Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
cards-fly

PLO – Guida alle Starting Hands

A prescindere dal vostro stile di gioco, il successo nel PLO dipende largamente dalla scelta delle mani di partenza.

Rispetto all’ Hold’em ricevete il doppio delle carte, e’ quindi necessario giocare le mani con la maggiore equity possibile.
I vostri avversari avranno pairs e potenziali combo-draws. Se non avrete le stesse possibilita’, inizierete la mano in svantaggio, affidandovi in gran parte alla fortuna per recuperare.

Le seguenti, se double-suited, sono le 30 mani di partenza piu’ forti nell’ Omaha :

(1) A-A-K-K(2) A-A-J-T(3) A-A-Q-Q(4) A-A-J-J(5) A-A-T-T(6) A-A-9-9
(7) A-A-x-x(8) J-T-9-8(9) K-K-Q-Q(10) K-K-J-J(11) K-Q-J-T(12) K-K-T-T
(13) K-K-A-Q(14) K-K-A-J(15) K-K-A-T(16) K-K-Q-J(17) K-K-Q-T(18) K-K-J-T
(19) Q-Q-J-J(20) Q-Q-T-T(21) Q-Q-A-K(22) Q-Q-A-J(23) Q-Q-A-T(24) Q-Q-K-J
(25) Q-Q-K-T(26) Q-Q-J-T(27) Q-Q-J-9(28) Q-Q-9-9(29) J-J-T-T(30) J-J-T-9

 

 

 

 

Come potete vedere, analogamente all’ Hold’em, le coppie alte continuano ad avere molto valore. L’ unica differenza e’ che hanno bisogno di avere possibilita’ di re-draw.

Questo e’ il motivo per cui A-A-J-T double-suited e’ la second-best hand, davanti a AA-QQ double-suited. Avere J-T al posto di QQ consente di avere molto piu’ potenziale di straight.

E’ cruciale comprendere come si distribuisce l’ equity nelle starting hands dell’ Omaha.
Nell’ Hold’em, la mano migliore (AhAs) ha l’ 83% di equity preflop contro la second-best hand (KhKs).
Nell’ Omaha la mano migliore (Ah As Kh Ks) ha soltanto il 33% di vittoria (41% di pareggio) contro la second-best (Ad Ac Td Jc). Esiste soltanto un edge del 6% per la miglior mano di partenza di vincere contro la seconda nell’ Omaha, rispetto al 66% dell’ Hold’em.

Piu’ si scende nella lista delle starting hands dell’ Omaha, piu’ l’ edge di AA-KK si fa sentire. Se confrontate Ah As Kh Ks con Kd Kc Jd Jc, la prima avra’ il 69% di possibilita’ di vittoria.

Anche se questo edge del 39% rappresenta un miglioramento significativo rispetto al 6% del confronto precedente, facendo lo stesso confronto nell’ Hold’em (miglior starting hand (Ac Ah) contro la decima miglior starting hand (Ad Td)), l’ edge risultera’ del 73%.

 

Come l’ equity influisce sul gioco

Questa distribuzione dell’ equity nell’ Omaha si traduce nell’ impossibilita’ per i giocatori di avere un edge marcato contro i loro avversari. Vi troverete raramente con piu’ del 60% di equity heads-up, e con ulteriori giocatori nella mano la vostra equity diminuira’ drasticamente.

Questo significa che e’ possibile avere un edge nell’ Omaha.

Il gioco puo’ essere battuto ed essere profittevole per un giocatore vincente. Ma anche un giocatore vincente si trovera’ ad affrontare swings estremi.

E’ facile comprendere la quantita’ di varianza che dovreste aspettarvi nell’ Omaha immaginando una partita heads-up di Hold’ em nella quale finite ai resti preflop ogni mano contro il vostro avversario, voi con AK e lui con QT.

Anche avendo la mano migliore, cosi’ come la certezza di vincere nel long run, QT ha il 34% di vittoria, il che significa che il vostro avversario vincera’ il pot piu’ di un terzo delle volte. Questo comportera’ moltissima varianza in ogni vostra sessione.

E’ molto difficile hittare un flop ad Omaha che vi consenta di avere molto piu’ del 60% di equity.
Esistono semplicemente troppe possibilita’ di draws per potersi trovare in tale situazione.

Per questo motivo, il successo nell’ Omaha impone che il giocatore segua le seguenti tre strategie :

1. Scegliere le starting hands molto accuratamente
Semplicemente, non potete permettervi di giocare mani costantemente inferiori a quelle dei vostri avversari. E’ troppo difficile recuperare postflop.

2. Value-bet 
E’ raro avere un edge marcato sul field nell’ Omaha; Quando lo avete, dovete estrarre il massimo valore possibile.

3. Minimizzare le perdite 
E’ imperativo perdere il minimo possibile, e vincere il massimo.

E’ semplicemente impossibile giocare ad Omaha senza varianza, quindi piuttosto che combatterla dovete fare in modo che la varianza lavori per voi. Dovete riuscire a fare in modo che gli inevitabili downswings risultino tanto piccoli quanto umanamente possibile, l’ opposto ovviamente per gli upswings.

Ogni opportunita’ che perdete per estrarre valore da modo ai vostri downswings di avere un impatto maggiore sui vostri risultati long-term.

 

Preflop Raising

Alcuni giocatori si domandano perche’ raisare preflop nel PLO, dato che, avendo un edge molto piccolo, farlo non ottiene altro risultato che aumentare la varianza. Questo mind-set e’ tecnicamente corretto, ma dannoso per il vostro gioco.

Raisare preflop aumentera’ la varianza, dato che vi portera’ a giocare pot piu’ grandi. Ma se avete una mano con un edge, indipendentemente dalla sua grandezza, e’ profittevole nel long run massimizzare la dimensione del pot a quel punto.
Piu’ soldi farete mettere ai vostri avversari nel pot quando avrete un vantaggio di equity, piu’ soldi guadagnerete long term. Non potete permettervi di lasciarvi sfuggire alcuna opportunita’ di estrarre valore quando avete un vantaggio di equity; Farlo vi costerebbe moltissimi soldi nel long term.

 

Un consiglio per i principianti

Se state imparando il gioco, o volete semplicemente ripassare le basi dell’ Omaha, dovreste semplicemente limitarvi al giocare soltanto mani di partenza molto valide. Ogni mano della lista proposta in precedenza e’ molto forte, anche se non double-suited.

Oltre a queste mani, le uniche mani che raccomanderei ad un principiante di giocare sarebbero le 4-connected, tipo 8-9-T-J. Mani come queste vi consentiranno in genere di chiudere mani molto forti o molto deboli al flop, rendendo quindi difficile il commettere errori gravi con esse.

Giocando mani piu’ deboli ad un full table di Omaha, tipo Ah Ks 4c Tc, inizierete a perdere soldi.
E’ necessario avere reads molto solide sul gioco e sui vostri avversari per poter giocare mani simili profittevolmente nell’ Omaha.

 

Fonte : http://www.pokerlistings.com/strategy/potlimit-omaha-starting-hands

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.