Likes Likes:  219
Pagina 445 di 851 PrimaPrima ... 345395435441442443444445446447448449455495545 ... UltimaUltima
Risultati da 8,881 a 8,900 di 17018

Discussione: Official situazione politica italiana attuale

  1. #8881
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,352
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8332

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Siagen Visualizza Messaggio
    Scusate ma prendendo spunto dall'esempio della patente e per arginare il problema dei test perchè non istituire un corso stile quello di guida?

    Puoi iscriverti ad any età, devi studiare tot cose basiche per il voto (chiaramente niente di livello universitario, qualcosa intermedio tra scuole medie e superiori giusto per avere le BASI di economia e qualche nozione stile educazione civica) e superare un esame che è generale come per la patente.

    Potrebbe dover essere rinnovata ogni tot anni (10?) e può votare solo chi ha questo pass indipendentemente dall'età.

    Un sistema del genere accresce la cultura delle persone, non crea elite, non ci dovrebbe essere il problema dei test eccc... cosa erro?

    Chiaramente corso/libri/esame in mano allo stato a prezzi accessibili
    Il modello che descrivi è uno dei tanti tentativi che andrebbero fatti . A naso secondo me costerebbe troppo, e tieni conto che parliamo di conoscenze da terza elementare, i "corsi di stato" li hanno già fatti e si chiamano scuola dell'obbligo
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  2. #8882
    Scandinavian LAG L'avatar di Pierelfo
    Registrato il
    Jul 2010
    Località
    Firenze
    Posts
    814
    Likes (Given)
    46
    Likes (Received)
    991

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da marica77 Visualizza Messaggio
    Allora se vuoi ragionare bisogna che scendi dal pero e ti risparmi affermazioni tipo "in modo abbastanza stupido che in insulta la mia intelligenza " . E' un modo infantile e becero per rivendicare un superiorità intellettuale del tutto autoreferenziale che chiunque potrebbe praticare e senza nessun senso.
    No, infantile e becero è rispondere a un ragionamento argomentato con delle frasi stupide, come tu hai fatto, negandolo dopo averlo fatto.

    Siccome non vivo né sul pero né sulla montagna del sapone, ti ho invitato a non prendermi per il culo, visto che io non l'ho fatto (per primo).

    Ti dà fastidio che ti venga detto che alcune delle frasi che hai scritto sono oggettivamente stupide? Allora non le scrivere, e spendi il tuo tempo per controbattere in modo sensato, come ho fatto io (se ne hai voglia). O pensi sia intelligente rispondere con una frase come quella che ti ho quotato?

    Ti ho già detto (e ti ripeto) che non me ne importa nulla se non voti da qui a finché potrai, ma se io ti faccio un ragionamento argomentato e tu rispondi con "è un sacrilegio" o due frasi fatte in croce ("discriminare è proprio in antitesi con la democrazia.", che detto così non vuol dire niente) non andiamo molto lontano IMO.
    "Fumi?"
    "No, ma faccio tutto il resto..."
    "Che brutto vizio..."

  3. #8883
    Fish L'avatar di Zaibakk
    Registrato il
    Apr 2014
    Posts
    38
    Likes (Given)
    0
    Likes (Received)
    0

    Predefinito

    "Un recente dossier del CENSIS ha infatti stabilito che senza l'influenza della criminalità organizzata l'economia meridionale sarebbe capace in un paio di decenni di raggiungere quella del nord Italia." fonte Wikipedia (Questione Meridionale) che riporta come fonte il Censis

    http://www.censis.it/7?shadow_comunicato_stampa=4721

  4. #8884
    Calling Station L'avatar di marica77
    Registrato il
    Aug 2011
    Posts
    180
    Likes (Given)
    76
    Likes (Received)
    144

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Pierelfo Visualizza Messaggio
    No, infantile e becero è rispondere a un ragionamento argomentato con delle frasi stupide, come tu hai fatto, negandolo dopo averlo fatto.

    Siccome non vivo né sul pero né sulla montagna del sapone, ti ho invitato a non prendermi per il culo, visto che io non l'ho fatto (per primo).

    Ti dà fastidio che ti venga detto che alcune delle frasi che hai scritto sono oggettivamente stupide? Allora non le scrivere, e spendi il tuo tempo per controbattere in modo sensato, come ho fatto io (se ne hai voglia). O pensi sia intelligente rispondere con una frase come quella che ti ho quotato?

    Ti ho già detto (e ti ripeto) che non me ne importa nulla se non voti da qui a finché potrai, ma se io ti faccio un ragionamento argomentato e tu rispondi con "è un sacrilegio" o due frasi fatte in croce ("discriminare è proprio in antitesi con la democrazia.", che detto così non vuol dire niente) non andiamo molto lontano IMO.
    Ok , continuiamo pure questa supercazzola .
    Dunque , visto se faccio una battuta urto la tua intelligenza , mi dico che se argomento un concetto ovvio la urto ancora di più .
    No , non ti va bene nemmeno così . Non ci si prende mai !!
    La democrazia dal greco demos (popolo) e cratos (potere) significa governo del popolo ed è esercitata in forma diretta o indiretta da tutti i cittadini attraverso una votazione .
    Oggi in Italia possono votare tutti i cittadini che hanno compiuto 18 anni a patto che non siano incapaci civili , indegni moralmente o che non abbiano subito sentenza penale irrevocabile che li esclude dai pubblici uffici .
    Tutti i cittadini salvo le eccezioni non è un concetto banale .
    In democrazia tutti i cittadini sono uguali , hanno pari diritti e pari doveri e quando vanno a votare valgono tutti 1 voto .
    Alienare questo diritto a parte della cittadinanza è in antitesi con il concetto stesso di democrazia , che parte dal fatto che tutti i cittadini sono uguali .
    Ora non credo di doverti spiegare che se tu hai diritto al voto ed io no è in crisi evidente il concetto di uguaglianza e quindi tutto il sistema .
    Poi io penso che nella sostanza attualmente non cambi nulla , ma almeno salviamo le forme .
    Tu toglieresti il diritto di voto alla settantenne fan di Silvio e alla lol animalista , ma potevi aggiungere il leghista che odia mussulmani e terroni , il comunista che è contro i padroni che lo sfruttano , lo skin head che vuole un nuovo duce , il green idiota con i pannelli solari sul tetto e due Suv e due moto in garage , il grillino che fa il postino e pensa di essere in grado di fare il ministro etc etc e andare avanti all’ infinito senza dimenticare tutti i voti di scambio in cambio di un vantaggio .
    Ecco il criterio secondo il quale tu o chicchessia sia più in grado di queste persone ( ammesso sia vero ) di esercitare il diritto di voto chi lo determina , come e su che basi ?
    Facciamo i test tipo patente o quelli di cultura generale ? E se scegliamo quest’ ultimi facciamo quelli di terza elementare , quelli di quinta ,arriviamo alla terza media o saliamo di livello??
    Senza contare che da un altro punto di vista quello non in grado potresti essere tu , magari proprio per la lol animalista che come parametro di dignità metterebbe il fatto di possedere un animale domestico .
    Il bello della democrazia è uno vale uno e nessuno conta un cazzo , ma almeno dice quello che vuole , e non è poco .
    “Mi guardai intorno. Non c'era nessuna donna, li in quel bar. Ripiegai sulla cosa che sta al secondo posto in graduatoria: sollevai il mio bicchiere e lo scolai.” C.Bukowski

  5. #8885
    Calling Station
    Registrato il
    Feb 2015
    Posts
    180
    Likes (Given)
    2
    Likes (Received)
    0

    Predefinito

    maddai luciom.... serio sostieni che la mafia non è un problema rilevante del paese, e contemporaneamente vai a sostenere che il problema dell'italia è il sud e la gente che c'è nata? ma ci sei o ci fai? Pigli per il culo o cos'altro?

    Comunque, non sono un genio di economia, tuttavia sostenere che l'economia possa svilupparsi anche rigogliosamente in presenza di attività criminali che alimentano attività illecite e in particolare mercati neri è pure plausibile. pensare invece che una società si possa sviluppare moralmente e intellettualmente sopportando o minimizzando la presenza di entità come la mafia conosciuta nel 2015 è una cagata pazzesca di livelli epici. Oltre ad essere tutto di un cinismo o ignoranza disarmante.
    Ultima modifica di picici87; 28-12-2015 alle 16:44

  6. #8886
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,352
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8332

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Zaibakk Visualizza Messaggio
    "Un recente dossier del CENSIS ha infatti stabilito che senza l'influenza della criminalità organizzata l'economia meridionale sarebbe capace in un paio di decenni di raggiungere quella del nord Italia." fonte Wikipedia (Questione Meridionale) che riporta come fonte il Censis

    Comunicati stampa
    Da quel che leggo, c'è "l'errorino" del confrontare la situazione "c'è la mafia" con un ipotetico "non c'è nessun tipo di criminalità", come se eliminando la mafia (il sintomo) eliminassi per sempre ogni tipo di criminalità economica. Mi pare surreale.

    Comunque è un rapporto stradatato (2003), anche perchè cita la puglia (che invece sembra salvarsi negli ultimi tempi ben meglio del resto del sud) e campania come regioni "calde" mentre sappiamo che la regione maglia nera è decisamente la calabria.

    In ogni caso servirebbe (come nel paper che ho linkato) tutta la metodologia, gli assunti teorici etc etc che sottostanno alla produzione di quelle cifre per commentare meglio e capirne la validità.

    Già è dura quando hai il paper davanti, figurati se hai solo l'esito numerico della ricerca, senza spiegazioni di merito di come arrivano a quei numeri.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  7. #8887
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,352
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8332

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da picici87 Visualizza Messaggio
    maddai luciom.... serio sostieni che la mafia non è un problema rilevante del paese, e contemporaneamente vai a sostenere che il problema dell'italia è il sud e la gente che c'è nata? ma ci sei o ci fai? Pigli per il culo o cos'altro?

    Comunque, non sono un genio di economia, tuttavia sostenere che l'economia possa svilupparsi anche rigogliosamente in presenza di attività criminali che alimentano attività illecite e in particolare mercati neri è pure plausibile. pensare invece che una società si possa sviluppare moralmente e intellettualmente sopportando o minimizzando la presenza di entità come la mafia conosciuta nel 2015 è una cagata pazzesca di livelli epici. Oltre ad essere tutto di un cinismo o ignoranza disarmante.
    Io semplicemente pongo il nesso causale in questo modo:

    La cultura del sud GENERA LA MAFIA, non la mafia TIENE FERMO il sud.

    Ovviamente poi hai un feedback loop per il quale la presenza della mafia alimenta la cultura civilmente miope del sud etc etc.

    Però è il sud che ha generato la mafia, non è una malattia estranea di cui il sud è vittima (come invece è accaduto in germania dell'est).

    Quindi non esiste dire "povero sud , ha la mafia". Ma "povera italia, ha il sud".
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  8. #8888
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,352
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8332

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da marica77 Visualizza Messaggio
    Ok , continuiamo pure questa supercazzola .
    Dunque , visto se faccio una battuta urto la tua intelligenza , mi dico che se argomento un concetto ovvio la urto ancora di più .
    No , non ti va bene nemmeno così . Non ci si prende mai !!
    La democrazia dal greco demos (popolo) e cratos (potere) significa governo del popolo ed è esercitata in forma diretta o indiretta da tutti i cittadini attraverso una votazione .
    Oggi in Italia possono votare tutti i cittadini che hanno compiuto 18 anni a patto che non siano incapaci civili , indegni moralmente o che non abbiano subito sentenza penale irrevocabile che li esclude dai pubblici uffici .
    Tutti i cittadini salvo le eccezioni non è un concetto banale .
    In democrazia tutti i cittadini sono uguali , hanno pari diritti e pari doveri e quando vanno a votare valgono tutti 1 voto .
    Alienare questo diritto a parte della cittadinanza è in antitesi con il concetto stesso di democrazia , che parte dal fatto che tutti i cittadini sono uguali .
    Ora non credo di doverti spiegare che se tu hai diritto al voto ed io no è in crisi evidente il concetto di uguaglianza e quindi tutto il sistema .
    Poi io penso che nella sostanza attualmente non cambi nulla , ma almeno salviamo le forme .
    Tu toglieresti il diritto di voto alla settantenne fan di Silvio e alla lol animalista , ma potevi aggiungere il leghista che odia mussulmani e terroni , il comunista che è contro i padroni che lo sfruttano , lo skin head che vuole un nuovo duce , il green idiota con i pannelli solari sul tetto e due Suv e due moto in garage , il grillino che fa il postino e pensa di essere in grado di fare il ministro etc etc e andare avanti all’ infinito senza dimenticare tutti i voti di scambio in cambio di un vantaggio .
    Ecco il criterio secondo il quale tu o chicchessia sia più in grado di queste persone ( ammesso sia vero ) di esercitare il diritto di voto chi lo determina , come e su che basi ?
    Facciamo i test tipo patente o quelli di cultura generale ? E se scegliamo quest’ ultimi facciamo quelli di terza elementare , quelli di quinta ,arriviamo alla terza media o saliamo di livello??
    Senza contare che da un altro punto di vista quello non in grado potresti essere tu , magari proprio per la lol animalista che come parametro di dignità metterebbe il fatto di possedere un animale domestico .
    Il bello della democrazia è uno vale uno e nessuno conta un cazzo , ma almeno dice quello che vuole , e non è poco .
    No marica. La democrazia prevede il voto popolare. Ma la definizione di popolo (ovvero di chi vota) è cambiata tante volte nel tempo. In grecia antica per esempio erano solo i maschi liberi adulti (molto meno del 50% della popolazione, dati bambini, donne e schiavi numerosi).

    L'allargamento c'è stato, ma non è che sia giusto a prescindere solo perchè è successo, e dire che lo fanno tutti nemmeno giustifica granchè, fino a 30 anni fa nessun paese dava diritti equiparati agli omosessuali e la guerra alla droga era onnipresente.

    Inoltre non è vero che abbiamo tutti gli stessi doveri. Per esempio se io guadagno di + devo pagare di + (non solo in senso assoluto ma anche in proporzione al totale dei redditi), non ho lo stesso dovere di chi guadagna di meno, e questo lo hanno deciso gli altri, non io. Per cui il mio voto vale come quello altrui ma mi sequestrano ogni anno + roba. Per te questo è giusto ma limitare la platea degli elettori no.

    Pari doveri? proprio per un cazzo.

    Se è giusto che tutti votino è giusto anche che le tasse siano a persona in somma fissa, per lo stesso ragionamento.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  9. #8889
    Calling Station
    Registrato il
    Feb 2015
    Posts
    180
    Likes (Given)
    2
    Likes (Received)
    0

    Predefinito

    e il che al più risponderebbe al primo capoverso dei due che ho scritto. mai al secondo...

    ovviamente anche io dovrei prodigarmi meglio in esplicazioni. Ma puta caso non ho voglia di tirare fuori gli argomenti di cui necessiterei perchè si, leggo la media di un libro l'anno lol e assolutamente mai di storia.
    Ultima modifica di picici87; 28-12-2015 alle 17:25

  10. #8890
    Scandinavian LAG L'avatar di Pierelfo
    Registrato il
    Jul 2010
    Località
    Firenze
    Posts
    814
    Likes (Given)
    46
    Likes (Received)
    991

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da marica77 Visualizza Messaggio
    In democrazia tutti i cittadini sono uguali , hanno pari diritti e pari doveri e quando vanno a votare valgono tutti 1 voto .
    Alienare questo diritto a parte della cittadinanza è in antitesi con il concetto stesso di democrazia , che parte dal fatto che tutti i cittadini sono uguali
    Il problema IMO è che questo concetto è oggettivamente falso.

    E' stato deciso a tavolino, per eccellenti ragioni molto più che condivisibili, che tutti i cittadini siano uguali, ma le loro "capacità cognitive" sono molto diverse, e questo è un dato di fatto: oggettivo, misurabile in una certa misura, e che al di sotto di una certa soglia ti rende una persona incapace di prendere decisioni basate su processi razionali.

    Decidere per legge (arbitraria e che è cambiata nel tempo) che al di sotto di una certa età non si vota significa ammettere implicitamente che queste capacità servano per poter votare, altrimenti anche un bambino di 6 anni la sa fare una croce su una scheda, giusto? Quindi, perché hanno deciso che non possa votare? Solo perché non paga le tasse? No, perché altrimenti il ragazzino di 13 anni che comincia a lavorare dopo le medie dovrebbe poter votare.

    Non vota perché non è "cognitivamente" in grado, e su questo credo siamo d'accordo.

    Purtroppo, esistono una serie di persone che anche a 18+ anni sono come il bambino di 6 o di 13, PER LORO SCELTA: questo è un problema, per loro quando prendono decisioni che riguardano la loro sfera privata (ma questo non ci riguarda) e per tutti quando prendono decisioni che riguardano la sfera pubblica (e questo sì, ci riguarda o almeno dovrebbe IMO).

    Ora, perché una persona che DECIDE di rimanere in uno stato di ignoranza tale da non essere in grado di prendere decisioni razionali (quindi stiamo parlando di ignoranti proprio abissali, ma NON irreversibili) non dovrebbe subire una SOSPENSIONE dei suoi diritti di voto?

    Perché dovrebbe poter recare danni alla società senza subire conseguenze, per una sua scelta ripeto, per quanto legittima?

    Poi, sul COME fare tutto questo, sono d'accordo con te che sarebbe complicato, ma come ho già detto ampiamente proprio per questo sarei a favore di paletti molto molto blandi, in modo da non avere proprio il dubbio che chi non li soddisfa è sicuramente una persona incapace di ragionare anche a un livello davvero basico.

    Inoltre, sul fatto della democrazia, c'è un punto su cui non sono d'accordo. Un conto è dare a tutti la libertà di dire la loro, e questo nessuno l'ha messo in discussione mi sembra.

    Un altro - e IMO qui sta il punto - è dire che SICCOME bisogna che tutti possano esprimere liberamente la loro opinione (sacrosanto), ALLORA anche le scelte prese in base a criteri completamente irrazionali debbano essere tenute nella stessa considerazione di tutte le altre, e (lo ripeto ancora) in nessun ambito funziona così e nessuno ha nulla da obiettare.
    Ultima modifica di Pierelfo; 28-12-2015 alle 17:56
    "Fumi?"
    "No, ma faccio tutto il resto..."
    "Che brutto vizio..."

  11. #8891
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jun 2010
    Posts
    1,782
    Likes (Given)
    952
    Likes (Received)
    932

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Se è giusto che tutti votino è giusto anche che le tasse siano a persona in somma fissa, per lo stesso ragionamento.
    Vabbe' Lucio cosi' si entra in un vicolo cieco perche' si creerebbero squilibri sociali evidenti imo.Come fai a trovare il giusto peso fra uno che prende 25k lordi all'anno e uno che ne prende tipo 250-350k?E impensabile che paghino tutti la stessa somma fissa,a meno che mandi schienati i redditi + bassi o fai diventare super ricchi i redditi + alti;questa correlazione tasse-voto e' secondo me infattibile e pericolosa al concetto stesso di democrazia.

  12. #8892
    Calling Station L'avatar di potenza100
    Registrato il
    Feb 2013
    Località
    malta
    Posts
    135
    Likes (Given)
    5
    Likes (Received)
    6

    Predefinito

    vuoi dire che al nord non c'è mafia o non ci sono ass sociazioni mafiosi e la colpa di tutto questo è solo del sud? ?? lol
    è chiaro che la mafia è nata al sud ma non e detto che voi del nord siete dei santi eh ? bossi lo conosci? ti dice niente ?

  13. #8893
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,352
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8332

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da picici87 Visualizza Messaggio
    e il che al più risponderebbe al primo capoverso dei due che ho scritto. mai al secondo...

    ovviamente anche io dovrei prodigarmi meglio in esplicazioni. Ma puta caso non ho voglia di tirare fuori gli argomenti di cui necessiterei perchè si, leggo la media di un libro l'anno lol e assolutamente mai di storia.
    Ho risposto anche alla seconda parte: se è il sud che genera la mafia, non è la presenza della mafia a impedire la civiltà al sud, è la cultura degli abitanti del sud che è incompatibile con la vita da primo mondo evoluto.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  14. #8894
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,352
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8332

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da vanbred Visualizza Messaggio
    Vabbe' Lucio cosi' si entra in un vicolo cieco perche' si creerebbero squilibri sociali evidenti imo.Come fai a trovare il giusto peso fra uno che prende 25k lordi all'anno e uno che ne prende tipo 250-350k?E impensabile che paghino tutti la stessa somma fissa,a meno che mandi schienati i redditi + bassi o fai diventare super ricchi i redditi + alti;questa correlazione tasse-voto e' secondo me infattibile e pericolosa al concetto stesso di democrazia.
    Hai letto? non ho scritto che è giusta la poll tax (tassazione a persona in somma fissa). Ho scritto che ciò che viene usato per giustificare il voto universale giustificherebbe anche la poll tax. E la poll tax è una puttanata. Così come il voto universale.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  15. #8895
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,352
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8332

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da potenza100 Visualizza Messaggio
    vuoi dire che al nord non c'è mafia o non ci sono ass sociazioni mafiosi e la colpa di tutto questo è solo del sud? ?? lol
    è chiaro che la mafia è nata al sud ma non e detto che voi del nord siete dei santi eh ? bossi lo conosci? ti dice niente ?
    Il nord ha "problemi" (imperfezioni) ma i numeri sono molto chiari: senza il travaso di sangue annuale al sud sarebbe primissimo mondo. Che non vuol dire perfetto, ma vuol dire quasi al top della leaderboard umana, il che per me è sufficiente.

    Per capirci il pil pro capite della lombardia a PPP è + alto di quello medio tedesco. E Questo mentre la lombardia subisce i sequestri forzosi per il sud. Prova a pensare come sarebbe se tutto quel denaro rimanesse in loco.

    Il pil pro capite dell'emilia romagna a PPP è analogo a quello austriaco. Però l'emilia romagna corre con un masso al collo (il sud da mantenere) l'austria no. Significa che nel complesso, anche tenendo conto di tutte le ruberie sprechi etc (Siamo italiani anche qui), l'emilia romagna è + capace dell'austria di produrre ricchezza. E la lombardia + della germania nel suo complesso (non di ogni località tedesca, ma della media).

    Il sud invece è a livello di secondo mondo pieno, per capirci il pil pro capite a PPP della calabria è + basso di quello GRECO, e questo ricevendo masse di soldi altrui figurati come starebbero senza.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  16. #8896
    Calling Station L'avatar di marica77
    Registrato il
    Aug 2011
    Posts
    180
    Likes (Given)
    76
    Likes (Received)
    144

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    No marica. La democrazia prevede il voto popolare. Ma la definizione di popolo (ovvero di chi vota) è cambiata tante volte nel tempo. In grecia antica per esempio erano solo i maschi liberi adulti (molto meno del 50% della popolazione, dati bambini, donne e schiavi numerosi).

    L'allargamento c'è stato, ma non è che sia giusto a prescindere solo perchè è successo, e dire che lo fanno tutti nemmeno giustifica granchè, fino a 30 anni fa nessun paese dava diritti equiparati agli omosessuali e la guerra alla droga era onnipresente.

    Inoltre non è vero che abbiamo tutti gli stessi doveri. Per esempio se io guadagno di + devo pagare di + (non solo in senso assoluto ma anche in proporzione al totale dei redditi), non ho lo stesso dovere di chi guadagna di meno, e questo lo hanno deciso gli altri, non io. Per cui il mio voto vale come quello altrui ma mi sequestrano ogni anno + roba. Per te questo è giusto ma limitare la platea degli elettori no.

    Pari doveri? proprio per un cazzo.

    Se è giusto che tutti votino è giusto anche che le tasse siano a persona in somma fissa, per lo stesso ragionamento.
    Over 18 che votano di ambo i sessi credo sia più o meno in essere in tutte le democrazie occidentali attuali , quindi non mi percorrei a ritroso la strada a come ci si è arrivati e vedrei piuttosto la situazione attuale come una conquista con più pro che contro . Credo che a 18 anni si possa intendere e volere e che i paletti che ipotizzate per filtrare ulteriormente gli aventi diritto siano inattuabili ed in contrasto con la democrazia stessa .
    Il sequestro di cui parli si chiamano tasse e vengono riscosse in seguito a relative leggi che le regolamentano credo in tutte le democrazie dove ad una certa età tutti votano .
    Non è giusto per me , è giusto per chi ha fatto le leggi ed in democrazia credo sia la maggioranza espressione del voto .
    “Mi guardai intorno. Non c'era nessuna donna, li in quel bar. Ripiegai sulla cosa che sta al secondo posto in graduatoria: sollevai il mio bicchiere e lo scolai.” C.Bukowski

  17. #8897
    Calling Station
    Registrato il
    Feb 2015
    Posts
    180
    Likes (Given)
    2
    Likes (Received)
    0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Ho risposto anche alla seconda parte: se è il sud che genera la mafia, non è la presenza della mafia a impedire la civiltà al sud, è la cultura degli abitanti del sud che è incompatibile con la vita da primo mondo evoluto.
    va bene... allora provo a spiegarti meglio.

    Che al sud ci sia un problema di mentalità è non solo plausibile ma una verità in quanto tante persone che hanno avuto a che fare con la mafia spiegano appunto che la prima cosa da combattere sia la mentalità delle persone. Questo poi non vuole nemmeno dire che tutte le persone del sud abbiano bisogno di un corso di aggiornamento, eventualmente solo parte di loro. Il fatto che al nord non esista in via ufficiale una mafia, ma solo "piccole e circostanziate" infiltrazioni , non sta a dimostrare che la mentalità delle persone del nord sia migliore o diversa di quella del sud, o che quanto meno non soffra di sue patologie uniche. Di cui sinceramente fai anche sospettare l'esistenza.

    Seconda parte. Visto che almeno mi era parso di capire che tu intendevi sostenere che la mafia non è poi cosi un grande problema per lo sviluppo economico, o almeno mi era vagamente parso, ci ho tenuto a sottolineare che sostanzialmente il tuo mettere il problema in secondo piano rispetto ad altri è una cagata anche se quello che tu sostenessi fosse vero, perchè di fatto la mafia impedisce uno sviluppo sano della società. Quindi sostanzialmente anche qual'ora lo sviluppo economico fosse possibile non è comunque possibile far finta di nulla da un punto di vista sociale intellettuale culturale morale.

  18. #8898
    Tight Agressive L'avatar di SoloOkki
    Registrato il
    Jun 2009
    Posts
    225
    Likes (Given)
    0
    Likes (Received)
    0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Per la patente di guida si fa, perchè per il voto no? e notare come per la libertà personale il poter guidare sia eccezionalmente + importante del poter votare, mi pare chiaro. Cioè la tua vita di privato cittadino si modifica di 0 nei fatti se non puoi votare. Di molto se non puoi guidare. Eppure tutti capiamo che è ragionevole mettere dei paletti per il diritti di guida. Non lo capiamo per il diritto di voto perchè è taboo.

    Riscontro analogie con l'eugenetica.

    In sostanza parliamo di qualcosa che razionalmente ha tutto il senso del mondo, ma è stato abusato anche in maniera orrenda nel passato, quindi ora siamo con il pendolo tutto dall'altra parte e abbiamo taboo culturali che impediscono il discorso logico.

    Limitare il diritto di voto è stato fatto con i neri in usa in vari stati con test di skill (abusati orrendamente). Praticamente scrivevano test stile patente ancora + assurdi con logica contorta, e quasi nessun nero riusciva a poter votare. Capisco che questo antecedente (e presumo ne esistano altri) spaventi. Giuro, lo capisco.

    Così come capisco che il legame (esagerato nella vulgata popolare ma storicamente reale) tra eugenetica e nazismo spaventa oggi chi sente parlare della possibilità di ripulire il pool genetico da tutte le malattie, se solo potessimo intervenire sul DNA del l'ovulo fecondato.

    Ma per entrambe le questioni si presume che chi è in grado di ragionare senza ideologie sia capace di estraniarsi dai taboo culturali e di valutare di per sè stessa la validità di una proposta.

    Accetto anche l'applicazione del principio di prudenza, e infatti propongo di fare piccoli passi in quella direzione, esaminati scrupolosamente.

    Ma per ora quel che serve è che il taboo del "il voto è un diritto sacro per tutti" cada, perchè non ha alcun senso nè utilità per la società, nemmeno proprio per quelle persone a cui eventualmente lo toglieresti.
    Il punto cmq è quello che ho evidenziato, non si può fare "con prudenza", semplicemente perché non porterebbe a nessun risultato nel breve periodo, visto che già ora non votano il 100% degli aventi diritto (e parto dal presupposto che la stra maggioranza di chi non vota sarebbero persone tra le prime a perdere il diritto di voto)

    Quindi prendendo ad esempio i dati delle politiche del 2013 (nelle regionali sono ancora + bassi), 72% di votanti, per avere un effetto minimo diciamo che dovresti cominciare col toglierlo ad almeno il 40% degli aventi diritto, e non mi sembra quindi per niente un taglio "prudente/piccolo".

    Tra l'altro nessun partito proporrà mai una cosa del genere (per ovvie loro ragioni), e già solo intavolare a livello nazionale una discussione sul togliere o no il voto a qualcuno avrebbe solo l'effetto opposto (cioè fare andare a votare gente con 0 interesse per la politica ectect, che mai ha votato o pensava di farlo, ma che appena sente che qualcuno vuole togliergli questo diritto va a votare "a sfida".

    Infine a parte che costerebbe troppo capire chi può votare e chi no, bisognerebbe anche mettersi d'accordo su quale metodica attuare per fare questa selezione, ad esempio l'idea di risolvere cose da 3/5° elementare secondo me non va bene, sia perché sono cose troppo semplici, sia perché se uno ha la 5° elementare si presume che le sappia fare (anche se cosi non è vero, sarebbe come fare rifare l'esame della patente a chi già c'è l'ha, e andrebbe anche rifatto ogni tot di anni, visto che un fresco 18enne che va al superiore magari a 18 anni quel test lo passa easy, ma poi a 30 o 40 o 50 anni no)

    Quindi in definitiva, per quanto non lo ritenga affatto una metodo giusto, si potrebbe cominciare col togliere il voto a chi non ha la 5° elementare, poi magari dopo qualche tempo a chi non ha la 3° media>scuola dell'obbligo>diploma

    Ripeto, non mi sembra un metodo giusto, e non so neanche quanto sarebbe efficace (ho cercato al volo quanti diplomati ci sono in italia ma non l'ho trovato) però sarebbe una via di mezzo, e potrebbe anche spingere forse + ragazzi a "completare" gli studi, che male in generale non fa.



    Spoiler:
    cmq per chi non l'ha visto c'è questo video carino sull'argomento,
    ci sono almeno 2-3 cose per cui non potresti + votare neanche tu



    Ultima modifica di SoloOkki; 28-12-2015 alle 22:00
    Pace & Chiudo

  19. #8899
    Monkey Tilt L'avatar di fpolle
    Registrato il
    Dec 2010
    Posts
    1,382
    Likes (Given)
    758
    Likes (Received)
    227

    Predefinito

    I 5 stelle hanno espulso una senatrice perché in ritardo con la restituzione di parte dello stipendio.
    Sono andato a vedere l'anno scorso quando ha restituito: spesso sopra i 2500 al mese, più di parecchi altri.
    Ennesima gag del movimento?


    Tapatalked

  20. #8900
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jun 2010
    Posts
    1,782
    Likes (Given)
    952
    Likes (Received)
    932

    Predefinito

    .
    Ultima modifica di vanbred; 29-12-2015 alle 09:39 Motivo: pd

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 3 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 3 ospiti)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •