Likes Likes:  219
Pagina 693 di 851 PrimaPrima ... 193593643683689690691692693694695696697703743793 ... UltimaUltima
Risultati da 13,841 a 13,860 di 17019

Discussione: Official situazione politica italiana attuale

  1. #13841
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jun 2010
    Posts
    1,839
    Likes (Given)
    978
    Likes (Received)
    945

    Predefinito

    Ma fra il termine "Indiziato" e "Sospettato",giuridicamente che differenza di iter c'e'?Chiedo agli esperti in materia.

    Sulla legge : Ho capito male oppure e' come penso;cioe' una legge verso i pubblici ufficiali che hanno superato l'iter pre-processo standard di tutti,e quindi con indizi che gli gravano sulle spalle in tribunale?
    Cmq e' una roba brutta sta legge secondo me,perche' alimenta il punire nel dubbio.Anche se.....se si dovesse parlare solo verso pubblici ufficiali,nel dubbio e' difficile che erri molto secondo me;e mi troverei,paradossalmente,quasi d'accordo.
    Ultima modifica di vanbred; 29-09-2017 alle 00:27

  2. #13842
    Ball Till You Fall L'avatar di zio_slim
    Registrato il
    Aug 2007
    Località
    Milano
    Posts
    8,021
    Likes (Given)
    360
    Likes (Received)
    1740

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da vanbred Visualizza Messaggio
    Ma fra il termine "Indiziato" e "Sospettato",giuridicamente che differenza di iter c'e'?Chiedo agli esperti in materia.

    Sulla legge : Ho capito male oppure e' come penso;cioe' una legge verso i pubblici ufficiali che hanno superato l'iter pre-processo standard di tutti,e quindi con indizi che gli gravano sulle spalle in tribunale?
    Cmq e' una roba brutta sta legge secondo me,perche' alimenta il punire nel dubbio.Anche se.....se si dovesse parlare solo verso pubblici ufficiali,nel dubbio e' difficile che erri molto secondo me;e mi troverei,paradossalmente,quasi d'accordo.
    I reati contro la P.A. possono essere sia commessi da pubblici agenti che da privati. Ovviamente la legge vale per tutti, non solo per i pubblici agenti.

    E cmq per quanto mi faccia schifo il pubblico in Italia, è indegno immorale e comunista attaccare la proprietà privata di una persona sulla base neanche di una condanna in primo grado. Questa legge è stata fatta dal PD, bisogna ricordarselo bene prima di votarli pensando di andare coi "meno peggio".

    Chi attacca deliberatamente la proprietà privata e le libertà personali è un nemico dell'occidente, perchè queste sono le basi della nostra civiltà e del progresso.
    Follow me on Facebook and Twitter

  3. #13843
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jun 2010
    Posts
    1,839
    Likes (Given)
    978
    Likes (Received)
    945

    Predefinito

    Si in effetti hai ragione,messa cosi' trovo anche io sia terribile.

  4. #13844

  5. #13845
    Ball Till You Fall L'avatar di zio_slim
    Registrato il
    Aug 2007
    Località
    Milano
    Posts
    8,021
    Likes (Given)
    360
    Likes (Received)
    1740

    Predefinito



    da quando profetizzò, titolo -80%.
    Per non dimenticare!
    Follow me on Facebook and Twitter

  6. #13846
    Calling Station
    Registrato il
    Jun 2013
    Posts
    160
    Likes (Given)
    134
    Likes (Received)
    18

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da zio_slim Visualizza Messaggio


    da quando profetizzò, titolo -80%.
    Per non dimenticare!


    ma poi quei numeri, buchi da oltre 40 miliardi....manco 10 mafie fanno quei numeri

  7. #13847
    Ball Till You Fall L'avatar di zio_slim
    Registrato il
    Aug 2007
    Località
    Milano
    Posts
    8,021
    Likes (Given)
    360
    Likes (Received)
    1740

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Diamond995 Visualizza Messaggio


    ma poi quei numeri, buchi da oltre 40 miliardi....manco 10 mafie fanno quei numeri
    il problema è che poi quei "buchi" vengono tappati con soldi estorti alle persone che con MPS non hanno niente a che fare.
    Profitti privati, perdite pubbliche: questo è il cancro che ammazza il sistema bancario, nessuno è mai responsabile di niente, si scarica sempre tutto sulla collettività che paga sempre e comunque.

    Ovviamente questa spirale contorta di favori crea un sistema del credito asservito alla politica, che gli para il culo, e che crea ancora più corruzione, più inefficienza, più ladrocinio in un circolo vizioso che non ha fine.
    O meglio una fine ce l'ha, vedi USA 2008; al prossimo giro però noi ci saremo dentro, non saremo più spettatori d'oltreoceano toccati solo in maniera marginale.
    Follow me on Facebook and Twitter

  8. #13848
    Moderatore L'avatar di yomik
    Registrato il
    Sep 2008
    Posts
    7,062
    Likes (Given)
    244
    Likes (Received)
    1586

    Predefinito

    Lo zì ma non c'è abissale differenza tra sequestro e confisca?

    Cioè se mi rinviano a giudizio per aver truffato PA per 1M, non è giusto che beni pari ad 1M vengano "sequestrati" (uso le virgolette perchè so che esistono sequestri con usufrutto) finchè il giudice decide?
    Chi ha assimilato il concetto di lungo periodo nel poker e lo applica alla vita reale, farà scelte sempre migliori degli altri; a volte il risultato sarà positivo a volte no, perchè come ho detto la varianza real life è molto + sick della varianza a poker; ma intanto costui saprà andare dritto sulla sua strada e nel long term avrà sempre ragione su chi basa le proprie scelte sui results immediati.

    My blog

    you can't climb the ladder of success with your hands in your pockets

  9. #13849
    Ball Till You Fall L'avatar di zio_slim
    Registrato il
    Aug 2007
    Località
    Milano
    Posts
    8,021
    Likes (Given)
    360
    Likes (Received)
    1740

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da yomik Visualizza Messaggio
    Lo zì ma non c'è abissale differenza tra sequestro e confisca?

    Cioè se mi rinviano a giudizio per aver truffato PA per 1M, non è giusto che beni pari ad 1M vengano "sequestrati" (uso le virgolette perchè so che esistono sequestri con usufrutto) finchè il giudice decide?
    a parte il fatto che in alcuni casi è applicabile la confisca (non sequestro, confisca!!) dei beni degli indiziati; lol no, non è "giusto" che qualcuno possa decidere di sequestrare o confiscare i beni di un altro sulla base di un sospetto. Era già un provvedimento borderline per i mafiosi, adesso addirittura viene allargato a un tot di altri reati, tra cui ad esempio lo stalking (???). Cioè ora dimmi te cosa minchia c'entra sequestrare i beni a uno sospettato di stalking.

    I mezzi per intervenire sui patrimoni dei corrotti ci sono già, l'allargamento del codice antimafia non era necessario ed è soltanto un mezzo per favorire abusi dei magistrati.

    E' una roba disgustosa, in pratica ora un PM a caso si sveglia decide che sei indagato e può farti sequestrare tutti i beni prima ancora di andare a processo, se un GIP convalida. A parte il fatto che senza beni risulta molto più difficile organizzare la propria difesa, ma poi se dopo X anni vengo assolto? O se il processo non viene più celebrato perchè (come già capitato tante volte) il PM ha preso un abbaglio?
    Nel paese dei woodcock e degli altri PM pagliacci che non ne imbroccano una, chi mi risarcisce? Perchè il PM ha il diritto di rovinare l'esistenza a una persona e rimanere sempre lì al suo posto con lo stipendio pagato?

    per me è una roba allucinante, e chiunque creda nelle libertà individuali non può non vedere la mostruosità di tutto ciò, in un paese dove la giustizia è lenta, macchinosa e non riesce neanche a gestire correttamente i beni sequestrati dei mafiosi condannati.

    La lettura politica è sempre la stessa: campagna elettorale. Solito messaggio da mandare al popolino (perchè è solo lì che il PD può pescare voti) che apprezza sempre queste mosse "giustizialiste" pensando che tanto a loro non toccherà mai, quindi giusto rubare più soldi possibili a chi si è arricchito - se lo ha fatto legalmente o no poco importa.
    Non a caso arriva poco dopo la promessa di assumere 500K persone inutili l'anno prossimo, sempre a spese della collettività, fatta alla festa dell'unità dal sottosegretario rughetti
    http://www.ilsole24ore.com/art/notiz...?uuid=AEkqEPUC
    Follow me on Facebook and Twitter

  10. #13850
    Moderatore L'avatar di yomik
    Registrato il
    Sep 2008
    Posts
    7,062
    Likes (Given)
    244
    Likes (Received)
    1586

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da zio_slim Visualizza Messaggio
    a parte il fatto che in alcuni casi è applicabile la confisca (non sequestro, confisca!!) dei beni degli indiziati; lol no, non è "giusto" che qualcuno possa decidere di sequestrare o confiscare i beni di un altro sulla base di un sospetto. Era già un provvedimento borderline per i mafiosi, adesso addirittura viene allargato a un tot di altri reati, tra cui ad esempio lo stalking (???). Cioè ora dimmi te cosa minchia c'entra sequestrare i beni a uno sospettato di stalking.

    E' una roba disgustosa, in pratica ora un PM a caso si sveglia decide che sei indagato e può farti sequestrare tutti i beni prima ancora di andare a processo, se un GIP convalida. A parte il fatto che senza beni risulta molto più difficile organizzare la propria difesa, ma poi se dopo X anni vengo assolto? O se il processo non viene più celebrato perchè (come già capitato tante volte) il PM ha preso un abbaglio?
    Nel paese dei woodcock e degli altri PM pagliacci che non ne imbroccano una, chi mi risarcisce? Perchè il PM ha il diritto di rovinare l'esistenza a una persona e rimanere sempre lì al suo posto con lo stipendio pagato?

    per me è una roba allucinante, e chiunque creda nelle libertà individuali non può non vedere la mostruosità di tutto ciò
    Secondo me la faccenda è un po più deep di così. Siamo a livelli di incostituzionalità tali che la logica mi suggerisce di pensare che c'è altro che ci sta sfuggendo.
    Chi ha assimilato il concetto di lungo periodo nel poker e lo applica alla vita reale, farà scelte sempre migliori degli altri; a volte il risultato sarà positivo a volte no, perchè come ho detto la varianza real life è molto + sick della varianza a poker; ma intanto costui saprà andare dritto sulla sua strada e nel long term avrà sempre ragione su chi basa le proprie scelte sui results immediati.

    My blog

    you can't climb the ladder of success with your hands in your pockets

  11. #13851
    Ball Till You Fall L'avatar di zio_slim
    Registrato il
    Aug 2007
    Località
    Milano
    Posts
    8,021
    Likes (Given)
    360
    Likes (Received)
    1740

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da yomik Visualizza Messaggio
    Secondo me la faccenda è un po più deep di così. Siamo a livelli di incostituzionalità tali che la logica mi suggerisce di pensare che c'è altro che ci sta sfuggendo.
    beh una volta saltato il "paletto" del garantismo (ovvero se sei sospettato di reati di mafia posso già prendermi tutto, anche se poi sei innocente), l'allargamento delle stesse misure patrimoniali ad altri sospettati di altri reati è abominevole ma non penso sia incostituzionale - non ho però le competenze per darti una risposta.
    Follow me on Facebook and Twitter

  12. #13852
    Scandinavian LAG
    Registrato il
    Jan 2010
    Posts
    858
    Likes (Given)
    72
    Likes (Received)
    74

    Predefinito

    da quello che ho mi pare di capire è vero che non serve la condannda ma il soggetto "deve essere giudicato socialmente pericoloso, e deve essere riscontrata una disponibilità di beni incompatibile con il suo reddito"

    poi anch'io non ho competenze per valutare

  13. #13853

  14. #13854
    Moderatore L'avatar di yomik
    Registrato il
    Sep 2008
    Posts
    7,062
    Likes (Given)
    244
    Likes (Received)
    1586
    Chi ha assimilato il concetto di lungo periodo nel poker e lo applica alla vita reale, farà scelte sempre migliori degli altri; a volte il risultato sarà positivo a volte no, perchè come ho detto la varianza real life è molto + sick della varianza a poker; ma intanto costui saprà andare dritto sulla sua strada e nel long term avrà sempre ragione su chi basa le proprie scelte sui results immediati.

    My blog

    you can't climb the ladder of success with your hands in your pockets

  15. #13855
    Tight Agressive L'avatar di agnellina
    Registrato il
    May 2013
    Località
    Bessarabia
    Posts
    402
    Likes (Given)
    7
    Likes (Received)
    11

    Predefinito

    La parte politica mi sembra chiara, come descritta negli articoli del Fatto.
    Poi molti,tipo Sgarbi, non sono d'accordo xché ritengono che misure così estreme andrebbero usate solo contro certe categorie tipo i mafiosi:
    Mafiosi e corrotti per il codice ora sono uguali - Commento - quotidiano.net
    Altri invece, tipo grillini e sinistra volevano l'estensione ancora più estesa, cioè non limitata ai reati in cui c'è associazione a delinquere che la rende applicabile + raramente(tipo Berlusconi citato), questo commento spiega:

    josephdredd ● un giorno fa-
    Premetto che il testo che ho letto potrebbe non essere quello definitivo, perchè il sito della Camera si degna di pubblicare solo un testo intermedio, che potrebbe essere stato ulteriormente emendato.
    In ogni caso la confisca non colpisce i corrotti, ma coloro che costituiscono un'associazione a delinquere per commettere reati di questo tipo, quindi chi li commette in personal o in concorso semplice non ha nulla da temere.
    Per far capire. Concorso: due o più persone commettono insieme uno o più reati isolati (es: due funzionari si appropriano di un bene della pubblica amministrazione; un imprenditore paga una tangente in cambio di un appalto). Associazione: tre o più persone costituiscono un'organizzazione, anche minima ma stabile, fatta di mezzi e persone, finalizzata a commettere una serie indeterminata di reati (es: imprenditori e funzionari si organizzano per pilotare una serie virtualmente interminabile di appalti, secondo meccanismi e metodi consolidati).

    Alla fine c'è stato un compromesso giudicato equilibrato:

    Franco Roberti: "Codice Antimafia, testo più equilibrato, ora sarÃ* più facile prevenire questi reati" - Repubblica.it

    Poi giuridicamente ci sono 1.000 passaggi e 1.000 cautele, sono intervenute anche la Corte Costituzionale e la Corte europea dei diritti dell'uomo per rendere più difficili e garantiste le procedure.

    In ogni caso certo ci sono rischi nell'applicazione, ma il tutto viene da lontano non dal PD di oggi:

    La nostra analisi quindi non può che partire dalla legge 31 maggio 1965, n. 575, recante Disposizioni contro la mafia, la quale, in ragione della pericolosità sociale dei soggetti indiziati di appartenere ad associazioni mafiose, estende l'applicabilità delle misure di prevenzione personali (1) previste nella legge 1423/1956 (2). In particolare il legislatore del 1965 ha previsto che per i soggetti indiziati di appartenere ad associazioni mafiose possano essere applicate le misure della sorveglianza speciale e del soggiorno obbligato.

    Le misure di prevenzione sono provvedimenti special-preventivi diretti ad evitare la commissione di reati da parte di determinate categorie di soggetti considerate socialmente pericolose. Principale caratteristica è la loro applicazione indipendentemente dalla commissione di un precedente reato. Si distinguono infatti dalle misure di sicurezza le quali vengono invece applicate ai soggetti socialmente pericolosi che abbiano già commesso un reato. La distinzione tra prevenzione e repressione-prevenzione penale è andata delineandosi sotto l'influenza delle concezione penalistiche di orientamento liberale. Nel diritto penale premoderno infatti condotte sintomatiche di pericolosità sociale (es. vagabondaggio e oziosità) venivano elevate a fattispecie di reato pur in assenza di fatti lesivi di beni giuridici. A partire dalla seconda metà dell'ottocento la pericolosità connessa alla mere caratteristiche soggettive viene tendenzialmente espunta dai codici penali per essere trasferita in un autonomo diritto della prevenzione; alle misure extrapenali di prevenzione spetta il compito di arginare la pericolosità di alcune categorie di soggetti per evitare che commettano concreti fatti delittuosi. Nonostante tale distinzione il sistema delle misure ante delictum ha vissuto e continua a vivere una vicenda piuttosto tormentata poiché tali provvedimenti, previsti all'interno di uno Stato di diritto, inevitabilmente suscitano interrogativi sulla loro legittimità, trattandosi di misure restrittive della libertà personale basate su semplici sospetti o indizi. In G. Fiandaca, E. Musco, Diritto penale. Parte Generale, Zanichelli, 2004, pp. 839 ss.

    Un allargamento della legislazione antimafia da un punto di vista meramente soggettivo si è avuta dieci anni più tardi con la legge 22 maggio 1975, n. 152, recante Disposizioni a tutela dell'ordine pubblico, meglio nota come "legge Reale". Gli articoli 18 (3) e 19 (4) stabiliscono che le norme della legge 575/1965 vengano applicate sia ai soggetti responsabili di atti preparatori diretti alla commissione di reati di sovversione e terrorismo, sia alle varie classi di soggetti socialmente pericolosi già indicati nella citata legge del 1956.

    Durante l'attività di contrasto alle organizzazioni mafiose emersero, però, importanti limiti della legislazione antimafia allora vigente. Innanzitutto mancava uno strumento legislativo per perseguire il fenomeno mafioso come associazione, limite che tra l'altro aveva favorito che i processi di mafia si risolvessero con assoluzioni generali per insufficienza di prove o al massimo con qualche provvedimento di soggiorno obbligatorio. Inoltre, gli interpreti ravvisavano anche la necessità di aggredire le organizzazioni criminali nella loro componente economico-finanziaria, connessa all'esercizio di attività criminali, al riciclaggio di denaro sporco e al reimpiego dei proventi illeciti, attraverso provvedimenti tendenti al sequestro ed alla confisca del patrimonio illecitamente ottenuto. La svolta legislativa è rappresentata dalla legge 13 settembre 1982, n. 646, recante Disposizioni in materia di misure di prevenzione di carattere patrimoniale, nota anche come "legge Rognoni -La Torre". Con questa legge si introducono due elementi fondamentali che definiscono il cambiamento di strategia nel contrastare la criminalità organizzata, modificando sostanzialmente la fisionomia della legge sulle misure di prevenzione. Si tratta di una legge ispirata da ragioni contingenti e finalizzata a ripristinare la supremazia delle istituzioni statali che era stata intaccata a seguito di alcuni "omicidi eccellenti" (5). In seguito all'emanazione di tale legge veniva introdotto nel codice penale l'art 416 bis, che, per la prima volta nell'esperienza giuridica nazionale, sanzionava l'associazione di tipo mafioso cui riconosceva autonoma rilevanza penale, individuandone sia i metodi operativi, rappresentati dalla forza d'intimidazione del vincolo associativo e dalla condizione di assoggettamento e omertà che ne deriva, sia i fini specifici, cioè la commissione di delitti, la gestione o il controllo, in modo diretto o indiretto, di attività economiche, concessioni, autorizzazioni, appalti e servizi pubblici, la realizzazione di profitti o vantaggi ingiusti per sé o per altri. Da questo momento in poi, la mafia viene inquadrata nell'ordinamento come un'associazione, e finalmente non si perseguono più le singole persone o i singoli fatti delittuosi (6).

    Altro grande cambiamento previsto dalla "Rognoni - La Torre" è l'introduzione, accanto alle misure di prevenzione personali, di quelle a carattere patrimoniale. Si prevede infatti il sequestro e la confisca dei beni dei quali non sia stata dimostrata la legittima provenienza, rinvenuti nella disponibilità diretta o indiretta dell'indiziato di appartenere ad una associazione di tipo mafioso. Scopo di tali misure di prevenzione è l'impoverimento delle organizzazioni criminali e delle persone che sono comunque implicate in fatti delinquenziali. L'imprenditoria mafiosa, infatti, attraverso il controllo economico del territorio, impedisce lo sviluppo di energie economiche legali, fino ad influenzare negativamente l'intero sistema produttivo nazionale. L'azione dello Stato si esplica così in termini di indagini patrimoniali, sequestro e confisca dei beni, ed isolamento economico dal contesto territoriale in cui opera il soggetto accusato di far parte di una associazione mafiosa.

  16. #13856
    Calling Station
    Registrato il
    Jun 2013
    Posts
    160
    Likes (Given)
    134
    Likes (Received)
    18

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da zio_slim Visualizza Messaggio
    il problema è che poi quei "buchi" vengono tappati con soldi estorti alle persone che con MPS non hanno niente a che fare.
    Profitti privati, perdite pubbliche: questo è il cancro che ammazza il sistema bancario, nessuno è mai responsabile di niente, si scarica sempre tutto sulla collettività che paga sempre e comunque.

    Ovviamente questa spirale contorta di favori crea un sistema del credito asservito alla politica, che gli para il culo, e che crea ancora più corruzione, più inefficienza, più ladrocinio in un circolo vizioso che non ha fine.
    O meglio una fine ce l'ha, vedi USA 2008; al prossimo giro però noi ci saremo dentro, non saremo più spettatori d'oltreoceano toccati solo in maniera marginale.
    La crisi delle banche venete ci costerà 42 miliardi, 708 euro a famiglia

  17. #13857
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,494
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8398

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da zio_slim Visualizza Messaggio
    mamma mia ragazzi era qualche giorno che non mi collegavo al thread...
    avrei da fare mille quote ma preferisco evitare.

    Dico solo che è allucinante che non riusciate a capire in un forum di poker del perchè accadono le cose che scrivete, eppure ripeto come ho già detto: basta una conoscenza di game theory di base. E invece voi pensate che il bidello lucano debba ogni giorno postare su facebook "I LOVE NORD" per ringraziare... lol

    Continuate a pensare che sia il pensionato di reggio calabria a scammare l'imprenditore di Bergamo, confondete esami di stato con concorsi pubblici.... io non so che dirvi. Mi pare di aver espresso chiaramente il mio punto di vista.

    Per quanto riguarda il discorso secessione: tendenzialmente sono favorevole alla self-determination dei popoli. Vi faccio solo notare una cosa: quando omino politico a caso propone e vince secessione, controllate che dal day1 post-secessione TUTTO QUELLO CHE prima veniva transferato a Roma venga tagliato dalle tasse.
    Perchè se non succede, vuol dire che state continuando a farvi scammare.... E quelli che rompono il cazzo per la secessione in realtà non hanno a cuore le vostre tasche, ma le loro perchè così rimane in casa più roba da spartire. E qualcosa mi dice che andrebbe proprio così.
    La causa di tutti i mali è una, si chiama statalismo e ne siete purtroppo vittime anche voi.
    Se anche dalle tasse venisse tagliato 0, ma fosse speso al nord, anche con "sprechi", cmq per chi risiede al nord la situazione sarebbe strictly better lo stesso rispetto a prima.

    Ti rifanno + strade, comprano + macchinari, tagliano + spesso l'erba dei parchi etc e anche se viene fatto pagando tangenti o simili è cmq meglio della stessa cosa fatta al sud non ti pare?

    E questo è il worst case scenario. Se una parte del mancato transfer va in riduzione delle tasse hai proprio stravinto.

    Se i politici che magnano e i loro amici imprenditori sono tutti al nord, anche se magnano la stessa cifra, cmq ALMENO la villa se la comprano al nord, al ristorante a farsi le cene con ostriche vanno al nord etc etc. E ripeto questo è il worst case.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  18. #13858
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,494
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8398

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da vanbred Visualizza Messaggio
    Ma fra il termine "Indiziato" e "Sospettato",giuridicamente che differenza di iter c'e'?Chiedo agli esperti in materia.

    Sulla legge : Ho capito male oppure e' come penso;cioe' una legge verso i pubblici ufficiali che hanno superato l'iter pre-processo standard di tutti,e quindi con indizi che gli gravano sulle spalle in tribunale?
    Cmq e' una roba brutta sta legge secondo me,perche' alimenta il punire nel dubbio.Anche se.....se si dovesse parlare solo verso pubblici ufficiali,nel dubbio e' difficile che erri molto secondo me;e mi troverei,paradossalmente,quasi d'accordo.
    L'angolino della procedura: Indagato, indiziato o imputato?

    ggi cerchiamo di fare chiarezza su una distinzione di carattere terminologico che non è chiara a tutti: quella fra indagato e imputato. A volte si usano questi due termini facendo un pò di confusione, ma rappresentano due concetti molto diversi: l'indagato è la persona iscritta nel registro degli indagati (il cui vero nome è "registro delle notizie di reato"), ed è la persona intorno alla quale ruota l'attività del pubblico ministero (PM) e del GIP (giudice delle indagini preliminari). L'imputato è qualcosa che viene dopo, ma andiamo con ordine.

    Quando si chiude la fase delle indagini preliminari, il PM esercita l'azione penale, se ci sono i presupposti, ovvero se l'accusa è ritenuta sufficientemente fondata; a questo punto il GUP (giudice dell'udienza preliminare) dispone il rinvio a giudizio, a seguito del quale si apre la fase dibattimentale in cui l'indagato "diventa" imputato, modificando così la sua qualificazione giuridica.

    La scelta del legislatore si fonda sulla differenziazione fra il momento procedimentale delle indagini, e la fase processuale in senso stretto in cui, superato il dubbio sulla fondatezza della notizia di reato, si arriva ad una forma di imputazione che si sostanzia in una richiesta di accertamento giurisdizionale, mediante la cross examination, ovvero il contraddittorio, e la formazione del convincimento in capo al giudice il quale non può accedere al fascicolo del PM, quindi dovrà ricreare tutte le prove (salvo quelle non ripetibili, assunte mediante l'incidente probatorio di cui abbiamo già parlato).

    La qualifica di imputato si mantiene fino al terzo grado di giudizio, quindi in teoria non si dovrebbe chiamare "condannato" l'imputato che abbia ricevuto una sentenza di condanna, perchè per il nostro ordinamento la certezza si ha solo dopo che sono state rispettate tutte le garanzie rappresentate dalle fasi processuali.

    L'indiziato invece è una figura estranea al nostro sistema (salvo qualche rarissima eccezione), perchè rappresenta la posizione del soggetto che non è ancora imputato, ma nei confronti del quale la prova di aver commesso il reato è certa, ma è un concetto che appartiene ad un processo di tipo inquisitorio e non accusatorio come il nostro, per questo è formalmente sbagliato utilizzare questo termine.

    Ancora, viene utilizzato il termine inquisito per indicare la qualifica dell'indagato e dell'imputato, ma non si tratta di una qualificazione giuridica, bensì puramente giornalistica e divulgativa
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  19. #13859
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,494
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8398

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da zio_slim Visualizza Messaggio
    I reati contro la P.A. possono essere sia commessi da pubblici agenti che da privati. Ovviamente la legge vale per tutti, non solo per i pubblici agenti.

    E cmq per quanto mi faccia schifo il pubblico in Italia, è indegno immorale e comunista attaccare la proprietà privata di una persona sulla base neanche di una condanna in primo grado. Questa legge è stata fatta dal PD, bisogna ricordarselo bene prima di votarli pensando di andare coi "meno peggio".

    Chi attacca deliberatamente la proprietà privata e le libertà personali è un nemico dell'occidente, perchè queste sono le basi della nostra civiltà e del progresso.
    E per te quando migliaia di persone raggiungono la condanna ma hanno sifonato tutto il loro patrimonio ad amici e parenti, roba che succede sostanzialmente sempre, va tutto bene, e non c'è niente da risolvere ed è giusto continuare così?

    Puoi congelare tutto ma qualcosa devi fare altrimenti la gente la cassa la fa scomparire sempre, come è capitato ormai un numero infinito di volte.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  20. #13860
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,494
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8398

    Predefinito

    Problema di queste stime (vale sempre, non solo per le venete) è che lo sai solo dopo anni quanto ti è costato (if any) perchè parte principale di quelle somme sono garanzie di vario tipo che non necessariamente vengono tutte utilizzate (quasi mai).

    Nel mentre il non aver chiuso la scatola genera gettito che ovviamente devi contare dall'altra parte quando vai a fare i conti del costo dell'operazione.

    Inoltre in questo caso la stima è folle, perchè mescola la perdita degli investitori con i soldi pubblici stanziati.

    La perdita per gli investitori c'è a prescindere e non dipende dall'intervento statale ergo non si capisce perchè sommarla all'intervento statale.

    La crisi delle banche venete ci costerà 42 miliardi, 708 euro a famiglia

    La crisi di Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza costerà in totale 42,5 miliardi di euro alla collettività. Lo afferma il Codacons, che fa i conti in tasca agli italiani dopo il salvataggio deciso dal governo delle due banche venete.

    I 118.994 soci di Bpvi e gli 87.502 di Veneto Banca hanno subito il deprezzamento delle proprie azioni per complessivi 10 miliardi di euro, cui si aggiungono ulteriori perdite negli ultimi anni per quasi 9 miliardi di euro e aumenti di capitale per 6,5 miliardi. A tali cifre si aggiungono i costi del salvataggio di Stato varato dal Governo che mobiliterà 17 miliardi di euro portando il conto complessivo della crisi delle banche venete a sfiorare i 42,5 miliardi di euro.



    Potrebbe interessarti: La crisi delle banche venete ci costerà 42 miliardi, 708 euro a famiglia
    Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/Todayit/335145169857930

    Solo i 17.5 miliardi sono il costo dell'intervento e come spiegato ottima parte di quella somma sono garanzie che solo alla fine, dopo anni, sapremo se verranno escusse o no.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 6 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 6 ospiti)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •