Likes Likes:  0
Pagina 10 di 15 PrimaPrima ... 67891011121314 ... UltimaUltima
Risultati da 181 a 200 di 288

Discussione: Riflettevo

  1. #181
    Banned
    Registrato il
    Apr 2015
    Posts
    461
    Likes (Given)
    1
    Likes (Received)
    0

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Quindi se voi avete da parte i vostri bei soldini perchè nella vita mai nessuna moglie vi ha tradito/lasciato, mai il vostro migliore amico vi ha truffato, mai un parente ha avuto una malattia, mai avete avuto il germe interiore della ludopatia, non è che siete più smart o più skillati: siete soltanto più fortunati, esattamente come quelli che fanno i soldi in tutti i settori da quando esiste il denaro.


    Questo paragrafo è tremendo e se credi davvero quello che hai scritto non credi nè nella meritocrazia nè nel libero arbitrio + in generale

    Hai scritto un polpettone populista e cerchiobottista , fin lì va bene, ma questo paragrafo nega proprio qualsivoglia scelta per l'essere umano non so se te ne sei reso conto mentre lo hai scritto
    Concordo pienamente con Luciom pur dovendo rilevare che lo zio abbia scritto un'opera per intenditori quindi da rivalutare

    Il germe della ludopatia qui lo abbiamo innanzitutto tutti, altrimenti non staremmo ad esempio scrivendo forsennatamente di politica ed intelligenze in un forum di poker (tipo botta e risposta Gasparri VS Iena nel corrente mese No Lame) poi sicuramente fra la minoranza c'è chi ha guadagnato più e chi meno.

    Una malattia ad un parente anche se non auspicabile ha per il cinico dei lati economici positivi (esempio muore il fratello ---> eredità piena. Muore il padre ---> eredità anticipata) a meno che non sia, (nel caso di un nipote ad esempio) solo questione di vite passate, di Kharma, di medicina esoterica ma qui si rientrerebbe in un ambito filosofico-religioso già dibattuto quindi meglio il silenzio per quanto mi riguarda.

    Per l'amico del cuore che ci truffa dobbiamo essere seri, c'è colpa, dovrebbe essere un campanello, nel senso che, "se lo hai scelto come migliore, cosa potrai aspettarti dai nemici?"


    Sul discorso moglie che tradisce/lascia poi è un nonsense, per il BR sarebbe come una manna dal cielo

    Dal punto di vista legale è come se qualcuno decidesse di propria scelta di pagarti una rendita a cadenza mensile più o meno ventennale, minimo di un quinto del suo stipendio, senza obblighi di sorta da parte tua. Ma stiamo scherzando? Per uno che guardi solo la pecunia e non alla propria Anima, sarebbe come vincere ai novelli derivati dell'azzardo tipo win and go o come cavolo si chiamano, dai.
    Ultima modifica di Picc0l0U0m0; 30-07-2015 alle 00:18

  2. #182
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,352
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8332

    Predefinito

    certo che l'università italiana è proprio l'unico posto al mondo in cui puoi insegnare una disciplina umanistica senza sapere cosa significa pedissequo e cosa euristico. cercando al tempo stesso di usare entrambi i termini totalmente a cazzo.

    Anche a "alti livelli" la confusione tra pedante e pedissequo è onnipresente.

    cioè, tu insegni a livello universitario una qualsiasi materia collegata al diritto e non capisci di cosa si parla quando parliamo di esimenti, scusanti, attenuanti e compagnia bella? e vorresti che il contesto in cui la tale azione contra legem è stata compiuta non determini anche l'entità della pena? è sick, è fantasick, sta cosa. e ci jè, u medioev?


    Hm , con questo non concordo, è corretto dire che se neghi l'esistenza del libero arbitrio ogni pena punitiva è insensata.

    Rimanendo nel legalese è abbastanza banale... in pratica se non credi nell'esistenza del libero arbitrio stai dicendo che tutti sono incapaci di volere.

    Ho detto che non si può andare a vedere quali geni avevi da 18 generazioni e in che scuola sei andato.

    Puoi anche "andare a vedere". Immagino che con potenza di calcolo mostruosa un'AI ben sviluppata potrebbe trovare concause tra il tuo passato e il tuo comportamento anche in quegli elementi. In senso di determinazione di una correlazione statistica diversa dal random (da 0). Che è completamente diverso dal negare il libero arbitrio (esempio classico di criminologia: se ti violentano da piccolo sei molto + propenso a violentare a tua volta bambini quando sarai adulto, il che non significa che tutti quelli che vengono violentati da piccoli poi da adulti violentano i bambini).

    Li hai letti tutti? Quale consigli?


    No ho preso i primi link che venivano in amazon.it scrivendo networking skill book
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  3. #183
    Calling Station L'avatar di ILCURIOS0
    Registrato il
    Aug 2011
    Posts
    179
    Likes (Given)
    33
    Likes (Received)
    64

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    [I]

    Ho detto che non si può andare a vedere quali geni avevi da 18 generazioni e in che scuola sei andato.

    Puoi anche "andare a vedere". Immagino che con potenza di calcolo mostruosa un'AI ben sviluppata potrebbe trovare concause tra il tuo passato e il tuo comportamento anche in quegli elementi. In senso di determinazione di una correlazione statistica diversa dal random (da 0). Che è completamente diverso dal negare il libero arbitrio (esempio classico di criminologia: se ti violentano da piccolo sei molto + propenso a violentare a tua volta bambini quando sarai adulto, il che non significa che tutti quelli che vengono violentati da piccoli poi da adulti violentano i bambini).
    .

    Sotto un profilo strettamente processuale, l'impossibilità è un dato di fatto, il giudice deve evitare ogni attività che comporti una dilazione dei tempi processuali e che non sia correlata all'oggetto della prova, all'applicazione della legge processuale o al risarcimento dei danni. Considerato che queste valutazioni non possono divenire base decisionale, è corretto dire che non si può proprio fare. Dal principio ho fatto un esempio molto semplice, pensando non fosse argomento di interesse, se la cosa appassiona si potrebbe aprire un topic ad hoc, per evitare di andare fuori argomento. Però non confondiamo scriminanti con circostanze (c.d. in senso tecnico), ogni reato ha una pena edittale (un range), le prime escludono il reato le secondo contribuiscono al calcolo della pena (anche fuori dai limiti edittali). Si può dire che se sei stato vittima di un evento X questo ha influito sul tuo bankroll, vita, relazioni, studio? Si, certamente. Si può sostenere che tu non fossi in grado, pur deviando dal "flusso" che ti eri prestabilito, di raggiungere un traguardo o comunque alcuni degli obiettivi? No, salvi casi gravissimi, rarissimi e tassativi, come le scriminanti, altrimenti ogni difficoltà diventa la scusa per liberarsi la coscienza da responsabilità. Per inciso, può anche andar bene se è utile per uscire da un momento no, lo sgravarsi da un po' di pressione, purché immediatamente dopo arrivi il momento di autocritica che conduca alla consapevolezza.

  4. #184
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,352
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8332

    Predefinito

    Sotto un profilo strettamente processuale, l'impossibilità è un dato di fatto, il giudice deve evitare ogni attività che comporti una dilazione dei tempi processuali e che non sia correlata all'oggetto della prova, all'applicazione della legge processuale o al risarcimento dei danni.

    Infatti ho parlato di AI.

    Qui usano un Bot per decidere statisticamente che propensità hai a delinquere di nuovo e quindi quando darti la libertà su parola ceteris paribus

    State Parole Boards Use Software to Decide Which Inmates to Release - WSJ

    Programs look at prisoners' biographies for patterns that predict future crime

    At the age of 13, Michael T. Murphy went into the woods near his home in rural New York with the 10-year-old boy who lived next door and stabbed him to death. Last year, having rejected Mr. Murphy's application 11 times over his more than a quarter-century in prison, the New York State Board of Parole set him free.

    This time, the parole board deemed Mr. Murphy, then 41, to be a low risk for committing future crimes, according to parole board documents. The board reached its decision using a computer software program called Compas, one of several designed to predict whether individual convicts will return to prison.

    Driven to cut ballooning corrections costs, more states are requiring parole boards to make better decisions about which convicts to keep in prison and which to release. Increasingly, parole officials are adopting data- and evidence-based methods, many involving software programs, to calculate an inmate's odds of recidivism.

    (continua)

    ///
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  5. #185
    Calling Station L'avatar di ILCURIOS0
    Registrato il
    Aug 2011
    Posts
    179
    Likes (Given)
    33
    Likes (Received)
    64

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Sotto un profilo strettamente processuale, l'impossibilità è un dato di fatto, il giudice deve evitare ogni attività che comporti una dilazione dei tempi processuali e che non sia correlata all'oggetto della prova, all'applicazione della legge processuale o al risarcimento dei danni.

    Infatti ho parlato di AI.

    Qui usano un Bot per decidere statisticamente che propensità hai a delinquere di nuovo e quindi quando darti la libertà su parola ceteris paribus

    State Parole Boards Use Software to Decide Which Inmates to Release - WSJ

    Programs look at prisoners' biographies for patterns that predict future crime

    At the age of 13, Michael T. Murphy went into the woods near his home in rural New York with the 10-year-old boy who lived next door and stabbed him to death. Last year, having rejected Mr. Murphy's application 11 times over his more than a quarter-century in prison, the New York State Board of Parole set him free.

    This time, the parole board deemed Mr. Murphy, then 41, to be a low risk for committing future crimes, according to parole board documents. The board reached its decision using a computer software program called Compas, one of several designed to predict whether individual convicts will return to prison.

    Driven to cut ballooning corrections costs, more states are requiring parole boards to make better decisions about which convicts to keep in prison and which to release. Increasingly, parole officials are adopting data- and evidence-based methods, many involving software programs, to calculate an inmate's odds of recidivism.

    (continua)

    ///
    Sembra interessante, stasera quando torno a casa lo guardo.

  6. #186
    Tight Agressive L'avatar di wally76
    Registrato il
    Jan 2012
    Località
    Alba
    Posts
    420
    Likes (Given)
    190
    Likes (Received)
    95

    Predefinito

    E, comunque, partendo da temi quali bagascie e sbocciate, il 3d (tra i più interessanti degli ultimi tempi) ha preso una piega decisamente inaspettata!


    Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk
    Citazione Originariamente Scritto da Sparadanni Visualizza Messaggio
    le cose con durezza si fanno abbastanza in silenzio

  7. #187
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,352
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8332

    Predefinito

    E, comunque, partendo da temi quali bagascie e sbocciate, il 3d (tra i più interessanti degli ultimi tempi) ha preso una piega decisamente inaspettata!


    Non è inaspettato che si parli di libero arbitrio quando si parla di chi ha successo e chi fallisce.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  8. #188
    Antonius L'avatar di robben29
    Registrato il
    May 2008
    Posts
    2,405
    Likes (Given)
    236
    Likes (Received)
    231

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio

    Hm , con questo non concordo, è corretto dire che se neghi l'esistenza del libero arbitrio ogni pena punitiva è insensata.
    La pena di tipo detentivo potrebbe essere cmq sensata anche se si dovesse dimostrare l assenza di libero arbitrio.
    Il suo senso infatti non sarebbe piu' di tipo punitivo, ma esclusivamente di tipo funzionale per la collettivita'.

  9. #189
    Calling Station L'avatar di ILCURIOS0
    Registrato il
    Aug 2011
    Posts
    179
    Likes (Given)
    33
    Likes (Received)
    64

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da robben29 Visualizza Messaggio
    La pena di tipo detentivo potrebbe essere cmq sensata anche se si dovesse dimostrare l assenza di libero arbitrio.
    Il suo senso infatti non sarebbe piu' di tipo punitivo, ma esclusivamente di tipo funzionale per la collettivita'.
    Non è una pena, esiste già lo strumento (a mio parere pericolosissimo perché si apre su un fenomeno torbido e un discorso infinito), si chiamano misure di sicurezza applicabili per soggetti socialmente pericolosi (quelle personali ovviamente visto che ce ne sono anche patrimoniali come la confisca) sia congiuntamente alla pena sia per i soggetti non punibili o non imputabili,

  10. #190
    Cbet VIP User L'avatar di Gi01
    Registrato il
    Feb 2008
    Località
    Mezza Italia e Malta
    Posts
    6,041
    Likes (Given)
    206
    Likes (Received)
    880

    Predefinito

    Nel mentre, qualcuno che suppongo abbia letto tale topic ha deciso di creare una chat su whatsup di proporzioni epiche.

    Oppure è una coincidenza cui credo poco
    Se proprio hai bisogno di dirmi qualcosa, contattami su https://www.facebook.com/giuliogi01

  11. #191
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,352
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8332

    Predefinito

    La pena di tipo detentivo potrebbe essere cmq sensata anche se si dovesse dimostrare l assenza di libero arbitrio.


    Prevedendo questa obiezione ho scritto pena punitiva
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  12. #192
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,352
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8332

    Predefinito

    Nel mentre, qualcuno che suppongo abbia letto tale topic ha deciso di creare una chat su whatsup di proporzioni epiche.


    Con il loro consenso puoi copia incollare qui qualche estratto...
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  13. #193
    Cbet VIP User L'avatar di Gi01
    Registrato il
    Feb 2008
    Località
    Mezza Italia e Malta
    Posts
    6,041
    Likes (Given)
    206
    Likes (Received)
    880

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Nel mentre, qualcuno che suppongo abbia letto tale topic ha deciso di creare una chat su whatsup di proporzioni epiche.


    Con il loro consenso puoi copia incollare qui qualche estratto...
    E' veramente TROPPA gente
    Se proprio hai bisogno di dirmi qualcosa, contattami su https://www.facebook.com/giuliogi01

  14. #194
    Antonius L'avatar di conilmionome
    Registrato il
    Oct 2010
    Posts
    2,481
    Likes (Given)
    203
    Likes (Received)
    134

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da CH3COOH Visualizza Messaggio
    rispondo un attimo più che altro per sfogarmi, visto che sono già state portate esperienze personali e perchè sono sicuro che mi perdonerete l'ot barbaro.

    Credo abbiate ragione a risentirvi quando a voi che siete stati "virtuosi" nella vita sia nell'approccio a qualsivoglia attività che, soprattutto per i pokeristi in senso stretto, nella gestione dei meritati frutti dei vostri sacrifici.

    Secondo me la fortuna c'entra davvero poco nel realizzare quello che uno vuole o perlomeno meno di quanto comunemente si pensa. Ovviamente si parla per percentuali e le eccezioni ci saranno.

    Quello in cui credo invece la fortuna pesi di più sia proprio nel sapere quello che si vuole, o forse, parlo così proprio perchè è quello che personalmente mi ha sempre impedito di ottenere risultati in qualsiasi cosa(e, questo è il problema, non so se questo sia grave o meno).

    La mia situazione è un po' strana avendo una situazione non proprio semplicissima ma non vuole questo essere una giustificazione ma piuttosto un esternazione del fatto che, forse, nel tempo ho usato questo come una giustificazione con me stesso.

    Fino alle superiori tutto ok, sapevo che dovevo fare e lo facevo(in realtà non facevo nulla ma bastava per andare bene e mi sentivo a posto con me stesso). All'università iniziano i casini, non sento stimoli e divento sempre più consapevole che non credo che mi porterà a trovare un lavoro che mi possa piacere.

    Perdo tempo e faccio poco, ho la consapevolezza di poter fare molto bene ma mi perdo in cose a caso. Non sono mai incisivo e concreto e non ho obbiettivi long term. Mi ritrovo a settembre del 4 anno (della triennale in fisica) che mi mancavano qualcosa come 150 crediti (credito più credito meno), alcuni di esami mezzi iniziati e altri di esami mai aperti più la tesi. Decido che mi son rotto le balle e che è ora di finire o di mandare tutto in culo. Riesco a laurearmi a dicembre e intanto inizio la specialistica convinto di aver finalmente trovato la mia strada semplicemente perchè ero galvanizzato dal risultato. Niente di più falso, faccio 8 dei 12 esami e quest'anno non mi sono nemmen iscritto perchè proprio non ce la facevo più. Da inizio di quest'anno lavoro come insegnante privato ma senza nessun progetto long term e senza veri obbiettivi. Probabilmente in tutto questo ha influito anche la rottura con la mia ragazza che ormai da 3 anni non mi fa vivere (la rottura non lei che ormai non so nemmen più come sta purtroppo) o forse è proprio una cosa congenita in me quella di non riuscire a portare avanti nessun percorso.

    Anche il poker è stata una conseguenza della necessità di aver qualcosa che mi permettesse di occupare tempo senza permettermi di pensare anche al fatto che non sono in grado di trovare qualcosa che possa essere un obiettivo vero, un progetto long term, o qualsiasi cosa possa portare un barlume di sicurezza (intesa come sicurezza esistenziale non economica )

    La cosa grave è che ancora non riesco a capire quanto questo sarà grave per il mio futuro e soprattutto se sforzarmi di cambiare atteggiamento sia meglio oppure peggio. Cioè non so cosa sia meglio per me, quali obiettivi ricercare e, come potrete capire ovviamente, come raggiungerli.

    Quindi per me se possiamo dare un ruolo alla fortuna diciamo che il sapere cosa si sta cercando/puntando(ma probabilmente dico così per questioni personali)


    Come anticipato mi scuso per l'ot.
    Stessa mia situazione per tutte le superiori e i primi due anni di economia.
    Per fortuna poi ho lasciato perdere e son andato a studiare filosofia e per un paio di anni mi son tranquillizzato anche perché ero molto entusiasta della mia scelta ed ero motivato.
    Tutto questo poi ha iniziato a scemare avvicinandomi alla laurea ritornando a un atteggiamento tipo il tuo. Vivendolo in balia di alcool party droghe e poca voglia e volontà riguardo la prospettiva futura.
    Per fortuna poi ho conosciuto il poker e ora sono felicissimo ma vabbè.
    Detto questo mi accodo con luciom, il curioso, elfigus etc..
    Non avete idea di cosa comporti pensare all'inesistenza del libero arbitrio e al pensiero che tutto è solo dettato dal caso. Se così fosse non avrebbe nessun senso alzarsi la mattina o prendere anche una semplice decisione tra voler petto o pollo a pranzo si concretizzerebbe in un non senso. La conclusione più logico nel pensare a questo si trasformerebbe in un immobilismo totale perché ci sarebbe una mancanza di significato totale di ogni nostra idea, decisione, azione. Se è tutto dato dal caso gg perché studiare? Perché mangiare? Perché bere? Perché lavorare?
    Poi abbiamo visto anche in senso penale come tutto risulterebbe assurdo, hai rubato? Ucciso? Stuprato? E vabbè mica è colpa tua, è colpa della mamma del papà del quartiere etc.. Insomma tutta colpa del caso. Uguale deresponsabilizzazione
    Ovviamente è chiaro che le cose non stanno così.
    Poi noi pokeristi dovremo avere ancora più chiaro di come funziona il mondo. Lavoriamo in uno dei settori più meritocratici del mondo. Nel poker e tutto dettato dal caso o siamo noi a ogni spot a prendere determinate decisioni in base a fattori noti (nostre carte, board) e meno noti (carte avversarie)?
    Il mondo è uguale, in ogni spot ti son date delle carte in mano, alle volte buone alle volte meno buone, e in base a certi fattori devi essere abbastanza intelligente per prendere la decisione giusta. Giusta anche in termini di come e quanto investire. Anche se hai carte buone (storia dell'amico che sembra un affare e poi ti truffa) ma Non sei lungimirante da cmq non giocarci il tutto per tutto su un singolo spot puoi sempre cadere in piedi in ogni situazione.
    Tutto sembra un caos è un caso nel mondo ma se così fosse non ci saremo evoluti in essere pensanti, non avremo imparato a dominare il fuoco o a costruire macchine aerei aeroplani ma continueremo a strisciare come degli animaletti nel fango muovendoci a caso alla ricerca di cibo
    Ultima modifica di conilmionome; 30-07-2015 alle 11:44
    Se sei incerto o titubante tira un 5 oppure un fante

  15. #195
    Moderatore L'avatar di rebel
    Registrato il
    Dec 2007
    Località
    Bologna
    Posts
    5,925
    Likes (Given)
    274
    Likes (Received)
    1614

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Nel mentre, qualcuno che suppongo abbia letto tale topic ha deciso di creare una chat su whatsup di proporzioni epiche.


    Con il loro consenso puoi copia incollare qui qualche estratto...
    In pratica e' seninha che posta fighe


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    I need more time bank.

  16. #196
    Antonius L'avatar di robben29
    Registrato il
    May 2008
    Posts
    2,405
    Likes (Given)
    236
    Likes (Received)
    231

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    La pena di tipo detentivo potrebbe essere cmq sensata anche se si dovesse dimostrare l assenza di libero arbitrio.


    Prevedendo questa obiezione ho scritto pena punitiva
    Capisco, ma a prescindere da come la si voglia chiamare, il punto è che la detenzione, sia essa a scopo punitivo o/e funzionale, sarebbe la cosa piu' sensata anche qualora si dimostri l assenza di libero arbitrio, perche' il secondo scopo, cioe' quello funzionale, rimarrebbe intatto.
    Che poi imo in caso di lunghe detenzioni/ergastolo il soggetto dovrebbe avere la facolta' di scegliere tra detenzione o suicidio assistito, ma qui si aprirebbe un OT molto lungo.

  17. #197
    Cbet VIP User L'avatar di BaZzoR85
    Registrato il
    Nov 2007
    Località
    mercatale v.no (AR)
    Posts
    4,204
    Likes (Given)
    748
    Likes (Received)
    527

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da rebel Visualizza Messaggio
    In pratica e' seninha che posta fighe


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    si riduce tutto sempre alla figa!
    Poker is a whore, but she’s like one of those whores in a movie or something who everybody thinks is stupid and doesn’t know anything but actually knows all of the secrets of life if you ask her. Even whores have something to teach if you’re willing to learn. (cit. INTERNETPOKERS)

    "jesus f christ what am i reading here" (cit.busto_soon)

  18. #198
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,352
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8332

    Predefinito

    Capisco, ma a prescindere da come la si voglia chiamare, il punto è che la detenzione, sia essa a scopo punitivo o/e funzionale, sarebbe la cosa piu' sensata anche qualora si dimostri l assenza di libero arbitrio, perche' il secondo scopo, cioe' quello funzionale, rimarrebbe intatto.
    Che poi imo in caso di lunghe detenzioni/ergastolo il soggetto dovrebbe avere la facolta' di scegliere tra detenzione o suicidio assistito, ma qui si aprirebbe un OT molto lungo.


    In assenza di libero arbitrio non conta cosa scegli, perchè qualunque cosa scegli come nazione per il tuo sistema legale non l'hai scelta te (per definizione se non hai libero arbitrio) quindi puoi mettere la pena di morte, il liberi tutti, o qualunque cosa in mezzo ed è del tutto identico, qualunque cosa scegli non l'hai scelta, non c'è giusto o sbagliato a prescindere perchè non scegli niente, qualunque cosa accada non dipende da te, quindi perchè perdere tempo a parlarne? ah right, perchè non scegli di parlarne...
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  19. #199
    Antonius L'avatar di robben29
    Registrato il
    May 2008
    Posts
    2,405
    Likes (Given)
    236
    Likes (Received)
    231

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Capisco, ma a prescindere da come la si voglia chiamare, il punto è che la detenzione, sia essa a scopo punitivo o/e funzionale, sarebbe la cosa piu' sensata anche qualora si dimostri l assenza di libero arbitrio, perche' il secondo scopo, cioe' quello funzionale, rimarrebbe intatto.
    Che poi imo in caso di lunghe detenzioni/ergastolo il soggetto dovrebbe avere la facolta' di scegliere tra detenzione o suicidio assistito, ma qui si aprirebbe un OT molto lungo.


    In assenza di libero arbitrio non conta cosa scegli, perchè qualunque cosa scegli come nazione per il tuo sistema legale non l'hai scelta te (per definizione se non hai libero arbitrio) quindi puoi mettere la pena di morte, il liberi tutti, o qualunque cosa in mezzo ed è del tutto identico, qualunque cosa scegli non l'hai scelta, non c'è giusto o sbagliato a prescindere perchè non scegli niente, qualunque cosa accada non dipende da te, quindi perchè perdere tempo a parlarne? ah right, perchè non scegli di parlarne...
    Io non ho detto che non esiste il libero arbitrio (in realta' non lo so), dico che non esiste in maniera cosi' assoluta come lo descrivi tu.
    E di questo ne sono certo, perche' se guardo la mia vita posso vedere come eventi casuali ne hanno piu' volte condizionato l esito a prescindere dal mio volere. Inoltre piu' cresco piu' mi rendo conto di come i genitori influenzino i figli nella loro infanzia.
    La posizione tua imo è abb pericolosa nelle conseguenze, nel senso che tu sei quello che sei perche' hai voluto essere quello che sei stato.
    Non è cosi', proprio per niente.

  20. #200
    Monkey Tilt L'avatar di thesegoto_11
    Registrato il
    Aug 2008
    Posts
    1,716
    Likes (Given)
    569
    Likes (Received)
    946

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Programs look at prisoners' biographies for patterns that predict future crime
    wtf, questo è superinteressante.

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Hm , con questo non concordo, è corretto dire che se neghi l'esistenza del libero arbitrio ogni pena punitiva è insensata.

    Rimanendo nel legalese è abbastanza banale... in pratica se non credi nell'esistenza del libero arbitrio stai dicendo che tutti sono incapaci di volere.
    messa così sì, e fai bene a pesare le parole (quel "punitiva" è molto pesante a livello logico).
    rimane però da intendersi sul punto perché la funzione punitiva è parte solo residuale del concetto di pena in sé, e di questo si può discutere, certo, ma al di là dei personali convincimenti di sicuro per una società avanzata in generale è molto, ma *molto* più importante la funzione rieducativa ed emendatrice, proprio a livello pratico. sì, c'è anche la funzione di deterrenza che non è trascurabile, è vero, ed è certo più facilmente ricollegabile all'aspetto punitivo della pena che agli altri, ma rimane che il grosso delle funzioni della pena (rieducare, reinserire, emendare, ridurre il potenziale danno futuro del reo, dissuadere dal reiterare il comportamento criminale, ecc.) non cade neanche in teorica assenza di libero arbitrio, che in ogni caso non credo sia il punto di nessuno, qui.
    We build ships.

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •