che sembrano avere un talento istintivo nel riconoscerle.

Questi primi tre punti rappresentano le cose che consentono di solito ad alcuni giocatori di poker “stupidi” di ottenere risultati migliori di quelli con piu’ conoscenza.

 

02d. Istinto veloce ed accurato

Esistono alcuni giocatori che non conoscono nel dettaglio il calcolo delle probabilita’, ma che riescono tuttavia ad ottenere a mente una stima molto precisa delle probabilita’.
In effetti, alcuni di loro batterebbero la maggior parte degli studenti di matematica nel dover stimare rapidamente una probabilita’, piuttosto che calcolarla.
Lo stesso vale per il capire la tattica logicamente corretta nel corso della partita.

 

02e. Eliminare gli errori

Ho gia’ parlato in passato di questa cosa.
A volte avere una conoscenza limitata e’ una cosa pericolosa.
Ho visto spesso giocatori scarsi fare grandi giocate, ma farle per le ragioni sbagliate.
Normalmente si tratta del bettare una mano che un buon giocatore non betterebbe.
Di nuovo, non voglio entrare nei dettagli.
Sono a conoscenza comunque di molti giocatori che fanno molte di queste giocate corrette per le ragioni sbagliate.
Un paio di questi sono anche vincenti per via di questo.

 

02f. Concentrazione

Questo punto da solo non e’ sufficiente nel trasformare un giocatore che non ha studiato in un vincente.
Tuttavia, potrebbe essere una ragione per cui qualcuno leggermente meno preparato di voi potrebbe ottenere risultati migliori dei vostri.
Siete al corrente che dovreste guardare tutte le mani, anche quelle che non state giocando. Lo fate ?

 

02g. Nessun tilt

Anche quest punto non e’ qualcosa che puo’ da solo trasformare un giocatore scarso in un vincente.
Tuttavia questa potrebbe essere una ragione plausibile per cui la vostra migliore conoscenza non porta con se’ migliori risultati. Giocano sempre al meglio. Voi non lo fate.

 

02h. Game selection

A differenza degli ultimi due punti, la game selection e’ spesso una ragione per cui un giocatore scarso (inclusi quelli che sono scarsi a causa di cattive abitudini di studio) ottiene risultati migliori di un giocatore preparato.
E’ cosa comune vedere l’ ego bloccare dei buoni giocatori. Vedo spesso molti dei miei migliori studenti grindare ad un tavolo terribile $80-$160 al Bellagio, per circa $50 all’ ora, quando potrebbero invece vincere facilmente $90 all’ ora a qualche metro di distanza ad un tavolo $30-60.
Esistono alcuni giocatori “book-dumb”, ma “street-smart”, che non commettono mai questo errore.

 

03. Conclusioni

Credo che i punti descritti comprendano tutte le possibili ragioni per cui voi, dedicati studiosi, giocatori di poker intelligenti potreste non ottenere risultati tanto buoni quanto alcuni giocatori piu’ istintivi che ignorano in modo imbarazzante cose che dovrebbero sapere.
Spero che questo articolo vi suggerisca alcune indicazioni per cercare di migliorarvi.
Non avete la garanzia di avere successo perche’ alcuni giocatori istintivi hanno un grande talento per il gioco che voi potreste non avere.
Questo e’ particolarmente vero nel poker no-limit.
Ma, come ho detto in precedenza, a parita’ di condizioni, il giocatore non la migliore conoscenza avra’ la meglio.
Infine, si, coloro che rifiutano di passare alcune settimane per ottenere questa conoscenza, indipendentemente dai loro risultati attuali, sono sul serio idioti.
– David Sklansky – Two Plus Two Magazine, Vol. 7, No. 7
Fonte : http://www.twoplustwo.com/magazine/issue79/david-sklansky-poker-gaming-life.php

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.