Likes Likes:  1
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 20 di 31

Discussione: Pensione integrativa (da libero professionista)

  1. #1
    Cbet Super Mod L'avatar di Raistlin
    Registrato il
    Oct 2007
    Località
    Roma
    Posts
    4,178
    Likes (Given)
    13
    Likes (Received)
    1096

    Predefinito Pensione integrativa (da libero professionista)

    Mi è stata sottoposto il piano Valore Pensione delle Generali.
    Pensione integrativa a versamento libero, con scadenza a 67 anni (ora ne ho 37).
    Detrazione fiscale del 100% fino a circa 5000 euro, il che significherebbe ad occhio e croce (in caso di reddito imponibile sui 45k euro) il 38% di risparmio fiscale per l'anno successivo al versamento.
    La rivalutazione minima garantita è del 2% (attualmente dovrebbe essere, al netto delle commissioni dell'agenzia, >4%), con capitalizzazione annuale.
    Tassazione finale: 9% sulle somme man mano versate + 11,5% su plusvalenza.

    Ha senso, pur sapendo che, una volta versati, li potrei rivedere solo a scadenza o comunque solo in taluni casi di anticipazione, avendo appunto 5000 euro, investirli in questa forma di risparmio, considerando che:
    -nell'immediato (dichiarazione dei redditi del prossimo anno) avrei un risparmio fiscale di circa 1.900 euro, che spalmato in 30 anni sarebbe l'1,2% di interessi (e ogni anno tale valore aumenterebbe negli anni per i versamenti successivi, diminuendo gli anni che mi separano dalla scadenza)
    -alla fine della fiera, il 9% e quindi 450 euro andrebbero in tassazione finale che, spalmato in 30 anni, sarebbe lo 0,3%
    -sommati i due punti di cui sopra, il risparmio fiscale sarebbe pari ad un interesse per il primo anno pari allo 0,9%.
    -nel lungo periodo avrei una rivalutazione annua minima diciamo dell'1.8% che, sommato al risparmio fiscale di cui sopra, mi porta al 2,7%.

    Spero di non aver missato qualcosa. In un'ottica di differenziazione, una soluzione che nell'immediato mi portasse un risparmio di 1900 euro ed in prospettiva una rendita onesta e mediamente superiore all'inflazione, non sarebbe male. O sbaglio?

  2. #2
    Calling Station L'avatar di PippoSantoanastaso
    Registrato il
    Jul 2012
    Posts
    116
    Likes (Given)
    281
    Likes (Received)
    165

    Predefinito

    Mi sembra che non siano stati considerati i costi in fase di accumulo e di erogazione. Sono sempre stati il motivo che mi hanno fatto desistere da questa forma di investimento. Dovresti trovarli nella nota informativa

    P.S. avevi scritto 4%, visto solo ora.

    Inviato dal mio GT-I9100 con Tapatalk 2
    Ultima modifica di PippoSantoanastaso; 03-07-2013 alle 13:44

  3. #3
    Calling Station L'avatar di PippoSantoanastaso
    Registrato il
    Jul 2012
    Posts
    116
    Likes (Given)
    281
    Likes (Received)
    165

    Predefinito

    Altra domanda che mi pongo sempre è: il capitale viene totalmente investito o una parte di questo è destinato a coprire il premio di un'assicurazione vita.
    Questi miei quesiti derivano da una cattiva esperienza avuta con Alleanza. Avevo stipulato una pensione integrativa che apparentemente doveva avere costi ridicoli ma avevo missato che si parlava di soli costi diretti per scoprire solo dopo che ce n'erano infiniti di indiretti.

    Inviato dal mio GT-I9100 con Tapatalk 2

  4. Likes GrandeDrago liked this post
  5. #4
    Tight Agressive
    Registrato il
    May 2010
    Località
    Alba/Torino
    Posts
    329
    Likes (Given)
    43
    Likes (Received)
    28

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Raistlin Visualizza Messaggio
    Tassazione finale: 9% sulle somme man mano versate + 11,5% su plusvalenza.
    due appunti, vado a memoria quindi ricontrolla:
    tassazione è 15% -0,3% per anno di permanenza oltre il 15esimo con un minimo di 9. Quindi se prevedi 30 anni di permanenza siamo al 10,5%.
    L'erogazione mi sembra che parta per tutte le polizze in commercio al raggiungimento dei requisiti minimi per godere della pensione pubblica. La scadenza della polizza è la previsione del tuo raggiungimento dei requisiti?

  6. #5
    Cbet Super Mod L'avatar di Raistlin
    Registrato il
    Oct 2007
    Località
    Roma
    Posts
    4,178
    Likes (Given)
    13
    Likes (Received)
    1096

    Predefinito

    @deadset
    Mi sa che hai ragione sul discorso della tassazione. Così ricollegandomi al tuo secondo appunto, la scadenza è il raggiungimento della mia pensione di vecchiaia (67 oggi, che magari tra 30 anni sarà 70 o più, il ché inciderà anche sul discorso tassazione)
    @PippoSantoanastaso
    Mi pare sia tutto investito, che non ci sia una assicurazione vita sopra (per la quale ho già quella fregatura di alleanza...)

  7. #6
    Scandinavian LAG L'avatar di nerowolf
    Registrato il
    Jul 2011
    Località
    Svizzera - Leventina
    Posts
    677
    Likes (Given)
    354
    Likes (Received)
    232

    Predefinito

    Ciao @Raistlin: controlla con Generali se e come puoi ovviare a quella di Alleanza e trasformarla con quella del piano Generali. So per certo che alcune compagnie del gruppo lo fanno (non posso dire chi ma comincia per T e finisce per oro...). Gioca la carta che se non lo fanno vai in una compagnia che lo garantisce. Da quando Bersani ha creato casini nelle assicurazioni stai certo che provvederanno.

    Controlla ancora meglio (magari spulciando il contratto prima di firmarlo) dove e come viene investito il capitale e quale quota di esso. Sono dati che devono essere scritti per legge e dai quali puoi ottenere un valore quasi al centesimo di ciò che otterrai. Creati con il promoter anche qualche caso strano da prospettare: se muori a chi vanno i soldi? E quanti? E se ti ammalassi e/o non potessi più versare? E puoi non versare o versare di meno? E per quanto? E se per tre anni potessi versare di più lo puoi fare? E quanto renderebbe?
    Magari lo hai già fatto o lo ti è venuto comunque in mente...ma dato che le "fregature" sono all'ordine del giorno, meglio prevenire che curare.
    Una volta all'anno commetto un errore (piccolissimo) proprio per evitare di sentirmi immortale, infallibile, imprescindibilmente utile.


    Oltre il poker: Nerowolf racconta

  8. #7
    Tight Agressive
    Registrato il
    May 2010
    Località
    Alba/Torino
    Posts
    329
    Likes (Given)
    43
    Likes (Received)
    28

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Raistlin Visualizza Messaggio
    Mi sa che hai ragione sul discorso della tassazione. Così ricollegandomi al tuo secondo appunto, la scadenza è il raggiungimento della mia pensione di vecchiaia (67 oggi, che magari tra 30 anni sarà 70 o più, il ché inciderà anche sul discorso tassazione)
    Mi pare sia tutto investito, che non ci sia una assicurazione vita sopra (per la quale ho già quella fregatura di alleanza...)
    si infatti, intendevo che i tuoi 67 anni sono la previsione di scadenza, non una scadenza vera e propria.
    I prodotti misti concordo sono abb terribili.Non ho capito il discorso della toro, in pratica converte i propri prodotti per esempio da una vita mista a una pensione complementare? E non ho nemmeno capito cosa possa fare Generali sulla polizza che ha stipulato con Alleanza. @nerowolf

  9. #8
    Tight Agressive
    Registrato il
    Dec 2009
    Posts
    215
    Likes (Given)
    14
    Likes (Received)
    39

    Predefinito

    sono dipendente e quindi non ho mai approfondito il discorso pensione integrativa per libero professionista

    l'ho fatto invece parecchio per il discorso pensione integrativa da dipendente e la mia botton line è che nonostante la tassazione agevolata e nonostante il contributo "extra" del datore di lavoro, vieni cmq messo discretamente a 90 (com'è anche ovvio che sia...banche e assicurazioni mica sono la salvation army)

    capisco che tu voglia farti inculare il meno profondamente possibile...ma come tutti sempre inculato verrai

    tra l'altro io ho la tua stessa età e verso annualmente una cifra +/- simile ai 5K a cui pensavi (se ho ben capito)

    onestamente ti dico che è perchè ho cominciato a versare 12 anni fa che ci vedo qualche convenienza per me...dovessi cominciare adesso a 37 anni non ci penserei neanche e semplicemente me li investirei da solo anno dopo anno...nel tuo caso variando anche l'importo in funzione della tua capacità di risparmio del periodo (la cosa più easy sarebbe pac etf che pagano dividendo, obv tutto da valutare che bilanciamento tra azioni e bond e tra euro e non-euro..e cmq se lo fai tu puoi sempre variare a costo praticamente zero)

    ultima cosa (se sei sposato con figli ed alla famiglia ci tieni):
    - fatti spiegare bene quanto perderesti del vitalizio se dovessi scegliare (all'entrata in pensione) di attivare la reversibilità per la moglie

    perchè col fondo pensione (da dipendente) che ho io, se scegliessi la reversibilità al 100% per la moglie avrei una rendita vitalizia ridotta di ca. il 25-30% (fin da subito e finchè sia io che moglie siamo crepati obv)

    e anche se son cose a cui di solito non si pensa, scazzerebbe assai avere pagato come un minchione per 40 anni, crepare ad es a 71 anni ed avere la moglie che invecchia altri 10-15 anni senza vedere un centesimo di quello che avevi messo via anche per lei

  10. #9
    Scandinavian LAG L'avatar di nerowolf
    Registrato il
    Jul 2011
    Località
    Svizzera - Leventina
    Posts
    677
    Likes (Given)
    354
    Likes (Received)
    232

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da deadset Visualizza Messaggio
    si infatti, intendevo che i tuoi 67 anni sono la previsione di scadenza, non una scadenza vera e propria.
    I prodotti misti concordo sono abb terribili.Non ho capito il discorso della toro, in pratica converte i propri prodotti per esempio da una vita mista a una pensione complementare? E non ho nemmeno capito cosa possa fare Generali sulla polizza che ha stipulato con Alleanza. @nerowolf

    No mi riferivo al fatto che se hai una polizza vita con una compagnia e decidi di stipulare una pensionistica con altra compagnia, la seconda a tutto l'interesse a convertire/implementare/creare una similitudine aggiungendo una nuova polizza. A volte diventa pure conveniente. Tutto questo perché non ci sono più le polizze pluriennali.


    Sent from my iPad using Tapatalk HD
    Una volta all'anno commetto un errore (piccolissimo) proprio per evitare di sentirmi immortale, infallibile, imprescindibilmente utile.


    Oltre il poker: Nerowolf racconta

  11. #10
    Antonius L'avatar di saruzzu82
    Registrato il
    Jan 2008
    Località
    catania
    Posts
    2,038
    Likes (Given)
    394
    Likes (Received)
    199

    Predefinito

    uppo...
    se ne era parlato anche quihttp://forum.continuationbet.com/f69...razioni-46130/ nella prima pagina

    tabella riassuntiva costi fondi pensione aperti http://www.covip.it/wp-content/uploa...O_20140217.pdf postata a suo tempo da @Gaspar1

    il grande vantaggio è che sono deducibili fino a 5k e qualcosa euro annuo, quindi per chi paga IRPEF sono molto convenienti...

    - come si fa e dove si sottoscrivono?
    - cosa bisogna guardare oltre all' ISC (indicatore sintetico dei costi) prima di sottoscrivere il fondo?
    - qualche consiglio sul fondo? quelli di Amundi I comparti - SecondaPensione postati a suo tempo da @Ryu sembrano validi con costi sotto la media
    Ultima modifica di saruzzu82; 01-05-2014 alle 03:20

  12. #11
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    1,583
    Likes (Given)
    59
    Likes (Received)
    211

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da saruzzu82 Visualizza Messaggio
    uppo...
    se ne era parlato anche quihttp://forum.continuationbet.com/f69...razioni-46130/ nella prima pagina

    tabella riassuntiva costi fondi pensione aperti http://www.covip.it/wp-content/uploa...O_20140217.pdf postata a suo tempo da @Gaspar1

    il grande vantaggio è che sono deducibili fino a 5k e qualcosa euro annuo, quindi per chi paga IRPEF sono molto convenienti...

    - come si fa e dove si sottoscrivono?
    - cosa bisogna guardare oltre all' ISC (indicatore sintetico dei costi) prima di sottoscrivere il fondo?
    - qualche consiglio sul fondo? quelli di Amundi I comparti - SecondaPensione postati a suo tempo da @Ryu sembrano validi con costi sotto la media
    Ciao

    La sottoscrizione di un fondo pensione aperto o di un pip (piano integrativo pensionistico) può avere un senso per due motivazioni:
    1) accantonare somme con finalità previdenziali, visto la pochezza delle future pensioni obbligatorie
    2) godere di importanti vantaggi fiscali, sopratutto in fase di accumulo (la deducibilità fino a € 5.164€ permette di risparmiare fino a oltre € 2k di imposte anno, per chi un reddito imponibile irperf superiore a circa 33k)

    A mio avviso il primo traguardo è raggiungibile anche con altri strumenti più elastici per chi ha una discreta dimestichezza con scelte di accantonamento/risparmio e una forma mentis che lo porti a pianificare parte dei suoi risparmi in un'ottica di lungo periodo.
    La vera differenza la fa l'aspetto fiscale: se uno ho un reddito imponibile irpef importante la previdenza integrativa diventa molto interessante da un punto di vista fiscale.

    Per la scelta, senza volere fare nomi, ti consiglio:
    - di controllare i costi tramite l'indicatore isc che trovi sempre aggiornato sul sito della Covip, COVIP
    - di scegliere fondi/compagnie di nome/spessore/numeri, in modo da evitare di entrare in un fondo/pip con pochi iscritti che avrà più difficoltà da qui a 30 anni (rischi di fusioni - rischi di gestione non ottimale)
    - di scegliere tra linee obbligazionarie/gestioni separate assicurative (bassa proponesione al rischio; rendimento atteso contenuto; in alcuni casi possibilità di rendimento minimo garantito) o fondi bilanciati/azionari (costi un po' più elevati, maggiore rischio, maggiore rendimento potenziale a lungo) a seconda della tua propensione al rischio, dell'età e del bilanciamento complessivo rispetto ad altri tuoi eventuali investimenti
    - eventualmente (scegliendo strumenti con costi fissi limitati/nulli) di diversificare tra due e tre fondi/pip (io ho fatto così)

    Sul sito della Covip oltre all'indice dei costi trovi anche i rendimenti conseguiti negli anni passati.

    Tieni conto che passati due anni dall'adesione puoi sempre trasferire il montante da un fondo all'altro dunque potrai sempre cambiare fondo se il tuo non ti convince più.

    Il fondo pensione di Amundi, Secondapensione, è uno dei tre che ho scelto (bassi costi, gestore professionale) ma non mi sembra che stia brillando per performance.
    Ultima modifica di Gaspar1; 01-05-2014 alle 09:12

    ha ben piccole foglie
    la pianta del té


  13. #12
    Tight Agressive
    Registrato il
    Dec 2009
    Posts
    215
    Likes (Given)
    14
    Likes (Received)
    39

    Predefinito

    Quoto @Gaspar1 e segnalo - tra i fondi pensione aperti - quelli di Alleanza della famiglia "Insieme" (purtroppo non sottoscrivibili online)

    I SecondaPensione di Amundi hanno sì costi veramente bassi ma se si va a fare (con l'aiuto dei dati di Morningstar) un'analisi dei rendimenti dal 2002 ad oggi si vedrà che a livello di performance hanno toppato (obv il passato non è garanzia del futuro...ma ignorarlo mi pare poco saggio)

    Cmq 37-38 anni mi pare proprio l'età limita per entrare

    Consiglio anche di verificare bene le modalità di erogazione e rivalutazione della rendita



    Sent from my Nexus 7 using Continuationbet mobile app

  14. #13
    Antonius L'avatar di saruzzu82
    Registrato il
    Jan 2008
    Località
    catania
    Posts
    2,038
    Likes (Given)
    394
    Likes (Received)
    199

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Gaspar1 Visualizza Messaggio

    Il fondo pensione di Amundi, Secondapensione, è uno dei tre che ho scelto (bassi costi, gestore professionale) ma non mi sembra che stia brillando per performance.
    Grazie Gaspar, chiarissimo. mi diresti gli altri due che hai scelto? per sottoscriverli dove bisogna andare, alla propria banca?

  15. #14
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    1,583
    Likes (Given)
    59
    Likes (Received)
    211

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da saruzzu82 Visualizza Messaggio
    Grazie Gaspar, chiarissimo. mi diresti gli altri due che hai scelto? per sottoscriverli dove bisogna andare, alla propria banca?
    Io attualmente verso su:
    Fondo pensione aperto Secondapensione di Amundi/Credit Agricole linea azionaria (0 caricamento; 15€ costo amministrativo annuo; 0,75% commisione di gestione)
    Fondo pensione aperto Teseo di Reale Mutua Assicurazioni linea bilanciata (50€ costo una tantum di adesione; 0 caricamento; 0,65% costo gestione)
    Pip Pensionline di Genertel-life gestione separata assicurativa (0 caricamento; 1% commisione di gestione).
    Con quest'ultimo ho un rid mensile a costo zero, gli altri verso quando decido io con bonifico, generalmente a fine anno.
    Rispetto alle loro diverse caratteristiche sono tra le forme di previdenza integrativa meno costose.
    Per i rendimenti delle linee azionarie/bilanciate che ho scelto sono invece abbastanza deluso, specialmente per quella di Amundi.
    Probabilmente si può trovare di meglio, lato gestione, ma come sempre i costi sono confrontabili ex-ante (confronto oggettivo) mentre i rendimenti ex-post (può essere che i gestori siano più in gamba ma anche può essere solo che fino ad oggi gli sia "andata meglio....").
    Dunque io ho scelto tenendo conto principalmente dei costi e della conoscenza della controparte.

    Se vuoi un prodotto a basso rischio, tra le gestioni separata assicurative valuta anche il Pip CentoStelleReale linea obbligazionaria di Reale Mutua, che ha dei costi molto contenuti.

    Per quanto riguarda il consiglio di Vodka (valutare i tepi di rendita finale) trovo sia importante fino ad un certo punto:
    - i fondi pensione aperti per erogare la rendita devono fare un accordo con una compagnia assicurativa, accordi che cambiano nel tempo
    - nessuno offre coefficienti garantiti al momento dell'adesione (per la trasformazione del montante in rendita): cambieranno sulla base delle tavole demografiche
    - si può sempre cambiare fondo/pip e dunque erogarore della rendita all'ultimo momento prima della pensione, valutando allora sulla base delle condizioni effettive e delle proprie necessità
    Ultima modifica di Gaspar1; 01-05-2014 alle 12:09

    ha ben piccole foglie
    la pianta del té


  16. #15
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,352
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8334

    Predefinito

    - eventualmente (scegliendo strumenti con costi fissi limitati/nulli) di diversificare tra due e tre fondi/pip (io ho fatto così)


    Ah sì può? non sapevo... cioè tu puoi versare in 2 fondi diversi e per entrambi avere la deducibilità delle cifre versate se la somma totale è sotto i 5k l'anno?

    Visto che sul pezzo ti vedo preparato, esistono fondi pensione che ti comprano tutti tds 30ennali o cmq pure play simili? O devi solo scegliere tra linee impacchettate con tanta roba diversa random?

    Consiglio anche di verificare bene le modalità di erogazione e rivalutazione della rendita


    ? C'è conversione automatica in annuity CON IL GESTORE all'età della pensione?

    - si può sempre cambiare fondo/pip e dunque erogarore della rendita all'ultimo momento prima della pensione, valutando allora sulla base delle condizioni effettive e delle proprie necessità


    Ah ecco.

    Cmq mi confermate che fino a metà del montante accumulato all'età della pensione puoi incassartelo?
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  17. #16
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    1,583
    Likes (Given)
    59
    Likes (Received)
    211

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    - eventualmente (scegliendo strumenti con costi fissi limitati/nulli) di diversificare tra due e tre fondi/pip (io ho fatto così)


    Ah sì può? non sapevo... cioè tu puoi versare in 2 fondi diversi e per entrambi avere la deducibilità delle cifre versate se la somma totale è sotto i 5k l'anno?
    Sì. Si può dedurre complessivamente fino a € 5.164,57 dei contributi versati in forme di previdenza complementare approvate dalla Covip (Fondi preesistenti/Fondi Negoziali/Fondi Aperti/PIP). Non conta che sia una sola o n diverse.

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Visto che sul pezzo ti vedo preparato, esistono fondi pensione che ti comprano tutti tds 30ennali o cmq pure play simili? O devi solo scegliere tra linee impacchettate con tanta roba diversa random?
    Non penso ci sia nessuno che si leghi le mani indicandoti già contrattualmente come andrà ad investire.
    Detto questo, quasi tutte le gestioni separate assicurative, anche per ragioni normative, investono la gran parte del patrimonio in TDS Italia/Europa a medio/lungo (una bella fetta dei titoli italiani sono nella pancia di queste gestioni). Questo ha permesso storicamente un certa costanza di rendimenti nel range intorno al 4/5% annuo, a cui togliere i costi previsti dal contratto (caricamenti e/o costi di gestione) che dunque fanno davvero la differenza tra un contratto e l'altro. Naturalmente con l'attuale mercato dei tassi i rendimenti dei prossimi anni sono previsti in certa discesa (difatti una volta tutti offirivano rendimenti minimi garantiti consolidati anno per anno - ora lo fanno sempre meno).

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Cmq mi confermate che fino a metà del montante accumulato all'età della pensione puoi incassartelo?
    Alla stato attuale della normativa (nessuno può escludere che da qui alla pensione la cambino n. volte):
    - sempre si può ritirare la metà del montante in capitale
    - in alcuni casi particolari (quando il 70% del montante trasformato in rendita è inferiore al 50% dell'assegno sociale - qui preso solo come indice di riferimento) si può decidere di rititare tutto in capitale.
    Per farsi un'idea, nelle posizioni in scadenza oggi si veririfa quando il montante è sotto ai 70/80k (dipende dall'età di pensionamento e dunque dal relativo coefficiente)

    ha ben piccole foglie
    la pianta del té


  18. #17
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,352
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8334

    Predefinito

    Detto questo, quasi tutte le gestioni separate assicurative, anche per ragioni normative, investono la gran parte del patrimonio in TDS Italia/Europa a medio/lungo (una bella fetta dei titoli italiani sono nella pancia di queste gestioni

    Sì questo mi è chiaro , il mio problema (anzi per esser precisi, il problema delle persone a cui mi sentirei eventualmente di suggerire questo tipo di scelta ovvero fare un fondo pensione) è se comprano dei bund tedeschi a 5 anni, dei titoli ita a 3 anni e altra roba che rende 0 di quel tipo.

    Ovvero che tu sappia esistono linee dove tipo l'80-90% è in 30ennali, o ti tocca prenderti il pacchettino con inf fuffa che rende 0 per forza (se scegli una linea non azionaria)?

    Alla stato attuale della normativa (nessuno può escludere che da qui alla pensione la cambino n. volte):
    - sempre si può ritirare la metà del montante in capitale
    - in alcuni casi particolari (quando il 70% del montante trasformato in rendita è inferiore al 50% dell'assegno sociale - qui preso solo come indice di riferimento) si può decidere di rititare tutto in capitale.
    Per farsi un'idea, nelle posizioni in scadenza oggi si veririfa quando il montante è sotto ai 70/80k (dipende dall'età di pensionamento e dunque dal relativo coefficiente)


    Ok quindi allo stato attuale incassi fino al 50% e con il resto ti compri un'annuity (Tramuti il montante in uno "stipendio" mensile). Domanda estremamente rilevante: com'è, allo stato attuale, la fiscalità dell'annuity? non è che ti va a reddito? se così fosse per un benestante sarebbe una rimessa mostruosa.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  19. #18
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    1,583
    Likes (Given)
    59
    Likes (Received)
    211

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Detto questo, quasi tutte le gestioni separate assicurative, anche per ragioni normative, investono la gran parte del patrimonio in TDS Italia/Europa a medio/lungo (una bella fetta dei titoli italiani sono nella pancia di queste gestioni

    Sì questo mi è chiaro , il mio problema (anzi per esser precisi, il problema delle persone a cui mi sentirei eventualmente di suggerire questo tipo di scelta ovvero fare un fondo pensione) è se comprano dei bund tedeschi a 5 anni, dei titoli ita a 3 anni e altra roba che rende 0 di quel tipo.

    Ovvero che tu sappia esistono linee dove tipo l'80-90% è in 30ennali, o ti tocca prenderti il pacchettino con inf fuffa che rende 0 per forza (se scegli una linea non azionaria)?
    Le gestioni separate assicurative, rappresentano la gran parte degli attivi delle polizze vita (non solo quelle previdenziali) delle compagnie assicurative e nella gran parte dei casi investono in tds a medio/lungo + quota corporate + eventuale quota azioni, proprio per poter dare rendimenti positivi una volta tolti tutti i costi/caricamenti.
    Diversamente non raccoglierebbero tutto quello che raccolgono.
    Ovvio che ce ne è di gestite meglio e di gestite peggio e che se si abbassano le curve dei rendimenti ne risenteranno anche queste.
    Qui per farti un'idea qui trovi regolamento e rendiconto annuale con composizione degli attivi di Gesav di Generali che con i suoi 21 mld di euro è la prima gestione separata assicurativa in Italia e che negli ultimi 10 anni ha sempre avuto un rendimento annuo lordo compreso tra il 4% ed il 5% (imho difficilmente replicabile se i tassi continuano a scendere).
    http://www.generali.it/Centro-Assist...ioni-Separate/

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Alla stato attuale della normativa (nessuno può escludere che da qui alla pensione la cambino n. volte):
    - sempre si può ritirare la metà del montante in capitale
    - in alcuni casi particolari (quando il 70% del montante trasformato in rendita è inferiore al 50% dell'assegno sociale - qui preso solo come indice di riferimento) si può decidere di rititare tutto in capitale.
    Per farsi un'idea, nelle posizioni in scadenza oggi si veririfa quando il montante è sotto ai 70/80k (dipende dall'età di pensionamento e dunque dal relativo coefficiente)


    Ok quindi allo stato attuale incassi fino al 50% e con il resto ti compri un'annuity (Tramuti il montante in uno "stipendio" mensile). Domanda estremamente rilevante: com'è, allo stato attuale, la fiscalità dell'annuity? non è che ti va a reddito? se così fosse per un benestante sarebbe una rimessa mostruosa.
    Attualmente per quanto versato dal 1°gennaio 2007 è previsto che:
    - sulla prestazioni (sia quota capitale che rendita) derivante da quanto hai dedotto sarai tassato con aliquota 15% - 0,3% per ogni anno di adesione successivo al quindicesimo (13,5% se sei stato iscritto 20 anni, 12% sei stato iscritto 25 anni .... 9% - aliquota minima prevista - se sei stato iscritto 35 anni o più)
    - sulle prestazioni (sia quota capitale che rendita) derivanti dai rendimenti conseguiti dal fondo/pip non sarai tassato a scadenza bensì tassato direttamente il fondo annualmente, per maturazione, durante la fase di accumulo, con aliquota 11%
    La Compagnia/Fondo fa da sostituito d'imposta e non dovrai neanche dichiararli come reddito, sia che percepisci il capitale sia che percepisci la rendita.
    Inoltre:
    - le forme di previdenza complementare sono escluse da imposta di bollo
    - i rendimenti sono tassati annualmente (negativo) ma all'11% rispetto al 12,5% o 26% di tutto il resto
    - sulle operazioni i gestori non pagano neanche la Tobin Tax

    E' chiaro che quelle di previdenza complementare attualmente sono, per distacco, le soluzioni finanziarie/previdenziali trattate meglio dal legislatore, con la speranza di fare decollare la previdenza integrativa che diventerà un bisogno impellente, a livello sociale, non appena saranno conteggiate le prime pensioni non più retributive ma "miste" (tempo 4/5 anni).

    La Covip dovrebbe farmi un monumento per tutta questa opera di divulgazione.
    Ultima modifica di Gaspar1; 01-05-2014 alle 14:26

    ha ben piccole foglie
    la pianta del té


  20. #19
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,352
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8334

    Predefinito

    Quindi scusa ricapitolando la fiscalità perchè alcuni termini non mi suonano ovvi:

    Io metto 5k anno 1, rendono 10% ->5500. Quanto leggo come montante al 31/12 dell'anno 1? 5500? 5500 - il 9% (se +di 35 anni) Di 500? 5500 -11% di 500? 5500 - 9% di 5000 - 11% di 500? non ho capito.

    Arrivo alla fine del periodo, età pensionabile, con 200k di montante accumulato.

    Prelevo 100k, tassati quanto? 11%? i restanti 100k mi comprano un'annuity da 5k l'anno (ipotesi), quella è tassata anch'essa all'11% e gg?
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  21. #20
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    1,583
    Likes (Given)
    59
    Likes (Received)
    211

    Predefinito

    Ipotizziamo che metta 5k e li deduco. Quest'anno risparmio aliquota marginale IRPEF+add regionale+add comunale. Ipotizziamo 40% circa = 2k
    A fine anno il fondo rende il 5%. Me ne retrocederà 5.000*5%-(5%*11%)=€445. alla fine del primo anno avrò 5.445
    A scadenza del piano di quei 5.445, sarò tassato solo su 5k (quota dedotta) mentre la quota rendimenti non viene tassata (essendo già stata tassata durante la fase di accumulo).
    Se sono nel piano per 30 anni l'aliquota sarà 15%-0,3*15=10,5%.

    Attualmente si sommano n. vantaggi fiscali, specialmente per chi ha redditi alti:
    1) Ogni anno deduco (fino a € 5.164) e dunque risparmio aliquota marginale IRPEF (23% o 27% o 38% o 41% o 43%, a seconda dell'imponibile) più quasi tre punti tra addizionali regionali e comunali (dove la base imponibile è la stessa dell'IRPEF)
    2) I rendimenti sono tassati periodo periodo (sistema più svantaggioso della tassazione di un fondo comune o di una polizza vita dove la tassazione sui rendimenti avviene alla fine su tutto quanto maturato) con aliquota 11% (decisamente più vantaggiosa del 26% alla quale sarà tassato quasi tutto tolti i TDS dal 1° luglio). Inoltre non pago nè la patrimoniale del bollo allo 0,2% (che pago su tutto il resto o quasi) nè (indirettamente) la tobin tax
    3) Differisco la tassazione al momento del percepimento
    4) Sulle prestazioni finali il Fondo/Compagnia fa da sostituto d'imposta e quanto prendo è pulito di tutto senza che debba dichiarare nè sommare con altri redditi
    5) La tassazione finale (dal 9% al 15% a seconda della durata) non solo è differita ma è molto più bassa del risparmio che ho goduto con la deducibilità (per alcuni oltre il 40%)

    Fino a quando la tassazione è questa per una persona che paga parecchia IRPEF non esiste niente di più vantaggioso da un punto di vista fiscale, ovviamente nel limite dei 5.164,57
    Sottolineo il "fino a quando" perchè è chiaro che da oggi alla pensione fanno in tempo a cambiare le regole ma saranno pur sempre sotto la pressione dell'importanza del ruolo che avrà la pressione integrativa visto il sicuro ed enorme ribasso che avranno le prestazioni di previdenza obbbligatoria.

    Per chi vuole approfondire oltre c'è una guida ai vantaggi fiscali della previdenza complementare pubblicata addirittura dall'Agenzia delle Entrate
    http://www.agenziaentrate.gov.it/wps...UIDA+N4_08.pdf
    Ultima modifica di Gaspar1; 01-05-2014 alle 17:09

    ha ben piccole foglie
    la pianta del té


Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •