Likes Likes:  217
Pagina 328 di 851 PrimaPrima ... 228278318324325326327328329330331332338378428828 ... UltimaUltima
Risultati da 6,541 a 6,560 di 17007

Discussione: Official situazione politica italiana attuale

  1. #6541
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Feb 2011
    Località
    PAVIA
    Posts
    1,705
    Likes (Given)
    51
    Likes (Received)
    841

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da anconanera Visualizza Messaggio
    Ma è così difficile accettare che ci sia qualcuno non riconosca lo Stato Israeliano??

    L'ho scritto qualche post fa',Israele e' uno stato costruito dal nulla,dopo la seconda guerra mondiale la comunità internazionale si è messa 90 e li ha assecondati in tutto,riconoscendogli appunto,una terra non loro dove già vivevano altre persone,e oggi, i figli e i parenti di chi viveva in quella terra si ribellano a 60 anni di distanza,stop,fine,che c'è da capire?

    Che poi Hamas sia funzionale ad Israele,e tante altre cose,sarebbe da aprirci un 3D a parte,ma ciò non toglie quale sia il quadro generale.
    Beh, fatta...tutto easy insomma...
    Mai dai, mezzo mondo cerca di capirci qualcosa, ci sono 200mila fattori da considerare e tutto sto casino si riduce che i palestinesi vogliono mandar via gli israeliani dalla loro terra e Israele li bombarda usando Hamas (che è daccordo con loro) come scusa?
    Cioè seriously secondo te sta cosa è così facile?
    Quindi qual'è la soluzione? "Ua ua ognun a casa sua"?
    Ultima modifica di Ziigmund84; 23-07-2014 alle 16:57

  2. #6542
    Scandinavian LAG L'avatar di Seven986
    Registrato il
    Oct 2008
    Località
    Roma
    Posts
    957
    Likes (Given)
    671
    Likes (Received)
    480

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da anconanera Visualizza Messaggio
    Ma è così difficile accettare che ci sia qualcuno non riconosca lo Stato Israeliano??

    L'ho scritto qualche post fa',Israele e' uno stato costruito dal nulla,dopo la seconda guerra mondiale la comunità internazionale si è messa 90 e li ha assecondati in tutto,riconoscendogli appunto,una terra non loro dove già vivevano altre persone,e oggi, i figli e i parenti di chi viveva in quella terra si ribellano a 60 anni di distanza,stop,fine,che c'è da capire?

    Che poi Hamas sia funzionale ad Israele,e tante altre cose,sarebbe da aprirci un 3D a parte,ma ciò non toglie quale sia il quadro generale.
    La verità è che non riconosci lo stato di Israele perchè odi gli ebrei, e per quanto gretto possa essere il tuo pensiero potrei anche accettarlo. Ogni altra motivazione che usi lo fai per mascherare il tuo antisemitismo. Gli ebrei in quella zona ci sono sempre stati, non hanno rubato il territorio a nessuno, la storia te l'ha spiegata molto bene Luciom.
    Per fortuna il nostro stato continuerà ad esistere, che ti piaccia o no.
    Ci sono persone che non amano Israele (come ha dichiarato Luciom) ma sono informate, hanno le loro idee sensate, condivisibili o meno, le argomentano e puoi parlarci tranquillamente. Poi ci sono le persone come te e horophim che hanno bisogno di odiare qualcosa, e non hanno bisogno di aprire gli occhi gli basta sparare a zero inventando favolette.

  3. #6543
    Scandinavian LAG L'avatar di Horophim
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    647
    Likes (Given)
    199
    Likes (Received)
    292

    Predefinito

    "Mamma mamma un antisemita..."
    "Eh è arrivato quello che ha capito tutto"

    Mamma mia che tristezza...

  4. #6544
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Feb 2011
    Località
    PAVIA
    Posts
    1,705
    Likes (Given)
    51
    Likes (Received)
    841

    Predefinito

    Ok, preciso perchè non vorrei che la mia posizione fosse interpretata a caso:
    per me, al giorno d'oggi essere antisemiti è una posizione come un altra, risulta spesso più sconveniente perchè associata ad un ideologia che si spera finita (dal mio punto di vista), ma per quanto mi riguarda è uguale a non poter vedere i cinesi, non sopportare i musulmani, odiare i neri, "mi stan sul cazzo gli juventini". Non condivido, ma amen, non siam mica tutti uguali.
    Sulla questione palestinese tralascio il preambolo storico, se non per sottolineare il fascino che ha la cultura ebraica per me: credo che intellettualmente sia una pagina fondamentale della storia umana, penso sia qualcosa di molto interessante e profondo, piena di contraddizioni, di enormi pregi e disarmanti difetti, comunque una storia ed una cultura che ogni persona che si vuole definire intellettualmente completa dovrebbe conoscere, al netto dell'opinione che se ne può fare.
    Per quello che sto vedendo, da fuori, sono parecchio deluso di come lo stato di Israele sta gestendo in questo momento la questione, trovo inconcepibili alcune scelte politiche, nel senso che le giustificherei se prese dalla madre di uno dei ragazzi sequestrati e uccisi, finanche da un integralista ebreo, non da un governo che deve mantenere una linea politica civile.
    Non so quali sono le vere ragioni di questo, immagino che la popolazione ebraica si sia estremizzata anche a fronte di una pressione che, non dobbiamo dimenticare, viene esercitata dagli estremisti palestinesi anche quando non se ne parla e la situazione è "tranquilla". Al netto di tutto ciò ritengo comunque che sia profondamente sbagliato il modo di agire attuale, e che se una soluzione perlomeno più stabile possa essere trovata debba partire senza ombra di dubbio da una distensione da parte israeliana, con un passo indietro sia dal punto di vista bellico, sia da quello dei diritti concessi ai palestinesi, a costo di inimicarsi l'opinione pubblica più radicale (e anche dal punto di vista politico per l'immagine verso l'esterno penso sarebbe un passo importante).
    Il conoscere REALMENTE com'è la situazione psicologica e sociale là penso sia un punto focale, e su questo penso che nessuno qui ne abbia esperienza diretta, per certo posso dire che anche in questo contesto la maggior ricchezza, potenza, istruzione, stile di vita della parte israeliana responsabilizza ancor di più questa parte a fronte del popolo palestinese che oggettivamente non vedo perchè non dovrebbe rintanarsi verso posizioni estremiste (come detto in pvt : "se nasco palestinese è difficile che Hamas mi stia sui maroni").
    In tutto questo putroppo si inseriscono fattori politici (anche esterni) il cui peso è difficilmente valutabile e sui quali penso che qui dentro si possa avere al massimo un opinione, di sicuro non una certezza.
    MI piacerebbe capire, a parte le rivendicazioni etniche (?), territoriali, storiche, chi è "pro palestina" (come detto mi pare una minchiata essere pro uno o l'altro ma np) quali possano essere i passi migliori/auspicabili dallo scenario attuale per avere una situazione perlomeno stabile.
    Ultima modifica di Ziigmund84; 23-07-2014 alle 17:30

  5. #6545
    Scandinavian LAG L'avatar di anconanera
    Registrato il
    May 2009
    Posts
    666
    Likes (Given)
    100
    Likes (Received)
    283

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ziigmund84 Visualizza Messaggio
    Beh, fatta...tutto easy insomma...
    Mai dai, mezzo mondo cerca di capirci qualcosa, ci sono 200mila fattori da considerare e tutto sto casino si riduce che i palestinesi vogliono mandar via gli israeliani dalla loro terra e Israele li bombarda usando Hamas (che è daccordo con loro) come scusa?
    Cioè seriously secondo te sta cosa è così facile?
    Quindi qual'è la soluzione? "Ua ua ognun a casa sua"?
    La soluzione non c'è,semplicemente nel corso degli anni Israele si prenderà tutta la palestina data la sua superiorità militare e il popolo palestinese piano piano,tra immigrazioni e altri fattori scomparirà.

    Il problema imo c'è stato a monte,e i morti palestinesi di questi anni,dovrebbero essere tutti sulla coscienza di chi ha dato quelle terre ad Israele.


    Citazione Originariamente Scritto da Seven986 Visualizza Messaggio
    La verità è che non riconosci lo stato di Israele perchè odi gli ebrei, e per quanto gretto possa essere il tuo pensiero potrei anche accettarlo. Ogni altra motivazione che usi lo fai per mascherare il tuo antisemitismo. Gli ebrei in quella zona ci sono sempre stati, non hanno rubato il territorio a nessuno, la storia te l'ha spiegata molto bene Luciom.
    Per fortuna il nostro stato continuerà ad esistere, che ti piaccia o no.
    Ci sono persone che non amano Israele (come ha dichiarato Luciom) ma sono informate, hanno le loro idee sensate, condivisibili o meno, le argomentano e puoi parlarci tranquillamente. Poi ci sono le persone come te e horophim che hanno bisogno di odiare qualcosa, e non hanno bisogno di aprire gli occhi gli basta sparare a zero inventando favolette.
    Eccone un'altro.
    Un'altro portatore di Verità.
    allora partiamo da un punto: Io non odio di principio nessuno (ad eccezione degli antifascisti militanti,ma solo perche loro odiano me,quindi è una sorta di autodifesa).

    Posso essere anti-sionista,ma non anti-semita,non ho nessuna maschera,altrimenti non starei qui a parlare con tutti haters.
    E sono tutto,tranne che politically correct,quindi te lo dico semplicemente perchè sono contro OGNI religione,che è il male dell'uomo da millenni e causa di sanguinose guerre.


    questa cartina dice che qualcuno sta piano piano mandando via qualcun'altro,quindi mi sa che sono quelli che erano pochi ad odiare quelli che erano tanti...



    tranquillo Israele vincerà con il tempo,e il tuo Stato sarà completamente padrone
    Una vita,una possibilità...

  6. #6546
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jun 2011
    Posts
    1,514
    Likes (Given)
    288
    Likes (Received)
    642

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Seven986 Visualizza Messaggio
    La verità è che non riconosci lo stato di Israele perchè odi gli ebrei, e per quanto gretto possa essere il tuo pensiero potrei anche accettarlo. Ogni altra motivazione che usi lo fai per mascherare il tuo antisemitismo. Gli ebrei in quella zona ci sono sempre stati, non hanno rubato il territorio a nessuno, la storia te l'ha spiegata molto bene Luciom.
    Per fortuna il nostro stato continuerà ad esistere, che ti piaccia o no.
    Ci sono persone che non amano Israele (come ha dichiarato Luciom) ma sono informate, hanno le loro idee sensate, condivisibili o meno, le argomentano e puoi parlarci tranquillamente. Poi ci sono le persone come te e horophim che hanno bisogno di odiare qualcosa, e non hanno bisogno di aprire gli occhi gli basta sparare a zero inventando favolette.

    "«Non rispettare la legge internazionale umanitaria e sui diritti umani potrebbe costituire crimine di guerra e contro l’umanità». La dichiarazione arriva dall’Alta commissaria delle Nazioni Unite per i diritti umani, Navi Pillay, a proposito delle ostilità in corso nella Striscia di Gaza. «Israele ha degli obblighi in quanto potenza occupante», ha aggiunto la delegata Onu, dicendo che «sia i palestinesi sia gli israeliani meritano una vita migliore rispetto a quella di insicurezza cronica ed escalation ripetuta delle ostilità»"

    Gaza, l’allarme dell’Onu: «Possibili crimini di guerra» - Corriere.it

  7. #6547
    Scandinavian LAG L'avatar di Horophim
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    647
    Likes (Given)
    199
    Likes (Received)
    292

    Predefinito

    Posso essere anti-sionista,ma non anti-semita
    Per la cronaca i palestinesi sono semiti, gli israeliani vengono in gran parte dall'europa, soprattutto quella orientale, quindi se c'è tra l'altro una popolazione che non è una "nazione" o una "etnia" come disse Luciom qualche post fa quella sono gli Israeliani, dato che l'unica cosa che hanno in comune è la religione, e non esiste la nazionalità cattolica per intenderci

  8. #6548
    Calling Station
    Registrato il
    Aug 2011
    Posts
    62
    Likes (Given)
    181
    Likes (Received)
    71

    Predefinito

    Franceschini, Boccia e la vicenda Apple-SIAE sono sconvolgenti

  9. #6549
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,352
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8332

    Predefinito

    @Horophim

    Su alcune cose però temo che tu sia male informato.

    Ovvero per esempio in risposta a questo

    O nei territori israeliani dove gli arabi lavorano e pregano senza alcun problema, e nessuno di loro si sognerebbe mai di lasciare quel luogo per andare a Gaza.


    Metti gli smile rotolanti ma probabilmente non hai idea del fatto che ci sono + di 1milione di musulmani cittadini dello stato di israele (non abitanti dei cd. territori palestinesi, proprio di israele). 16% della popolazione del 2004-2005, pare siano di + ora.

    E fidati che non si sognano di andare in "palestina" (west bank/gaza).

    Pensare di schierarsi "pro Palestina" o "pro Israele" è veramente una cosa da ritardati, così come cercare di dire chi "ha ragione".


    Io accetto invece entrambe le posizioni, e a taluni fini ne ho anche io (per es. io sono "pro palestina" se intendiamo nel senso di dare loro piena e totale sovranità territoriale -> anche se penso come spiegato che sarebbe meglio PER LORO l'annessione di gaza all'egitto e della west bank alla giordania).

    E sono "pro-israele" quando si pesano i morti =; nel senso che io paese non avrei nessun problema di alcun tipo morale o pratico a killare anche 10 o 20k stranieri confinanti se in quel modo riduco anche solo di 100 i morti causati da eventuale terrorismo. Tu mandare razzo io spazzare via te da pianeta imo ha senso; la difesa imo ha tutte le ragioni sempre (stessa roba nel privato casalingo, io sarei per la possibilità di uccidere chiunque entri illegalmente nella tua proprietà, ma è OT). Per me il concetto di "eccesso di legittima difesa" non è morale.

    Obv israele NON è SOLO in difesa per mille motivi e quindi le ragioni sono molto + confuse e dubbie però ci sta parlarne. NON COSI TANTO come viene fatto però dai media per tutti i motivi già espressi.

    esistendo i movimenti di opinione di cui sopra è ridicolo sostenere che i canali di informazione siano schierati solo da una parte

    Spesso lo sono.

    Ma è così difficile accettare che ci sia qualcuno non riconosca lo Stato Israeliano??


    Accettare che qualcuno non riconosca per me è difficile perchè non ho capito che si intende con "non riconoscere". Tipo uno passa per strada e fai finta di non vederlo? se ti da un calcio? tipo la cina "non riconosce" taiwan come stato indipendente ma cosa significa nei fatti se i loro ministri si incontrano, se i cittadini di entrambi i paesi possono andare nell'uno e nell'altro , e se ci sono infiniti scambi commerciali?

    Se mi spieghi che intendi nei fatti con "non riconoscere" posso dirti se lo "accetto". Se intendi per dire "mi fa schifo che esista lo stato di israele" lo accetto. Se mi dici "gradirei che venisse spazzato via" anche. Se mi dici "non lo riconosco" io ti chiedo, Tel aviv dove si trova?

    Che poi Hamas sia funzionale ad Israele,e tante altre cose,sarebbe da aprirci un 3D a parte,ma ciò non toglie quale sia il quadro generale.


    Hamas è funzionale a una parte minoritaria della politica estremista di destra di israele. Ricordatevi sempre che sono i politici che decidono e in una democrazia un pò zoppicante spesso fanno cose ben diverse dalla volontà del popolo etc etc. Ce lo ricordiamo, anzi lo esageriamo qui da noi ogni giorno, figurati là. E' pieno di israeliani che non concordano con la gestione della "questione palestinese" da decenni, proprio pieno.

    Gli ebrei in quella zona ci sono sempre stati, non hanno rubato il territorio a nessuno, la storia te l'ha spiegata molto bene Luciom.

    In realtà ho spiegato cose un pò diverse ma np. Nella guerra del 1967 hanno "rubato" (conquistato) territorio per es.

    al giorno d'oggi essere antisemiti è una posizione come un altra

    Il problema che horophim ha giustamente sollevato + volte è che sembra "illecito" ritenere vergognosi i politici di destra israeliani; sembra illecito contestare le scelte di politica estera israeliane; sembra antisemita qualsivoglia critica anche feroce alle scelte di israele insomma. Ed è irreale che sia così a 70 anni dalla fine dei campi di concentramento.

    L'antisemitismo NON è una posizione come un altro, è una posizione razzista e xenofoba di quelle proprio brutte; il punto è che non c'entra con qualsivoglia critica ad israele.

    ulta spesso più sconveniente perchè associata ad un ideologia che si spera finita (dal mio punto di vista), ma per quanto mi riguarda è uguale a non poter vedere i cinesi, non sopportare i musulmani, odiare i neri, "mi stan sul cazzo gli juventini". Non condivido, ma amen, non siam mica tutti uguali.

    Con il piccolo elemento aggiuntivo che l'antisemitismo i suoi danni mostruosi li ha già fatti, in europa. Infatti essere razzisti anti-neri in usa è considerata una posizione indifendibile da marginalizzazione sociale istantanea (perchè il razzismo anti-neri da loro di danni atroci ne ha fatti).
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  10. #6550
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Feb 2011
    Località
    PAVIA
    Posts
    1,705
    Likes (Given)
    51
    Likes (Received)
    841

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    cut..
    Non multi-cito perchè è un casino, rispondo alle parti in cui mi quoti
    "pro-palestina" o "pro-israele" è riferito al fatto che abbia ragione uno o l'altro nella questione; mi pare evidente che sia tutto troppo complesso per assegnare la ragione da una parte o dall'altra come sento fare spesso.
    Sui canali di informazione intendo che si possono trovare voci che supportano una parte o l'altra, e questo direi che è evidente (basta aprire internet nel caso i giornali non soddisfino, magari cercando cose presentabili).
    Sull'essere anti-qualcosa: apprezzo che venga ancora visto come scandaloso il razzismo o la xenofobia da qualcuno, io mi sono un po' arreso di fronte all'ignoranza...se esiste gente che è ancora a questo punto oggi alzo le mani.

  11. #6551
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,352
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8332

    Predefinito

    @anconanera seriamente quella mappa mi lifetilta, nel 1946 quella terra non era assolutamente "palestinese". Proprio non lo è mai stata. Anche le altre mappe sono sbagliate ma in maniera meno grave.

    quindi se c'è tra l'altro una popolazione che non è una "nazione" o una "etnia" come disse Luciom qualche post fa quella sono gli Israeliani, dato che l'unica cosa che hanno in comune è la religione

    Neanche l'Iran è arrivato a dire roba del genere lol. Il popolo ebraico esiste da abbastanza tempo, anzi il motivo per cui sono stati tanto odiati un pò ovunque è proprio il fatto che non si sono mai fatti assimilare completamente e seppur talvolta in estrema minoranza hanno spesso provato (e sono spesso riusciti) a rimanere distinti e diversi.

    Mentre non c'è proprio traccia letteraria della dizione "popolo palestinese" fino al 900, e un popolo imo non si crea in un secolo.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  12. #6552
    Scandinavian LAG L'avatar di Horophim
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    647
    Likes (Given)
    199
    Likes (Received)
    292

    Predefinito

    I discendenti del popolo ebraico di 2k e passa anni fa si sono mischiati con le varie etnie che nel corso dei secoli sono passate di lì e sono i palestinesi di oggi. Poi che tu non voglia chiamarli popolo sono la gente che è sempre stata lì e quindi quella è casa loro. Quella mappa indica nel 46 dove c'erano i palestinesi.
    Il popolo ebraico come lo definisci tu ha la stessa valenza dei mormoni, non si fanno assimilare e vivono ancora come nell'ottocento, sono un popolo? No, come gli ebrei tedeschi, polacchi etc sono tedeschi, polacchi etc.

    Poi alla base di tutto la domanda è molto semplice, chi gli ha dato quella terra la possedeva? No. Se devo dei soldi ad uno non gli do la tua casa come compenso

  13. #6553
    Antonius L'avatar di GrandeDrago
    Registrato il
    May 2009
    Località
    Dark Side of the Moon
    Posts
    5,107
    Likes (Given)
    3355
    Likes (Received)
    1894

    Predefinito

    "Il tuo Cristo è ebreo. La tua democrazia greca. Il tuo caffè brasiliano.
    La tua vacanza turca. I tuoi numeri arabi. Il tuo alfabeto latino.
    Solo il tuo vicino è straniero".
    1994, manifesto sui muri di Berlino
    "Per chi è considerato guerriero, durante il combattimento l'annientamento del nemico deve essere l'unica preoccupazione." (Kill Bill Vol.1)
    Voli e vacanze - siti Internet di prenotazione volo hotel ecc

  14. #6554
    Calling Station
    Registrato il
    Aug 2011
    Posts
    62
    Likes (Given)
    181
    Likes (Received)
    71

    Predefinito

    intanto le cose al senato vanno a passo di lumaca
    alcuni simpatici parlamentari hanno pensato bene di agevolare la cosa presentando emendamenti di questo calibro:



  15. #6555
    Monkey Tilt L'avatar di fpolle
    Registrato il
    Dec 2010
    Posts
    1,382
    Likes (Given)
    758
    Likes (Received)
    227

    Predefinito

    Poi si lamentano della "ghigliottina"

  16. #6556
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Feb 2011
    Località
    PAVIA
    Posts
    1,705
    Likes (Given)
    51
    Likes (Received)
    841

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da fpolle Visualizza Messaggio
    Poi si lamentano della "ghigliottina"
    I 2 miliardi di emendamenti hanno veramente ma veramente rotto i coglioni; utilizzare uno strumento (legittimo) in questo modo ridicolo è veramente deprimente.

  17. #6557
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,352
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8332

    Predefinito

    Il popolo ebraico come lo definisci tu ha la stessa valenza dei mormoni, non si fanno assimilare e vivono ancora come nell'ottocento, sono un popolo? No

    Ti riferisci agli Amish (che in realtà erano già anomali nell'800) e sì, sono decisamente un popolo. Cmq seriamente devi studiare un pò di + perchè se mi arrivi a dire che i mormoni vivono come nell'800 (notare che lo scorso avversario alle presidenziali Usa era mormone) vuol dire che parli per spizzichi& bocconi, per sentito dire. tracciando traiettorie improbabili solo per cercare qualcosa che dia ragione alla tua tesi preconcetta.

    Gli ebrei sono un popolo a detta di tutti (compreso i loro nemici), i palestinesi non erano considerati un popolo da nessuno, ripeto nessuno, 100 anni fa. Questo è un fatto, certo, che ripeto nessuno compreso chi odia ferocemente gli ebrei mette in discussione. Così come chi ama i palestinesi non si sogna di dire che sono considerati da tempo un popolo. Al + ripeto qualcuno dice che data l'history comune vissute dal 1947, ci sta chiamarli popolo. Io non concordo per nulla qualche generazione non può fare un popolo, servono a mio avviso secoli.

    Ma in ogni caso questo tentativo infantile di ribaltare la frittata dicendo che gli ebrei non sono un popolo è solo grottesco e come vedi ti porta a scrivere puttanate tipo quella che i mormoni vivono "come nell'800".

    Di cose pro-palestina (o palestinesi) da dire ce ne sono parecchie, ma tra queste non c'è "gli ebrei non sono un popolo".

    ///

    Grande furbizia i deputati della lega ma np.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  18. #6558
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,352
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8332

    Predefinito

    I 2 miliardi di emendamenti hanno veramente ma veramente rotto i coglioni; utilizzare uno strumento (legittimo) in questo modo ridicolo è veramente deprimente.


    Sta cosa esiste in varie forme in molti paesi del mondo.

    Questi sono i paesi in cui puoi ritardare a caso se non smetti di parlare

    Filibuster - Wikipedia, the free encyclopedia

    + obv la questione emendamenti come metodo di ritardo c'è un pò dappertutto.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  19. #6559
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Feb 2011
    Località
    PAVIA
    Posts
    1,705
    Likes (Given)
    51
    Likes (Received)
    841

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    I 2 miliardi di emendamenti hanno veramente ma veramente rotto i coglioni; utilizzare uno strumento (legittimo) in questo modo ridicolo è veramente deprimente.


    Sta cosa esiste in varie forme in molti paesi del mondo.

    Questi sono i paesi in cui puoi ritardare a caso se non smetti di parlare

    Filibuster - Wikipedia, the free encyclopedia

    + obv la questione emendamenti come metodo di ritardo c'è un pò dappertutto.
    Non metto in dubbio che sia una pratica diffusa, sottolineo come sia ridicola, oltretutto applicata in un paese che di sicuro non ha bisogno di rallentare iter burocratici che hanno già tempi biblici di per sè.
    Mi rendo conto che è una forma di protesta, semplicemente la trovo la più insulsa

  20. #6560
    Scandinavian LAG L'avatar di Seven986
    Registrato il
    Oct 2008
    Località
    Roma
    Posts
    957
    Likes (Given)
    671
    Likes (Received)
    480

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da anconanera Visualizza Messaggio
    Eccone un'altro.
    Un'altro portatore di Verità.
    allora partiamo da un punto: Io non odio di principio nessuno (ad eccezione degli antifascisti militanti,ma solo perche loro odiano me,quindi è una sorta di autodifesa).

    Posso essere anti-sionista,ma non anti-semita,non ho nessuna maschera,altrimenti non starei qui a parlare con tutti haters.
    E sono tutto,tranne che politically correct,quindi te lo dico semplicemente perchè sono contro OGNI religione,che è il male dell'uomo da millenni e causa di sanguinose guerre.
    Cerca almeno di cercare il significato delle parole prima di utilizzarle.
    Spoiler:
    MARTIN LUTHER KING: Lettera da un amico anti-semita.



    Estratto da “Letter to an Anti-Zionist Friend”, di Martin Luther King [1]



    “(…) Tu dichiari, amico mio, che tu non odii affatto gli Ebrei, che tu sei solamente anti-sionista. Per questo dico che la verità risiede sulla cima della montagna, e che i suoi echi risuonano nelle verdi vallate della terra di Dio. Quando le persone criticano il sionismo, esse pensano agli Ebrei, e questa è la verità di Dio.

    L’antisemitismo, l’odio nei confronti del popolo ebraico, è stata e rimane una macchia sull’anima dell’umanità. Siamo pienamente convinti su questo punto. E, di conseguenza, sappiamo anche questo: anti-sionismo significa intrinsecamente anti-semitismo [leggasi: ebraismo], e sarà sempre così.

    Perché? Per il semplice motivo che il sionismo è niente meno che il sogno e l’ideale del popolo ebraico di tornare a vivere in pace nella propria terra. Il Popolo ebraico, ce lo dicono le Scritture, un tempo ha potuto vivere unito in Terra santa [oggi Israele: quasi un tabù, anche da parte del Vaticano, chiamare col nome proprio questo Stato]. Gli ebrei sono stati espulsi dai tiranni romani, quegli stessi Romani che hanno crudelmente ucciso Nostro Signore. Condizionati dal pensiero della loro patria, ossessionati dal ricordo della loro nazione in cenere, il popolo ebraico è stato costretto a vagare in tutto il mondo. Ancora una volta, un’ennesima volta [l’inizio fu l’esilio Babilonese], il popolo ebraico è caduto nelle mani di un tiranno che lo ha sottomesso.

    Il Popolo Nero conosce, amico mio, che cosa significhi soffrire i tormenti della tirannia sotto un giogo a lui imposto. I nostri fratelli in Africa hanno pregato, invocato, chiesto, preteso il riconoscimento e la realizzazione del proprio diritto naturale a vivere in pace per diritto naturale nel proprio paese. Per chi anela a conquistare questo diritto inalienabile di tutta l’umanità, dovrebbe essere facile comprendere e sostenere il diritto del popolo ebraico a vivere sulla terra dell’antica Israele. Tutti gli uomini di buona volontà, dovrebbero esultare al compimento della promessa fatta da Dio per il suo popolo, che possa vivere nella gioia sulla sua terra “ricostruita” da loro e prima rubata.



    Questo è il sionismo, niente di più, niente di meno.



    Se ritieni che il Popolo ebraico meriti di avere uno Stato indipendente, allora sei un sionista. E’ così facile.
    Sionismo non è una parolaccia. Si tratta di un credo che rafforza il diritto legittimo del popolo ebraico al’auto-determinazione.

    Non devi essere un Ebreo per essere un sionista., allo stesso modo non è necessario essere una donna per essere una femminista, o una persona di colore per credere nella parità di diritti dei Neri.

    Essere un sionista non significa ritenere che Israele sia perfetto o non faccia errori. E’ possibile sostenere l’aspirazione nazionale palestinese, e ancora essere un sionista [parole sante. Un credente potrebbe dire: Dio lo volesse!]. Come sionista è possibile essere in disaccordo con le politiche d’Israele, criticare apertamente il suo governo [quasi tutti gli intellettuali israeliani lo fanno. E quelli Islamici….?] E’ possibile intervenire per sollecitare i governanti israeliani a modificare il loro operato, fino a rimostrare nei loro confronti.[ Accade ogni giorno]

    Ma non si può togliere il diritto ad Israele di esistere come Stato sovrano

    per il popolo ebraico.



    E che cos’è l’anti-sionismo?



    E’ la negazione al popolo ebraico di un diritto fondamentale, che noi reclamiamo giustamente per la gente d’Africa e che deve essere giustamente accordato a tutte le nazioni della terra. Questa è una discriminazione contro gli Ebrei, amico mio, solo perché sono ebrei. In una parola è anti-semitismo. L’antisemita coglie ogni occasione per esprimere il suo odio criminale nei confronti degli ebrei. Il tempo ha reso impopolare in Occidente proclamare apertamente il suo odio nei confronti degli ebrei [ancora oggi?]. Stando così le cose, l’anti-semita deve inventare ogni volta nuove forme e nuovi preconcetti per il suo veleno. Come dovrebbe gioire per questa nuova mascherata! Egli non odia gli ebrei, è soltanto anti-sionista. Amico mio, io non t’accuso deliberatamente di antisemitismo. So che è nel giusto chi sente come me un profondo amore per la verità e la giustizia, una repulsione per il razzismo, i pregiudizi, le discriminazioni. Ma io so che tu hai sbagliato, analogamente agli altri Stati che ritengono si possa essere anti-sionista, pur rimanendo fedeli ai principi che condividiamo sinceramente di cuore entrambi, tu ed io.

    Anelo nel profondo del cuore e dell’anima che comprendiate questo. Quando le persone criticano il sionismo, si sbagliano: pensano agli Ebrei.


    Citazione Originariamente Scritto da anconanera Visualizza Messaggio
    questa cartina dice che qualcuno sta piano piano mandando via qualcun'altro,quindi mi sa che sono quelli che erano pochi ad odiare quelli che erano tanti...



    tranquillo Israele vincerà con il tempo,e il tuo Stato sarà completamente padrone
    Quella mappa può avere molta efficacia su un bambino di prima elementare che sta studiando la preistoria.
    La mappa bugiarda su Israele e Palestina - Il Post


    E ti ripeto che io non spero che Israele vinca e distrugga tutto. Io spero che venga creato uno stato palestinese dove finalmente i civili che sono le vere vittime di questa guerra possano vivere con tranquillità.
    Per il resto odio gli estremisti e i fondamentalisti di qualsiasi stato, o etnia, quelli sono il vero male del mondo.


    Citazione Originariamente Scritto da Harry Visualizza Messaggio
    "«Non rispettare la legge internazionale umanitaria e sui diritti umani potrebbe costituire crimine di guerra e contro l’umanità». La dichiarazione arriva dall’Alta commissaria delle Nazioni Unite per i diritti umani, Navi Pillay, a proposito delle ostilità in corso nella Striscia di Gaza. «Israele ha degli obblighi in quanto potenza occupante», ha aggiunto la delegata Onu, dicendo che «sia i palestinesi sia gli israeliani meritano una vita migliore rispetto a quella di insicurezza cronica ed escalation ripetuta delle ostilità»"

    Gaza, l’allarme dell’Onu: «Possibili crimini di guerra» - Corriere.it
    @Harry Per quanto non mi piacciano le ultime decisioni dell'Onu nei confronti di Israele sono in parte d'accordo con quello che hai scritto. Nel senso, anche io credo che tutti meritino una vita migliore, la fine delle ostilità, la creazione di uno stato palestinese. Ed è quello che spero avvenga.
    Quello che non condivido è che è molto facile usare le parole e basta. Accusare Israele per crimini di guerra perchè è uno stato riconosciuto e quindi ha dei doveri civili e morali, e fregarsene di quello che fa Hamas senza intervenire.
    Con questo non voglio assolutamente giustificare le azioni di guerra Israeliane, su questo punto preferisco non sbilanciarmi, perché sono convinto che missiamo tutti qualcosa.
    Mi infastidisce che le comunità internazionali parlino e basta senza muovere un dito.
    Come dice Zigmund, nasci palestinese è facile portarti ad odiare Israele, e con queste decisioni politiche sicuramente lo stato israeliano non sta migliorando la sua situazione, ne si avvicina alla soluzione del conflitto. Io penso che non sia un conflitto risolvibile senza l'intervento delle comunità internazionali, e il fatto che questo non avvenga mi porta a pensare che c'è qualcosa che non sappiamo.

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 2 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (1 utenti e 1 ospiti)

  1. diefuckersdie

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •