Likes Likes:  23
Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 40 di 78

Discussione: Master USA

  1. #21
    Calling Station L'avatar di charlie firpo
    Registrato il
    Oct 2012
    Località
    middle of nowhere
    Posts
    91
    Likes (Given)
    41
    Likes (Received)
    14

    Predefinito

    @m@zzi grazie per le risposte puntuali e rapide, come mi verranno altre domande mi sa che ti "scoccerò " ancora
    (sto completando una triennale in finanza quindi questi consigli sn strautili)
    poker can be generous,rewarding and fun,but always beware of flying too close to the sun

  2. #22
    Calling Station
    Registrato il
    Jul 2011
    Località
    Reggio Emilia
    Posts
    83
    Likes (Given)
    57
    Likes (Received)
    110

    Predefinito

    Hai la mia più viva ammirazione per il tuo percorso e modalità con cui l'hai sostenuto e stai sostenendo.

    Vorrei porti il mio caso per sapere come ti muoveresti se fossi in me. Sono davvero molto interessato ad avere un tuo parere in quanto per quello che ho letto mi stai dando abbastanza fiducia, come persona.

    Breve descrizione: Ho 21 anni e mi laureerò il 24 Luglio, in pari, nella triennale di Finanza presso la facoltà di Modena aspettativamente con circa 95/110. Il voto piuttosto mediocre è causato da un primo anno e mezzo con voti minimi ed il restante (tuttora) con voti piuttosto alti. Il mio libretto ha voti minimi nella parte qualitativa (SSD: SECS P) ed il massimo nella parte quantitativa/finanziaria (SSD: SECS S), il quale rispecchia le mie inclinazioni.
    Da inizio anno sto valutando come proseguire la mia carriera universitaria. Ho presentato domanda al corso di Laurea Specialistica in Finance alla Bocconi e non sono stato ammesso (first best). Come second best certo sto aspettando l'esito della specialistica in Quantitative Finance di Bologna, in inglese.

    Non sono più disposto a compromettermi in alcun modo la mia carriera universitaria ed ho una voglia di studiare infinita con l'obiettivo di puntare in alto nel mondo lavorativo. Dato ciò:

    Domande:
    1-Nel caso in cui non venissi accettato nella facoltà di Bologna (seppur improbabile) verrei preso alla facoltà di Verona (Piano studio dell'Curriculum FINANZA QUANTITATIVA - Fac. Economics - University of Verona). Ho il terrore che mi offra una preparazione quasi strettamente teorica e non pratica e che dopo sia necessario un master per rimediare. Ho inoltre dubbi sulla qualità della formazione del'università media italiana. Come la valuteresti se non fossi ammesso a BO?

    2-Indipendentemente o dipendentemente dalla specialistica a cui riuscirò ad accedere, quali attività complementari mi consiglieresti di svolgere? Mi riferisco a roba tipo Summer School presso LSE, Erasmus, Tirocini complementari per citarne alcuni.

    3-Ad oggi so con certezza che vorrò operare nel mondo della Quant Fin, ma non conosco il ramo in quanto non ho ancora sostenuto esami di risk management o gestione portfoglio. Ho intenzione di individuare il ramo di attività preferito durante la specialistica. Ritieni sia troppo tardi per individuarlo? Rischio di precludermi qualcosa?

    Di base il plan è comunque quello di fare la specialistica al massimo+eventuali attività complementari affini+top master.

    Ti prego vivamente di ragionare come se tu fossi al mio posto oggi, assumendo il voto di laurea trash che mi preclude l'ammissione nelle top specialistiche, ma che svolgerei questa puntando al massimo ed integrandola con attività complementari contemporanee (LSE summer school, Erasmus, altro). Cerco il first best a cui posso accedere.
    Mi rendo conto di non aver fatto domande di breve risposta.

    Nel caso, ti ringrazio davvero in modo sentito.
    Ultima modifica di Jigen1991; 01-06-2013 alle 14:36

  3. Likes ilTrota liked this post
  4. #23
    Calling Station L'avatar di charlie firpo
    Registrato il
    Oct 2012
    Località
    middle of nowhere
    Posts
    91
    Likes (Given)
    41
    Likes (Received)
    14

    Predefinito

    @Jigen1991 nn posso mandare MP quindi te lo chiedo brevemente qua senza voler deragliare l ottimo thread,pensi che la media/voto di laurea non altissimi possano sostanzialmente precludere dle tutto l'ammissione a finance? te lo chiedo perchè ho molti amici in bocconi ma nessuno che abbia fatto domanda provenendo da un altro ateneo
    poker can be generous,rewarding and fun,but always beware of flying too close to the sun

  5. #24
    Calling Station
    Registrato il
    Jul 2011
    Località
    Reggio Emilia
    Posts
    83
    Likes (Given)
    57
    Likes (Received)
    110

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da charlie firpo Visualizza Messaggio
    @Jigen1991 nn posso mandare MP quindi te lo chiedo brevemente qua senza voler deragliare l ottimo thread,pensi che la media/voto di laurea non altissimi possano sostanzialmente precludere dle tutto l'ammissione a finance? te lo chiedo perchè ho molti amici in bocconi ma nessuno che abbia fatto domanda provenendo da un altro ateneo
    Le classi di specialistica sono formate da 85 studenti. Di ogni classe, il 65% è riservato a bocconiani. Va da se che un esterno ha probabilità di accesso dimezzate rispetto a bocconiani. Detto ciò, concorre alla graduatoria il test di ammissione se non sia ha 650+ di GMAT (40%), media (40%), lettera motivazionale + reference letter + cv per il restante. Le proporzioni sono da me stimate,quindi soggettive. Non rilasciano info ufficiali a riguardo per aumentare la concorrenza, ma mi sono informato infinito e l'idea che ho avuto parlando col personale della Bocconi è circa questa.

    EDIT: ti aggiungo che una conoscente di un mio amico stretto di università è stata rifiutata al corso CLEFIN, finanza in italiano, con una media del 29 circa. Dei 10 corsi, finance in eng poi in ita sono quelli con domanda più elevata e statistiche NON ufficiali rilasciano che la media delle persone cui fanno domanda al corso in ita sia 27 e 28,5 al corso in eng. Risposte ovviamente non ne ho, ma posso consigliare di non addormentarsi nell'attesa dell'ultima sessione di ammissione anche per bocconiani per poi svegliarsi all'ultimo. Si rischia di precludersi un eccellente percorso per non aver speso qualche tempo ad informarsi.
    Ultima modifica di Jigen1991; 24-11-2013 alle 16:57

  6. #25
    Tight Agressive L'avatar di matteo 91
    Registrato il
    Feb 2011
    Posts
    241
    Likes (Given)
    252
    Likes (Received)
    466

    Predefinito

    @Jigen1991 le cose che hai scritto su finance in Bocconi sono abbastanza precise imo. il corso in inglese è molto richiesto e già nell'estate del primo anno molti studenti fanno internship in banche di investimento, società di private equity, etc.

    tuttavia, finance è un corso massacrante. e te lo dico con certezza dato che diversi miei ex-colleghi lo frequentano (del tipo i miei amici che sento su skype la sera mi dicono: "ora ti lascio che vado a ripassare econometria").
    In rapporto al prezzo e le prospettive di lavoro che ti da è un ottimo corso per chi vuole lavorare nei mercati finanziari (stats sul sito bocconi).

    per quanto riguarda i requisiti d'entrata il GMAT è decisivo. se hai un GMAT alto alto entri no matter what. una buona percentuale della classe ha GMAT>650 e non è raro incontrare gente che ha 700+. se fossi nella tua condizione spenderei 10 minuti a pensare di fare il GMAT quest'anno e riprovare finance in bocconi l'anno prossimo

  7. #26
    Calling Station L'avatar di charlie firpo
    Registrato il
    Oct 2012
    Località
    middle of nowhere
    Posts
    91
    Likes (Given)
    41
    Likes (Received)
    14

    Predefinito

    grazie ad entrambi...concordo sulla difficoltà del corso dato che ho avuto piu di un feedback in tal senso,a dirla proprio tutta pero ho qualche dubbio sul fatto che i prezzi in generale dei corsi undergraduate valgano realmente quello che offrono, o in altre parole ti ripaghino di quanto speso con le posizioni lavorative raggiunte grazie a essi(in media).Su questo comunque il discorso sarebbe troppo lungo
    poker can be generous,rewarding and fun,but always beware of flying too close to the sun

  8. #27
    Calling Station
    Registrato il
    Jul 2011
    Località
    Reggio Emilia
    Posts
    83
    Likes (Given)
    57
    Likes (Received)
    110

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da matteo 91 Visualizza Messaggio
    @Jigen1991 le cose che hai scritto su finance in Bocconi sono abbastanza precise imo. il corso in inglese è molto richiesto e già nell'estate del primo anno molti studenti fanno internship in banche di investimento, società di private equity, etc.

    tuttavia, finance è un corso massacrante. e te lo dico con certezza dato che diversi miei ex-colleghi lo frequentano (del tipo i miei amici che sento su skype la sera mi dicono: "ora ti lascio che vado a ripassare econometria").
    In rapporto al prezzo e le prospettive di lavoro che ti da è un ottimo corso per chi vuole lavorare nei mercati finanziari (stats sul sito bocconi).

    per quanto riguarda i requisiti d'entrata il GMAT è decisivo. se hai un GMAT alto alto entri no matter what. una buona percentuale della classe ha GMAT>650 e non è raro incontrare gente che ha 700+. se fossi nella tua condizione spenderei 10 minuti a pensare di fare il GMAT quest'anno e riprovare finance in bocconi l'anno prossimo
    Ho preso in considerazione l'idea parecchio ovviamente, ed ho sentito cosa ne pensasse una professoressa di prima fascia che ho avuto del settore SECS S/06 (Metodi matematici per l'economia e delle scienze attuariali e finanziarie) e me l'ha subito scartata in quanto, a suo parere, perdere un anno non vale l'added value della Bocconi piuttosto che startare subito altra specialistica e dedicare il terzo anno ad un master. Ad oggi, concordo pienamente ed è praticamente sempre sbagliato date le info che ho oggi per valutare l'opportunità.

  9. #28
    Tight Agressive L'avatar di holback
    Registrato il
    Dec 2011
    Località
    Palermo
    Posts
    435
    Likes (Given)
    22
    Likes (Received)
    136

    Predefinito

    cioè un anno per preparare il GMAT è un tempo "standard"?

  10. #29
    Scandinavian LAG L'avatar di limponmyblind
    Registrato il
    Dec 2010
    Posts
    659
    Likes (Given)
    190
    Likes (Received)
    55

    Predefinito

    Stima anche da parte per mia per OP. Ho una domanda:

    1) Come probabilmente hai letto nell'altro topic devo decidere la facoltà alla quale iscrivermi per l'anno accademico 2014/2015. Il percorso che ho in mente è più o meno quello che hai raccontato tu nel primo post (skillarmi bene qui in Italia poi snappare il primo buon treno per l'estero, preferibilmente USA, visto che il mio long term plan, nostalgia di casa a parte, è vivere all'estero).
    Ora, nell'altro topic si è discusso a lungo ed è sembrato evidente che la Laurea meglio spendibile worldwide sia Medicina. Per quanto riguarda la tua esperienza, visto che sei più o meno completamente inserito nel mondo universitario/lavorativo statunitense, c'è qualche altra laurea spendibile praticamente allo stesso livello (posto che, te lo ripeto, un percorso simile il tuo è pressoché quello ideale che ho in testa e che ci sono cose, come quelle che stai studiando tu, che mi affascinano inf di più rispetto a stare 6 anni semirinchiuso in casa a studiare Medicina).

    Spero di essermi spiegato, grazie in anticipo della risposta

  11. #30
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,482
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8392

    Predefinito

    Per la questione degli stipendi, come detto anche da OP, mi sa che dovete capire che ogni salario che sentite nominare è lordo di tutto. Che le tasse a NY o in Illinois sono imbarazzanti. E che non c'è pensione. E che il costo della vita (soprattutto a NY ma anche a S. francisco etc) è peggio che da noi.

    Cioè il tizio che entra e prende 70k$ a NY, senza alcun dubbio vive per il 90% peggio di un prof fulltime delle superiori di lecce per capirci (eccezione è che prob gira con un auto abbastanza migliore).
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  12. #31
    Calling Station
    Registrato il
    Jul 2011
    Località
    Reggio Emilia
    Posts
    83
    Likes (Given)
    57
    Likes (Received)
    110

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da holback Visualizza Messaggio
    cioè un anno per preparare il GMAT è un tempo "standard"?
    Dipendentemente da tue skill con l'inglese, da quanto sei smart ed a che expected punti, mai sentito di gente che l'avesse preparato in più di due mesi anche se nel mentre stava facendo altro, ma dipende davvero molto dalla persona.

  13. #32
    Tight Agressive L'avatar di holback
    Registrato il
    Dec 2011
    Località
    Palermo
    Posts
    435
    Likes (Given)
    22
    Likes (Received)
    136

    Predefinito

    Già così è più umano..
    @Luciom si, era ovvio che fossero lordi, ed è ovvio che il costo della vita è >>>, ma se paragonato ad un dottorando italiano o un neo laureato (triennale o specialistica) che cerca lavoro italiano stiamo parlando di due situazioni... non paragonabili..

  14. #33
    Tight Agressive L'avatar di holback
    Registrato il
    Dec 2011
    Località
    Palermo
    Posts
    435
    Likes (Given)
    22
    Likes (Received)
    136

    Predefinito

    Anyway la best option sembra essere 6 (?!) mesi "finto-sabbatici" in cui skillarsi con la lingua, tentare l assalto al GMAT, nei ritagli di tempo massgrindare per cercare di far aumentare/rendere stabile il liferoll (6 mesi fuori + corsi vari hanno il loro peso da disoccupato). E dopo sto periodo fare apply nei master valutati semi-top o attraenti..

    Contemporaneamente fare apply in aziende varie selectando per bene (non accettando il primo slavejob per dire)

    Edit: già ho confusione in testa, e scrivere dal cell non aiuta, quindi perdonatemi la poca chiarezza

  15. #34
    Calling Station
    Registrato il
    Jul 2011
    Località
    Reggio Emilia
    Posts
    83
    Likes (Given)
    57
    Likes (Received)
    110

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da holback Visualizza Messaggio
    Anyway la best option sembra essere 6 (?!) mesi "finto-sabbatici" in cui skillarsi con la lingua, tentare l assalto al GMAT, nei ritagli di tempo massgrindare per cercare di far aumentare/rendere stabile il liferoll (6 mesi fuori + corsi vari hanno il loro peso da disoccupato). E dopo sto periodo fare apply nei master valutati semi-top o attraenti..

    Contemporaneamente fare apply in aziende varie selectando per bene (non accettando il primo slavejob per dire)

    Edit: già ho confusione in testa, e scrivere dal cell non aiuta, quindi perdonatemi la poca chiarezza
    Un'anno sabbatico è sempre sbagliato. Skills in eng e GMAT sono inseribilissimi in un piano di studi std di una triennale. E' sufficiente stare in pari semestre per semestre e ti trovi tipo 1 mese al termine della sessione invernale + fine luglio+agosto+inizio settembre.

  16. #35
    Tight Agressive L'avatar di holback
    Registrato il
    Dec 2011
    Località
    Palermo
    Posts
    435
    Likes (Given)
    22
    Likes (Received)
    136

    Predefinito

    Parlavo di un anno sabbatico finto (che poi sarebbero un paio di mesi) appunto perché nel mentre farei varie cose (lingua-GMAT-apply-grinding).. E in più sarebbe in un periodo morto (tra la laurea (dicembre-marzo) e l inizio dell eventuale master)

  17. #36
    Tight Agressive L'avatar di holback
    Registrato il
    Dec 2011
    Località
    Palermo
    Posts
    435
    Likes (Given)
    22
    Likes (Received)
    136

    Predefinito

    @Jigen1991 purtroppo non sono mai stato in pari vari motivi.. E ora che sono a -5 preferisco dedicarmi solo a quello

  18. #37
    Tight Agressive
    Registrato il
    Dec 2009
    Posts
    351
    Likes (Given)
    27
    Likes (Received)
    42

    Predefinito

    Come la valuteresti se non fossi ammesso a BO?

    Premetto che non sono nessuno per giudicare la bontà di un corso di laurea, specie in finanza...
    Quello che posso fare è linkarti il curriculum del mio master. Puoi poi confrontare tu stesso con quello che andresti a fare a Verona in questo caso:

    Course Descriptions : Tepper School of Business at Carnegie Mellon

    2-Indipendentemente o dipendentemente dalla specialistica a cui riuscirò ad accedere, quali attività complementari mi consiglieresti di svolgere? Mi riferisco a roba tipo Summer School presso LSE, Erasmus, Tirocini complementari per citarne alcuni.

    Non so cosa sia la Summer School. LSE so essere un'ottima università per economia, mentre so che non c'era niente che mi sarebbe interessato per finanza quantitativa (per UK avevo selectato Oxford e Imperial College, ma so che ce ne sono pure altri buoni).
    Io ho fatto l'Erasmus nel secondo anno della magistrale: più che essere utile per la carriera, è utile come "esperienza di vita". Obv l'ho fatto con coscienza, cioè ho dato 3 esami (ovviamente quelli più "facili", di cui 2 a scelta), ma comunque è un'esperienza in cui il divertimento è uno dei fattori principali. L'ho fatto a Copenhagen e non è che impari l'inglese in 6 mesi, specie se l'Erasmus lo fai con un tuo caro amico italiano.
    Però io lo consiglio, per motivi che qua sono off topic, come solo il fatto di provare a vivere da solo per qualche mese (avevo sempre vissuto dai miei).


    3-Ad oggi so con certezza che vorrò operare nel mondo della Quant Fin, ma non conosco il ramo in quanto non ho ancora sostenuto esami di risk management o gestione portfoglio. Ho intenzione di individuare il ramo di attività preferito durante la specialistica. Ritieni sia troppo tardi per individuarlo? Rischio di precludermi qualcosa?

    Assolutamente no: io ancora non so cosa vorrò fare. Dico a tutti trading, perché fa figo e perché si possono fare i $$$, ma in realtà non so bene cosa si faccia ogni giorno.
    Il trading mi ricorda un po' il poker per certi versi (bankroll management, tilt, multi tasking ecc), mentre risk o reasearch mi piacerebbero perché mi porterebbero ad utilizzare le mie qualità di problem solving.
    Il tirocinio l'ho preso in risk, tra 2/3 mesi ti dico se l'esperienza mi è piaciuta o meno.


    Comunque il tuo obiettivo principale adesso è fare specialistica e prendere il voto più alto possibile. Le domande di applicazione ai vari master sono composte da TANTE parti. Un voto non ottimo alla triennale può essere bilanciato in altre maniere (soprattutto con buone reference letters e buoni essays). Penso che anche il GRE o il GMAT possano essere influenti in tal caso -almeno per la parte quantitativa.


    @Jigen1991 le cose che hai scritto su finance in Bocconi sono abbastanza precise imo. il corso in inglese è molto richiesto e già nell'estate del primo anno molti studenti fanno internship in banche di investimento, società di private equity, etc.

    Un ragazzo che ha fatto questo corso e adesso fa il dottorato qua a Pittsburgh nella mia uni mi ha detto che ha una valanga di ex compagni di corso che sono a Londra a fare trading in varie banche d'investimento.
    Da quel che so io mi pare un ottimo corso, anche se più di finanza pura che di quantitative finance.


    visto che sei più o meno completamente inserito nel mondo universitario/lavorativo statunitense, c'è qualche altra laurea spendibile praticamente allo stesso livello

    Bè, inserito sono solo nel mondo universitario al momento
    Detto questo, il mio consiglio è di provare a fare ciò che veramente ti piace alla triennale (con l'eccezione di facoltà umanistiche imo...lì non saprei davvero dirti che sbocchi puoi avere).
    Io per esempio non mi sarei mai sognato di fare legge o medicina, semplicemente perché non sono il mio.
    Però, da quel che sento in giro, rimanendo nel campo scientifico, c'è richiesta di informatici (o gente che sa programmare) e attuari (avevo letto da qualche parte che è rankato come best job nel mondo).
    Ripeto, prendi questa frase con le pinze: io al massimo posso dirti quali skills cercano nei jobs che mi interessano...non conosco ancora bene gli US da questo punto di vista...


    Cioè il tizio che entra e prende 70k$ a NY, senza alcun dubbio vive per il 90% peggio di un prof fulltime delle superiori di lecce per capirci.

    Vero, però bisogna anche dire che il tizio ha 23 anni (24 a dicembre) e che non trovi nessun (o difficilmente) prof full time a quell'età.
    Sembra una cosa ininfluente l'età, ma imo sposta un sacco: io per esempio non mi faccio menate a dividere una casa con altri giovani pur di vivere a Manhattan a 26 anni a 2 passi dal posto di lavoro.
    Capisco però che certe priorità col tempo cambieranno -prima o poi vorrò anche iniziare a mettere su famiglia ecc.
    Spero però che di pari passo anche gli stipendi aumenteranno!


    Un'anno sabbatico è sempre sbagliato

    Io l'ho dovuto fare per forza di cose una volta finita la specialistica prima di iniziare il master. Forse è sbagliato forse no, io però non me ne sono pentito. Ho anche scoperto che a non fare un bel niente per 10 mesi ti rompi infinitamente le palle (e non c'è nemmeno da dire che abbia grindato visto che ho quittato poker nel 2011).


    @Jigen1991 purtroppo non sono mai stato in pari vari motivi.. E ora che sono a -5 preferisco dedicarmi solo a quello

    Io ho grindato durante la triennale. Di giorno università, di pomeriggio/notte grinding (sit'n go). Massacrante.
    Ero arrivato a dei livelli di stress pazzeschi. Sempre stato d'accordo con LucioM di fare bene solo una cosa.
    Ma fortunatamente a quei tempi si vinceva easy anche essendo un semi omino come me. E ringrazio quei tempi perché se sto facendo questo master è grazie al bankroll che mi sono costruito in quegli anni.
    Tra l'altro, piccola parentesi per far capire come Italia != USA: mi hanno consigliato di mettere il poker con relative vincite tra gli hobby nel cv. Non avete idea di quante persone durante i colloqui mi abbiano chiesto spiegazioni, di cosa giocavo, di come vincevo ecc. Un trader mi ha iniziato a fare anche domande di tipo probabilistico e di odds su situazioni -standard eh- di poker... Una tipa con cui lavorerò mi ha detto che dovrei andare a Vegas ecc ecc. Insomma qua non è visto come tabù, ma anzi vincere a poker viene visto come un obiettivo raggiunto nella tua vita.

  19. #38
    Scandinavian LAG L'avatar di xplosive
    Registrato il
    Dec 2012
    Posts
    860
    Likes (Given)
    35
    Likes (Received)
    175

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da m@zzi Visualizza Messaggio
    Un'anno sabbatico è sempre sbagliato

    Io l'ho dovuto fare per forza di cose una volta finita la specialistica prima di iniziare il master. Forse è sbagliato forse no, io però non me ne sono pentito. Ho anche scoperto che a non fare un bel niente per 10 mesi ti rompi infinitamente le palle (e non c'è nemmeno da dire che abbia grindato visto che ho quittato poker nel 2011).
    credi che perdere un anno all' uni possa compromettere una carriera universitaria e lavorativa buona?

    ti rigiro la domanda, quanto pensi che a uno come te possa danneggiare il fatto della perdita di un anno in questo modo e quanto pensi possa danneggiare a un random che vuole intraprendere un percorso di studi meno prestigioso la perdita di questo anno ?

  20. #39
    Tight Agressive
    Registrato il
    Jul 2009
    Posts
    257
    Likes (Given)
    16
    Likes (Received)
    17

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Jigen1991 Visualizza Messaggio

    1-Nel caso in cui non venissi accettato nella facoltà di Bologna (seppur improbabile)
    purtroppo con quel voto di laurea non è proprio cosi improbabile...i requisiti a QF non sono bassissimi e ci sono parecchie persone che fanno domanda dopo aver fatto i 5 anni di università...obv in bocca al lupo!!!

  21. #40
    Calling Station
    Registrato il
    Jul 2011
    Località
    Reggio Emilia
    Posts
    83
    Likes (Given)
    57
    Likes (Received)
    110

    Predefinito

    Ti ringrazio moltissimo le risposte date.

    Per scegliere la specialistica in Q Fin ho osservato tutti i piani studi di tutte le facoltà almeno medie in Italia, ed in nessuna ho mai trovato più di 12 CFU dedicati al settore INF o comunque parte computazionale applicata e non.
    Data la tua esperienza, quanto ritieni fondamentale l'acquisire competenze in questo campo relativamente ai fini di chi intende operare nel mondo della Finanza Quantitativa? Esistono software la cui conoscenza si può ritenere imprescindibile o quasi (a parte Excel)?

    Grazie

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •