Likes Likes:  0
Pagina 4 di 6 PrimaPrima 123456 UltimaUltima
Risultati da 61 a 80 di 114

Discussione: La mia fidanzata mi ha lasciato

  1. #61
    Tight Agressive
    Registrato il
    May 2013
    Posts
    359
    Likes (Given)
    35
    Likes (Received)
    239

    Predefinito

    Se il concetto lo riduci alla situazione di OP ci sta, posso darti ragione. Se ha parlato di simbiosi probabilmente la sua situazione era abb particolare e, forse, dannosa per entrambi.

    Generalizzare definendo "incubo" ogni relazione intorno ai 20 anni penso rimanga errato, se non altro perché partendo da questo presupposto, anche trovando una persona che ci fa stare bene, la dovremmo lasciare perdere in quanto "è ancora troppo presto per innamorarsi".
    E questa persona la potremmo trovare a 30, a 40 come a 20. Magari chi la trova nell'età giusta è più fortunato, può essere. Ma chi la trova a 20, o pensa di averla trovata, non deve per forza pensare di essere entrato in un incubo da cui fuggire al più presto.
    Anche se su molte cose che hai detto mi trovo d'accordo (sicuramente un condizionamento c'è sempre...).

  2. #62
    Calling Station
    Registrato il
    Feb 2008
    Posts
    66
    Likes (Given)
    23
    Likes (Received)
    17

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Fecciu Visualizza Messaggio
    Generalizzare definendo "incubo" ogni relazione intorno ai 20 anni penso rimanga errato
    Beh, considera che il mio post partiva così Vivere in simbiosi, quando si hanno 18-23 anni, è come stare in un incubo senza saperlo

    quindi obv mi riferivo alla situazione di OP, per come l'ha presentata, e a tutte quelle che hanno una certa quota di morbosità nel proprio dna.

    Quelli che poni tu sono paradossi estranei al mio ragionamento originale.
    Naturalmente non c'è un'età ideale, un uomo/donna ideale o un momento ideale buono per tutti. Esistono degenerazioni nei comportamenti e nella gestione delle relazioni. Ma se appiattirsi un po' nei gusti/abitudini del partner è un errore da mettere in conto quando si è giovani, vedere coppie adulte che ascoltano la stessa musica, amano gli stessi film, leggono gli stessi libri, ridono delle stesse battute, mi fa sempre una gran tristezza.

  3. #63
    Scandinavian LAG L'avatar di Pierelfo
    Registrato il
    Jul 2010
    Località
    Firenze
    Posts
    814
    Likes (Given)
    46
    Likes (Received)
    1004

    Predefinito

    Credo sia un tipo di "errore" molto comune nelle relazioni, e che almeno quando si è giovani (e quindi nelle prime relazioni importanti) sia abbastanza irrealistico pensare di non pagare quel genere di scotto: la consapevolezza che il modo "maturo" di vivere una relazione sia diverso è qualcosa che IMO si raggiunge in seguito, non solo perché "si cresce" ma anche perché prima si è sbagliato.

    Il fatto grave è che molte relazioni adulte siano immature da più punti di vista: se la relazione fra due diciottenni inizia e cresce in maniera subottimale da qualche punto di vista mi riesce difficile stupirsene o farne loro una colpa
    "Fumi?"
    "No, ma faccio tutto il resto..."
    "Che brutto vizio..."

  4. #64
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jul 2012
    Località
    Cagliari
    Posts
    1,065
    Likes (Given)
    173
    Likes (Received)
    65

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Harry Visualizza Messaggio
    FYP, no joke.

    Edit: anche se lei dice che non è vero, quasi sicuramente è così, e al 90% ha più meno individuato/conosciuto il porto in cui attraccare in maniera sicura e dal quale può esplorare nuovi mari.
    imo mega fail sta cosa

  5. #65
    Scandinavian LAG L'avatar di Tottivale87
    Registrato il
    Dec 2010
    Posts
    690
    Likes (Given)
    437
    Likes (Received)
    457

    Predefinito

    a Gennaio dopo 11 anni ho rotto con la girl e come vedi sono ancora qui...
    Il tempo bene o male cicatrizza ogni ferita.

  6. #66
    Monkey Tilt L'avatar di Mr.W0land
    Registrato il
    Jun 2012
    Posts
    1,444
    Likes (Given)
    732
    Likes (Received)
    794

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Tottivale87 Visualizza Messaggio
    a Gennaio dopo 11 anni ho rotto con la girl e come vedi sono ancora qui...
    Il tempo bene o male cicatrizza ogni ferita.
    Il rimanere non è poi in dubbio , è il cosa e come rimane =)
    Btw gg 11 sono tanti
    "Se avresti pushato e avrei chiamato e avresti perso"

    "Fai finta che sono quasi 16 un pò come quando stai al 47% e lo consideri flip."

  7. #67
    Fish
    Registrato il
    Sep 2009
    Posts
    20
    Likes (Given)
    4
    Likes (Received)
    46

    Predefinito

    le fortune tutti agli altri.
    mia moglie sta sempre a casa, e non se ne va x nessun motivo.

  8. #68
    Monkey Tilt L'avatar di Mr.W0land
    Registrato il
    Jun 2012
    Posts
    1,444
    Likes (Given)
    732
    Likes (Received)
    794

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Kill Bill Visualizza Messaggio
    le fortune tutti agli altri.
    mia moglie sta sempre a casa, e non se ne va x nessun motivo.
    "Se avresti pushato e avrei chiamato e avresti perso"

    "Fai finta che sono quasi 16 un pò come quando stai al 47% e lo consideri flip."

  9. #69
    Tight Agressive L'avatar di The FNG
    Registrato il
    May 2011
    Località
    Modena
    Posts
    321
    Likes (Given)
    572
    Likes (Received)
    412

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da stee catsy Visualizza Messaggio
    Vivere in simbiosi, quando si hanno 18-23 anni, è come stare in un incubo senza saperlo. Come ha mirabilmente sintetizzato il Segoto, tu oggi hai sculato. Hai sculato perchè sei fuori da quell'incubo e con un tempo infinito davanti, anche se è del tutto normale che oggi tu pianga il dolore di questa scoperta.
    Vivere in simbiosi nell'età in cui si definiscono le scelte, le inclinazioni, gli spartiti su cui vivere la maggior parte della propria vita "adulta", è pericolosissimo. Declini tutto in due, ti sottoponi a un numero infinito di adattamenti, che apparentemente non ti/vi pesano perchè si fa tutto in funzione della persona amata, ma il cui potenziale rimane sempre velenoso per le singole vite di ciascuno.
    Le piante non possono crescere troppo avvinghiate, perchè presto una prevale sull'altra levandole la linfa. In questo senso noi stiamo peggio delle piante, perchè gli effetti collaterali possono tardare e palesarsi quando di anni ne hai 32, o quando sei già al secondo figlio eccetera. E se ti accade allora, cosa fai? Ricominci o rivedi al ribasso tutti i compromessi già sottoscritti?

    Non intendo discutere la "qualità" la vostra simbiosi, perchè obv non la conosco. Magari pareva avere un suo equilibrio apparente. Ma come dicevo prima, a parte rari casi non credo possa avere un futuro.
    Vivere l'amore in maniera totalizzante è un vizio molto diffuso, soprattutto ad una certa età e forse anche perchè risulta istintivo e sincero come il sentimento che lo muove. Ma è il male, o perlomeno può diventarlo con incredibile facilità se le idee e i progetti di vita di ciascuno non hanno una fisionomia ben delineata.

    Mi capitò qualcosa del genere tra i 22 e i 25 anni e non ebbi la prontezza di seguire un percorso simile a quello consigliato da @Bilardojoe, così mi portai dentro le scorie di quel periodo per diverso tempo, prima di riuscire a trovare una rielaborazione definitiva di quella fase della mia vita. Perciò il mio consiglio è di seguire "alla lettera" le parole di Tommy.

    In un certo senso ti invidio (a parte obv per l'età), perchè momenti come quello che stai vivendo - e la ricerca di una via d'uscita - sono cruciali. E quando la trovi è un momento meraviglioso, perchè riscopri un universo di cui ignoravi o non ricordavi l'esistenza. E' un po' come quando si smette di fumare: qualsiasi cosa mangi, da uno spaghetto al pomodoro fresco fino a un carpaccio di ricciola o una millefoglie alle fragole, ti sembra un'esperienza nuova. Ma qui non rischi di ingrassare GL
    Quoto in toto questo post.

    Io, 24 anni, credo (è già il non essere 100% sicuri fa paura) di essere nella situazione incubo del vivere in simbiosi. Vivo una relazione particolare, senza gelosie, dove le nostre fantasie più nascoste sono state tutte realizzate (e continuano a esserlo), ma resta il problema del troppo attaccamento, del non essere più capaci di restare da soli per un lungo periodo e infondo so anche io che è impossibile che vada avanti fino alla morte quindi leggendo qui, o in determinati momenti, mi viene l'angoscia di pensare a quando arriverà la fatidica bomba che tenterà di uccidermi psicologicamente. Come reagirò? Riuscirò a trovare la forza di continuare? Ho non poca paura.
    Senza contare la sensazione costante di sentirsi un vero e proprio ritardato perché certe decisioni di vita le ho cambiate in funzione di lei.
    Dalle mie esperienze ho solo imparato che noi (e soprattutto loro, le donne) sappiamo essere totalmente imprevedibili. Quindi l'unica cosa logica che viene da pensare è che non bisogna abbandonarsi così, non dovremmo mai fare affidamento in una persona al 100% che può abbandonarti in qualsiasi momento per infiniti motivi... L'unico problema è riuscirci davvero. Io per primo, non ci riesco.

    Credo anche che il percorso sentimentale sia così personale così come tutti noi siamo molto diversi l'uno dall'altro... E di conseguenza ogni percorso è unico.

    Quindi credo che effettivamente qualsiasi consiglio a riguardo valga quasi zero.
    RULE #8: There are no real rules about posting.

    RULE #9: There are no real rules about moderation either - enjoy your ban

    RULE #10: If you enjoy any rival sites - DON'T

    RULE#33: Lurk more. It's never enough.

    RULE#36: There will always be even more fucked up shit than what you just saw.

  10. #70
    Calling Station L'avatar di EpicFoldGuy
    Registrato il
    Jul 2012
    Posts
    125
    Likes (Given)
    79
    Likes (Received)
    110

    Predefinito

    (Aggiungo questo preambolo perché rileggendo quanto appena scritto si può pensare che io sminuisca le sensazioni che si provano a stare in coppia e le releghi a mera simbiosi.... É proprio così ma con questo non intendo certo sminuire il dolore di squiz, solo fargli prendere coscienza del mio pensiero sperando che possa essergli d'aiuto)

    Quando ci si lascia la prima cosa che si sente dentro è un vuoto, lei era un punto fermo nella tua vita che ora non c'è più ed è normale sentirsi storditi e giù di morale perché con lei vengono a mancare alcune certezze.

    NON É NULLA DI GRAVE.

    Quando si dice che il tempo aggiusta ogni cosa non si vuole certo conferire un potere magico al tempo stesso, semplicemente i ricordi recenti/freschi prendono il posto di quelli vecchi e questo non vuol dire che la dimenticherai, solo che i ricordi di lei saranno meno vividi di come invece lo sono ora nella tua testa. É l'unico motivo per cui poi fa meno male fino a scomparire.
    Il lasso di tempo perché questa sostituzione avvenga dipende da te, esci con gli amici e tieniti impegnato. Potrebbero volerci mesi ma se non fai qualcosa e ti lasci andare al dolore che provi ora non farai altro che peggiorare le cose.
    Sono sicuro che in questo momento a te, di quanto scritto dal foro per darti supporto, non frega niente.
    Hai scritto un post per sfogarti ed hai fatto bene, ora sei ancorato alle tue idee e alle tue convinzioni quindi non mi aspetto certo che tu stia a sentire quanto ho scritto ma concorderai con me che ci sono cose molto più gravi e problemi decisamente peggiori che dovrai affrontare nella vita quindi non farne una tragedia e cerca di uscirne più forte di prima.
    Piangi, odiala, sii incazzato con il mondo e poi prendi coscienza che non é morto nessuno, che non sarà la tua ultima ragazza e che alla prossima scottatura quando i tuoi amici proveranno a consolarti e tu dirai "eh ma non é come quella volta con X! Con Y é diverso" , con Y non é diverso é solo appena successo.

  11. #71
    Tight Agressive
    Registrato il
    May 2013
    Posts
    359
    Likes (Given)
    35
    Likes (Received)
    239

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da The FNG Visualizza Messaggio
    Quoto in toto questo post.

    Io, 24 anni, credo (è già il non essere 100% sicuri fa paura) di essere nella situazione incubo del vivere in simbiosi. Vivo una relazione particolare, senza gelosie, dove le nostre fantasie più nascoste sono state tutte realizzate (e continuano a esserlo), ma resta il problema del troppo attaccamento, del non essere più capaci di restare da soli per un lungo periodo e infondo so anche io che è impossibile che vada avanti fino alla morte quindi leggendo qui, o in determinati momenti, mi viene l'angoscia di pensare a quando arriverà la fatidica bomba che tenterà di uccidermi psicologicamente. Come reagirò? Riuscirò a trovare la forza di continuare? Ho non poca paura.
    Senza contare la sensazione costante di sentirsi un vero e proprio ritardato perché certe decisioni di vita le ho cambiate in funzione di lei.
    Dalle mie esperienze ho solo imparato che noi (e soprattutto loro, le donne) sappiamo essere totalmente imprevedibili. Quindi l'unica cosa logica che viene da pensare è che non bisogna abbandonarsi così, non dovremmo mai fare affidamento in una persona al 100% che può abbandonarti in qualsiasi momento per infiniti motivi... L'unico problema è riuscirci davvero. Io per primo, non ci riesco.

    Credo anche che il percorso sentimentale sia così personale così come tutti noi siamo molto diversi l'uno dall'altro... E di conseguenza ogni percorso è unico.

    Quindi credo che effettivamente qualsiasi consiglio a riguardo valga quasi zero.
    Non so che fai nella vita, ma se studi, erasmus is the way.
    Vedi come ti stacchi facile e capisci che la vita può andare avanti benissimo comunque .
    So che sembra un discorso sciocco e facilone, ma ti posso assicurare che è così. Io di tutti quelli che conosco faccio fatica a trovarne uno a cui l'erasmus non ha cambiato più o meno radicalmente, la relazione di coppia. E ti parlo anche di cose proprio lunghe lunghe.

  12. #72
    Monkey Tilt L'avatar di UgoFinguzio
    Registrato il
    Aug 2009
    Località
    Torino
    Posts
    1,507
    Likes (Given)
    275
    Likes (Received)
    1062

    Predefinito

    Il tempo aiuta molto. è normale soffrire e la cosa migliore è accettare il dolore ed elaborarlo. Non è facile, ma nessuno ha mai detto che, purtroppo, la vita sia facile. Imho non c'è una soluzione pratica definitiva per riprendersi da qualcosa del genere, ciascuno trova il suo modo, l'importante - secondo me - è mantenere un grado di sincerità verso noi stessi.

    In caso reputassi troppo difficile riuscire ad andare oltre a tutto ciò, non trascurare la possibilità di un aiuto da parte di un buon psicologo o psicoterapeuta, che, al contrario di quello che si pensa solitamente, non servono solo per importanti nevrosi, anzi possono esser molto di aiuto anche in casi come questo.
    il poker è come una vasca piena di diamanti e di merda. Sai che ci sono tantissimi diamanti dentro ma che c'è anche molta merda, se sai scavare bene puoi diventare ricco. Ma non sai quanto è profonda la vasca e puoi scavare solo a mani nude.

    “It doesn’t matter if you’ve failed, if you’ve been beaten. All that really matters is if you get up and try again. Because winning is fun, but winning when nobody thought you would, is just awesome.” - Unknown

  13. #73
    Calling Station L'avatar di Fragola
    Registrato il
    Nov 2014
    Località
    Roma
    Posts
    131
    Likes (Given)
    0
    Likes (Received)
    0

    Predefinito

    Ci siamo passati un pò tutti. Per quanto mi riguarda all'epoca potevano anche entrami nelle orecchie 1000 consigli utili al secondo, ma non ne recepivo nemmeno uno. Combatti contro una cosa che fa parte di te, il sentimento. E riuscirai a passare questa fase solo quando la ragione prenderà il sopravvento. Le cose vanno così, la vita è fatta di delusioni e dolori. Io ci ho sofferto molto, feci la grande cazzata di isolarmi con lei. Errore che non ho mai più fatto, in quanto avere una sorta di indipendenza dalla relazione ti consente di tenere sempre un piede per terra, perchè per quanto bella può essere una relazione, prima o poi cambia o finisce. Ti consiglio magari di svagarti il più possibile, evitare di frequentare posti dove puoi trovarla, uscire con amici fare tutti i tipi di sport che puoi. Certo, nulla di farà scappare dal tuo dolore, soprattutto la sera quando torni a casa e ti metti sul letto i pensieri volano! Ma è un modo per affrontare meglio questo percorso verso una nuova e migliore vita ! A me all'epoca sembrava un disastro, ti dico che in poco tempo sono rinato e mi sono divertito come un matto, amici donne e quant'altro (non fraintendere sono etero LOL). La vita è bella. Qualche anno dopo ho dovuto combattere con ostacoli più grandi e ripensando a quella relazione andata male, mi viene da ridere. Ogni dolore fa male, ma non sono questi quelli irrecuperabili.
    Buona fortuna amico.
    edit by mod: niente skype in firma. ( Sorry mod, non lo sapevo )

  14. #74
    Monkey Tilt L'avatar di squiz2
    Registrato il
    Sep 2011
    Località
    FINO ALLA FINE, FORZA LANCIANO!
    Posts
    1,939
    Likes (Given)
    2260
    Likes (Received)
    2007

    Predefinito

    Ciao a tutti. Mi scuso se non quoto uno per uno tutti ma sto ancora senza pc per via dei lavori in casa e scrivo da ipad, il che mi rende difficoltoso gestire tutto. Non immaginavo che il thread riscuotesse cosi tanta partecipazione, e sono davvero contento per ogni singolo messaggio. Li ho letti e riletto TUTTI, e dal primo all'ultimo sono per me fonte di riflessione su me stesso e su quello che era il nostro rapporto. E non posso fare altro che ringraziare di cuore davvero tutti. Vi ragguaglio brevemente su come si stanno evolvendo le cose.

    Dopo 6 giorni dalla "prima" rottura, ci siamo casualmente incontrati al nostro circolo di tennis. Frasi di circostanza per entrambi, ovviamente molto imbarazzati ed emozionati. Il giorno dopo mi telefona in lacrime, dicendo che sta malissimo ma non lasciandomi cmq appigli a breve termine. Finiamo la telefonata con lei che si scusa per avermi chiamato, sapendo che una cosa del genere non fa altro che far stare peggio entrambi. Da allora, lei non si e' piu fatta sentire mentre io per un po ho scritto ad un' amica in comune (in realta' amica sua), poi mi sono forzato di smetterla. Sono passati oggi 13 giorni dalla prima rottura.

    Personalmente, penso di non aver ancora davvero metabolizzato che, ora come ora, la nostra relazione sia finita. Ripenso a tutto quello che abbiamo passato insieme, a come lei DAVVERO (so che non mi crederete, perche lo dicono tutti etc, ma se c e' una cosa di cui sono convinto, e' questa) e' una ragazza diversa dalle altre, facevamo progetti seri etc, e non posso pensare che non ci sia speranza che lei, in questo periodo che immagino possa essere fisiologico quando si e' giovani ma fidanzati da cosi tanto, senta che senza di me davvero le manca qualcosa e che possa tornarle quella "passione" che dice di aver smarrito. Non so se ve l'ho detto ma lei ha sempre avuto problemi che, quando sono arrivati all'apice, ha provato a risolvere chiudendo le questioni in maniera eclatante al grido di "ora sono forte e prendo in mano la mia vita", salvo poi tornare alla realta' dopo ben poco e capire che i suoi problemi sono atavici e risolvibili solo con cambiamenti davvero profondi (non so, laurearsi ed essere autosufficiente, andare via da casa dei genitori etc).

    Allo stesso tempo sono pero' consapevole che queste potrebbero anche essere solo dei miei meccanismi di difesa e forse davvero non c e' possibilita di un suo ritorno "vero" (e' abbastanza ovvio che io non voglia stare con lei solo perche' si sente sola o perche le faccio pena).

    Fatto sta che ora sto in una situazione di limbo davvero di merda, in cui lei e' al centro dei miei pensieri di continuo e non c e' modo di distrarmi davvero. Domani ho un esame fondamentale per il mio percorso universitario e il distacco non mi ha decisamente fatto preparare al meglio, tanto che neanche ora, con l'adrenalina del saper di dover studiare come un cane, riesco a concentrarmi come ho sempre fatto. Andare in palestra, a giocare a calcetto o a giocare a tennis non mi aiuta, sto provando a svagarmi il piu possibile ma ancora niente. Mi sveglio ogni notte intorno alle 5 (nb: sto vivendo in 70mq in camera con mio padre, obeso che russa, mia nonna sorda che ogni notte alle 4.30 si alza, prende il caffe e va in bagno, oltre a mia madre (anch'essa russante ma in un altra camera) e mio fratello), spesso con incubi che riguardano lei (sia riferiti semplicemente a cosa facevamo insieme, viaggi momenti etc e che ora non ci sono piu, sia cose piu grevi tipo lei che fa sesso con un altro davanti a me facendomi pesare quanto ora provi passione con un altro) e non riesco piu ad addormentarmi. Sto provando di tutto per andare avanti, a breve entrero' in cura da uno psicologo e spero possa aiutarmi. L'arrivo delle vacanze di natale, quindi senza piu tirocinio e lezioni da seguire ma solo con tanto tempo morto da occupare, di sicuro non mi aiutera'. Ho davvero pausa di cosa saranno le prossime settimane.

    Penso di aver detto tutto, non so se sto messaggio e' totalmente sconnesso (puo darsi) e se puo aiutare a definire la mia situazione e il nostro rapporto in generale. Non posso far altro che ringraziarvi davvero di cuore, dal primo all'ultimo, per aver perso un po di tempo ad aiutarmi, e spero di poter trovare ancora qualche spunto dalle vostre parole.
    Citazione Originariamente Scritto da aaronfunk Visualizza Messaggio
    ma per me può venire giù tutto frega un cas FUCK THA POLICE
    Citazione Originariamente Scritto da lucy80
    Ovviamente l’interesse commerciale di sharkscope è di portare i risultati in negativo, per poi chiedere soldi agli utenti per azzerare i risultati!
    Citazione Originariamente Scritto da Britva Visualizza Messaggio
    Squiz2: Il veneziano de Roma. Un mix pokeristico fra l'indolenza di Alvaro Recoba, la classe di George Best e la tracotanza di un Cristiano Ronaldo sotto acido. Il suo motto: non grindare oggi se lo puoi fare domani. Voto: 7,5

  15. #75
    Monkey Tilt L'avatar di Bilardojoe
    Registrato il
    Feb 2008
    Posts
    1,439
    Likes (Given)
    1138
    Likes (Received)
    1935

    Predefinito

    gl squiz.

    Minuto 2.40 btw

    "Cheap leader è colui (o colei, in questo caso) che alla fine della giornata detiene il numero più alto di fish"

    "Mario u can't play poker like Minieri and bluff like Berlusconi"

  16. #76
    Antonius L'avatar di Gigaset
    Registrato il
    Oct 2010
    Posts
    10,042
    Likes (Given)
    4285
    Likes (Received)
    7446

    Predefinito

    Vivi il dolore che fa solo bene, e ti aiuta sicuramente a crescere.

    Aggiungo solo una cosa, probabilmente è l'unica relazione seria che hai avuto nella tua vita(visto la tua età), hai fatto sesso con altre ragazze oltre a lei ?(non per farmi i cazzi tuoi eh) e lei ?
    Detto schietto schietto, scoparsi solo una figa in vita è brutto, per il semplice motivo che tutto va provato, stai con una e pensi
    "il sesso che faccio con lei è spaziale",
    poi finisce, ti frequenti con un'altra ragazza, ci finisci a letto, e capisci che il sesso che facevi prima era poca roba.

    Tutto questo per dire che per capire se una ragazza è la persona giusta un po' le devi aver provate, ma non 100, ne bastano poche.

    Ovvio che ora penserai, " lei è quella giusta ", ma è normale e lo sarà per i prossimi mesi, ma devi capire e metterti in testa che se ti ha mollato un motivo c'è, e credo sia perchè non ti ama più, per cui non farti mille viaggi mentali su come tornarci insieme, lasciala nel passato e vai a vanti, viviti la tua vita, divertiti con gli amici, sei libero, puoi far quel che vuoi, e ogni tanto questi momenti ci vogliono nella vita, sopratutto alla tua età, dove se non combini cazzate(in senso buono), arriverai a 40 anni con mille rimorsi, e deve essere proprio una cosa brutta.


    La passione è normale che dopo un po' passi, cioè non deve svanire, altrimenti c'è qualcosa che non funziona, ma non potrà mai essere come nei primi mesi.
    Poi devi essere tu bravo a mantenerla alta, non ti devi sedere e dare tutto per scontato, la donna va sempre corteggiata, e sopratutto tu non ti devi annullare per lei, ricordati hai la tua vita e la devi vivere, poi è ovvio che su certe cose bisogna venirsi incontro, ma i tuoi spazi li devi avere SEMPRE, altrimenti diventa angosciante.

    Però posso chiederti una cosa, la prima cosa da cui si capisce che una relazione non va bene è l'attività sessuale, sai bene che tra sesso e amore c'è una differenza abissale, nell'ultimo periodo quando facevate l'amore non notavi nulla di strano ? non ti sembrava meno coinvolta ?

    Mi spiace Squiz ma goditi sta vita e non farti troppe paranoie

  17. #77
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Sep 2011
    Posts
    1,132
    Likes (Given)
    2172
    Likes (Received)
    710

    Predefinito

    oggi, anzi ieri xkè è passata mezzanotte, ho fatto 10 anni di fidanzamento..

  18. #78
    Calling Station
    Registrato il
    Jan 2010
    Posts
    117
    Likes (Given)
    22
    Likes (Received)
    23

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da squiz2 Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti. Mi scuso se non quoto uno per uno tutti ma sto ancora senza pc per via dei lavori in casa e scrivo da ipad, il che mi rende difficoltoso gestire tutto. Non immaginavo che il thread riscuotesse cosi tanta partecipazione, e sono davvero contento per ogni singolo messaggio. Li ho letti e riletto TUTTI, e dal primo all'ultimo sono per me fonte di riflessione su me stesso e su quello che era il nostro rapporto. E non posso fare altro che ringraziare di cuore davvero tutti. Vi ragguaglio brevemente su come si stanno evolvendo le cose.

    Dopo 6 giorni dalla "prima" rottura, ci siamo casualmente incontrati al nostro circolo di tennis. Frasi di circostanza per entrambi, ovviamente molto imbarazzati ed emozionati. Il giorno dopo mi telefona in lacrime, dicendo che sta malissimo ma non lasciandomi cmq appigli a breve termine. Finiamo la telefonata con lei che si scusa per avermi chiamato, sapendo che una cosa del genere non fa altro che far stare peggio entrambi. Da allora, lei non si e' piu fatta sentire mentre io per un po ho scritto ad un' amica in comune (in realta' amica sua), poi mi sono forzato di smetterla. Sono passati oggi 13 giorni dalla prima rottura.

    Personalmente, penso di non aver ancora davvero metabolizzato che, ora come ora, la nostra relazione sia finita. Ripenso a tutto quello che abbiamo passato insieme, a come lei DAVVERO (so che non mi crederete, perche lo dicono tutti etc, ma se c e' una cosa di cui sono convinto, e' questa) e' una ragazza diversa dalle altre, facevamo progetti seri etc, e non posso pensare che non ci sia speranza che lei, in questo periodo che immagino possa essere fisiologico quando si e' giovani ma fidanzati da cosi tanto, senta che senza di me davvero le manca qualcosa e che possa tornarle quella "passione" che dice di aver smarrito. Non so se ve l'ho detto ma lei ha sempre avuto problemi che, quando sono arrivati all'apice, ha provato a risolvere chiudendo le questioni in maniera eclatante al grido di "ora sono forte e prendo in mano la mia vita", salvo poi tornare alla realta' dopo ben poco e capire che i suoi problemi sono atavici e risolvibili solo con cambiamenti davvero profondi (non so, laurearsi ed essere autosufficiente, andare via da casa dei genitori etc).

    Allo stesso tempo sono pero' consapevole che queste potrebbero anche essere solo dei miei meccanismi di difesa e forse davvero non c e' possibilita di un suo ritorno "vero" (e' abbastanza ovvio che io non voglia stare con lei solo perche' si sente sola o perche le faccio pena).

    Fatto sta che ora sto in una situazione di limbo davvero di merda, in cui lei e' al centro dei miei pensieri di continuo e non c e' modo di distrarmi davvero. Domani ho un esame fondamentale per il mio percorso universitario e il distacco non mi ha decisamente fatto preparare al meglio, tanto che neanche ora, con l'adrenalina del saper di dover studiare come un cane, riesco a concentrarmi come ho sempre fatto. Andare in palestra, a giocare a calcetto o a giocare a tennis non mi aiuta, sto provando a svagarmi il piu possibile ma ancora niente. Mi sveglio ogni notte intorno alle 5 (nb: sto vivendo in 70mq in camera con mio padre, obeso che russa, mia nonna sorda che ogni notte alle 4.30 si alza, prende il caffe e va in bagno, oltre a mia madre (anch'essa russante ma in un altra camera) e mio fratello), spesso con incubi che riguardano lei (sia riferiti semplicemente a cosa facevamo insieme, viaggi momenti etc e che ora non ci sono piu, sia cose piu grevi tipo lei che fa sesso con un altro davanti a me facendomi pesare quanto ora provi passione con un altro) e non riesco piu ad addormentarmi. Sto provando di tutto per andare avanti, a breve entrero' in cura da uno psicologo e spero possa aiutarmi. L'arrivo delle vacanze di natale, quindi senza piu tirocinio e lezioni da seguire ma solo con tanto tempo morto da occupare, di sicuro non mi aiutera'. Ho davvero pausa di cosa saranno le prossime settimane.

    Penso di aver detto tutto, non so se sto messaggio e' totalmente sconnesso (puo darsi) e se puo aiutare a definire la mia situazione e il nostro rapporto in generale. Non posso far altro che ringraziarvi davvero di cuore, dal primo all'ultimo, per aver perso un po di tempo ad aiutarmi, e spero di poter trovare ancora qualche spunto dalle vostre parole.

    No,non è una ragazza diversa dalle altre(ti rispondi da solo ammettendo che lo dicono tutti nella situazione in cui ti trovi,e lo dicono tutti CONVINTI quanto te,te l'assicuro).
    Sai perchè'?
    Perchè ti ha chiamato dopo averti lasciato DEFINITIVAMENTE.
    Come tutte le donne si assicura che tu la voglia ancora,ha bisogno di certezze che provengono da una necessità puramente EGOISTICA.
    Te lo garantisco io anche se non sei riuscito a vedere del marcio in questa chiamata e la consideri totalmente in buona fede,tu sei coinvolto e non puoi capire.
    Inutile che faccia la vittima,sta soffrendo pure lei?soluzione semplice,tornate insieme.
    Una storia finisce solo quando è uno dei due a soffrire,non quando soffrono entrambi,ricordalo.

    Lei si sta facendo la sua vita e continuera' a farla,ogni tanto si rifara' viva non temere..è classico delle donne che sanno di avere in pugno l'uomo.Appena troverà qualcuno che la farà sciogliere non si chiederà nemmeno più come starai..al limite solo quando quest uomo la manderà a cagare ribusserà alla tua porta ma sempre e solo per vedere se ancora la vuoi e non perche' tiene a te,RICORDALO.

    Ne ho viste tante di storie come le tue,quando una donna ti lascia dopo tanto tempo e senza un motivo grave, è FINITA.
    GARANTITO 100%

    E se non finira',fossi in te non sarei poi cosi' tranquillo di stare con una donna che mi ha gia' lasciato in passato perche' sentiva nuove necessità.

    Dopo averti massacrato la fidanzata,quello che posso consigliarti e' di circondarti di persone positive,di cercare di uscire il più possibile e di dedicarsi a più interessi magari prendosi anche cura di se (palestra,se non l'hai mai fatta?e' un buonissimo sfogo e inoltre aiuta a relazionarsi con le nuove donzelle).

    Potrei dirti mille altre cose ma so anche che non le ascolterai perchè purtroppo in questi casi ci si aggrappa a tutto ed è difficile fare cio' che si dovrebbe fare. Ci arriverai da solo,prima o poi (spero piu' prima che poi).
    Ti prego pero' di provare a costruirti una vita che non sia legata all'attesa e alla speranza di questa ragazza perche' se no rallenti il processo e di molto.
    Ci siamo passati tutti,coraggio.
    Ultima modifica di guardamimale; 19-12-2014 alle 14:00

  19. #79
    Antonius L'avatar di robben29
    Registrato il
    May 2008
    Posts
    2,405
    Likes (Given)
    236
    Likes (Received)
    231

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da guardamimale Visualizza Messaggio
    No,non è una ragazza diversa dalle altre(ti rispondi da solo ammettendo che lo dicono tutti nella situazione in cui ti trovi,e lo dicono tutti CONVINTI quanto te,te l'assicuro).
    Sai perchè'?
    Perchè ti ha chiamato dopo averti lasciato DEFINITIVAMENTE.
    Come tutte le donne si assicura che tu la voglia ancora,ha bisogno di certezze che provengono da una necessità puramente EGOISTICA.
    Te lo garantisco io anche se non sei riuscito a vedere del marcio in questa chiamata e la consideri totalmente in buona fede,tu sei coinvolto e non puoi capire.
    Inutile che faccia la vittima,sta soffrendo pure lei?soluzione semplice,tornate insieme.
    Una storia finisce solo quando è uno dei due a soffrire,non quando soffrono entrambi,ricordalo.

    Lei si sta facendo la sua vita e continuera' a farla,ogni tanto si rifara' viva non temere..è classico delle donne che sanno di avere in pugno l'uomo.Appena troverà qualcuno che la farà sciogliere non si chiederà nemmeno più come starai..al limite solo quando quest uomo la manderà a cagare ribusserà alla tua porta ma sempre e solo per vedere se ancora la vuoi e non perche' tiene a te,RICORDALO.
    This.

  20. #80
    Tight Agressive L'avatar di nietzsche1900
    Registrato il
    Mar 2011
    Posts
    277
    Likes (Given)
    511
    Likes (Received)
    470

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Bilardojoe Visualizza Messaggio
    Fase 1: non negare a sè stessi di stare male. Affonda nello sconforto senza patemi, piangi e stai male. Tanto se tenti di fare il duro ora non cambierà niente: starai male uguale, o forse di più, quando le difese che ti sei costruito andranno giù, e fidati che andranno giù da sole prima o poi. Quindi sii onesto con te stesso, hai tutto il diritto di stare male.

    Fase 2: analizzati. Da queste cose si può uscire e anche migliori di prima, ma bisogna sapere su cosa lavorare. Pensa a te stesso, a quello che veramente hai da offrire ad una persona e ad una ragazza in particolare. Quello che vedi ti piace? Sei una persona interessante? Sei noioso? Vorresti essere grosso e invece sei una sega? Vorresti avere più interessi? La verità è che quando stai da tanto tempo con una persona tendi a dare per scontato che l'altra ti ami a prescindere, che il migliorarsi ogni giorno non serva poi così tanto. Fail, il perchè l'hai appena scoperto. L'essere umano aspira sempre al cambiamento, alle speranze, al futuro migliore, restare fermi a guardare il mondo andare avanti senza di te fa paura a tutti.

    Fase 3: metti da parte l'idea che rincorrere della figa a caso ti faccia star meglio, perchè la realtà è spesso l'opposto. Completa la fase 2 e capisci cosa vorresti cambiare di te, cosa ti fa avere paura di non essere all'altezza di trovare una ragazza, di stare bene e di essere felice. Sicuramente c'è qualcosa, trovalo e ammettilo. Inizia a lavorarci sopra. Guadagna autostima. RIpeti quotidianamente. GL.

    (tutto autobiografico, tutto vero, tutto risolto con fatica lacrime centomila dubbi notturni MA risolto davvero)
    La cosa bella di questo post è che il punto 2 vale tanto per superare la fine di una relazione quanto per provare a salvarla.

    VGG.

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •