Likes Likes:  0
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 25

Discussione: [Chiedilo a Cbet] Tirocinio USA, visto e possibilità di lavoro

  1. #1
    Scandinavian LAG L'avatar di Reds46
    Registrato il
    Oct 2011
    Località
    Monza
    Posts
    556
    Likes (Given)
    136
    Likes (Received)
    73

    Predefinito [Chiedilo a Cbet] Tirocinio USA, visto e possibilità di lavoro

    Ciao a tutti, chiedo informazioni qui perchè sull'internet ho trovato informazioni discordanti e non ho community più aggiornate/smart a cui chiedere....

    Ho intenzione di fare richiesta per un tirocinio per una posizione di coach in un centro di elite di atletica leggera a , che probabilmente partirà a Novembre. Il centro è situato a Pohenix, ha una durata minima di 6 settimane e viene richiesta una presenza 6/7 dalle 8 alle 15.

    Rimanere per 6 settimane non è un problema, ma, dato che vorrei prolungare la mia presenza per aumentare la possibilità di essere assunti, ho alcuni dubbi da risolvere.

    Stare li più di 3 mesi, comporta il fatto di dover assolutamente avere una fonte di reddito "fissa" in grado di farmi finire in pari o quasi. Trovarsi un lavoro serale sarà difficile, ma non impossibile, tuttavia il grosso ostacolo è la burocrazia.

    Esiste la possibilità di farsi fare un visto per tirocinanti, tuttavia non sono stato ancora in grado di capire se con tale visto è possibile lavorare o meno. Voi siete più informati? Avete qualche informazioni che può aiutarmi?

    Il passo successivo a questo thread sarà comunque prendere un appuntamento in consolato.

    Ringrazio anticipatamente per le risposte, bye
    "Il punto di arrivo va inseguito e mai trovato, perche' il confortevole momento in cui senti di averlo raggiunto in realta' non e' altro che il tonfo della pigrizia e della presunzione." Christian Favale

  2. #2
    Tight Agressive
    Registrato il
    Dec 2009
    Posts
    351
    Likes (Given)
    27
    Likes (Received)
    42

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Reds46 Visualizza Messaggio
    Esiste la possibilità di farsi fare un visto per tirocinanti, tuttavia non sono stato ancora in grado di capire se con tale visto è possibile lavorare o meno.
    con visto da studente/tirocinante (F o J) NON puoi lavorare legalmente.

  3. #3
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,352
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8332

    Predefinito

    Non puoi lavorare nè con visto turistico nè con visto tirocinante.

    Teoricamente è una cosa ben nota anche al tuo datore di lavoro. In pratica devi riuscire a convincerli ad assumerti entro i 3 mesi di tirocinio MA anche se si convincono mica è detto che tu abbia il visto per lavorare là. Sono cappati e finiscono nelle prime ore del primo giorno dell'anno in cui aprono le application.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  4. #4
    Tight Agressive
    Registrato il
    Dec 2009
    Posts
    351
    Likes (Given)
    27
    Likes (Received)
    42

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Non puoi lavorare nè con visto turistico nè con visto tirocinante.

    Teoricamente è una cosa ben nota anche al tuo datore di lavoro. In pratica devi riuscire a convincerli ad assumerti entro i 3 mesi di tirocinio MA anche se si convincono mica è detto che tu abbia il visto per lavorare là. Sono cappati e finiscono nelle prime ore del primo giorno dell'anno in cui aprono le application.
    c'e` una lotteria per questo.
    a mente credo di ricordare che ci siano 65k visti per chi e` in possesso di una bachelor piu` 20k per chi e` in possesso di un master.
    le applications vanno presentate entro il 1 aprile di ogni anno e il visto (se si e` fortunati a vincere la lotteria) parte dal 1 ottobre successivo.

    le strade per entrare a lavorare in US che io conosco sono:

    1) fare corso di studi in US -> trovare lavoro e sculare il visto
    2) entrare come phd o simili, e in seguito richiedere la carta verde come persona di abilita` straordinarie (o cose simili)
    3) aprire un proprio business, credo che tu debba fare un investimento di 500k minimo
    4) sposarti un'americana e ottenere la green card cosi`
    5) vincere la green card alla lotteria

  5. #5
    Scandinavian LAG L'avatar di Reds46
    Registrato il
    Oct 2011
    Località
    Monza
    Posts
    556
    Likes (Given)
    136
    Likes (Received)
    73

    Predefinito

    K, grazie a tutti.

    Le uniche chance plausibili sono farsi assumere direttamente da qui, oppure pagarsi tutto il tirocinio di tasca propria chiedendo il visto da tirocinante. 8 mesi la dovrebbero costare dai 9k stando strettissimi ai 15k stando mediamente larghi.

    Io ho intenzione comunque di chiedere, eventualmente allego alla mail dove presento cover letter, resume e references la presentazione del mio problema burocratico & finanziario. Ho poche speranze, ma qualcosa magari se la inventano
    Per vostra esperienza il lavoro in nero, che vorrei comunque evitare, è così mal visto e poco accettato o l'eventuale espulsione dal paese è una possibilità veramente remota?

    In ogni caso se avete intenzione di donare qualche K vi giro skype
    "Il punto di arrivo va inseguito e mai trovato, perche' il confortevole momento in cui senti di averlo raggiunto in realta' non e' altro che il tonfo della pigrizia e della presunzione." Christian Favale

  6. #6
    Calling Station
    Registrato il
    Dec 2012
    Posts
    102
    Likes (Given)
    15
    Likes (Received)
    14

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Reds46 Visualizza Messaggio
    K, grazie a tutti.

    Le uniche chance plausibili sono farsi assumere direttamente da qui, oppure pagarsi tutto il tirocinio di tasca propria chiedendo il visto da tirocinante. 8 mesi la dovrebbero costare dai 9k stando strettissimi ai 15k stando mediamente larghi.

    Io ho intenzione comunque di chiedere, eventualmente allego alla mail dove presento cover letter, resume e references la presentazione del mio problema burocratico & finanziario. Ho poche speranze, ma qualcosa magari se la inventano
    Per vostra esperienza il lavoro in nero, che vorrei comunque evitare, è così mal visto e poco accettato o l'eventuale espulsione dal paese è una possibilità veramente remota?

    In ogni caso se avete intenzione di donare qualche K vi giro skype
    in caso ti volessero assumere,dovrebbero sobbarcarsi il costo di 10k$ ca.(n.d) per il visto lavorativo

  7. #7
    Tight Agressive
    Registrato il
    Dec 2009
    Posts
    351
    Likes (Given)
    27
    Likes (Received)
    42

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Reds46 Visualizza Messaggio
    Per vostra esperienza il lavoro in nero, che vorrei comunque evitare, è così mal visto e poco accettato o l'eventuale espulsione dal paese è una possibilità veramente remota?
    esiste, specie nelle grandi metropoli.
    ma puoi fare il lavapiatti o il cameriere al massimo; per qualsiasi tipo di lavoro in cui serve una qualifica non troverai nero.

  8. #8
    Tight Agressive
    Registrato il
    Dec 2009
    Posts
    351
    Likes (Given)
    27
    Likes (Received)
    42

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ready_to_moon Visualizza Messaggio
    in caso ti volessero assumere,dovrebbero sobbarcarsi il costo di 10k$ ca.(n.d) per il visto lavorativo
    il costo del visto e` in realta` inferiore (mi pare 3,5k; poi ovviamente c'e` da pagare gli avvocati).
    il problema e` la lotteria associata col visto, che fa aumentare esponenzialmente il rischio per il datore di lavoro.
    altra cosa, per il visto lavorativo (H1B) devi dimostrare di avere delle qualifiche importanti. Non ti sponsorizzano il visto per fare il commesso o il barman.

    ma cmq OP credo si riferisse a un altro tipo di visto (a occhio credo il J1 visto che parla di tirocinio).
    in tal caso, puoi essere pagato per il tirocinio che fai (sono abbastanza sicuro, ma controlla questa cosa).
    Pero` NON puoi avere fonti di reddito che derivino da altre attivita`.

  9. #9
    Scandinavian LAG L'avatar di Reds46
    Registrato il
    Oct 2011
    Località
    Monza
    Posts
    556
    Likes (Given)
    136
    Likes (Received)
    73

    Predefinito

    Ok, grazie a tutti, siete stati chiarissimi! Gl a me
    "Il punto di arrivo va inseguito e mai trovato, perche' il confortevole momento in cui senti di averlo raggiunto in realta' non e' altro che il tonfo della pigrizia e della presunzione." Christian Favale

  10. #10
    Tight Agressive L'avatar di mamo
    Registrato il
    Jan 2011
    Località
    Dallas
    Posts
    341
    Likes (Given)
    34
    Likes (Received)
    135

    Predefinito

    Mi dite dove prendete le cifre? Perchè io ho pagato $800 per il permesso di lavoro e fatto senza avvocato.
    Il lavoro nero non è vero che è diffuso, ci sarà sicuramente ma è all'interno di piccole comunità. Vedi messicano che fa lavorare il proprio parente nella sua attività. Assumere in nero significa arresto per chi assume, e ban almeno decennale per l'assunto.
    Poi addirittura assumere in nero in posti come ristoranti è quasi impossibile visto che vengono controllati spesso.
    Per assumerti il tuo datore di lavoro DEVE dimostrare all'homeland security che tu sei necessario alla sua attività e non c'è un americano disponibile con gli stessi tuoi titoli.

    Edit: le imprese con piu di 25 impirgati pagano $2750, loro non tu
    Ultima modifica di mamo; 09-05-2016 alle 22:47

  11. #11
    Tight Agressive
    Registrato il
    Dec 2009
    Posts
    351
    Likes (Given)
    27
    Likes (Received)
    42

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mamo Visualizza Messaggio
    Edit: le imprese con piu di 25 impirgati pagano $2750, loro non tu
    hai fatto bene a specificare: quando ho detto 3,5k (sbagliando) di spese sottoindevo che fossero a carico del datore di lavoro.

    ma a NYC e Miami ci sono TANTI italiani che lavorano in nero eh...
    ragazze immagine (presente quelle che cercano di portarti dentro il ristorante?), camerieri, ecc.
    la corruzione per questo tipo di cose la trovi anche li` (da storie che ho sentito): basta conoscere i poliziotti "giusti" e i controlli non te li fanno.

  12. #12
    Tight Agressive L'avatar di mamo
    Registrato il
    Jan 2011
    Località
    Dallas
    Posts
    341
    Likes (Given)
    34
    Likes (Received)
    135

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da m@zzi Visualizza Messaggio
    hai fatto bene a specificare: quando ho detto 3,5k (sbagliando) di spese sottoindevo che fossero a carico del datore di lavoro.

    ma a NYC e Miami ci sono TANTI italiani che lavorano in nero eh...
    ragazze immagine (presente quelle che cercano di portarti dentro il ristorante?), camerieri, ecc.
    la corruzione per questo tipo di cose la trovi anche li` (da storie che ho sentito): basta conoscere i poliziotti "giusti" e i controlli non te li fanno.
    definisci "nero". Se parli senza contratto sono d'accordo, non tutti ti fanno il contratto, io per esempio non ce l'ho, ma in busta paga il mio datore di lavoro mi versa "contributi" e assistenza sanitaria e io sono comunque in regola coi documenti. Se per nero intendi stare negli Usa senza un regolare permesso di lavoro, la cosa e' davvero molto strana. Il primo a perderci e' proprio il datore di lavoro, e parliamo di multe e galera. Tra l'altro e' un crimine federale e le federal jail sono l'ultimo posto dove vorresti andare.
    LA SALMA E' LA VIRTU' DEI MORTI

  13. #13
    Tight Agressive
    Registrato il
    Dec 2009
    Posts
    351
    Likes (Given)
    27
    Likes (Received)
    42

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mamo Visualizza Messaggio
    Se per nero intendi stare negli Usa senza un regolare permesso di lavoro, la cosa e' davvero molto strana.
    ti parlo delle decine (centinaia?) di ragazzi italiani che vengono a fare la stagione a Miami o New York come camerieri/baristi ecc.
    Da quel che so io, il permesso non lo possono ottenere (mica mancheranno americani per fare i camerieri?).

    Personalmente conoscevo una tipa che faceva la ragazza immagine per un ristorante, e conosco un altro ragazzo che fa il cameriere (come lavoro fa il ricercatore, quindi dubito possa farlo legalmente).
    Io ho il visto e sono in regola; ti riporto solo quello che ho sentito dire.

  14. #14
    Calling Station
    Registrato il
    Sep 2012
    Posts
    100
    Likes (Given)
    0
    Likes (Received)
    0

    Predefinito

    salve ragazzi, volevo chiedere un riscontro a chi già vive o ha vissuto in USA, ringrazio anticipatamente se qualcuno saprà dissolvere i miei dubbi. ho già letto diverse informazioni per quanto riguarda il permesso di lavoro ordinario e le modalità con cui può essere ottenuto, volevo sapere se secondo voi esiste la concreta possibilità, per un ruolo come ingegnere chimico di processo(mi manca un annetto circa) di ottenerlo e se si, quale sarebbe la strada migliore. la mia intenzione sarebbe quella di svolgere la tesi presso una azienda americana e poi provare a restare, ma non so se è possibile e come funziona. in realtà avrei anche un' altra possibilità per ottenere il permesso, ma in primis vorrei informarmi sulla prima idea. se qualcuno potesse darmi una opinione o qualche informazione gliene sarei grato.

    Inviato dal mio Nexus 5X utilizzando Tapatalk

  15. #15
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,352
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8332

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mamo Visualizza Messaggio
    definisci "nero". Se parli senza contratto sono d'accordo, non tutti ti fanno il contratto, io per esempio non ce l'ho, ma in busta paga il mio datore di lavoro mi versa "contributi" e assistenza sanitaria e io sono comunque in regola coi documenti. Se per nero intendi stare negli Usa senza un regolare permesso di lavoro, la cosa e' davvero molto strana. Il primo a perderci e' proprio il datore di lavoro, e parliamo di multe e galera. Tra l'altro e' un crimine federale e le federal jail sono l'ultimo posto dove vorresti andare.
    Gli illegal aliens sono concentrati in pochi stati (11M, il 60% è in 6 stati)

    Six states alone account for 60% of unauthorized immigrants — California, Texas, Florida, New York, New Jersey and Illinois. But the distribution of the population is changing. From 2009 to 2012, several East Coast states were among those with population increases, whereas several Western states were among those with population decreases. There were seven states overall in which the unauthorized immigrant population increased: Florida, Idaho, Maryland, Nebraska, New Jersey, Pennsylvania and Virginia. Meanwhile, there were 14 states in which the population decreased over the same time period: Alabama, Arizona, California, Colorado, Georgia, Illinois, Indiana, Kansas, Kentucky, Massachusetts, Nevada, New Mexico, New York and Oregon. Despite a decline, Nevada has the nation’s largest share (8%) of unauthorized immigrants in its state population.

    Per cui la percezione può essere MOLTO diversa da posto a posto.

    Inoltre lavorano in settori in cui non necessariamente avete dei rapporti diretti personali. Però giardinieri e donne di servizio, è comunissimo che lavorino in nero. Con documenti falsi.

    Il tipico modo per tranquillizzare il datore di lavoro e non fargli rischiare nulla è usare documenti falsi. Il datore di lavoro ha la scusa della buona fede (lui non ha le competenze per riconoscere un documento falso) e fine. Spesso sono davvero in buona fede.

    Notare che "nero" inteso all'italiana è + raro. Cioè un qualche tipo di contratto ai fini fiscali c'è quasi sempre. La situazione + comune è che di fronte al fisco sia tutto in regola, ma non con l'immigrazione.

    Quindi hai ragione se parli delle payroll taxes, quelle sono pagate praticamente sempre. Ma spesso a favore di persone illegalmente residenti in usa.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  16. #16
    Tight Agressive L'avatar di mamo
    Registrato il
    Jan 2011
    Località
    Dallas
    Posts
    341
    Likes (Given)
    34
    Likes (Received)
    135

    Predefinito

    @BDM La tua puo' essere una buona idea, ma come detto e' l'impresa che ti deve sponsorizzare. Oppure fai la lotteria per la green card
    @Luciom probabilmente hai ragione e' una questione di percezione, ho espresso i miei dubbi per quanto riguarda posti di lavoro a contatto col pubblico, e sicuramente dei casi ci sono, ma io fossi in loro manco me ne vanterei tanto.
    Guardando un po di dati ho visto che in Italia il lavoro nero e' al 30% in Usa al 4%, nonostante gli 11M di illegali
    LA SALMA E' LA VIRTU' DEI MORTI

  17. #17
    Calling Station
    Registrato il
    Sep 2012
    Posts
    100
    Likes (Given)
    0
    Likes (Received)
    0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mamo Visualizza Messaggio
    @BDM La tua puo' essere una buona idea, ma come detto e' l'impresa che ti deve sponsorizzare. Oppure fai la lotteria per la green card
    @Luciom probabilmente hai ragione e' una questione di percezione, ho espresso i miei dubbi per quanto riguarda posti di lavoro a contatto col pubblico, e sicuramente dei casi ci sono, ma io fossi in loro manco me ne vanterei tanto.
    Guardando un po di dati ho visto che in Italia il lavoro nero e' al 30% in Usa al 4%, nonostante gli 11M di illegali
    chiaro, quello che mi chiedevo è se fosse una cosa più unica che rara essere sponsorizzato oppure una cosa realizzabile se si hanno competenze medio/alte. insomma nella tua esperienza ti è capitato di conoscere/sentire di persone sponsorizzate oppure è molto difficile che accada?

    Inviato dal mio Nexus 5X utilizzando Tapatalk

  18. #18
    Tight Agressive
    Registrato il
    Dec 2009
    Posts
    351
    Likes (Given)
    27
    Likes (Received)
    42

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da BDM Visualizza Messaggio
    salve ragazzi, volevo chiedere un riscontro a chi già vive o ha vissuto in USA, ringrazio anticipatamente se qualcuno saprà dissolvere i miei dubbi. ho già letto diverse informazioni per quanto riguarda il permesso di lavoro ordinario e le modalità con cui può essere ottenuto, volevo sapere se secondo voi esiste la concreta possibilità, per un ruolo come ingegnere chimico di processo(mi manca un annetto circa) di ottenerlo e se si, quale sarebbe la strada migliore. la mia intenzione sarebbe quella di svolgere la tesi presso una azienda americana e poi provare a restare, ma non so se è possibile e come funziona. in realtà avrei anche un' altra possibilità per ottenere il permesso, ma in primis vorrei informarmi sulla prima idea. se qualcuno potesse darmi una opinione o qualche informazione gliene sarei grato.

    Inviato dal mio Nexus 5X utilizzando Tapatalk
    la strada della tesi e` percorribile. prendi, applichi mandando decine di email, rompi le palle su linkedin o in qualunque altro modo tu possa avere un contatto con persone del settore e speri che ti rispondano.
    Se tu potessi incontrare alcune di queste persone dal vivo sarebbe top.

    Cmq funzionerebbe cosi`: l'azienda ti assume a lavorare gratis (con visto J1 o simili), te ti fai la tesi e speri di piacergli abbastanza per sculare un contratto dopo.

    l'alternativa, piu` semplice imo ma MOLTO piu` costosa, e` fare un master post laurea. in questo modo puoi iniziare a lavorare subito alla fine del master col visto studenti per un periodo anche lungo di tempo (mi sfugge precisamente, ma se fai un master STEM credo si arrivi addirittura a 2 anni), sperando che l'azienda ti sponsorizzi il visto H1B e tu sculi la lotteria.

  19. #19
    Tight Agressive
    Registrato il
    Dec 2009
    Posts
    351
    Likes (Given)
    27
    Likes (Received)
    42

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da BDM Visualizza Messaggio
    chiaro, quello che mi chiedevo è se fosse una cosa più unica che rara essere sponsorizzato oppure una cosa realizzabile se si hanno competenze medio/alte. insomma nella tua esperienza ti è capitato di conoscere/sentire di persone sponsorizzate oppure è molto difficile che accada?

    Inviato dal mio Nexus 5X utilizzando Tapatalk
    Io sono sponsorizzato, ma ho fatto un master post laurea in universita`americana molto buona.
    Oltre alle competenze imo devi avere sul cv una universita` riconosciuta laggiu`.
    Cioe` se fai master al MIT sei SICURO di trovare chi ti sponsorizza dopo. Se hai "solo" un'uni italiana che laggiu` non conoscono allora la vedo piu` difficile. tutto questo IMO ovviamente.

  20. #20
    Calling Station
    Registrato il
    Sep 2012
    Posts
    100
    Likes (Given)
    0
    Likes (Received)
    0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da m@zzi Visualizza Messaggio
    la strada della tesi e` percorribile. prendi, applichi mandando decine di email, rompi le palle su linkedin o in qualunque altro modo tu possa avere un contatto con persone del settore e speri che ti rispondano.
    Se tu potessi incontrare alcune di queste persone dal vivo sarebbe top.

    Cmq funzionerebbe cosi`: l'azienda ti assume a lavorare gratis (con visto J1 o simili), te ti fai la tesi e speri di piacergli abbastanza per sculare un contratto dopo.

    l'alternativa, piu` semplice imo ma MOLTO piu` costosa, e` fare un master post laurea. in questo modo puoi iniziare a lavorare subito alla fine del master col visto studenti per un periodo anche lungo di tempo (mi sfugge precisamente, ma se fai un master STEM credo si arrivi addirittura a 2 anni), sperando che l'azienda ti sponsorizzi il visto H1B e tu sculi la lotteria.
    grazie della risposta, ho capito. comunque si avevo intenzione di andare li di persona per circa un mese ad agosto, dovrei prenotare il viaggio a breve, e vedo un pò come va. la mia idea era proprio quella che proponi, ovvero spero di piacergli e che mi facciano un contratto post-tesi, per ora senza conoscere bene la situazione punto tutto su quello, diciamo che con la preparazione che ho una volta terminata la magistrale oggettivamente potrei avere delle possibilità. l' alternativa costosa è da escludere, per vari motivi, a meno che non si trovi un master interessante ad un prezzo congruo. altrimenti in teoria avrei un'altra possibilità, ma sono completamente al buio, dovrei parlare bene con mio zio che vive li. in pratica si tratterebbe di entrare come artista, lui è un artista piuttosto noto nel suo stato e forse potrebbe aiutarmi in quel senso, ma non so che tipo di prove fanno e sopratutto non mi andrebbe molto di "imbrogliare" cosi. diciamo che preferirei contare sulle mie capacità, se poi proprio vedo che è impossibile penserò a questa soluzione, che non so nemmeno lontanamente se è applicabile.

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •