Likes Likes:  216
Pagina 303 di 851 PrimaPrima ... 203253293299300301302303304305306307313353403803 ... UltimaUltima
Risultati da 6,041 a 6,060 di 17002

Discussione: Official situazione politica italiana attuale

  1. #6041
    Monkey Tilt L'avatar di Whinaments
    Registrato il
    Jan 2010
    Località
    R/fcommittedlandia
    Posts
    1,490
    Likes (Given)
    558
    Likes (Received)
    717

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MaurizioPistacchio Visualizza Messaggio
    ma di che stiamo parlando?
    Sai che me lo chiedo anche io leggendo i tuoi post?
    Pur essendo d' accordo con parte delle cose che dici, hai un modo di porti (esempio: entrare a gamba tesa nel mezzo di una discussione tra due utenti su un altro argomento), che è solo da troll. Siamo tutti coscienti che esista un problema di criminalità organizzata in Italia, ma parlarne così ha zero utilità, solo quella di cercare di mandare in vacca un thread.
    Voglio proprio vedere se uno con un cancro si preoccupa del filo interdentale. Ics

    Don' t worry che entro 30-40M di mani la varianza si annulla anche in mtt. luciom

  2. #6042
    Scandinavian LAG L'avatar di nerowolf
    Registrato il
    Jul 2011
    Località
    Svizzera - Leventina
    Posts
    677
    Likes (Given)
    353
    Likes (Received)
    232

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Whinaments Visualizza Messaggio
    Sai che me lo chiedo anche io leggendo i tuoi post?
    Pur essendo d' accordo con parte delle cose che dici, hai un modo di porti (esempio: entrare a gamba tesa nel mezzo di una discussione tra due utenti su un altro argomento), che è solo da troll. Siamo tutti coscienti che esista un problema di criminalità organizzata in Italia, ma parlarne così ha zero utilità, solo quella di cercare di mandare in vacca un thread.
    Anche perché in altro forum (altri nick), in altra discussione più attinente al poker, si comporta nella stessa maniera, scrive con le stesse parole e...fondamentalmente accusa tutti di essere mafiosi.
    Una volta all'anno commetto un errore (piccolissimo) proprio per evitare di sentirmi immortale, infallibile, imprescindibilmente utile.


    Oltre il poker: Nerowolf racconta

  3. #6043
    Scandinavian LAG L'avatar di anconanera
    Registrato il
    May 2009
    Posts
    666
    Likes (Given)
    100
    Likes (Received)
    283

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MasterChef Visualizza Messaggio
    [I]


    Falcone e Borsellino sono considerati degli eroi ora dopo che sono stati ammazzati. Al tempo come Saviano venivano calugnati, accusati di sfruttare la situazione per farsi una carriera, visti come un pericolo che attentava alla sicurezza pubblica essendo target potenziali di attentato etc. Infatti non sono morti quando erano sull’onda durante il maxi-processo ma solo quando sono stati abbandonati dall’opinione pubblica e dallo Stato.

    Dai pochi interventi che hai fatto,nonostante i miei pensieri siano l'esatta l'antitesi dei tuoi,tranche nell'altro 3D dove ho apprezzato la tua impostazione di società,tranne obv la parte economica (dove tra l'altro non hai risposto ad una mia domanda),passando da questa voglia assoluta di liberalismo,per arrivare a questa moda di vomitare costantemente contro l'italiano medio (cosa che noto spesso,e molto volentieri trai liberali),insomma,nonostante questo,per quello che te ne può fregare,godevi della mia stima "virtuale".

    Ma dopo aver letto che hai messo sullo stesso piano (perché da quello che hai scritto si evince quello,poi mi correggerai se ho interpretato male) Saviano,con falcone e borsellino,mi son cadute le braccia.
    Come possono coesistere quei tre cognomi sulla stessa frase,quando uno non fa altro che vivere come se fosse in un film in tutti i sensi,arricchendosi raccontando storie, e sentendosi autorizzato a pontificare su tutto perché lui è "stato messo in cima alla lista dei camorristi",con gli altri due che (con pregi e difetti per carità) sono andati sul campo del nemico a combatterlo??
    Davvero io non ci vedo proprio niente in comune tra Saviano e gli altri due.


    Riguardo al discorso mafia in generale,manco a dirlo,la soluzione l'aveva azzeccata il prefetto Mori,quando disse: "Se la mafia fa paura,lo Stato deve farne di più".

    Le cagate sull'educazione della gente del territorio etc etc, le lascio volentieri ai perbenisti benpensati che dai salotti indicano la via; i modi mafiosi di comportamento esisteranno sempre,li si potrà debellare e arginare soltanto quando si capirà che quel tipo di persone capiscono solo una lingua: quella della forza.
    Una vita,una possibilità...

  4. #6044
    Moderatore L'avatar di yomik
    Registrato il
    Sep 2008
    Posts
    6,982
    Likes (Given)
    229
    Likes (Received)
    1536

    Predefinito

    Ohibò il post di Grillo e Casaleggio:

    "Correva il gennaio 2014. Renzie e i giornalai chiedevano a gran voce che il M5S andasse a "vedere le carte" della legge elettorale di Renzie, se no il Paese andava a sbattere. Altrimenti Renzie con chi altro poteva fare la legge se non con Berlusconi? E Berlusconi fu! Il pregiudicato sbattuto fuori dal Senato per merito esclusivo del M5S che chiese il voto palese e accelerò la discussione in aula, fu in seguito accolto in gran pompa da Napolitano al Quirinale come novello padre costituzionale. E chi altri poteva fare le riforme della P2 se non un condannato in via definitiva nonché ex iscritto alla P2 (tessera 1816, ndr)? La logica in questo è impeccabile.
    Il M5S avviò a gennaio una discussione on line con gli iscritti, seguita da un voto, su ogni singolo punto possibile di una nuova legge elettorale con l'aiuto del professor Giannuli. La legge M5S è stata quindi depositata in Parlamento e siamo arrivati prima della legge elettorale di Renzie e Berlusconi, primi con il passo della tartaruga, ma della democrazia partecipata. Ricordate? Se non si faceva la legge entro il 25 gennaio non doveva cadere il mondo? Rileggetevi gli articoli dei quotidiani di allora. Pura comicità.
    E ora? Ora sono avvenute due cose che hanno cambiato lo scenario: il M5S ha una legge approvata dai suoi iscritti (e non discussa a porte chiuse in un ufficio del Pd in via del Nazareno) e Renzi è stato legittimato da un voto popolare e non a maggioranza dai soli voti della direzione del Pd. Quindi qualcosa, anzi molto, è cambiato. La legge M5S è di impronta proporzionale, non è stata scritta su misura per farci vincere come è stato per l'Italicum, scritto per farci perdere. E ora? Se Renzi ritiene che la legge M5S possa essere la base per una discussione comune, il cui esito dovrà comunque essere ratificato dagli iscritti al M5S, Renzi batta un colpo. Il M5S risponderà. All'incontro eventuale con il Pd, che speriamo ci sia, parteciperanno i due capigruppo M5S di Camera e Senato, oltre a Danilo Toninelli, estensore tra altri della versione definitiva della legge e Luigi Di Maio come massima rappresentanza istituzionale in Parlamento nel suo ruolo di vicepresidente della Camera." Beppe Grillo, Gianroberto Casaleggio
    Chi ha assimilato il concetto di lungo periodo nel poker e lo applica alla vita reale, farà scelte sempre migliori degli altri; a volte il risultato sarà positivo a volte no, perchè come ho detto la varianza real life è molto + sick della varianza a poker; ma intanto costui saprà andare dritto sulla sua strada e nel long term avrà sempre ragione su chi basa le proprie scelte sui results immediati.

    My blog

    you can't climb the ladder of success with your hands in your pockets

  5. #6045
    Calling Station
    Registrato il
    Jul 2013
    Posts
    163
    Likes (Given)
    78
    Likes (Received)
    23

    Predefinito

    Dai pochi interventi che hai fatto,nonostante i miei pensieri siano l'esatta l'antitesi dei tuoi,tranche nell'altro 3D dove ho apprezzato la tua impostazione di società,tranne obv la parte economica (dove tra l'altro non hai risposto ad una mia domanda),passando da questa voglia assoluta di liberalismo,per arrivare a questa moda di vomitare costantemente contro l'italiano medio (cosa che noto spesso,e molto volentieri trai liberali),insomma,nonostante questo,per quello che te ne può fregare,godevi della mia stima "virtuale".

    Non ho risposto alla tua domanda come a quella di molti altri perché non avevo intenzione di entrare in discorsi troppo tecnici, che per altro non sono in grado di affrontare, parlando di un modello di società utopistica. Lì potevo proporre partendo da zero, nella realtà è un po’ diverso bisogna pensare a quello che si ha e cosa ci si può fare, un passo alla volta.

    Ma dopo aver letto che hai messo sullo stesso piano (perché da quello che hai scritto si evince quello,poi mi correggerai se ho interpretato male) Saviano,con falcone e borsellino,mi son cadute le braccia.

    Aspetta. Io Saviano non lo conosco molto bene, ho solo letto metà del libro e ascoltato 3/4 interviste. La mia opinione e che sia una persona che a modo suo sta contribuendo alla lotta contro la mafia rischiando in prima persona, molto di più di quanto facciano la maggior parte delle altre persone (compreso me e tutti gli utenti di questo forum ovviamente), per questo merita rispetto e solidarietà.

    Non era mia intenzione paragonarlo a Falcone e Borsellino (che per inciso sono tra i primi a cui ho pensato quando nell’altro post ho scritto di essere fiero di essere italiano) anche perché fare una gara di martirio mi sembra abbastanza ridicolo.

    Quello che volevo evidenziare è che mi sembra un soggetto molto a rischio proprio perché non gode ampliamente del favore dell’opinione pubblica, analizzando quelli che sono stati i patner storici di esecuzione mafiosa.


    Riguardo al discorso mafia in generale,manco a dirlo,la soluzione l'aveva azzeccata il prefetto Mori,quando disse: "Se la mafia fa paura,lo Stato deve farne di più".

    Su questo non potrei essere più d’accordo. Uno stato forte non lascia spazio ad altre istituzione clandestine (non solo la mafia ma anche il Vaticano in Italia). La trattativa stato-mafia è stato l’aborto più grande della storia moderna. Paradossalmente gli attacchi terroristici della criminalità organizzata erano un buon segno, come l’attacco del topo messo all’angolo, ci mancava solo il colpo di grazia.

    Ma la militarizzazione del territorio sarebbe soltanto un palliativo, atto a punire solo la manovalanza e gli aspetti più evidenti (come il pizzo negli esercizi comuni). Potrebbe avere senso se accompagnato da forti investimenti sul territorio, per proteggere l’investimento e garantire libertà e sicurezza alle aziende che dovrebbero sfruttare la situazione per liberarsi dall’ascendente mafioso. Ma di certo non è la soluzione di per se e non è il momento.

    Diciamo che la situazione ideale per farlo sarebbe questa: Nord puro e casto, Sud messo maluccio ma con tanta voglia di cambiare, ok spengiamo le ultime fiamme con la forza; la situazione attuale è Nord che sta bruciando dentro come un carbone ardente e Sud dove divampano le fiamme. Non abbiamo abbastanza acqua ancora.

    Le cagate sull'educazione della gente del territorio etc etc, le lascio volentieri ai perbenisti benpensati che dai salotti indicano la via; i modi mafiosi di comportamento esisteranno sempre,li si potrà debellare e arginare soltanto quando si capirà che quel tipo di persone capiscono solo una lingua: quella della forza.

    Quello che ho detto nello sfogo del mio primo post è proprio che parlare di riforme e di numeri è solo un esercizio di stile allo stato attuale delle cose. Quello di cui ha bisogno l’Italia è proprio un nuovo spirito e la miglior cosa che si può fare per questo è dare l’esempio in prima persona. Da nazionalista dovresti saperlo, tutto quello che conta per un popolo è la sua moralità e il suo sistema valoriale (l’economia di conseguenza influenzandosi a vicenda).

    I Tedeschi rischiano di conquistare il mondo ogni 3x2 proprio grazie al loro patriottismo, gli Americani e gli Inglesi sono liberali inside e patriottici (nella prima guerra mondiale pur non avendo ancora introdotto il servizio di leva obbligatorio l’Inghilterra disponeva già di un esercito con più di un milione di volontari), i Cinesi come unico dio hanno il profitto lavorerebbero ventiquattro ore al giorno se potessero, i Russi hanno un grande spirito di sacrificio e per questo sono invincibili sempre disposti a fare terra bruciata, i Giapponesi atei senza dio lavoratori e disposti a tutto per la propria nazione, gli hanno dovuto tirare le bombe atomiche per farli arrendere, i Francesi hanno tagliato la testa a tutti e inventato la democrazia.

    Noi italiani in cosa crediamo? In Grillo quando ci dice che ci darà il reddito di cittadinanza, in Berlusconi quando ci dice che ci condona, nei sindacati quando ci fa comodo, nel duce quando pensiamo di non avere un soldo da perdere. In Dio ogni tanto giusto per confessarsi e fare due chiacchere la domenica a messa.

    Nelle guerre spargiamo qualche centinaia di migliaia di morti qua e la tanto per fare presenza e solitamente perdiamo contro tutti, tanto che ci frega noi siamo bravi a giocare a calcio e fare l’amore.

    Come ha scritto un utente prima siamo il peggior paese in Europa per le start-up ma tanto abbiamo il vino, le arance, le mozzarelle e i pomodori (al plutonio) migliori del mondo, ci basta rinunciare a qualche campo di grano per seminarci anche qualche pannello solare comprato dai tedeschi e siamo a posto. 21% del PIL nel settore primario è troppo poco bisognerebbe investirci di più, tanto al mondo non ci sono mica paesi come Cina, Brasile, tutta l’Africa, la Russia e l’America con campi coltivabili più grossi del nostro intero stato…

    Ci vuole un nuovo spirito per questa nazione, quando Renzi ha detto che la corruzione dovrebbe essere processata come reato di alto tradimento mi sono commosso, peccato fosse sarcastico.

  6. #6046
    Scandinavian LAG L'avatar di Pierelfo
    Registrato il
    Jul 2010
    Località
    Firenze
    Posts
    814
    Likes (Given)
    46
    Likes (Received)
    960

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MasterChef Visualizza Messaggio
    La classe politica è eletta dagli elettori. Il problema sono sempre gli elettori.
    Mi sembra una conclusione un po' troppo semplicistica, anche se ovviamente in parte la condivido.

    Dico in parte perché comunque IMO quello che la classe dirigente fa o non fa in determinate situazioni contribuisce a creare un certo tipo di "tolleranza" o di "intransigenza" da parte dell'opinione pubblica.

    Voglio dire, se in Danimarca (Paese a caso) un politico si dimette anche di fronte a cose "piccole", significa che l'opinione pubblica danese svilupperà un certo tipo di intransigenza, per cui di fronte a cose medio/grosse pretenderà le dimissioni, i giornali e le televisioni faranno pressioni di un certo tipo, e quel politico si dimetterà e affronterà quel che deve affrontare.

    Da noi la gente consegna "irrevocabili dimissioni" quando è già in galera (LOL), patteggiano per reati gravi e vorrebbero tornare dov'erano (LULWUT), oppure scappano all'estero con una simpatica condanna di cinque anni per concorso esterno in associazione mafiosa e poi fanno le vittime.

    Questo non può essere (solo) colpa dell'elettorato, ma probabilmente anche di una classe dirigente che anziché emarginare i ladri ed i collusi li protegge (non di rado appellandosi a fumi persecutori inesistenti) per proteggere se stessa e li premia facendogli ricoprire posizioni rilevanti, di un'informazione spesso controllata politicamente e/o asservita, e così via.

    Poi certo, io uno che oggi vota la Lega (a meno che non sia uno xenofobo culturalmente imbrutito) non ce la faccio a "giustificarlo", e quindi sì, penso sia anche colpa sua se gente come Calderoli, Salvini e Borghezio non si guadagnano il pane con lavori molto più affini alla loro levatura morale ed intellettuale, ma nonostante questo non credo possa essere soltanto colpa di quell'elettore (xenofobo o meno) se certe cose accadono.
    "Fumi?"
    "No, ma faccio tutto il resto..."
    "Che brutto vizio..."

  7. #6047
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jun 2010
    Posts
    1,782
    Likes (Given)
    948
    Likes (Received)
    929

    Predefinito

    In questi ultimi 20 anni i politici hanno fatto il "panino" fra loro facendo il teatrino di essere contro solo in campagna elettorale;cosa poteva fare un elettore davanti a questo fango?Nulla imo,anzi forse si....se lo capiva non andava a votare,che era la cosa secondo me + intelligente da fare per fargli capire che loro,TUTTA QUELLA MANFRINA,non ci rappresentava.(non si risolveva nulla immagino,pero' sai che "scoop" mediatico internazionale vedere l'affluenza in ITA tipo al 3% in quel periodo?Forse veniva percepito dalla comunita' mondiale come segnale fortissimo di dissenso per l'intera classe politica?Non so...).
    Poi io su questo discorso credo che ci vada anche culo imo;cioe' non credo che in germania siano cosi' tutti top skillati da meritarsi/aver voluto una classe dirigente cosi' smart,evidentemente loro(popolo) hanno anche runnato/runnano bene sotto questo aspetto,al contrario di noi.
    Che poi loro popolo,in quanto paese virtuoso,siano mediamente + smart di noi(sempre popolo),e' tutto da dimostrare.
    Ultima modifica di vanbred; 15-06-2014 alle 22:50

  8. #6048
    Calling Station
    Registrato il
    Jul 2013
    Posts
    163
    Likes (Given)
    78
    Likes (Received)
    23

    Predefinito

    @Pierelfo
    Quello che dici può essere letto al contrario.
    In Danimarca il politico si dimette a causa della pressione dei media e dell'indignazione degli elettori e quindi dalla pressione interna del partito. In Italia Razzi ha ammesso di essersi venduto per il vitalizio e la volta dopo è stato ricandidato e rieletto*. Berlusconi ha invitato pubblicamente a evadere le tasse, è chiaramente coinvolto in un conflitto di interessi e altre mille cose che ora non mi va di elencare; e probabilmente ha guadagnato voti per questo e sicuramente non ne ha persi.

    Poi c'è chi è meno colpevole di altri e una piccola parte dell'elettorato che vota sempre il menopeggio nell'attesa che arrivi qualcosa di migliore la cui colpa è quella di non riuscire a convincere gli altri.

    *aggiungo per chiarire. Non è stato rieletto direttamente ma il fatto che il partito non abbia avuto remore a ricandidarlo fa capire che probabilmente non ha perso molti voti per questo.
    Inoltre l'alternativa che gli indignati hanno trovato ai vecchi partiti è stato il m5s, una sorta di fronte dell'uomo qualunque mezzo socialista che crede che uscire dall'euro e stampare moneta come se fosse carta igienica sia la soluzione di tutti i mali. Solo per ogni cazzata che ha detto in campagna elettorale ha fatto perdere 1mln di euro alle tasche dei contribuenti a botta solo per gli ictus che ha fatto prendere al mercato, come "non pagheremo il debito" (che è per il 60-70% in mano agli italiani tra l'altro).
    Ultima modifica di MasterChef; 15-06-2014 alle 23:14

  9. #6049
    Scandinavian LAG L'avatar di anconanera
    Registrato il
    May 2009
    Posts
    666
    Likes (Given)
    100
    Likes (Received)
    283

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MasterChef Visualizza Messaggio


    Aspetta. Io Saviano non lo conosco molto bene, ho solo letto metà del libro e ascoltato 3/4 interviste. La mia opinione e che sia una persona che a modo suo sta contribuendo alla lotta contro la mafia rischiando in prima persona, molto di più di quanto facciano la maggior parte delle altre persone (compreso me e tutti gli utenti di questo forum ovviamente), per questo merita rispetto e solidarietà.

    Non era mia intenzione paragonarlo a Falcone e Borsellino (che per inciso sono tra i primi a cui ho pensato quando nell’altro post ho scritto di essere fiero di essere italiano) anche perché fare una gara di martirio mi sembra abbastanza ridicolo.

    Quello che volevo evidenziare è che mi sembra un soggetto molto a rischio proprio perché non gode ampliamente del favore dell’opinione pubblica, analizzando quelli che sono stati i patner storici di esecuzione mafiosa.

    No,non è una gara di martirio,o di possibile martirio.
    semplicemente Saviano si è costruito un business personale con tutta questa storia; rispetto molto di più chi tutte le mattine apre il negozio con la paura che possa accadergli qualcosa,rispetto di piu tutte quelle associazioni che con i loro responsabili ci mettono la faccia per denunciare,gli imprenditori che nonostante tutto provano a partecipare a qualche gara d'appalto in modo onesto,tutti senza scorta,tutti con le loro gambe,protetti da nessuno.

    Saviano oltretutto ha provato anche a strumentalizzare la sua "lotta" prendendo posizioni politiche pubbliche,cosa che Borsellino e Falcone (fino a quello che ho letto oggi) non hanno mai lasciato trasparire (e sappiamo bene Borsellino da che parte stava )







    Su questo non potrei essere più d’accordo. Uno stato forte non lascia spazio ad altre istituzione clandestine (non solo la mafia ma anche il Vaticano in Italia). La trattativa stato-mafia è stato l’aborto più grande della storia moderna. Paradossalmente gli attacchi terroristici della criminalità organizzata erano un buon segno, come l’attacco del topo messo all’angolo, ci mancava solo il colpo di grazia.

    Ma la militarizzazione del territorio sarebbe soltanto un palliativo, atto a punire solo la manovalanza e gli aspetti più evidenti (come il pizzo negli esercizi comuni). Potrebbe avere senso se accompagnato da forti investimenti sul territorio, per proteggere l’investimento e garantire libertà e sicurezza alle aziende che dovrebbero sfruttare la situazione per liberarsi dall’ascendente mafioso. Ma di certo non è la soluzione di per se e non è il momento.

    Diciamo che la situazione ideale per farlo sarebbe questa: Nord puro e casto, Sud messo maluccio ma con tanta voglia di cambiare, ok spengiamo le ultime fiamme con la forza; la situazione attuale è Nord che sta bruciando dentro come un carbone ardente e Sud dove divampano le fiamme. Non abbiamo abbastanza acqua ancora.
    hai sottovalutato la bella arroganza di quella citazione.

    Uno Stato forte,per come lo intendo io,deve far capire,che lo Stato da oggi UCCIDE i mafiosi.
    Ogni mafioso,dal boss,alla manovalanza,deve sapere che il suo nemico,oltre che al clan rivale,è lo Stato.
    Ogni volta che esce di casa,non ci sono solo i killer dei altri gruppi ad insidiarti,ma c'è sopratutto lo Stato che prova a prenderti con tutti i mezzi,e male che va ti SPARA.

    Non sono frasi da esaltato,bada bene,ma quella gente capisce solo quella lingua.
    e probabilmente oggi,essendosi radicata in tutto il territorio in modo anche "legale",sarà quasi impossibile arginarla con queste regole democratiche.


    Quello che ho detto nello sfogo del mio primo post è proprio che parlare di riforme e di numeri è solo un esercizio di stile allo stato attuale delle cose. Quello di cui ha bisogno l’Italia è proprio un nuovo spirito e la miglior cosa che si può fare per questo è dare l’esempio in prima persona. Da nazionalista dovresti saperlo, tutto quello che conta per un popolo è la sua moralità e il suo sistema valoriale (l’economia di conseguenza influenzandosi a vicenda).
    ok concordo sugli esempi.
    Sono fortemente fissato che l'Italia in primis,e il mondo poi,abbia bisogno di Esempi.
    Ma chi sono gli esempi d'oggi??
    Quello che ti dice "fatti furbo" (ho apprezzato parecchio quel pezzo li che hai scritto)??
    Ma anche a livello popolare,quali esempi ci sono,tipo nello sport?
    Ragazzini calciatori viziati?? Baldracche da 4 soldi in tv?? Attori cocainomani?
    Quando morì Hoffman,me ne sbattei le palle se era un bravo attore,era morto un CATTIVO esempio,uno che schiatta a 50 e passa anni perche si fa una siringa,merita si e no 4 righe nell'ultima pagina del giornale.
    Di quali valori parliamo? Un mio "amico" 4-5 anni fà si iscrisse a medicina con con questa affermazione "sinceramente di curare le persone me ne frega poco,lo faccio solo per il potenziale stipendio".


    Si so bene che un popolo ha bisogno di una scala valoriale e morale,ma oggi nel panorama politico attuale non c'è nessuno in grado di dare questa scossa all'italiano.
    Anzi ti diro di pù,la fascia che va da 20/40anni,oggi DISPREZZA l'Italia,sopratutto per colpe di chi ci ha preceduto,ma anche perchè si è perso quel collante che ci rendeva orgogliosi della nostra terra.



    I Tedeschi rischiano di conquistare il mondo ogni 3x2 proprio grazie al loro patriottismo, gli Americani e gli Inglesi sono liberali inside e patriottici (nella prima guerra mondiale pur non avendo ancora introdotto il servizio di leva obbligatorio l’Inghilterra disponeva già di un esercito con più di un milione di volontari), i Cinesi come unico dio hanno il profitto lavorerebbero ventiquattro ore al giorno se potessero, i Russi hanno un grande spirito di sacrificio e per questo sono invincibili sempre disposti a fare terra bruciata, i Giapponesi atei senza dio lavoratori e disposti a tutto per la propria nazione, gli hanno dovuto tirare le bombe atomiche per farli arrendere, i Francesi hanno tagliato la testa a tutti e inventato la democrazia.

    Noi italiani in cosa crediamo? In Grillo quando ci dice che ci darà il reddito di cittadinanza, in Berlusconi quando ci dice che ci condona, nei sindacati quando ci fa comodo, nel duce quando pensiamo di non avere un soldo da perdere. In Dio ogni tanto giusto per confessarsi e fare due chiacchere la domenica a messa.

    Nelle guerre spargiamo qualche centinaia di migliaia di morti qua e la tanto per fare presenza e solitamente perdiamo contro tutti, tanto che ci frega noi siamo bravi a giocare a calcio e fare l’amore.

    Come ha scritto un utente prima siamo il peggior paese in Europa per le start-up ma tanto abbiamo il vino, le arance, le mozzarelle e i pomodori (al plutonio) migliori del mondo, ci basta rinunciare a qualche campo di grano per seminarci anche qualche pannello solare comprato dai tedeschi e siamo a posto. 21% del PIL nel settore primario è troppo poco bisognerebbe investirci di più, tanto al mondo non ci sono mica paesi come Cina, Brasile, tutta l’Africa, la Russia e l’America con campi coltivabili più grossi del nostro intero stato…

    Ci vuole un nuovo spirito per questa nazione, quando Renzi ha detto che la corruzione dovrebbe essere processata come reato di alto tradimento mi sono commosso, peccato fosse sarcastico.
    eh su sta parte qui avrei da quotare millemila punti,sintetizzando:

    - definire "qualche soldato morto qua e la",mi sembra una mancanz di rispetto MOLTO GROSSA,per chi ha perso la vita per questa nazione.

    - Noi Italiani abbiamo diverse qualità,il fatto è che vogliono far crederci che non conteremo piu un cazzo.

    - Si concordo,ci vuole un nuovo spirito,simile a quello del manifesto futurista

    È dall'Italia che noi lanciamo per il mondo questo nostro manifesto di violenza travolgente e incendiaria col quale fondiamo oggi il FUTURISMO perché vogliamo liberare questo paese dalla sua fetida cancrena di professori, d'archeologi, di ciceroni e d'antiquari. Già per troppo tempo l'Italia è stata un mercato di rigattieri. Noi vogliamo liberarla dagli innumerevoli musei che la coprono tutta di cimiteri.
    Una vita,una possibilità...

  10. #6050
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jun 2010
    Posts
    1,782
    Likes (Given)
    948
    Likes (Received)
    929

    Predefinito

    edit : cmq Danimarca e paesi Scandinavi sono stati "a parte" sul discorso politico in generale imo.
    Ultima modifica di vanbred; 16-06-2014 alle 10:20

  11. #6051
    Monkey Tilt L'avatar di Whinaments
    Registrato il
    Jan 2010
    Località
    R/fcommittedlandia
    Posts
    1,490
    Likes (Given)
    558
    Likes (Received)
    717

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da anconanera Visualizza Messaggio
    No,non è una gara di martirio,o di possibile martirio.
    semplicemente Saviano si è costruito un business personale con tutta questa storia; rispetto molto di più chi tutte le mattine apre il negozio con la paura che possa accadergli qualcosa,rispetto di piu tutte quelle associazioni che con i loro responsabili ci mettono la faccia per denunciare,gli imprenditori che nonostante tutto provano a partecipare a qualche gara d'appalto in modo onesto,tutti senza scorta,tutti con le loro gambe,protetti da nessuno.
    Saviano vive sotto scorta, non può fare nulla senza comunicarlo alla scorta, non può vedere la sua famiglia, non può avere amici, non può avere rapporti normali con le persone.
    Bel business personale, sai che bello essere milionario e fare questa vita (è risaputo che sia sotto psicofarmaci).
    Tra l' altro la visibilità data da lui al fenomeno è come luce per i vampiri, quello che fa lui è utile, tutti i cittadini onesti d' Italia dovrebbero ringraziarlo per quello che ha fatto e quello che fa contro le mafie.
    Se hai tempo e vuoi vedere con i tuoi occhi cosa significa essere Roberto Saviano:
    Roberto Saviano - Il Testimone (Stagione 5) - MTV On Demand

    Il tutto a prescindere dal resto di quello che fa/dice.
    Voglio proprio vedere se uno con un cancro si preoccupa del filo interdentale. Ics

    Don' t worry che entro 30-40M di mani la varianza si annulla anche in mtt. luciom

  12. #6052
    Tight Agressive
    Registrato il
    May 2010
    Posts
    381
    Likes (Given)
    8
    Likes (Received)
    106

    Predefinito

    Renzi ha chiesto lo streaming per il mitico incontro...è un fottuto genio


    Legge elettorale, Grillo apre. Pd: "Incontro? In streaming". Renzi: "No patti segreti" - QuotidianoNet

  13. #6053
    Scandinavian LAG L'avatar di Pierelfo
    Registrato il
    Jul 2010
    Località
    Firenze
    Posts
    814
    Likes (Given)
    46
    Likes (Received)
    960

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da anconanera Visualizza Messaggio
    Quando morì Hoffman,me ne sbattei le palle se era un bravo attore,era morto un CATTIVO esempio,uno che schiatta a 50 e passa anni perche si fa una siringa,merita si e no 4 righe nell'ultima pagina del giornale.
    Non credo spetti agli attori essere buoni o cattivi esempi, quelle sono scelte che riguardano la sfera personale e privata di un singolo: un attore (o un artista in genere) non ricopre un ruolo tale per cui la società debba esigere da lui il fatto di essere un esempio.

    L'esempio lo deve dare chi rappresenta lo Stato e ricopre incarichi pubblici più o meno rilevanti, quindi il politico, l'ufficiale della guardia di finanza, il funzionario, e simili: loro ricoprono ruoli per cui è giusto esigere un certo tipo di moralità.

    Poi è chiaro che, più in generale, un personaggio pubblico/famoso (sapendo di avere un certo tipo di esposizione mediatica e quindi di influenza) sarebbe auspicabile che si comportasse in modo virtuoso o che ispirasse comportamenti virtuosi in quelli che lo seguono, insomma che faccia leva su quella notorietà per promuovere qualcosa di positivo, ma appunto IMO è auspicabile e non dovuto.
    "Fumi?"
    "No, ma faccio tutto il resto..."
    "Che brutto vizio..."

  14. #6054
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,351
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8332

    Predefinito

    Ho capito ma il punto do partenza deve essere sempre fare la cosa giusta. Poi può non durare 5 anni, cambiare in corsa, ecc... ma il punto di partenza deve essere quello dove il risultato elettorale porta a formare il primo governo con il candidato indicato in campagna elettorale. Altrimenti sdoganiamo l'idea che andare avanti ad oltranza senza consultare i cittadini sia sensato e direi che non lo è, almeno se vogliamo far finta di vivere in una democrazia.

    Quando hai come in italia (e come di recente anche in molti altri paesi tipo francia e uk che prima erano un pò + bipartici/bipolari) tanti diversi schieramenti non si capisce perchè il premier di COALIZIONE vada indicato prima. O perlomeno, perchè dovrebbe essere l'unico legittimato dal popolo in caso di elezione.

    Siamo una democrazia parlamentare, significa che si votano i parlamentari e si lascia a loro per i 5 anni (salvo l'eccezione dello scioglimento) la possibilità di creare maggioranze variabili a piacimento. E non è così solo in italia, per dire in giappone è identico, anche se sono + bipolari di noi, cmq i governi "cadono" a causa del parlamento etc etc. Anzi nella maggioranza dei paesi l'esecutivo può saltare per aria e salta per aria abbastanza regolarmente perchè il parlamento cambia idea.

    Non è incoerente, lo sai prima. Nel M5S non viene scelto pre-elezioni l'eventuale capo del governo proprio perché la cernita verrebbe rimessa agli iscritti. Io, elettore, se mi sta bene voto M5S, se invece voglio saper subito chi sarà il Premier voto una delle altre coalizioni che lo propongono per fini elettorali già durante la campagna.


    Oppure voti un partito del 5-10% e speri che faccia da ago della bilancia di una maggioranza risicata e che quindi abbia potere, senza sapere prima chi è il candidato premier. Del tipo che voti il partito di centro sperando che quello di csx (o cdx) non abbia la maggioranza da solo e che quindi i voti del centro pesino come macigni. Perchè è democratico dare carta bianca al m5s e non dare carta bianca a un partito di minoranza?

    I partiti maggiori ovviamente vanno con la speranza di poter governare da soli, con il loro segretario che diventa primo ministro. Ma dato che il 51% in italia non lo ha avuto mai nessun partito nella storia della repubblica...

    Votare M5S significa votare un altro modo di fare politica, che non è possibile circoscrivere agli schemi standard dei partiti.

    Basta smetterla però di dire che "come fa il m5s è democrazia" , e come fanno gli altri no.

    Altro esempio di contraddizione assurda è l'aver messo i candidati alle europee in ordine alfabetico per non favorire nessuno e autofavorire di fatto quelli con il primo cognome in ordine alfabetico. Non sarebbe stato più saggio fare la lista in base ai voti presi quando avete scelto i candidati o imbastire un'altra votazione di un giorno pre elezioni?


    Oppure metterli a caso con estrazioni, non è complicato.

    ma sinceramente non vedo cosa c'è da offendersi (non che tu ti sia offeso,ma è per esprimere il concetto) se si definisce il nostro un popolo di mafiosi,paese mafioso=popolo mafioso

    C'è da offendersi per lo stesso motivo per cui se un paese legalizza il matrimoni omosessuale, non è cmq definibile "un paese frocio".

    L'Italia è, tra i paesi europei,è quello maggiormente afflitto dal problema della criminalità organizzata

    Link? fonte? la criminalità organizzata c'è ovunque,poi magari in alcuni altri paesi non è dominata tutta da persone della stessa piccola zona geografica e invece lo è da particolari etnie/cultura, cosa cambia se invece di aver la camorra hai mostruose presenze della mafia russa?

    esattamente come lo siamo (o meglio,potremmo esserlo,e per colpa soprattutto delle mafie non lo siamo) nel turismo,nel cibo,nella moda,nei musei,nelle auto,nelle gnocche ecc,ecc..

    Sì certo toyota batte la fiat per colpa della mafia (la yakuza ha + affiliati di tutte le nostre mafie messe insieme, con grande distacco), e le passerelle a milano contano meno di quelle a parigi per colpa della mafia italiana. Per non parlare poi dei musei con tutti i furti d'arte mafiosi agli uffizi ()

    L'oppo sosteneva che i tassisti non hanno alcun diritto a protestare, io che sono liberista comunista (secondo loro) ho spiegato che secondo me i tassisti hanno torto a criticare il servizio che uber fa con il noleggio con conducente "legale" ma hanno ragione in questi casi, cioè quando con Uberpop rispondono privati cittadini che ti fanno servizio da taxi senza esserlo.


    Imo il problema è l'opposto. Il privato che arrotonda e/o shara i costi è strictly better per tutti (e se non ne fa una professione non ha proprio senso impedirgli di operare, così come non arresti il vicino di casa che ti viene ad aiutare con un rubinetto rotto perchè ne ha un'idea anche senza la "licenza" da idraulico), mentre se non ho capito male l'autista uber "normale" NON ha licenza NCC, e fa quello di lavoro, e quindi contro quello è corretto accanirsi.

    Dire popolo mafioso non e' una provocazione,ma un offesa imo.


    + che altro è semplicemente falso.

    Il complimento più usato in Italia è furbo. I padri dicono ai figli "fatti furbo". Furbo viene dal latino e significa ladro. Meditate.


    L'origine è quella ma è francese , non latina

    Furbo, etimologia, definizione e significato | Una parola al giorno

    Comunque i post di molti utenti sono sempre piacevoli e interessanti da leggere (uno su tutti Luciom) ma restano solo questo, spunti di riflessione, racconti fantascientifici e voli pindarici.


    Però almeno indovino il range di voti che prende il m5s e anche l'affluenza in ulteriore calo, e quelli sono elementi reali.

    Schierarsi a favore dei tassisti vuol dire essere disinformati


    E' + complicato di così dato che i tassisti hanno comprato a peso d'oro una licenza legale.

    Quoto solo questo per non appesantire, secondo me andrebbe liberalizzato quasi tutto e favorita la concorrenza in ogni settore, anche nel settore dei taxi ovviamente.


    Imo è complicato, sei mai stato in una di quelle città dove i taxi sono liberalizzati davvero (rio, instanbul)? cmq sia indipendentemente dal target, se vuoi liberalizzare devi indennizzare i correnti proprietari di licenza, dato che l'hanno pagata a mercato.

    Quelli che hanno freerollato, as usual, sono quelli che hanno comprato la licenza decenni fa.

    Se non vengono pagati in nero, e dall'informazione che mi hai dato non prendono soldi in nero, mi piacerebbe capire come dichiarano quei guadagni allo stato.


    L'idea è che se fai la tratta comunque quello che ti viene dato è un contributo spese.

    di sicuro non fanno nero perchè non c'è giro di contanti; cliente paga solo con carta, e gli autisti vengono pagati da Uber con bonifico bancario!!! Non so poi come li dichiarino, ma di sicuro giro di nero non c'è.


    Vale anche per uberpop?

    il punto è che il sistema taxi-licenze è tutto a scapito del consumatore

    In realtà non al 100%, per esempio le auto sono migliori di come sarebbero senza licenza (la prova? le città dove è tutto liberalizzato e sali su taxi con 200k+ km, o con il contakm direttamente rotto).

    Inoltre il sistema dove ho trovato i taxi migliori è quello di dubai, con i taxi che sono di proprietà dello stato e l'autista che è dipendente pubblico (+ i privati possono fare servizi lusso etc come vogliono ma con tariffe superiori a quelle pubbliche). Tutto misurato al millimetro (dove prendi il cliente dove lo porti dov'è l'auto in ogni momento etc), nessun vantaggio a truffare etc etc.

    I taxi erano stupendi (tutte bmw o simili) anche a zurico (solo licenze, carissime) però lì costavano infinito.

    Quindi ci sono almeno 3 modelli a cui aggiungo quello di bologna, taxi numerosi ma non troppo e ncc numerose in aggiunta. Le cose da noi funzionano abbastanza bene anche con la fiera di recente (sono aumentate le licenze in giro).

    Quindi bho è davvero complicato ragionare su quale sia il target ottimale.

    A un certo punto arriva un tassista (normale, non uber) che non aderendo allo sciopero carica dei turisti stranieri, gli altri tassisti corrono verso di lui lo minacciano urlando, lui chiude le portiere parte e questi che gli tirano pugni e calci e sputi sulla macchina, perchè ovviamente la sua colpa era quella di non aver aderito a uno sciopero.
    Ma si può?


    Questo fa schifo sempre per ogni tipo di sciopero.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  15. #6055
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,351
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8332

    Predefinito

    be obv se paghi una licenza, assieme ad essa dovresti avere anche dei doveri come possono essere orari di lavoro predeterminati per non lasciare vuoto il servizio ect... su questo hai pienamente ragione


    A bologna li hai , così come hai doveri su tariffe (Calmierate) per i portatori di handicap etc etc.

    mmmm imho no.. se la mia licenza vale 100 io voglio cento subito perchè loro i 100 li hanno presi subito.. e io con 100 posso investire in altro visto che ci saranno tassiti ovunque dal giorno dopo..non è equo per nulla...


    Vero,. ma non vale 100. Ovvero quanto vale non è l'ultimo prezzo pre-liberalizzazione no? quindi concordo che devi avere un'indennizzo (cash, per ripartire), non necessariamente il valore di mercato (illiquido perhcè non è che hai 100 transazioni al mese e non possono le ultime 4-5 vendite dirti quanto valgono tutte le 1000 licenze sul mercato).

    Insomma un indennizzo analogo agli espropri per pubblica utilità, congruo ma inferiore ai valori di mercato ipotetici il giorno prima.

    (cioè prezzi assurdi che ti garantiscono bei guadagni a fronte di un servizio di livello inferiore).

    Definisci prezzi assurdi please, i costi sono mostruosi per un tassista/ncc.

    Cmq non so come faccia un tassista in una grande città a prendere solo 1.5k mensili netti.

    A bologna non fai molto di +. E' possibile che roma/milano siano diverse, ma l'italia non è solo roma/milano

    io ricordo che quando andavo in discoteca in taxi la sera per fare 4-5 km in 10 minuti prendevano almeno un 40 euro.

    Secondo me ricordi male le distanze e/o i tempi e/o la cifra, non paghi così nemmeno a zurigo.

    Più che altro se fai 1,5k/mese non è coerente con il valore che attribuisci alla tua licenza che a quel punto avrebbe un valore pari alla carta igienica.


    1500 extra al mutuo per la licenza obv. E non so che intendi con carta igienica, ci sono persone che non hanno l'opzione di fare 1500/2000 con un lavoro "normale".

    Ah inoltre obv le ore di un tassista sono tipo 60+ a settimana (non esagero, molti ne fanno 70/80) quindi andrebbe guardato il salario orario netto che giuro è davvero basso (tolto ripeto milano/roma che non conosco). Oltre a non avere tredicesima, e a non incassare se si ammalano per esempio.

    Quindi bho ci siamo che 2500 li devono fare al mese? e stanno cmq peggio di un impiegato da 1400 al mese?

    il profitto è basso e quindi le cifre di cui si parla per le licenze non sono realistiche (quindi o sono pessimi investimenti e non spetta allo Stato risarcire pessimi investimenti dei privati o invece sono pagate meno di quello che si dice e quindi i tassisti hanno poco da perdere da una liberalizzazione).

    ?

    Bologna licenza taxi sta sui 130-140k ora con la crisi, ai picchi era leggermente sopra i 200k. Semplificando, ai picchi con 60 ore a settimana facevi sui 40k l'anno netti pre-ammortamento licenza (nero compreso). Oggi fai sui 30k con qualche ora in + (di media).

    Te spiegami come fai a dire che il 23enne nel 2009 che compra licenza da 170k, 20k prestati dai genitori 10k suoi e resto mutuo, ha fatto un investimento terribile (e anche se lo fosse non vedo perhcè lo stato dovrebbe punirlo per questo lol), o cmq ha beneficiato in alcun modo di "monopolio" pd, il prezzo della licenza include già tutto.

    QUELLO CHE GLIELA HA VENDUTA, pensionandosi, ha preso TUTTO IL BENEFICIO. Incassi da monopolio legale fino al 2009 + botta di liquidazione da 170k (contro bho, niente pagato 30-35 anni prima).

    Ma anche per chi ha comprato a fine anni 90 è simile.

    Intendo che se paghi 100 per entrare in un settore che rende 30 l'anno, quando lo stesso settore non protetto avrebbe reso 20, hai un maggior guadagno di 10 a fronte del costo iniziale.


    Sì e di solito i 100 sono esattamente il valore attuale di tutti gli extraflussi di cassa futuri contando il rischio (fluttuazione dei rendimenti, tasse che cambiano etc etc) e il fatto che cmq è capitale d'impresa non un btp.

    Praticamente non guadagni nulla di + di uno in un settore libero, se la licenza è prezzata correttamente (e lo è anzi, prob è stata anche + alta del prezzo fair calcolato con gli extra flussi di cassa, a lungo).

    Praticamente paghi una tonnellata subito (o fai debito) per avere un posto di lavoro a salario bassino ma "scalabile" per + ore di un lavoro normale.

    Qui si è pagato per avere un esclusiva con lo stato, che ha deciso di dare questa esclusiva in cambio di soldi.
    quindi se cambia idea mo deve risarcire..
    Se sky ottiene l'eslusiva della champion league dalla uefa per tre anni e dopo un anno la uefa vende gli stessi privilegi anche alla rai penso che sky si faccia risarcire.. e ci mancherebbe...
    é la stessa cosa.. non è che se dall altra parte cè lo stato allora può fare cosa vuole..


    This con il dettaglio già spiegato dell'indennizzo vs prezzo di mercato (notare che il principio esiste in costituzione)

    Articolo 42

    La proprietà è pubblica o privata. I beni economici appartengono allo Stato, ad enti o a privati.

    La proprietà privata è riconosciuta e garantita dalla legge, che ne determina i modi di acquisto, di godimento e i limiti allo scopo di assicurarne la funzione sociale e di renderla accessibile a tutti.

    La proprietà privata può essere, nei casi preveduti dalla legge, e salvo indennizzo, espropriata per motivi d'interesse generale.

    La legge stabilisce le norme ed i limiti della successione legittima e testamentaria e i diritti dello Stato sulle eredità.


    Uno Stato forte,per come lo intendo io,deve far capire,che lo Stato da oggi UCCIDE i mafiosi.
    Ogni mafioso,dal boss,alla manovalanza,deve sapere che il suo nemico,oltre che al clan rivale,è lo Stato.
    Ogni volta che esce di casa,non ci sono solo i killer dei altri gruppi ad insidiarti,ma c'è sopratutto lo Stato che prova a prenderti con tutti i mezzi,e male che va ti SPARA.


    La cosa strana è che vada detto, dovrebbe essere la normalità ovunque l'idea che lo stato spari ai criminali. E aggiungo, io sparerei prima e mi farei domande dopo, come in colombia dove hanno stravolto la situazione e ora la criminalità organizzata legata alle droghe conta quasi 0 (quant'è che non sentite parlare di medelin?).
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  16. #6056
    Scandinavian LAG L'avatar di anconanera
    Registrato il
    May 2009
    Posts
    666
    Likes (Given)
    100
    Likes (Received)
    283

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Whinaments Visualizza Messaggio
    Saviano vive sotto scorta, non può fare nulla senza comunicarlo alla scorta, non può vedere la sua famiglia, non può avere amici, non può avere rapporti normali con le persone.
    Bel business personale, sai che bello essere milionario e fare questa vita (è risaputo che sia sotto psicofarmaci).
    Tra l' altro la visibilità data da lui al fenomeno è come luce per i vampiri, quello che fa lui è utile, tutti i cittadini onesti d' Italia dovrebbero ringraziarlo per quello che ha fatto e quello che fa contro le mafie.
    Se hai tempo e vuoi vedere con i tuoi occhi cosa significa essere Roberto Saviano:
    Roberto Saviano - Il Testimone (Stagione 5) - MTV On Demand

    Il tutto a prescindere dal resto di quello che fa/dice.

    Finito di vedere ora,bel video,grazie di avermelo girato
    Una vita,una possibilità...

  17. #6057
    Tight Agressive
    Registrato il
    Jun 2011
    Posts
    254
    Likes (Given)
    14
    Likes (Received)
    19

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio

    A bologna li hai , così come hai doveri su tariffe (Calmierate) per i portatori di handicap etc etc.

    mmmm imho no.. se la mia licenza vale 100 io voglio cento subito perchè loro i 100 li hanno presi subito.. e io con 100 posso investire in altro visto che ci saranno tassiti ovunque dal giorno dopo..non è equo per nulla...


    Vero,. ma non vale 100. Ovvero quanto vale non è l'ultimo prezzo pre-liberalizzazione no? quindi concordo che devi avere un'indennizzo (cash, per ripartire), non necessariamente il valore di mercato (illiquido perhcè non è che hai 100 transazioni al mese e non possono le ultime 4-5 vendite dirti quanto valgono tutte le 1000 licenze sul mercato).

    Insomma un indennizzo analogo agli espropri per pubblica utilità, congruo ma inferiore ai valori di mercato ipotetici il giorno prima.
    ma una volta liberalizzata il suo valore scomparendo non ha valore 0?
    il valore deve essere stimato in qualche maniera..per quello mi sembrava giusto il valore di mercato della licenza pre-liberalizzazione.
    Poi non sapevo di quell' articolo della costituzione e quindi magari cè una norma che da automaticamente un valore all'indenizzo magari..cose tipo 80% del valore della licenza cose cosi.. in maniera da dare una linea da seguire per ogni caso del genere..non so eh..

  18. #6058
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,351
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8332

    Predefinito

    Poi non sapevo di quell' articolo della costituzione e quindi magari cè una norma che da automaticamente un valore all'indenizzo magari..cose tipo 80% del valore della licenza cose cosi.. in maniera da dare una linea da seguire per ogni caso del genere..non so eh..


    No non è automatico che sia x% del valore di mercato e come puoi immaginare in ogni caso di esproprio (rari di recente) non si contano le lamentele, i ricorsi al TAR etc etc.

    Cmq sì l'idea è "inferiore al prezzo di mercato ma cmq non ridicola" come cifra.

    Considerate che cmq lo stato (e i comuni perchè in realtà questa non è materia solo di stato) legalmente e senza venire meno ad accordi di alcun tipo potrebbe semplicemente dire "vendo 1milione di licenze a 1000 euro l'una" e disintegrare il valore delle licenze esistenti.

    In ogni caso c'è un altro asse su cui valutare la liberalizzazione, ovvero quello della proprietà delle licenze non individuale. In italia (come in vari altri paesi) la licenza è solo individuale (o al + memrbi stretti della famiglia se non erro, o un singolo socio specificato anche non parente con cui shari auto e licenza 12 ore per uno per dire). In vari altri paesi invece (usa per es.) le licenze possono essere di una società. Tipicamente la società compra decine di auto e licenze e i tassisti sono dipendenti (motivo per cui rompono i coglioni infinito per le mance, quelle vanno tutte a loro la tariffa base no, negli usa).

    Non è chiaro cosa sia meglio... a malta i taxi normali, individuali, sono degli scammer orrendi (non illegali, proprio il sistema è fatto per scammare, niente tassametro e paghi a "zona" quindi a volte fai 2km e paghi + di 6km in altre posizioni perchè cambi zona, solo che è fatto per truffare con i taxi che aspettano al bordo della zona etc). E tariffe alte. Ma legalmente ci sono diciamo degli NCC (nn possono fare pickup a caso devi chiamarli te) le cui licenze costano pochissimo (qualche K l'una, illimitate non cedibili se ho capito bene, ovvero te apri società e paghi un tot allo stato e gg) e con tariffe bassissime, e le licenze NCC possono essere della società. E-cab è la principale (60-70 veicoli se non erro) ma ce ne sono inf altre servizi ottimi (hanno anche APP per prenotare etc etc), macchine nuove, prezzi bassi.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  19. #6059
    Tight Agressive
    Registrato il
    Sep 2010
    Località
    Milano
    Posts
    453
    Likes (Given)
    91
    Likes (Received)
    83

    Predefinito Official situazione politica italiana attuale

    @Luciom
    Il problema è che in italia i voti li prendi in larga parte proprio per chi hai dichiarato sarà il Premier in caso di vittoria. Prova ne è che all'interno dei simboli spesso c'è stato e c'è ancora "Berlusconi presidente" ecc... Quindi tu raccogli voti proprio in base a quello e ai fan di tizio o caio.

    Sulla questione taxi la cosa è surreale perché si vorrebbe che, alla luce di un investimento fatto anni prima, quello stesso investimento fosse tutelato a vita. Perché? È il classico rischio imprenditoriale che si assume chi comincia un'attività e acquista un bene. Se piglio un negozio di frutta che negli anni 70 mi rende infinito e, dopo 30 anni, comincio a perderci perchè mi aprono l'esselunga vicino, non posso poi lamentarmi col Comune o lo Stato ed impedire la concorrenza per salvaguardare il mio investimento. Stessa cosa se compro casa e poi, di sfiga, mi artiva un vicino molesto o mi costruiscono qualcosa di fastidioso nelle vicinanze. I tassisti hanno trovato l'eldorado e oggi, chi non ha saputo vendere la licenza in tempo, si trova in difficoltà vista la nascita di una vera concorrenza. Tutte o quasi le altre categorie incassano e tirano avanti, a me che i loro 100k di 20 anni fa comincino a valer zero non frega assolutamente nulla visto che quando io sbaglio o il contesto cambia non mi indennizza nessuno.

  20. #6060
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,351
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8332

    Predefinito

    I tassisti hanno trovato l'eldorado e oggi

    Ho cercato di spiegare con i numeri che non è un eldorado.

    Chi ha guadagnato è appunto chi ha già sfruttato e venduto la licenza. Qui punisci chi non ha fatto extraprofit senza toccare in alcun modo chi ci ha davvero guadagnato.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 4 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (2 utenti e 2 ospiti)

  1. Ruinart,
  2. sgamble

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •