Likes Likes:  0
Pagina 11 di 15 PrimaPrima ... 789101112131415 UltimaUltima
Risultati da 201 a 220 di 288

Discussione: Riflettevo

  1. #201
    Scandinavian LAG L'avatar di AVanHelsing
    Registrato il
    Nov 2010
    Località
    Bologna
    Posts
    948
    Likes (Given)
    610
    Likes (Received)
    626

    Predefinito

    Mi piace questa discussione tra neo-lombrosiani ed esponenti della scuola classica, anche se devo dire che rimango piuttosto perplesso nel sapere che ad "alti livelli" non si sa distinguere tra pedissequo e pedante.
    - Hai la mia stessa età, ma spesso quando parlo con te mi sembra di parlare con mio padre,
    cioè hai una sicurezza personale disarmante, ti senti mai insicuro di/in qualcosa?

    Sì, ci sono spesso dei turn dove non so se fare 2barrel, e ogni tanto dei river in cui ho voglia di callare ma so che non dovrei. [cit. Luciom]

    Ma quello che ha perso 40k alla snai scommetteva sempre 1k sul Barcellona perdente? [cit.]

  2. #202
    Antonius L'avatar di robben29
    Registrato il
    May 2008
    Posts
    2,405
    Likes (Given)
    236
    Likes (Received)
    231

    Predefinito

    Aggiungo: ci sei che le tue scelte, decisioni, energia, umore, carattere, dipendono dal tuo cervello?

    Ci sei che sei sempre condizionato da tuo "motore"? E che non te lo sei autocostruito secondo il tuo volere?
    Come la tua capacita' di sollevare pesi è subordinata al tuo apparato muscoloscheletrico, come la tua capacita' di respirare è subordinata all'apparato respiratorio, come ecc ecc ecc ecc.

    Non capisco perche' se riesci a sollevare 150 chili è perche' hai muscoli e articolazioni forti (quindi è condizionata in maniera deterministica), mentre se riesci a fare intellettualmente o psichicamente altre robe non sei condizionato dalla biochimica cerebrale.
    E' questo che mi sfugge.

  3. #203
    Calling Station L'avatar di ILCURIOS0
    Registrato il
    Aug 2011
    Posts
    179
    Likes (Given)
    33
    Likes (Received)
    64

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da AVanHelsing Visualizza Messaggio
    Mi piace questa discussione tra neo-lombrosiani ed esponenti della scuola classica, anche se devo dire che rimango piuttosto perplesso nel sapere che ad "alti livelli" non si sa distinguere tra pedissequo e pedante.
    Ho volutamente lasciato cadere il punto, visto che la discussione nei suoi aspetti più profondi mi pareva di interesse superiore alle mie personali scelte lessicali. Peraltro, mi pare che ci siamo dilungati a sufficienza ieri sul punto, suppongo che ciascuno rimarrà della propria opinione.

  4. #204
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,492
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8398

    Predefinito

    Io non ho detto che non esiste il libero arbitrio (in realta' non lo so), dico che non esiste in maniera cosi' assoluta come lo descrivi tu.


    In ogni specifico caso o esiste o no, non c'è gradualità nel concetto che O scegli tu "e basta" o quel che scegli dipende da altre cose.

    Io non credo che OGNI scelta (azione) sia determinata dal libero arbitrio, ma quelle che lo sono, lo sono e basta, non ha proprio senso parlare di gradualità. O scegli tu oppure no.

    ma al di là dei personali convincimenti di sicuro per una società avanzata in generale è molto, ma *molto* più importante la funzione rieducativa ed emendatrice, proprio a livello pratico

    Quello è ciò che scrivono. In realtà la funzione principale è la terza ovvero "se tizio X è in gabbia o agli arresti domiciliari non è fuori a commettere altri crimini", pena detentiva come protezione degli altri, questa è l'attuale funzione prioritaria. Poi c'è il deterrente.

    La parte rieducativa se ci pensi è ridicola, soprattutto per i reati da "colletto bianco" o scatenati dalla povertà . Può essere utile per i reati "culturali" (girando con la gente sbagliata hai preso una "brutta piega" e quel tipo di reati lì, o le gang di strada etc), ma non capisco come puoi "rieducare" chi ha fatto bancarotta fraudolenta, o truffato la gente con contratti finti o rubato soldi allo stato, o fatto il finto invalido etc. Quelli sono reati compiuti perchè ritieni di avere EV a farlo non c'è questione di educazione imo.

    Quando pensiamo normalmente ai reati ci focalizziamo su quelli da libro giallo, o sulla criminalità spicciola, ma non sono quello il problema principale di una società avanzata che invecchia sempre di + imo.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  5. #205
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,492
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8398

    Predefinito

    anche se devo dire che rimango piuttosto perplesso nel sapere che ad "alti livelli" non si sa distinguere tra pedissequo e pedante.

    Bho magari è solo una mia percezione, ma non è nè la prima nè la seconda volta che vedo confondere i due termini da parte di chi li usa.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  6. #206
    Antonius L'avatar di robben29
    Registrato il
    May 2008
    Posts
    2,405
    Likes (Given)
    236
    Likes (Received)
    231

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Io non ho detto che non esiste il libero arbitrio (in realta' non lo so), dico che non esiste in maniera cosi' assoluta come lo descrivi tu.


    In ogni specifico caso o esiste o no, non c'è gradualità nel concetto che O scegli tu "e basta" o quel che scegli dipende da altre cose.

    Io non credo che OGNI scelta (azione) sia determinata dal libero arbitrio, ma quelle che lo sono, lo sono e basta, non ha proprio senso parlare di gradualità. O scegli tu oppure no.
    Si ma non ancora hai risposto alla domanda principale:
    se non puoi sfuggire dal determinismo biochimico del tuo apparato circolatorio, scheletrico, respiratorio ecc ecc ecc, mi spieghi per quale astruso motivo dovresti sfuggire dal tuo determinismo biochimico cerebrale?

  7. #207
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,492
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8398

    Predefinito

    Aggiungo: ci sei che le tue scelte, decisioni, energia, umore, carattere, dipendono dal tuo cervello?

    Ci sei che sei sempre condizionato da tuo "motore"? E che non te lo sei autocostruito secondo il tuo volere?
    Come la tua capacita' di sollevare pesi è subordinata al tuo apparato muscoloscheletrico, come la tua capacita' di respirare è subordinata all'apparato respiratorio, come ecc ecc ecc ecc.


    La monaca di monza poteva dire no tante volte, non lo ha fatto (sotto pressione chiaramente) ma avrebbe potuto. Quello è il libero arbitrio imo.

    Meditare (o fare altre 1000 cose di quel tipo) è una skill apprendibile, e con quello manipoli il tuo stato mentale e non dico che diventi "incorruttibile" dall'esterno ma hai il controllo + spesso.

    Ci sono condizioni per es. in cui nello specifico caso non hai + libero arbitrio, ma nella catena di eventi che ti ha portato in quella situazione c'è stato almeno uno spot in cui lo avevi... quindi anche se ora non puoi scegliere , sei comunque responsabile imo, non so se mi spiego.

    In pratica chi ogni giorno decide di NON automodellare la propria reazione mentale agli eventi, di non skillarsi in quel senso etc etc, non è poi "sfortunato" se quando quelle skill gli servirebbero non le ha e quindi non può scegliere.

    Come chi non si allena non è "impossibilitato" a sollevare X chili (X cifra ragionevole nel range della sollevabilità umana per quel tipo di fisico etc); IN QUEL MOMENTO, a causa di una serie di scelte passate, è impossibilitato. Per "colpa" (scelta) sua.

    La questione per me è "se impegnandoti al 100% avresti potuto e non riesci , allora è colpa tua", questo è quello che intendo con libero arbitrio. E c'è spessissimo.

    Sono molti + i casi della vita in cui ti tocca a una certa sollevare 100 chili (mentali) e non riesci perchè non allenato di quelli in cui i chili sono 10000 e quindi non ci saresti riuscito in qualunque caso.

    Soprattutto perchè la probabilità di interagire con quelle situazioni non è puramente randomica... puoi vivere affinchè i casi semplici siano di +, e ridurre l'incidenza di quelli impossibili etc etc. Sono scelte.

    Tutto questo è libero arbitrio.

    Negare che esista è una possibilità logica ma le conseguenze ripeto sono di nullificare il senso di ogni tua azione, certamente si cancella il concetto di obiettivo di una azione etc etc etc.

    Tu sei agnostico a riguardo ma perchè ti spaventa ammettere che SE il libero arbitrio non esiste tutta una serie di cose che riteniamo comunemente vere cessano di esistere?
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  8. #208
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,492
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8398

    Predefinito

    se non puoi sfuggire dal determinismo biochimico del tuo apparato circolatorio, scheletrico, respiratorio ecc ecc ecc, mi spieghi per quale astruso motivo dovresti sfuggire dal tuo determinismo biochimico cerebrale?


    Vedi sopra, il determinismo biochimico è automodellabile.

    Siamo come un software che è parzialmente in grado di autoprogrammarsi e con un pò di fatica anche di cambiare un pò l'hardware. Non farlo è una scelta.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  9. #209
    Antonius L'avatar di robben29
    Registrato il
    May 2008
    Posts
    2,405
    Likes (Given)
    236
    Likes (Received)
    231

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Tu sei agnostico a riguardo ma perchè ti spaventa ammettere che SE il libero arbitrio non esiste tutta una serie di cose che riteniamo comunemente vere cessano di esistere?
    Ah non mi spaventa. Io gia' vivo da almeno 10 anni come se fossimo tutti abbastanza inutili in un'ottica generale.
    Non voglio dire che sia la visione giusta eh pero' non è automatico il passaggio "mancanza di libero arbitrio > suicidiamoci tutti o facciamo una strage quando siamo nervosi" come hai scritto qualche post fa.

  10. #210
    Antonius L'avatar di robben29
    Registrato il
    May 2008
    Posts
    2,405
    Likes (Given)
    236
    Likes (Received)
    231

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    se non puoi sfuggire dal determinismo biochimico del tuo apparato circolatorio, scheletrico, respiratorio ecc ecc ecc, mi spieghi per quale astruso motivo dovresti sfuggire dal tuo determinismo biochimico cerebrale?


    Vedi sopra, il determinismo biochimico è automodellabile.

    Siamo come un software che è parzialmente in grado di autoprogrammarsi e con un pò di fatica anche di cambiare un pò l'hardware. Non farlo è una scelta.
    Anche di questo non sono sicuro, perlomeno non sempre. Cmq il tuo punto di vista è sicuramente sensato eh, non dico il contrario, pero' a me sembra un po' troppo schematico, lineare.
    Ultima modifica di robben29; 30-07-2015 alle 13:16

  11. #211
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,492
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8398

    Predefinito

    Non voglio dire che sia la visione giusta eh pero' non è automatico il passaggio "mancanza di libero arbitrio > suicidiamoci tutti o facciamo una strage quando siamo nervosi" come hai scritto qualche post fa

    Non è "automatico" ma se succede, non lo hai scelto tu...
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  12. #212
    Calling Station L'avatar di ILCURIOS0
    Registrato il
    Aug 2011
    Posts
    179
    Likes (Given)
    33
    Likes (Received)
    64

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    anche se devo dire che rimango piuttosto perplesso nel sapere che ad "alti livelli" non si sa distinguere tra pedissequo e pedante.

    Bho magari è solo una mia percezione, ma non è nè la prima nè la seconda volta che vedo confondere i due termini da parte di chi li usa.
    La mia è stata una scelta libera e consapevole. Tutti abbiamo a disposizione gli strumenti per farci una opinione. La discussione invece si fa molto interessante, ora non riesco a leggere tutto, più tardi spero di partecipare.

  13. #213
    Antonius L'avatar di robben29
    Registrato il
    May 2008
    Posts
    2,405
    Likes (Given)
    236
    Likes (Received)
    231

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio

    Non è "automatico" ma se succede, non lo hai scelto tu...
    Eh ma guardi ancora o bianco o nero
    E' piu' complicato di cosi, imo.

  14. #214
    Tight Agressive L'avatar di highlanderfab
    Registrato il
    Feb 2011
    Località
    Napoli
    Posts
    328
    Likes (Given)
    153
    Likes (Received)
    186

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da CH3COOH Visualizza Messaggio
    rispondo un attimo più che altro per sfogarmi, visto che sono già state portate esperienze personali e perchè sono sicuro che mi perdonerete l'ot barbaro.

    Credo abbiate ragione a risentirvi quando a voi che siete stati "virtuosi" nella vita sia nell'approccio a qualsivoglia attività che, soprattutto per i pokeristi in senso stretto, nella gestione dei meritati frutti dei vostri sacrifici.

    Secondo me la fortuna c'entra davvero poco nel realizzare quello che uno vuole o perlomeno meno di quanto comunemente si pensa. Ovviamente si parla per percentuali e le eccezioni ci saranno.

    Quello in cui credo invece la fortuna pesi di più sia proprio nel sapere quello che si vuole, o forse, parlo così proprio perchè è quello che personalmente mi ha sempre impedito di ottenere risultati in qualsiasi cosa(e, questo è il problema, non so se questo sia grave o meno).

    La mia situazione è un po' strana avendo una situazione non proprio semplicissima ma non vuole questo essere una giustificazione ma piuttosto un esternazione del fatto che, forse, nel tempo ho usato questo come una giustificazione con me stesso.

    Fino alle superiori tutto ok, sapevo che dovevo fare e lo facevo(in realtà non facevo nulla ma bastava per andare bene e mi sentivo a posto con me stesso). All'università iniziano i casini, non sento stimoli e divento sempre più consapevole che non credo che mi porterà a trovare un lavoro che mi possa piacere.

    Perdo tempo e faccio poco, ho la consapevolezza di poter fare molto bene ma mi perdo in cose a caso. Non sono mai incisivo e concreto e non ho obbiettivi long term. Mi ritrovo a settembre del 4 anno (della triennale in fisica) che mi mancavano qualcosa come 150 crediti (credito più credito meno), alcuni di esami mezzi iniziati e altri di esami mai aperti più la tesi. Decido che mi son rotto le balle e che è ora di finire o di mandare tutto in culo. Riesco a laurearmi a dicembre e intanto inizio la specialistica convinto di aver finalmente trovato la mia strada semplicemente perchè ero galvanizzato dal risultato. Niente di più falso, faccio 8 dei 12 esami e quest'anno non mi sono nemmen iscritto perchè proprio non ce la facevo più. Da inizio di quest'anno lavoro come insegnante privato ma senza nessun progetto long term e senza veri obbiettivi. Probabilmente in tutto questo ha influito anche la rottura con la mia ragazza che ormai da 3 anni non mi fa vivere (la rottura non lei che ormai non so nemmen più come sta purtroppo) o forse è proprio una cosa congenita in me quella di non riuscire a portare avanti nessun percorso.

    Anche il poker è stata una conseguenza della necessità di aver qualcosa che mi permettesse di occupare tempo senza permettermi di pensare anche al fatto che non sono in grado di trovare qualcosa che possa essere un obiettivo vero, un progetto long term, o qualsiasi cosa possa portare un barlume di sicurezza (intesa come sicurezza esistenziale non economica )

    La cosa grave è che ancora non riesco a capire quanto questo sarà grave per il mio futuro e soprattutto se sforzarmi di cambiare atteggiamento sia meglio oppure peggio. Cioè non so cosa sia meglio per me, quali obiettivi ricercare e, come potrete capire ovviamente, come raggiungerli.

    Quindi per me se possiamo dare un ruolo alla fortuna diciamo che il sapere cosa si sta cercando/puntando(ma probabilmente dico così per questioni personali)


    Come anticipato mi scuso per l'ot.
    Non guardare agli altri, ai piani long term, agli obbiettivi, alla realizzazione personale etc, ecco la soluzione.
    Son fesserie che hanno più o meno la stessa funzione della religione, tra 100 anni sia che tu abbia fondato la nuova Apple sia che abbia fatto l'insegnante privato per tutta la vita, sarai un mucchietto di polvere, quindi fatti meno problemi, e pensa solo a come passare nel modo più decente possibile (secondo tuoi veri bisogni) il periodo di tempo in cui sarai vivo.

  15. #215
    Tight Agressive L'avatar di highlanderfab
    Registrato il
    Feb 2011
    Località
    Napoli
    Posts
    328
    Likes (Given)
    153
    Likes (Received)
    186

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da robben29 Visualizza Messaggio
    Anche di questo non sono sicuro, perlomeno non sempre. Cmq il tuo punto di vista è sicuramente sensato eh, non dico il contrario, pero' a me sembra un po' troppo schematico, lineare.
    A me pare che non vi stiate capendo, perchè più o meno state dicendo la stessa cosa esprimendola in modo diverso.
    Premesso che naturalmente presumere che siamo dotati di libero arbitrio è un atto di fede, una volta che partiamo da tale presupposto stiamo affermando che le nostre scelte sono libere, al 100 %.
    Il fatto che vi siano delle condizioni che le influenzino è ovvio, e in tali condizioni bisogna farci rientrare anche la genetica, la formazione etc. E
    Per cui la scelta è libera, ma viene esercitata a partire da determinate condizioni. Naturalmente siamo liberi i scegliere anche di provare a cambiare quelle condizioni.

  16. #216
    Antonius L'avatar di robben29
    Registrato il
    May 2008
    Posts
    2,405
    Likes (Given)
    236
    Likes (Received)
    231

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da highlanderfab Visualizza Messaggio
    Per cui la scelta è libera, ma viene esercitata a partire da determinate condizioni.
    Questa frase è mooolto piu' complessa di quanto si potrebbe evincere da una prima lettura

  17. #217
    Tight Agressive L'avatar di highlanderfab
    Registrato il
    Feb 2011
    Località
    Napoli
    Posts
    328
    Likes (Given)
    153
    Likes (Received)
    186

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da robben29 Visualizza Messaggio
    Questa frase è mooolto piu' complessa di quanto si potrebbe evincere da una prima lettura
    Eh beh certo, poi stabilire dove finisce io che è condizionato, e dove comincia la libera scelta, sta alla fantasia di chi pensa di avere una risposta sulla questione del libero arbitrio.

  18. #218
    Scandinavian LAG L'avatar di Laguerra
    Registrato il
    Oct 2007
    Posts
    825
    Likes (Given)
    34
    Likes (Received)
    361

    Predefinito

    Poteva essere il 3d dell'anno su c-bet è diventato una rottura di palle infinita
    non importa quante battaglie vinci o perdi, quello che conta e' LaGuerra

  19. #219
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,492
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8398

    Predefinito

    Premesso che naturalmente presumere che siamo dotati di libero arbitrio è un atto di fede, una volta che partiamo da tale presupposto stiamo affermando che le nostre scelte sono libere, al 100 %.


    No, stiamo affermando che hai ALMENO ALCUNE SCELTE in cui sei libero al 100% di decidere. Non che puoi decidere sempre tutto.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  20. #220
    Tight Agressive L'avatar di highlanderfab
    Registrato il
    Feb 2011
    Località
    Napoli
    Posts
    328
    Likes (Given)
    153
    Likes (Received)
    186

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Luciom Visualizza Messaggio
    Premesso che naturalmente presumere che siamo dotati di libero arbitrio è un atto di fede, una volta che partiamo da tale presupposto stiamo affermando che le nostre scelte sono libere, al 100 %.


    No, stiamo affermando che hai ALMENO ALCUNE SCELTE in cui sei libero al 100% di decidere. Non che puoi decidere sempre tutto.
    Se sei libero, sei libero sempre, non funziona a momenti. Il fatto che non sempre le condizioni in cui ti trovi permettono di fare scelte che rispondano alle tue esigenze, o magari non permettano neppure concretamente di scegliere (tipo se ti legano o ti rinchiudono) è ovvio, ma con il libero arbitrio non c'entra nulla.

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •