Likes Likes:  0

Visualizza Risultati Sondaggio: la teoria dell' evoluzione è vera o falsa?

Partecipanti
26. Non puoi votare in questo sondaggio
  • vera

    22 84.62%
  • falsa

    4 15.38%
Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 51

Discussione: teoria dell' evoluzione: vera o falsa?

  1. #1
    Scandinavian LAG L'avatar di xplosive
    Registrato il
    Dec 2012
    Posts
    861
    Likes (Given)
    35
    Likes (Received)
    175

    Predefinito teoria dell' evoluzione: vera o falsa?

    http://it.wikipedia.org/wiki/Evoluzione

    In biologia, con il termine evoluzione, si intende il progressivo ed ininterrotto accumularsi di modificazioni successive, fino a manifestare, in un arco di tempo sufficientemente ampio, significativi cambiamenti morfologici, strutturali e funzionali negli organismi viventi.

    Il processo graduale è comune tra gli animali, mentre nelle piante si può verificare la speciazione improvvisa per poliploidia, qui non considerata. L'evoluzione graduale [senza fonte]si basa sulla trasmissione del patrimonio genico di un individuo alla sua progenie e sull'interferenza in essa frapposta dalle mutazioni casuali. Sebbene i cambiamenti tra una generazione e l'altra siano generalmente piccoli, il loro accumularsi nel tempo può portare un cambiamento sostanziale nella popolazione, attraverso i fenomeni di selezione naturale e deriva genetica, fino all'emergenza di nuove specie.

    Le affinità morfologiche e biochimiche tra diverse specie e le evidenze paleontologiche confermano che tutti gli organismi derivino, attraverso un processo di divergenza, da progenitori ancestrali comuni.

    L'evoluzione delle specie è uno dei pilastri della biologia moderna. Nelle sue linee essenziali, è riconducibile all'opera di Charles Darwin, che vide nella selezione naturale il motore fondamentale dell'evoluzione della vita sulla Terra. Ha trovato un primo riscontro nelle leggi di Mendel sull'ereditarietà dei caratteri nel secolo XIX, e poi, nel XX, con la scoperta del DNA e della sua variabilità. Se i princìpi generali dell'evoluzione sono consolidati presso la comunità scientifica, aspetti secondari sono ancora ampiamente dibattuti, e costituiscono un campo di ricerca estremamente vitale.

    La definizione del concetto di evoluzione ha costituito una vera e propria rivoluzione nel pensiero scientifico in biologia, e ha ispirato numerose teorie e modelli in altri settori della conoscenza.
    For us to live any other way was nuts. Uh, to us, those goody-good people who worked shitty jobs for bum paychecks and took the subway to work every day, and worried about their bills, were dead. I mean they were suckers. They had no balls.

  2. #2
    Monkey Tilt L'avatar di ciochi
    Registrato il
    Oct 2011
    Posts
    1,558
    Likes (Given)
    325
    Likes (Received)
    443

    Predefinito

    quali sono gli aspetti secondari su cui si discute che metterebbero in dubbio la validità della teoria?
    ALuckyguy: T2
    TopGrinder:T2????
    ALuckyGuy:Z5

  3. #3
    Moderatore L'avatar di cesko
    Registrato il
    Sep 2007
    Posts
    1,578
    Likes (Given)
    9
    Likes (Received)
    340

    Predefinito

    quale è la domanda?

    questa teoria non è ne' vera ne' falsa, in quanto teoria scientifica non pretende di dare una verità assoluta, è testabile e falsificabile in qualsiasi momento; ad oggi rimane il modello che meglio sembra interpretare il vero tra quelli disponibili.
    ( . ) ٩(-̮̮̃ -̃)۶ ( . ) | eta gero asko, askatasun garaiak

  4. #4
    Calling Station
    Registrato il
    Jul 2013
    Posts
    163
    Likes (Given)
    78
    Likes (Received)
    23

    Predefinito

    Come dice Cesko per l'epistemologia moderna non si può determinare se una teoria è vera ma si può solo discernere in affermazioni scientifiche cioè falsificabili e non (tautologie).

    Oggigiorno non si possono avere più dubbi sulla teoria dell'evoluzione di quanti se ne abbia sul fatto che la terra è rotonda: da quando è stata formulata ogni nuova evidenza scientifica dovuta all'aumento di tecnologie l'ha sempre rafforzata e mai messa in dubbio.

    "Un altro aspetto curioso della teoria dell'evoluzione è che tutti pensano di capirla!"

    Mi lascia sconcertato come ancora oggi sia poco diffusa/capita da tutti mentre dovrebbe essere l'abc come il fatto che la luna ruota intorno alla terra.

    Molte persone ignorano proprio le basi (mutazione casuale+selezione ambientale) e anche tra le altre questi sono i 3 errori più diffusi che ho riscontrato nella comprensione della teoria dell'evoluzione:

    1) Confondere lo scopo con la causa: questo da luogo a tutti i modi di pensare prossimi al darwinismo sociale/edonismo.
    Nella teoria dell'evoluzione sopravvivenza e riproduzione non sono lo scopo del processo (la vita), ne sono la causa che fa si che tutto ciò che esiste tenda a sopravvivere e riprodursi (ciò che non lo fa o è scomparso o scomparirà a breve) ma il processo è senza scopo.

    Attribuire una forza di volontà ai geni è una cosa che vedo fare spesso e che pur essendo un modo rapido per spiegare dei meccanismi se l'interlocutore non ha chiaro l'artificio si rischia che possa fraintendere tutto: nessun gene vuole riprodursi, semplicemente quelli che vediamo sono solo quelli che lo fanno e per questo esistono ancora.

    2) Considerare la specie/i gruppi/le famiglie/l'individuo come unità base dell'evoluzione: l'unità base sono i geni stop. Questo per l'individuo comporta una pulsione altruistica in quanto condivide una parte dei geni con gli altri della sua specie (in particolare con i familiari) e una egoistica in quanto una parte dei suoi geni sopravvive e si riproduce solo mediante di lui.

    3)Ignorare completamente la selezione intraspecifica e la selezione sessuale considerando solo quella interspecifica: e quindi di come le strategie +ev short-term battano spesso quelle +ev mid-long term portando a successivi colli di bottiglia (qualche analogia con la politica?).

  5. #5
    Monkey Tilt L'avatar di ciochi
    Registrato il
    Oct 2011
    Posts
    1,558
    Likes (Given)
    325
    Likes (Received)
    443

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MasterChef Visualizza Messaggio
    3)Ignorare completamente la selezione intraspecifica e la selezione sessuale considerando solo quella interspecifica: e quindi di come le strategie +ev short-term battano spesso quelle +ev mid-long term portando a successivi colli di bottiglia (qualche analogia con la politica?).
    la spiegheresti meglio plz? ty
    ALuckyguy: T2
    TopGrinder:T2????
    ALuckyGuy:Z5

  6. #6
    Scandinavian LAG L'avatar di UnNiubbo
    Registrato il
    Sep 2009
    Località
    Bari
    Posts
    731
    Likes (Given)
    23
    Likes (Received)
    520

    Predefinito

    La domanda, per come è posta, porta in primo piano un errore abbastanza comune (non relativo esclusivamente alla teoria evoluzionistica, ma qualsiasi teoria scientifica): l'estremizzazione binaria, o è vera o è falsa.

    E non c'è niente di più sbagliato.

    Una teoria scientifica non è altro che un modello, atto a descrivere un particolare aspetto di tutto ciò che ci circonda. Di conseguenza, avrà dei limiti, almeno finquando non saremo in grado di trovare l'"equazione definitiva" che sia in grado di descrivere tutto quanto senza possibilità di errori - il sacro graal della ricerca scientifica, diciamo.

    Per far capire, faccio un esempio relativo alla meccanica.

    Meccanica Newtoniana - è ancora oggi valida, per tutti quei fenomeni in cui 1+(v^2/c^2) è quasi uguale ad 1, o, detto in altro modo, quando le velocità in gioco sono parecchio più basse della velocità della luce nel vuoto. Modella quindi una porzione di universo, in cui non si risente degli effetti relativistici né tantomeno si considerano i fenomeni quantistici.
    Meccanica relativistica - è valida per tutti quei fenomeni non quantistici (quindi include anche il modello newtoniano, espandendolo).
    Meccanica quantistica - è in grado di descrivere come si comporta la natura nel molto piccolo, dal nanoscopico in giù. La relatività non è in grado di modellare i fenomeni a queste scale, così come la meccanica quantistica non è in grado di modellare i fenomeni a scale più grandi di quelle definite dalla costante di planck.

    In sostanza, queste 3 teorie non sono vere o false tout-court, ma hanno tutte un certo range entro cui sono valide, e altri ranges in cui non sono valide/non funzionano.

    Ergo anche la teoria evoluzionistica va considerata sotto quest'ottica: ad oggi, tale teoria è stata in grado di descrivere quello che siamo stati in grado di osservare a riguardo dell'evoluzione, senza sbagliare.

    Nel momento in cui, se mai ci sarà, osserveremo un fenomeno non spiegabile dall'attuale teoria, avremo due possibilità: trovare un'espansione di tale teoria che spieghi anche il nuovo fenomeno, o abbandonare tale teoria se non si riesce a trovare un'espansione che sia adeguata e coerente, in favore magari di un'altra teoria che spieghi tutto l'osservato (il precedente al fenomeno destabilizzante per l'attuale teoria e il fenomeno stesso).

    Chiaramente c'è anche la parte relativa alle predizioni di una teoria, ma anche qui la teoria dell'evoluzione, ad oggi, non sembra aver sbagliato nulla.

    E ricordate che c'è una linea che è sempre sottintesa in ogni teoria scientifica attualmente valida - "fino a prova contraria".
    Dimostrazione del "Se dopo 20 minuti non hai capito chi è il pollo del tavolo, vuol dire che sei tu":
    [01:18:02] Lorenzissimo: come mai se mi metto sit out si mettono sit out pure gli altri reg?


    [19:58:25] Lorenzissimo: ad avere una mano ogni tanto
    [19:58:32] Lorenzissimo: tipo un Ahi
    [19:58:36] Lorenzissimo: sarebbe buono

  7. #7
    Banned
    Registrato il
    Mar 2015
    Posts
    19
    Likes (Given)
    0
    Likes (Received)
    0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da UnNiubbo Visualizza Messaggio
    La domanda, per come è posta, porta in primo piano un errore abbastanza comune (non relativo esclusivamente alla teoria evoluzionistica, ma qualsiasi teoria scientifica): l'estremizzazione binaria, o è vera o è falsa.

    E non c'è niente di più sbagliato.

    .....................................

    Chiaramente c'è anche la parte relativa alle predizioni di una teoria, ma anche qui la teoria dell'evoluzione, ad oggi, non sembra aver sbagliato nulla.

    E ricordate che c'è una linea che è sempre sottintesa in ogni teoria scientifica attualmente valida - "fino a prova contraria".

    Concordo con te anche se...se vogliamo....fino in fondo.....

    ma no dai.




  8. #8
    Calling Station
    Registrato il
    Jul 2013
    Posts
    163
    Likes (Given)
    78
    Likes (Received)
    23

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ciochi Visualizza Messaggio
    la spiegheresti meglio plz? ty
    Sry ho liquidato la cosa frettolosamente e mi sono espresso male volevo dire "in alcuni casi portano addirittura a colli di bottiglia" il più delle volte queste pressioni si risolvono con equilibri stabili ma dove non si raggiunge l'ottimo di pareto per la specie, in realtà è un corollario del punto 2 su cui mi piace porre l'attenzione.

    Adesso spiego meglio quello che volevo dire con alcuni esempi.

    Pensiamo alla taglie di un animale che può diventare più piccola o più grande: in caso di scarsità di risorse la pressione ambientale tenderà a farla diventare più piccola, in caso di abbondanza tenderà a diventare più grande per non avere rivali ma con rivali non si intende solo predatori ma anche rivali all'interno della stessa specie. Infatti quando il cibo non è un limite è sempre meglio essere più grossi degli altri membri della propria specie per poterli sopraffare nella competizione sessuale, ma anche quando il cibo è un limite ci sarà ancora vantaggio a essere più grossi per poter prendere agli altri tutto quel poco che resta. Questo è un chiaro esempio di come a volte selezione ambientale interspecifica e intraspecifica possano avere due pressioni inverse. In questo caso ciò porterà "a sovrastimare la taglia dell'animale" che difronte a una leggera fluttuazione delle risorse disponibili potrebbe estinguersi facilmente.

    In tutte le specie dove vige la strategia riproduttiva dell'harem (cioè il maschio migliore che viene reputato migliore dalle femmine, si accoppia con tutte le femmine disponibili e non accudisce la prole) solitamente gli individui presentano un forte dismorfismo sessuale perché sulle femmine non agisce alcuna pressione sessuale (sono loro che scelgono, non devono essere scelte) quindi sulle femmine agisce solo la selezione ambientale (devono solo pensare a sopravvivere), pensiamo alle femmine di fagiano, pavone e altri uccelli (ma anche leonesse e mammiferi) sono efficienti, spesso dal manto mimetico. Mentre sui maschi che hanno come unico compito quello di essere scelti agisce una forte selezione sessuale che li porta a sviluppare manti più colorati e sviluppati a discapito della selezione ambientale (da quel punto di vista è uno spreco nel migliore dei casi nel peggiore un handicap perché sono prede più facili). Ora quando una specie si ritrova a questo punto (in genere ci arriva dopo aver passato un periodo dove la pressione ambientale era bassa - mancanza di predatori/competitors o dopo aver trovato un territorio pieno di risorse) è in balia di una deriva genetica che non può invertire da sola.
    Per un maschio è -ev (geneticamente) rinunciare alla coda perché il vantaggio in sopravvivenza non compensa lo svantaggio nella riproduzione, per una femmina è -ev scegliere maschi senza coda essendo una scelta in controtendenza perché anche se i figli vivranno di più non verranno scelti dalle altre femmine quindi un gene che fa scegliere in questo modo si estingue alla seconda generazione.
    Quindi basta una leggera flessione dell'ambiente circostante per estinguere la specie che necessiterebbe di moltissimo tempo per invertire il processo.

    Queste dinamiche viste dall'esterno avendo come base la specie fanno si che in natura nulla sia mai ottimizzato ma tutto sia efficiente quanto basta per esistere in quel determinato momento. (Potevo essere più chiaro ma spero si capisca bene)

  9. #9
    Calling Station L'avatar di EpicFoldGuy
    Registrato il
    Jul 2012
    Posts
    125
    Likes (Given)
    79
    Likes (Received)
    110

  10. #10
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,494
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8398

    Predefinito

    In effetti apro il thread e sento l'urlo della scimmia dentro "ERRORE EPISTEMOLOGICO DANGER DANGER". Cmq avete spiegato abb bene la questione da quel punto di vista quindi non mi dilungo ulteriormente a riguardo.

    2) Considerare la specie/i gruppi/le famiglie/l'individuo come unità base dell'evoluzione: l'unità base sono i geni stop. Questo per l'individuo comporta una pulsione altruistica in quanto condivide una parte dei geni con gli altri della sua specie (in particolare con i familiari) e una egoistica in quanto una parte dei suoi geni sopravvive e si riproduce solo mediante di lui.


    E' pure + complicato di così, perchè pare proprio che l'unità di base non siano i geni, perlomeno, non nel senso in cui intendiamo comunemente il termine gene. Tipo per capirci abbiamo tutto il problema del junk DNA. Forse l'unica cosa di cui siamo sicuri è che l'unità base siano le4 letterine (ma misteriosamente 1 shifta nell'RNA, quindi magari 5? mai capito il motivo).

    Insomma tutta la vita esiste allo "scopo" (oppure anche , "dato che esistono") di propagare GACT (U).
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  11. #11
    Antonius L'avatar di Gigaset
    Registrato il
    Oct 2010
    Posts
    10,042
    Likes (Given)
    4285
    Likes (Received)
    7446

    Predefinito

    siamo figli delle stelle

  12. #12
    Moderatore L'avatar di cesko
    Registrato il
    Sep 2007
    Posts
    1,578
    Likes (Given)
    9
    Likes (Received)
    340

    Predefinito

    bannato, penso che nessuno ne sentirà la mancanza
    ( . ) ٩(-̮̮̃ -̃)۶ ( . ) | eta gero asko, askatasun garaiak

  13. #13
    Monkey Tilt L'avatar di ilPIKARO91
    Registrato il
    Aug 2009
    Località
    London
    Posts
    1,381
    Likes (Given)
    760
    Likes (Received)
    228

    Predefinito

    Il darwinismo contiene fin troppe falle a cui non si riescono dare risposte concrete, tra queste le più conosciute sono gli "anelli mancanti".
    Egli sapeva che se non si fossero trovati dei fossili transizionali tra una specie e il suo stadio evolutivo successivo, la sua teoria avrebbe trovato moolte difficoltà.

    Come è possibile che ancora non si sia trovato un qualche fossile che possa confermare la transizione da uomo a scimmia? Secondo molti scienziati moderni, ovvero quelli che lavorano sul DNA (ai tempi di Darwin non si era ancora scoperto), non è stato trovato perchè non c'è!
    Su questo punto ci sarebbe da parlarne per ore, ma preferisco spiegare meglio con un esempio più chiaro a tutti.

    Altro caso: come sono nate le piante che fanno i fiori? Sembra banale, ma ancora non si sa la risposta. Fossili di piante risalenti a 300 milioni di anni fa' hanno rivelato che esse non producevano fiori,mentre quelle che vediamo tutti i giorni si.
    Copio adesso da un libro che sto leggendo:
    "In che modo le piante primitive prive di fioritura, che per millenni si sono riprodotte asessualmente, hanno potuto improvvisamente sviluppare le strutture richieste per la riproduzione sessuale?
    Secondo la teoria di Darwin è successo che una gimnosperma ha subito una mutazione e col passare del tempo si è trasformato in una pianta da fiore. Ma è davvero possibile? A questo punto dobbiamo ricordarci di un paio di cose: il trasferimento del polline dall'antera maschile allo stigma femminile deve aver luogo prima che ci siano piante da semi capaci di riprodursi sessualmente. La mutazione deve cominciare con una pianta,da qualche punto, in un preciso momento. Non c'erano insetti o altri animali specificatamente adatti a impollinare i fiori perchè prima non c'erano fiori. E' qui che crolla tutta la struttura che combina mutazioni, selezione naturale e gradualismo. Quando devono confrontarsi con il dilemma di un'organizzazione avanzata e del "gap" che separa la riproduzione asessuata da quella sessuale, i darwinisti sono soliti dire che in realtà l'evoluzione opera "troppo lentamente" perchè i punti di collegamento possano essere evidenti. Si tratta chiaramente di un "non sequitur", una falsa causa: se davvero agisse così lentamente, allora dovrebbe esserci un'enorme abbondanza di fossili capaci di dimostrare l'esistenza degli anelli mancanti.
    La selezione naturale non avrebbe mai imposto a una gimnosperma, per esempio una felce, di mutare improvvisamente e dotarsi di una nuova struttura che avrebbe richiesto gran parte dell'energia della pianta stessa senza avere peraltro alcuno scopo. Per dirla altrimenti, le piante prive di fioritura non possono aver gradualmente sviluppato le parti fiorifere un po' alla volta nel corso di dieci milioni di anni fino ad avere degli organi sessuali perfettamente sviluppati e funzionali. Ciò sarebbe infatti contrario alla stessa legge di selezione naturale di Darwin. ovvero la sopravvivenza della specie meglio adattata. Più isoliamo i passi logici affinchè la teoria possa definirsi corretta, più i problemi si sommano. "

    Inoltre molti biologi sono riluttanti riguardo all'eccessiva idea trainante del darwinismo sulla competizione, quando è più che evidente che la natura si basi molto di più sulla cooperazione tra organismi.

    Questo è solo un esempio, ma ce ne sarebbero molti altri da elencare e che meriterebbero ulteriori approfondimenti.

    Per concludere sono dell'idea che il darwinismo, così come le teorie meccanicistiche e materialistiche (tipo Newton), abbiano dato ai tempi delle risposte a loro modo convincenti, ma adesso, con la tecnologia e la conoscenza di cui disponiamo , ci stiamo rendendo conto che esse sono limitate e necessitano di essere completamente rivalutate (da Newton siamo passati ad Einstein, ma anche lui ha dei limiti come sappiamo.. chi e cosa ci sarà dopo?)

    A voi i commenti
    "è risaputo ormai che dietro ai forum ci sono vere lobby di gente sconosciuta, senza arte e nè pane"

    "Trout aveva scritto su un albero che faceva i soldi. Aveva come foglie i biglietti da venti dollari. I suoi fiori erano titoli di stato. I suoi frutti erano diamanti. Attirava gli esseri umani, che si ammazzavano tra loro intorno alle sue radici e così diventavano un ottimo fertilizzante."

  14. #14
    Monkey Tilt L'avatar di ciochi
    Registrato il
    Oct 2011
    Posts
    1,558
    Likes (Given)
    325
    Likes (Received)
    443

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ilPIKARO91 Visualizza Messaggio
    Il darwinismo contiene fin troppe falle a cui non si riescono dare risposte concrete, tra queste le più conosciute sono gli "anelli mancanti".
    Egli sapeva che se non si fossero trovati dei fossili transizionali tra una specie e il suo stadio evolutivo successivo, la sua teoria avrebbe trovato moolte difficoltà.

    Come è possibile che ancora non si sia trovato un qualche fossile che possa confermare la transizione da uomo a scimmia? Secondo molti scienziati moderni, ovvero quelli che lavorano sul DNA (ai tempi di Darwin non si era ancora scoperto), non è stato trovato perchè non c'è!
    Su questo punto ci sarebbe da parlarne per ore, ma preferisco spiegare meglio con un esempio più chiaro a tutti.

    Altro caso: come sono nate le piante che fanno i fiori? Sembra banale, ma ancora non si sa la risposta. Fossili di piante risalenti a 300 milioni di anni fa' hanno rivelato che esse non producevano fiori,mentre quelle che vediamo tutti i giorni si.
    Copio adesso da un libro che sto leggendo:
    "In che modo le piante primitive prive di fioritura, che per millenni si sono riprodotte asessualmente, hanno potuto improvvisamente sviluppare le strutture richieste per la riproduzione sessuale?
    Secondo la teoria di Darwin è successo che una gimnosperma ha subito una mutazione e col passare del tempo si è trasformato in una pianta da fiore. Ma è davvero possibile? A questo punto dobbiamo ricordarci di un paio di cose: il trasferimento del polline dall'antera maschile allo stigma femminile deve aver luogo prima che ci siano piante da semi capaci di riprodursi sessualmente. La mutazione deve cominciare con una pianta,da qualche punto, in un preciso momento. Non c'erano insetti o altri animali specificatamente adatti a impollinare i fiori perchè prima non c'erano fiori. E' qui che crolla tutta la struttura che combina mutazioni, selezione naturale e gradualismo. Quando devono confrontarsi con il dilemma di un'organizzazione avanzata e del "gap" che separa la riproduzione asessuata da quella sessuale, i darwinisti sono soliti dire che in realtà l'evoluzione opera "troppo lentamente" perchè i punti di collegamento possano essere evidenti. Si tratta chiaramente di un "non sequitur", una falsa causa: se davvero agisse così lentamente, allora dovrebbe esserci un'enorme abbondanza di fossili capaci di dimostrare l'esistenza degli anelli mancanti.
    La selezione naturale non avrebbe mai imposto a una gimnosperma, per esempio una felce, di mutare improvvisamente e dotarsi di una nuova struttura che avrebbe richiesto gran parte dell'energia della pianta stessa senza avere peraltro alcuno scopo. Per dirla altrimenti, le piante prive di fioritura non possono aver gradualmente sviluppato le parti fiorifere un po' alla volta nel corso di dieci milioni di anni fino ad avere degli organi sessuali perfettamente sviluppati e funzionali. Ciò sarebbe infatti contrario alla stessa legge di selezione naturale di Darwin. ovvero la sopravvivenza della specie meglio adattata. Più isoliamo i passi logici affinchè la teoria possa definirsi corretta, più i problemi si sommano. "

    Inoltre molti biologi sono riluttanti riguardo all'eccessiva idea trainante del darwinismo sulla competizione, quando è più che evidente che la natura si basi molto di più sulla cooperazione tra organismi.

    Questo è solo un esempio, ma ce ne sarebbero molti altri da elencare e che meriterebbero ulteriori approfondimenti.

    Per concludere sono dell'idea che il darwinismo, così come le teorie meccanicistiche e materialistiche (tipo Newton), abbiano dato ai tempi delle risposte a loro modo convincenti, ma adesso, con la tecnologia e la conoscenza di cui disponiamo , ci stiamo rendendo conto che esse sono limitate e necessitano di essere completamente rivalutate (da Newton siamo passati ad Einstein, ma anche lui ha dei limiti come sappiamo.. chi e cosa ci sarà dopo?)

    A voi i commenti
    interessante, a proposito ti cito questo
    A Gap in Charles Darwin Theory of Evolution Solved: Flowering Plants - ABC News
    e ti chiedo una cosa: nel frattempo che non risolviamo le lacune che tu dici sulla teoria dell'evoluzione, a cosa ci appoggiamo?
    ALuckyguy: T2
    TopGrinder:T2????
    ALuckyGuy:Z5

  15. #15
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,494
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8398

    Predefinito

    Te sei in strada. Dopo qualche ora sei a casa tua. Dato che non c'è un video con tutti i frame che ti riprendono tra la strada e casa tua, esiste il teletrasporto. La teoria della locomozione umana su gambe è fallace perchè non abbiamo le prove di tutti i casi intermedi , mentre il teletrasporto non può essere che vero dato che non puoi dimostrare che non c'è (dimostrami che non mi sono teletrasportato gnè gnè...).
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  16. #16
    Monkey Tilt L'avatar di ilPIKARO91
    Registrato il
    Aug 2009
    Località
    London
    Posts
    1,381
    Likes (Given)
    760
    Likes (Received)
    228

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ciochi Visualizza Messaggio
    interessante, a proposito ti cito questo
    A Gap in Charles Darwin Theory of Evolution Solved: Flowering Plants - ABC News
    e ti chiedo una cosa: nel frattempo che non risolviamo le lacune che tu dici sulla teoria dell'evoluzione, a cosa ci appoggiamo?
    Non sono uno scienziato, non ho i mezzi e la conoscenza per rispondere adeguatamente a questa domanda.
    Posso dirti che, in base ai libri che sto leggendo, andrebbero riviste un bel po' di cose su ciò che viene attualmente scritto sui libri scolastici.
    Ci sono varie teorie a cui ognuno può dare più senso rispetto a un'altra.
    Io personalmente condivido l'idea che ci stata una "matrice intelligente" che abbia influito sulla storia della Terra e soprattutto sull'evoluzione dell'uomo, e questo imo spiegherebbe molte cose a cui non si danno risposte.
    Poi ognuno è libero di credere a quello che vuole, pur sempre mantenendo rispetto verso le opinioni degli altri

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Te sei in strada. Dopo qualche ora sei a casa tua. Dato che non c'è un video con tutti i frame che ti riprendono tra la strada e casa tua, esiste il teletrasporto. La teoria della locomozione umana su gambe è fallace perchè non abbiamo le prove di tutti i casi intermedi , mentre il teletrasporto non può essere che vero dato che non puoi dimostrare che non c'è (dimostrami che non mi sono teletrasportato gnè gnè...).
    Hanno raccolto milioni di fossili di tutti i tipi e stranamente non trovano quelli più incisivi che spiegherebbero finalmente come sono andate le cose! Che sfiga eh!
    Non è che forse bisogna cercare risposte in altre teorie, fare studi di altri tipo (con quelli sul genoma e del DNA stanno facendo scoperte interessanti...)?
    Mi piace il confronto con altre idee, però apprezzerei che esso venga esposto con rispetto e basati su esempi calzanti, please.
    "è risaputo ormai che dietro ai forum ci sono vere lobby di gente sconosciuta, senza arte e nè pane"

    "Trout aveva scritto su un albero che faceva i soldi. Aveva come foglie i biglietti da venti dollari. I suoi fiori erano titoli di stato. I suoi frutti erano diamanti. Attirava gli esseri umani, che si ammazzavano tra loro intorno alle sue radici e così diventavano un ottimo fertilizzante."

  17. #17
    Calling Station
    Registrato il
    Jul 2013
    Posts
    163
    Likes (Given)
    78
    Likes (Received)
    23

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ilPIKARO91 Visualizza Messaggio
    Io personalmente condivido l'idea che ci stata una "matrice intelligente" che abbia influito sulla storia della Terra e soprattutto sull'evoluzione dell'uomo, e questo imo spiegherebbe molte cose a cui non si danno risposte.
    "Spiega tutto ma non prevede niente" cit.

  18. #18
    Monkey Tilt L'avatar di ciochi
    Registrato il
    Oct 2011
    Posts
    1,558
    Likes (Given)
    325
    Likes (Received)
    443

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ilPIKARO91 Visualizza Messaggio
    Non sono uno scienziato, non ho i mezzi e la conoscenza per rispondere adeguatamente a questa domanda.
    Posso dirti che, in base ai libri che sto leggendo, andrebbero riviste un bel po' di cose su ciò che viene attualmente scritto sui libri scolastici.
    Ci sono varie teorie a cui ognuno può dare più senso rispetto a un'altra.
    Io personalmente condivido l'idea che ci stata una "matrice intelligente" che abbia influito sulla storia della Terra e soprattutto sull'evoluzione dell'uomo, e questo imo spiegherebbe molte cose a cui non si danno risposte.
    Poi ognuno è libero di credere a quello che vuole, pur sempre mantenendo rispetto verso le opinioni degli altri
    scusa ma la matrice intelligente, o dio, proprio no, con tutto il rispetto del mondo. Ma non puoi criticare una teoria portando in evidenza i punti deboli e poi proporne un'altra che non solo ha inf^inf punti deboli, ma che non ha proprio nemmeno una prova a riguardo, ma proprio zero, eh. E' controintuitivo ed è una fallacia logica che non so davvero con chi possa funzionare.
    ALuckyguy: T2
    TopGrinder:T2????
    ALuckyGuy:Z5

  19. #19
    Monkey Tilt L'avatar di thesegoto_11
    Registrato il
    Aug 2008
    Posts
    1,718
    Likes (Given)
    569
    Likes (Received)
    947

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ilPIKARO91 Visualizza Messaggio
    cut
    "In che modo le piante primitive prive di fioritura, che per millenni si sono riprodotte asessualmente, hanno potuto improvvisamente sviluppare le strutture richieste per la riproduzione sessuale?
    Secondo la teoria di Darwin è successo che una gimnosperma ha subito una mutazione e col passare del tempo si è trasformato in una pianta da fiore. Ma è davvero possibile? A questo punto dobbiamo ricordarci di un paio di cose: il trasferimento del polline dall'antera maschile allo stigma femminile deve aver luogo prima che ci siano piante da semi capaci di riprodursi sessualmente. La mutazione deve cominciare con una pianta,da qualche punto, in un preciso momento. Non c'erano insetti o altri animali specificatamente adatti a impollinare i fiori perchè prima non c'erano fiori. E' qui che crolla tutta la struttura che combina mutazioni, selezione naturale e gradualismo. Quando devono confrontarsi con il dilemma di un'organizzazione avanzata e del "gap" che separa la riproduzione asessuata da quella sessuale, i darwinisti sono soliti dire che in realtà l'evoluzione opera "troppo lentamente" perchè i punti di collegamento possano essere evidenti.
    il che se ci pensate è beyond stupendo perché praticamente i creazionisti cercano di dimostrarci che dio ha creato con grande sforzo cazzi e fiche solo per dirci un minuto dopo che usarli è male, lel.
    We build ships.

  20. #20
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,494
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8398

    Predefinito

    Poi ognuno è libero di credere a quello che vuole, pur sempre mantenendo rispetto verso le opinioni degli altri


    Ma proprio assolutamentissimamente, categoricamente, NO. A meno che per "libero" non intendi la possibilità di farlo senza essere messo in galera, in quel senso sì ovviamente.

    Ma libero nel senso di "ogni posizione alternativa è equivalente in termini di dignità intellettuale, si tratta solo di scegliere quella che + ci piace o che + è affine a come vorremmo che fossero le cose", proprio per niente.

    Quando valuti tra ID (la forma "meno terribad" del creazionismo che è stata ripulita proprio perchè il creazionismo originario ormai faceva ridere anche quelli con la terza elementare) e evoluzionismo non è = a come quando parli di pesce o carne, o di "vino bianco o rosso?". Non si tratta di scegliere la teoria le cui conseguenze per la pace dei sensi soggettiva sono preferibili (tipo mi piace l'idea che ci sia stata una guida spirituale all'evoluzione perchè è "bello"). Una teoria è in grado di spiegare la realtà indipendentemente da quanto tu possa apprezzare o odiare le conseguenze di quella spiegazione.

    Quindi no, proprio no, assolutamente no, non è affatto vero che ciascuno è "libero" di scegliere la teoria che gli pare: non nell'ambito di un ragionamento tra persone razionali in cerca di come funziona l'universo (le uniche con cui vale la pena parlare, con cui vale la pena confrontarsi, con cui vale la pena avere relazioni umane intellettualmente significative).

    Hanno raccolto milioni di fossili di tutti i tipi e stranamente non trovano quelli più incisivi che spiegherebbero finalmente come sono andate le cose! Che sfiga eh!


    Hm no, non è vero per niente e le tue fonti sono ridicole; parli di un argomento di cui non hai la + pallida idea ma dato che la soluzione finale proposta nei libri che hai letto ti soddisfa dai per scontato che ogni passaggio riportato nel libro utilizzato per giungere alla conclusione che ti piace sia corretto. Non lo è. Se non sei in grado punto per punto di riproporre tutta la spiegazione per la quale, secondo te, l'evoluzionismo non è in grado di spiegare "come sono andate le cose" significa che non sai di cosa parli e ti limiti solo a dire "dato che mi piace che vada come dice sto libro allora mi fido di come arriva a quella conclusione". L'errore pacchiano standard di tutti quelli che non vogliono ammettere che non c'è nessun bisogno di alcun tipo di spiritualità o divinità per spiegare lo sviluppo della vita sulla terra.

    Tanto per dire una delle infinite cose che fanno corrispondere l'evoluzionismo alla spiegazione + ragionevole a nostra disposizione oggi, noi condividiamo circa il 98% del nostro DNA con gli scimpanzè. I vari fossili ominidi dimostrano chiaramente come una serie numerosa di feature scimmiesche siano andati via via perdute col passare del tempo da ca. 4M di anni fa a ca. 50-60k anni fa. Moltissime altre sono state conservate.

    Non si sa a cosa ti riferisci quando dici che mancano proprio i fossili che spiegherebbero come sono andate le cose, perchè a me non risulta proprio.

    Inoltre, ed è l'elemento + importante: la tua spiegazione "alternativa" deve essere falsificabile altrimenti è pura spazzatura intellettuale. Vale a dire che tu devi indicare cosa può succedere tale che la tua posizione diventi oggettivamente e incontrovertibilmente definibile come falsa. Se non esiste qualcosa di eventualmente misurabile (cioè se non puoi pensare a una PROVA CERTA) che neghi in maniera totale e definitiva ogni ipotesi di intervento di "guida divina (o altro termine)" nello sviluppo della vita, ecco che la tua non è una teoria scientifica quindi è spazzatura indegna di essere esaminata ed è un cancro della mente.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •