Likes Likes:  263
Pagina 6 di 8 PrimaPrima ... 2345678 UltimaUltima
Risultati da 101 a 120 di 142

Discussione: Poker pro in dubbio sul proseguire la carriera.

  1. #101
    Tight Agressive L'avatar di abyssis
    Registrato il
    Oct 2009
    Località
    Dressrosa
    Posts
    385
    Likes (Given)
    259
    Likes (Received)
    83

    Predefinito

    Io al momento potrei essere collocato nella stessa situazione di OP. Stessa età, Ho laurea specialistica in Chimica industriale, 110 e lode. Ho appena terminato un MSc in UK lo scorso mese nel campo alimentare. Viaggio alle stesse cifre di OP più o meno.

    Tra me e OP c'è una differenza abissale però. Io sono pronto (come già fatto per il master) a fare i bagagli e andare via dall'Italia. Lui non può per vari motivi (che immagino) che penso possano giustificare tale impossibilità.

    Imho il problema davvero non si pone. Tutti quelli sopra dicono che questi soldi non si guadagnano in X anni etc etc etc. Hanno perfettamente ragione. Qui (in Italia) non ha proprio senso lavorare nel campo tecnico/scientifico o quantomeno non ha proprio senso se poi non sei disposto a viaggiare, essere relocated (non ricordo in italiano sorry) etc etc etc

    Ti sei fermato per un anno circa e hai tirato 70K. Beh, continua. Fare lo schiavo per qualcuno qui in ITA non ha proprio senso fino a quando hai un'EV doppiamente superiore a quanto guadagni. E attenzione, ascolta: qualsiasi lavoro al giorno d'oggi in campo tecnico/scientifico richiede lingua Inglese fluente e per molti essere disposti a viaggiare, cambiare sede, etc..

    Dato che per tali fattori quindi ti sarebbe cmq difficile trovare lavoro +EV anche qui in ITA, beh davvero non so di cosa stiamo parlando.

    Tira su quanti piu soldi puoi as much as possible. Nella tua condizione essere fermi 1 anno o 2 davvero nn fa differenza a sto punto. Il buco nel CV lo hai lo stesso e gg.

    Il miglior compromesso te lo avevo già suggerito a suo tempo: continuare a clikkare e imparare inglese andando in Uk tipo, cosi da fare una cosa +++EV per il futuro e non avere un buco per un'eventuale carriera, ma non sapevo dei tuoi problemi in RL ergo rimani a casa e continua a clikkare. I soldi che tiri su + i fattori citati prima sono sufficienti da giustificare tale attività, anche se risulta essere stressante.

    Io ho scelto l'altra di strada. Ma perchè appunto sono pronto ad andare ovunque e l'inglese penso di conoscerlo bene. Non voglio certo essere sfruttato qui. Questo non vuol dire che quitto poker. So che molti disapprovano, ma i risultati che ho ottenuto li ho avuti facendo lo studente. Ho quittato poker a volte per esami etc, ma cmq ho sempre avuto del tempo per giokare. Ho provato ora che nn ho nulla da fare a giokare più ore ma non è cosa almeno per me. Riesco a giokare meglio quando abbino un'attività extra e non gioko full-time. Insomma preferisco giokare poco e bene e per questo il full-time nn fa per me.

    Vediamo cosa ci riserva il futuro, qualsiasi decisione prendi cmq sii determinato e convinto,. Non c'è cosa più brutta di rimpiangere una decisione presa.

  2. #102
    Scandinavian LAG
    Registrato il
    Dec 2007
    Posts
    989
    Likes (Given)
    131
    Likes (Received)
    159

    Predefinito

    sì boh, comunque tutti sti traders ex poker pro e tutte ste banche o HF che cercano disperatamente poker pro non so in che film li avete visti.

  3. #103
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jul 2009
    Posts
    1,384
    Likes (Given)
    1706
    Likes (Received)
    725

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da AlexeiR Visualizza Messaggio
    nel tuo ospedale pagano in dollari?
    non sono in ospedale nè come paziente, nè come lavoratore ma il senso della tua domanda qual è?

  4. #104
    Scandinavian LAG L'avatar di gudariak
    Registrato il
    Sep 2011
    Posts
    956
    Likes (Given)
    265
    Likes (Received)
    1957

    Predefinito

    Tizio A ha un'attività industriale per cui riesce a guadagnare 70k annue per x anni.
    Tizio B ha un'attività commerciale per cui riesce a guadagnare 70k annue per x anni.
    Tizio C ha un'attività online per cui riesce a guadagnare 70k annue per x anni.
    Tizio D è andato a lavorare sotto casa a 16k al anno.
    Tizio E ha solo un talento e lo ha sotterrato (Matteo 25,14-30), rinunciando a tutto e andando a lavorare anch'esso sotto casa a 16k al anno.

    Un giorno per motivi vari (tizio A fabbricava panelli in cemento-amianto, tizio B distribuiva VHS vergini, tizio C fate voi..) le attività devono chiudere e A,B e C devono guardare altrove.

    Tizio D Si è fatto un culo a strisce anno dopo anno, ha imparato, si è fatto conoscere, ha partecipato a convegni, ha pubblicato articoli, ha cambiato alcune volte datore di lavoro. e dopo alcuni anni ha raddoppiato il suo stipendio e triplicato le sue responsabilità. la azienda dove lavorava però è stata venduta ai cinesi che hanno delocalizzato e ha chiuso.

    Tizio E ha fatto il suo lavoro giorno dopo giorno, sicuro nella sua mediocrità, sempre puntuale nell'entrare, sempre puntuale nell'uscire. la prima crisi finanziaria lo ha mandato a casa.

    Due dei primi tre tizi hanno fatto una gestione oculata delle loro finanze, hanno messo da parte qualche risparmio, hanno aperto altre attività, non so, tipo un franchising di lasagne.

    Il terzo, ha spesso tutto in venere, baco e tabacco, nelle mete più esclusive del globo, e quando the shit has hit the fan è andato rotto dopo due mesi.

    Tutti si son trovati sulla soglia dei 40 seduti sul divano di casa, guardando la tele spenta e pensando... "Cazzo... e adesso???"

    Secondo voi chi ha migliori possibilità di uscirne?

    Chi ha sfruttato meglio la sua laurea?.
    Chi ha sfruttato meglio il proprio tempo?
    Quanto ha contato la scelta iniziale?
    Quanto ha contato la gestione corrente della propria vita?

    Voi giovani avete le prospettive ridotte. Pensate: Laurea -> Lavoro -> Pensione... Ma la vita è enormemente più complessa.

    Se uno riesce a campare del giochino... Perche non farlo?

    Deve pero prepararsi a rispondere alla domanda 'Cazzo... e adesso??" nel caso un giorno ci si trovasse fissando la tele spenta.

    Probabilmente se OP sceglie fare il PPP adesso, non lavorerà mai più come ingegnere...
    E allora? ci sono un sacco di persone felici e serene che non fanno l'ingegnere...

    L'ho scritto più volte, lo ripeto adesso:
    Un giorno lasciai un lavoro avviato come veterinario ricercatore, per un'altro che mi pagava di meno e mi piaceva di più.
    A trent'anni ho reiniziato da zero.
    Son passati venticinque anni. Ho avuto successo in un campo per il quale non mi ero laureato, mi sono fatto il culo giorno dopo giorno, anno dopo anno, ma non ho rimpianti.
    Mi mancano solo le albe d'inverno a in campagna tra la bruma e la brina. ( ma ne anche tanto, perché in fondo sono sempre li, basterebbe alzarmi alle 5 e fare 20 minuti di macchina)

    Il CV?
    il CV l'ho scritto un giorno per metterlo su linkedIn... Non mi è mai servito.
    Ultima modifica di gudariak; 10-09-2012 alle 22:40
    Writing The Fucking Manual of life:
    Cronache di un Natural Born Fish (Ricordi, Racconti e altre Follie)


    "Guda è il Laliberté dei Micros." (chat Pokerstars)

  5. #105
    Scandinavian LAG
    Registrato il
    Aug 2008
    Posts
    691
    Likes (Given)
    289
    Likes (Received)
    430

    Predefinito

    Un primario non guadagna 6k euro, quindi era una battuta, prob poco riuscita.

  6. #106
    Tight Agressive L'avatar di Arkadyknow
    Registrato il
    Jun 2010
    Località
    Perugia
    Posts
    415
    Likes (Given)
    2176
    Likes (Received)
    918

    Predefinito

    Bel post Gudariak
    <<Sorridi, potrebbe andare peggio!>> Così sorrisi, e naturalmente andò peggio.

  7. #107
    Calling Station L'avatar di doc_ftr
    Registrato il
    Feb 2012
    Posts
    72
    Likes (Given)
    1410
    Likes (Received)
    46

    Predefinito

    quando leggo degli stipendi medi (per i top addirittura) mi fate rabbrividire e convincermi sempre di piu' di quanto sia necessario scappare dall'italia. Un mio amico classe '88, diploma di liceo scientifico, dopo aver fatto l'operaio (in nero credo) per un paio d'anni, ha quittato tutto l'anno scorso a novembre ed e' partito per Londra con qualche Keuro al seguito e senza parlare una parola di inglese. Tempo nemmeno un mese lavorava da starbucks a 1,2k sterline/month. L'inglese lo ha imparato sul posto di lavoro, e mi pare abbia gia' avuto qualche scatto di stipendio. E parliamo di starbucks. Fortunato? Probabilmente si, non lo so. Ma ne ho sentite/viste tante di storie di persone che parevano pippe clamorose e appena messo piede in un posto random in europa hanno iniziato ad avere successo (generalmente parlando, non che essere presi da starbucks possa essere considerato avere successo).
    Cioe' dopo 5-6 anni di studi tosti in ambito scientifico (ma anche altri), laurearsi con 110 e lode, iniziare a lavorare gratis etc. etc. per sperare un giorno di arrivare a 3-4k/month a 50 anni e baciare la terra mi sembra unreal. A op se non puo'/vuole andarsene a tutti i costi dall'italia, consiglio di riflettere realmente sulle proprie capacita'. Se crede di essere un top 0,1% di cui parla gi01, di essere "un genio" nel proprio ambito, di poter guadagnare (in italia) un giorno non troppo lontano almeno le stesse cifre che fa adesso grindando 2-4h/day, allora dovrebbe quittare e provarci con tutto se' stesso. Altrimenti non vedo altre motivazioni. Tutto si deteriora col tempo. Qualsiasi lavoro. Sono davvero poche le persone che amano il proprio lavoro per tutta la vita no matter what. E quando si deteriorera' la situazione, e' meglio aver guadagnato 70k/year e aver avuto infinito tempo libero piuttosto che averne presi 20k andando e tornando da casa a lavoro bestemmiando.

  8. #108
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jun 2010
    Posts
    1,782
    Likes (Given)
    964
    Likes (Received)
    935

    Predefinito

    Non voglio fare moralismi gratis,ma imo penso che a volte(forse troppe),molte persone "perdono la testa" con le cifre adjusted-real che questo giochino puo' farti guadagnare,magari leggendolo nei forum da 3d dei top regs,o per qualche sculata ecc;a volte mi e' capitato di leggere post del tipo "Piccolo shippino.....1.5k,non e' granche' ma fa sempre piacere"...boh forse perche' sono nato in una famiglia dove gli stipendi erano nella media italiana,ma il tp spontaneo che avevo era:"Piccolo pd?Mio padre ci lavora + di un mese!";forse e' "volare troppo basso",ma imo con 3k mese mi definirei ppp,ma non tanto per il gran vivere che comporta questa cifra o per "gloria",ma per la media italiana e non solo.
    Penso che a volte riguardo alle cifre ci vincoliamo dietro ad un monitor senza "riprendersi" e guardare fuori cosa succede,sopratutto in questo periodo.

  9. Likes Gi01, fm43100, drkelsooo, fabioalba82 liked this post
  10. #109
    Scandinavian LAG
    Registrato il
    Sep 2011
    Posts
    586
    Likes (Given)
    71
    Likes (Received)
    52

    Predefinito

    grazie @Gi01, @abyssis e @gudariak per i vostri preziosi post.

    Il problema per cui non mi sento di andare all'estero è un po' troppo personale, ho subito una perdita importante e non ho la forza psicologica di staccarmi dal mondo in cui sono nato/cresciuto (forse ha ragione @Michel84 e è solo pigrizia ma proprio non mi sento in grado adesso).
    Ultima modifica di Foldosempre; 10-09-2012 alle 23:47

  11. #110
    Calling Station L'avatar di doc_ftr
    Registrato il
    Feb 2012
    Posts
    72
    Likes (Given)
    1410
    Likes (Received)
    46

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da vanbred Visualizza Messaggio
    Non voglio fare moralismi gratis,ma imo penso che a volte(forse troppe),molte persone "perdono la testa" con le cifre adjusted-real che questo giochino puo' farti guadagnare,magari leggendolo nei forum da 3d dei top regs,o per qualche sculata ecc;a volte mi e' capitato di leggere post del tipo "Piccolo shippino.....1.5k,non e' granche' ma fa sempre piacere"...boh forse perche' sono nato in una famiglia dove gli stipendi erano nella media italiana,ma il tp spontaneo che avevo era:"Piccolo pd?Mio padre ci lavora + di un mese!";forse e' "volare troppo basso",ma imo con 3k mese mi definirei ppp,ma non tanto per il gran vivere che comporta questa cifra o per "gloria",ma per la media italiana e non solo.
    Penso che a volte riguardo alle cifre ci vincoliamo dietro ad un monitor senza "riprendersi" e guardare fuori cosa succede,sopratutto in questo periodo.
    van da un certo punto di vista hai ragione. Il fatto e' che al di la' di capire e rispettare il valore del denaro, la maggior parte della gente del forum che stampa soldi cliccando, lo fa perche' sa' che in Italia non c'e' possibilita' di carriera e di straguadagnare pur essendo smart e/o sbattendosi infinito. E alla fine e' questo il grande dramma di cui stiamo parlando. Perche' se ci pensi, soprattutto rileggendo i post sopra e soprattutto quello di gi01, e' ridicolo che un ingegnere con 110 e lode debba preoccuparsi di trovare lavoro, e che stipendi da 3k siano una chimera. Cioe' non so se in Italia e' sempre stato cosi' ma e' davvero unreal.

  12. #111
    Monkey Tilt L'avatar di romeo4you
    Registrato il
    Feb 2010
    Località
    milano
    Posts
    1,101
    Likes (Given)
    23
    Likes (Received)
    135

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gudariak Visualizza Messaggio
    Tizio A ha un'attività industriale per cui riesce a guadagnare 70k annue per x anni.
    Tizio B ha un'attività commerciale per cui riesce a guadagnare 70k annue per x anni.
    Tizio C ha un'attività online per cui riesce a guadagnare 70k annue per x anni.
    Tizio D è andato a lavorare sotto casa a 16k al anno.
    Tizio E ha solo un talento e lo ha sotterrato (Matteo 25,14-30), rinunciando a tutto e andando a lavorare anch'esso sotto casa a 16k al anno.

    Un giorno per motivi vari (tizio A fabbricava panelli in cemento-amianto, tizio B distribuiva VHS vergini, tizio C fate voi..) le attività devono chiudere e A,B e C devono guardare altrove.

    Tizio D Si è fatto un culo a strisce anno dopo anno, ha imparato, si è fatto conoscere, ha partecipato a convegni, ha pubblicato articoli, ha cambiato alcune volte datore di lavoro. e dopo alcuni anni ha raddoppiato il suo stipendio e triplicato le sue responsabilità. la azienda dove lavorava però è stata venduta ai cinesi che hanno delocalizzato e ha chiuso.

    Tizio E ha fatto il suo lavoro giorno dopo giorno, sicuro nella sua mediocrità, sempre puntuale nell'entrare, sempre puntuale nell'uscire. la prima crisi finanziaria lo ha mandato a casa.

    Due dei primi tre tizi hanno fatto una gestione oculata delle loro finanze, hanno messo da parte qualche risparmio, hanno aperto altre attività, non so, tipo un franchising di lasagne.

    Il terzo, ha spesso tutto in venere, baco e tabacco, nelle mete più esclusive del globo, e quando the shit has hit the fan è andato rotto dopo due mesi.

    Tutti si son trovati sulla soglia dei 40 seduti sul divano di casa, guardando la tele spenta e pensando... "Cazzo... e adesso???"

    Secondo voi chi ha migliori possibilità di uscirne?

    Chi ha sfruttato meglio la sua laurea?.
    Chi ha sfruttato meglio il proprio tempo?
    Quanto ha contato la scelta iniziale?
    Quanto ha contato la gestione corrente della propria vita?

    Voi giovani avete le prospettive ridotte. Pensate: Laurea -> Lavoro -> Pensione... Ma la vita è enormemente più complessa.

    Se uno riesce a campare del giochino... Perche non farlo?

    Deve pero prepararsi a rispondere alla domanda 'Cazzo... e adesso??" nel caso un giorno ci si trovasse fissando la tele spenta.

    Probabilmente se OP sceglie fare il PPP adesso, non lavorerà mai più come ingegnere...
    E allora? ci sono un sacco di persone felici e serene che non fanno l'ingegnere...

    L'ho scritto più volte, lo ripeto adesso:
    Un giorno lasciai un lavoro avviato come veterinario ricercatore, per un'altro che mi pagava di meno e mi piaceva di più.
    A trent'anni ho reiniziato da zero.
    Son passati venticinque anni. Ho avuto successo in un campo per il quale non mi ero laureato, mi sono fatto il culo giorno dopo giorno, anno dopo anno, ma non ho rimpianti.
    Mi mancano solo le albe d'inverno a in campagna tra la bruma e la brina. ( ma ne anche tanto, perché in fondo sono sempre li, basterebbe alzarmi alle 5 e fare 20 minuti di macchina)

    Il CV?
    il CV l'ho scritto un giorno per metterlo su linkedIn... Non mi è mai servito.
    altro da rileggere
    lo ammetto soffro di dislessia da tasierta siate indulgenti
    ogni consiglio elargito lo ricambio con consulenze legali
    approfittatene!!! non capitano mai avvocati generosi

    il poker è come una vasca piena di diamanti e di merda. Sai che ci sono tantissimi diamanti dentro ma che c'è anche molta merda, se sai scavare bene puoi diventare ricco. Ma non sai quanto è profonda la vasca e puoi scavare solo a mani nude.

  13. #112
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jun 2010
    Posts
    1,782
    Likes (Given)
    964
    Likes (Received)
    935

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da doc_ftr Visualizza Messaggio
    van da un certo punto di vista hai ragione. Il fatto e' che al di la' di capire e rispettare il valore del denaro, la maggior parte della gente del forum che stampa soldi cliccando, lo fa perche' sa' che in Italia non c'e' possibilita' di carriera e di straguadagnare pur essendo smart e/o sbattendosi infinito. E alla fine e' questo il grande dramma di cui stiamo parlando. Perche' se ci pensi, soprattutto rileggendo i post sopra e soprattutto quello di gi01, e' ridicolo che un ingegnere con 110 e lode debba preoccuparsi di trovare lavoro, e che stipendi da 3k siano una chimera. Cioe' non so se in Italia e' sempre stato cosi' ma e' davvero unreal.
    Pienamente d'accordo,ma che ci vuoi fa'?Alla fine la vita e' simile al poker....adattaments in any variante;e se la laurea non e' + tanto ad ev positiva nello stato in cui vivi,meglio "cambiare aria" e cercarsi qualcosa di +ev...un po' come il cambio sit-cash per molti;o se decidi di intraprendere lo stesso quel percorso(come me che ho continuato i sit),ti prendi le conseguenze adattandoti imo.

  14. #113
    Scandinavian LAG
    Registrato il
    Apr 2010
    Posts
    594
    Likes (Given)
    656
    Likes (Received)
    783

    Predefinito

    ragazzi ma chi ve li deve dare 3-6k al mese da dipendente statale o aziendale??

    E' naturale che se parliamo di expected alti, stiamo presupponendo che il laureato in ingegneria in questione voglia fare un'ascesa simile alla scalata nel poker, quindi questo comporterebbe doppio lavoro, attività privata o correlate.
    Stiamo presupponendo che lui farà lo stesso percorso aggro anche nella carriera lavorativa, altrimenti è meglio, ma proprio no brain, continuare col poker se sei uno scansafatiche svogliato che vuole la pagnotta facile.

    Detto questo una precisazione...ma perchè il pokerista vincente sarebbe uno necessariamente "smart"?
    Giuro che questa cosa non la capirò mai...

    Riflettiamoci...un giocatore che studia 5-12 mesi incessantemente riesce ad ottenere progressioni economiche inimmaginabili nel poker rispetto a qualsiasi altro lavoro..ma perchè?
    E' veramente un mostro di intelligenza?
    E se studiassero tutti 5-12 mesi? Sarebbe così "facile"? Basta vedere dopo un anno di cash quali siano le differenze apprezzabili sul livello medio e su quanto questo abbia inciso sulle vincite dei più.

    Il vantaggio del poker è che - per fortuna - ancora la gran parte del field non conosce l'utilità e la possibilità di crescere oltre che divertirsi no brain.
    Anche se ragioniamo a livello 2 di pensiero fanta uber-complesso...ragazzi....mica stiamo parlando di anti-materia?!

    Non capisco pertanto perchè uno che ha guadagnato 300k, in un modo definibile "ampiamente più facile" di altri lavori in rapporto alla materia grigia necessaria, debba poter essere una persona interessante e intelligente e brillante a tutti i costi...
    Anche io ci tiro via qualcosa, non 300k purtroppo ehehe, ma non mi sento "smart" per questo e la percezione di un individuo quando parla con un altro individuo (colloquio lavorativo o chiacchierata con amici che sia) non è per nulla correlata ai soldi in tasca dei due...
    o almeno...non in una discussione VERA TRA PERSONE SMART PER DEFINIZIONE.

  15. #114
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jul 2009
    Posts
    1,384
    Likes (Given)
    1706
    Likes (Received)
    725

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da AlexeiR Visualizza Messaggio
    Un primario non guadagna 6k euro, quindi era una battuta, prob poco riuscita.
    E sì che è poco risucita, perchè in media più o meno siamo lì, c'è chi guadagna il doppio e chi poco meno, lo dico sia per esperienza diretta che per info. Negli ultimi anni son scoppiati anche degli scandali attinenti al guadagno del primario, nel senso che c'erano stati (ci sono?) primari che guadagnavano incredibilmente troppo. Poi si sa, che lo stipendio varia da fattori come la scelta di fare intra moenia o extra moenia, se resti a lavoro più del dovuto per carenza di personale, se fai prestazionei altrove, anzianità...

  16. #115
    Ball Till You Fall L'avatar di zio_slim
    Registrato il
    Aug 2007
    Località
    Milano
    Posts
    8,018
    Likes (Given)
    342
    Likes (Received)
    1724

    Predefinito

    secondo me devi quittare poker solo per il fatto di aver aperto questo thread.

  17. #116
    Scandinavian LAG L'avatar di ajathebig
    Registrato il
    Feb 2011
    Località
    Anzio
    Posts
    738
    Likes (Given)
    1063
    Likes (Received)
    408

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da k4cka Visualizza Messaggio
    come fai ad essere registrato su ft se hai 18 anni now?
    mio nonno lo ha aperto il conto e mentre giocava io stavo dietro a dirgli di flattare le coppiette e di isolare i limper. secondo il deal che avevamo mi prendevo 1bb/100 del suo winrate ed eravamo tutti felici. Poi quando lo hanno chiuso con qualche centinaia di $ dentroe lui si è così seccato che me lo ha regalato dato che siamo omonimi (nonno paterno obv)
    [23.36.46] Daniele: grindo per la gloria

  18. Likes frankgior liked this post
  19. #117
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jun 2010
    Posts
    1,782
    Likes (Given)
    964
    Likes (Received)
    935

    Predefinito

    @crazySalsero
    Smart per definizione e' inteso in questo giochino,e non in altri ambiti che chiaramente non puoi farti valere con semplici calcoli di odds-IE ecc...ma e' innegabile che in questo giochino ci va intelligenza,senno' tutti ce la farebbero,questo a prescindere dal tempo considerato "umano".

  20. #118
    Scandinavian LAG
    Registrato il
    Apr 2010
    Posts
    594
    Likes (Given)
    656
    Likes (Received)
    783

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da vanbred Visualizza Messaggio
    @crazySalsero
    Smart per definizione e' inteso in questo giochino,e non in altri ambiti che chiaramente non puoi farti valere con semplici calcoli di odds-IE ecc...ma e' innegabile che in questo giochino ci va intelligenza,senno' tutti ce la farebbero,questo a prescindere dal tempo considerato "umano".
    il punto è questo, secondo me ci vuole sì intelligenza per vincere, ma veramente molto ma molto inferiore ad altri ambiti dove l'esperienza, la cultura, insomma il background in generale di una persona incidono in modo abissale.
    Quindi, pensare di avere in mano il mondo o la possibilità di fare tutto nella vita solo perchè hai vinto in un gioco di carte per me è overplayare le proprie skills sul mercato del lavoro.
    La realtà è che non molti ce la fanno perchè pochi vogliono farlo, pochi vogliono studiare, molti vogliono divertirsi, gamblare, sono ludopatici, etc.

    Cioè un ludopatico da -100k annui elargisce solo lui 8k a testa ad ogni ppp, che sarebbero 700€ al mese che il ppp vince da uno totalmente scarso e con tutte le patologie connesse.
    Ma ora immagina che tutti questi spariscano o si trasformino in ludopatici sì, ma non scarsi, ecco, varianza a parte pochissimi perdererebbero quelle cifre (cioè tutti regtard da -5/8% ROI ad esempio, ma nessun -20% per dirci), improvvisamente tu passi da vivere di rakeback + soldi di omini a vivere solo di rakeback.

    Questo fa di te uno comunque sopra le righe in questo gioco, ma molto molto meno ricco.

    Prova ad avere 3 lauree e una testa così nel campo dell'insegnamento e vedrai che farai a spalle e forse verrai superato anche da chi ha solo il diploma magistrale, questo perchè anche se la differenza tra le due persone per quel ruolo potrebbe essere "abissale", nel mondo di quel lavoro ci sono infinite persone che hanno un curriculum e punteggi da poter mostrare e quindi selectare diventa difficile.

    Nel poker selecti facilmente perchè di persone che non sanno molto te ne bastano poche per farci profitto.

    Ad esempio, prendi il caso di OP che è sicuramente bravo a selectare al 200 e giocare vs fish e fa 70k.
    Ora tu mi stai dicendo che lui farebbe 70k anche giocando contro un field che abbia "titoli" simili ai suoi?
    Secondo me no, farebbe infinito di me, come tutti d'altronde o la gran parte (perchè poi ci sono i mostri che massacrano anche quelli bravini perchè sono ultra-bravi, ma questo è un discorso diverso, anche in altri campi c'è chi eccelle perchè troppo superiore).

    Che poi ci siano skills incredibili anche nel poker non ci piove, multitabling, managment, etc...non voglio che la nostra categoria ora passi per "totali inetti", non è questo il messaggio che voglio far passare perchè farebbe cattiva pubblicità a tutti e io non ho una bassa considerazione di quello che faccio...solo che non la considero una cosa pazzesca e quando esco ho la stessa considerazione di prima in merito alle persone e la stessa percezione che il mondo del lavoro sia molto ma molto più severo rispetto al poker.
    Ultima modifica di crazySalsero; 11-09-2012 alle 01:59

  21. Likes N/D, Kingofchips liked this post
  22. #119
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jun 2010
    Posts
    1,782
    Likes (Given)
    964
    Likes (Received)
    935

    Predefinito

    il punto è questo, secondo me ci vuole sì intelligenza per vincere
    ok....

    ma veramente molto ma molto inferiore ad altri ambiti dove l'esperienza, la cultura, insomma il background in generale di una persona incidono in modo abissale.
    Non ha molto senso questo imo,o per meglio dire e' poco imparziale;1 vs il lavoro in generale.Prendiamo singolo per singolo,"scorporiamo" tutto e dopo valutiamo;poi il discorso del background + isi o - isi poco conta,quello che conta e' farlo valere,e non incapponirsi a farlo valere anche dove non c'e' ne.Non e' un discorso che per dimostrare di essere smart devi andare in un field super smart per confermarlo,ma esserlo significa soprattutto saper cogliere le occasioni;confondi imo l'intelligenza con le qualita'.(intelligente e' colui che sa' evitare anche le situazioni spiacevoli/ -ev);l'essere intelligente e' un insieme di cose,e non a chi ce l'ha "piu' duro".
    Ultima modifica di vanbred; 11-09-2012 alle 02:24

  23. #120
    Scandinavian LAG
    Registrato il
    Apr 2010
    Posts
    594
    Likes (Given)
    656
    Likes (Received)
    783

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Foldosempre Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti scrivo questo 3d perchè è un po' d tempo che ho dubbi se la mia scelta di trasformare il poker nella mia unica fonte d reddito sia +ev.

    Mi mantengo autonomamente col giochino da circa 2 anni, il primo anno avevo da finire la specializzazione in ingegneria meccanica e quindi mi accontentavo di 2/3/4k exp mensile con cui c stavo molto largo con le spese.
    Mi son laureato bene 110 e lode e ho deciso di giocare fulltime anche per problemi rl che non mi avrebbero permesso di intraprendere un lavoro tradizionale con tutti gli scazzi e mazzi che questo porta.
    Nell'ultimo anno ho avuto un buon guadagno (circa 70k, 18k sotto ev) ma non eccezzionale e sto facendo un po' un sommario tra i pro e contro che fare il ppp comporta.
    A livello sociale è un lavoro che tende a isolarmi (so che ci si può sforzare e avere una piena vita sociale anche con lavori solitari, ma il ppp è un lavoro che se non si sta attenti ti porta a vivere in solitudine molte delle tue giornate).
    Sempre a livello sociale è un lavoro malvisto e poco riconosciuto; se vuoi ad esempio cercare di intraprendere un rapporto serio con una ragazza questo tuo lavoro è un handicap + che un vantaggio.
    A livello economico mi riconosco molto nella visione di @Luciom che ppp = lavoro normale se lo stipendio è almeno 2x il lavoro normale + qualcosa. Il problema è che se uno vorrebbe fare carriera con un lavoro tradizionale il suo stipendio tenderà ad aumentare e quindi è molto difficile valutare lo stipendio medio che si avrebbe con un lavoro normale.
    In ultima analisi è un lavoro che non da soddisfazioni di alcun tipo tolte quelle economiche, noi non costruiamo qualcosa, non aiutiamo la gente, imo non siamo utili in alcun modo alla società; in pratica siamo gente che sfrutta la poca intelligenza di altra gente pigliandole soldi.

    Ps. credo che il poker sia poco conciliabile con un'altra occupazione seria (ci ho provato alla fine dell'uni e è davvero superstressante) quindi soluzioni tipo giocare part-time e lavoro tradizionale imo son proprio da scartare.

    Ps.2 magari aiuta come consigli ho 26 anni
    sai, ho riletto attentamente il post iniziale e mi è saltata alla luce una considerazione anche a seguito degli interventi sul fatto di non voler cambiare vita e "paura di spostarti":

    le persone formulano le domande in base alle risposte che vogliono sentirsi dare

    Mi sembra di capire in senso quasi palese che tu non ami questo gioco: lo ritieni socialmente inutile, poco morale (vedi "campi togliendo soldi"), socialmente malvisto, isolante.
    Tutta roba che sembrerebbe rendere facilissima e ovvia la risposta "CAMBIA".

    Poi a tutte le esortazioni di cambiamento hai detto che per te è complesso, difficile o non vuoi farlo (lasciando stare il problema familiare che è triste, il resto dipende tutta dalla volontà) perchè ritieni "sia troppo presto".
    Questo mi ha fatto riflettere e ho per questo riletto l'original post.

    Mi è sembrato ad un tratto che tu non volessi più un aiuto per avere il cambiamento tanto atteso, ma una giustificazione per continuare a fare qualcosa che non ami perchè "troppo conveniente".
    Sono arrivato ad una considerazione totally reversed rispetto a quella che credevo all'inizio.
    Secondo me non vuoi cambiare perchè è troppo comodo adesso ed è giusto anche che tu lo pensi (lo penserebbe chiunque), ma la parte di te che vuole cambiare ogni tanto emerge, solo che quella "comoda" dice che "ci sarà sempre tempo per farlo".

  24. Likes abyssis, rubyn, saruzzu82, emmedi liked this post

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •