Likes Likes:  546
Pagina 47 di 72 PrimaPrima ... 3743444546474849505157 ... UltimaUltima
Risultati da 921 a 940 di 1439

Discussione: Nuovo CoronaVirus

  1. #921
    Cbet VIP User L'avatar di Gi01
    Registrato il
    Feb 2008
    Località
    Mezza Italia e Malta
    Posts
    6,078
    Likes (Given)
    227
    Likes (Received)
    914

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Omarrr Visualizza Messaggio
    Gio scusa volevo chiederti una cosa, puoi dirmi dove hai preso il dato secondo il quale il 90% dei morti sono legati a quelle categorie che hai scritto nel tuo articolo?

    so che hai scritto che erano facili da trovare ma sto cercando e non trovo, però mi interessa e magari potevi girarmi il link
    Non è un unico link
    E' una marea di roba e solo quello sarebbe un articolo.

    Considera:
    - Età media covid-positive in Italia vs Germania (tampone su popolazione casuale)
    - Numero di focolai riconosciuti in ospedali, case di riposo, centri assistenza o originati da medici di base
    - I (pochi) tentativi di tracking fatti in Italia dove interi blocchi sono stati contagiati da un singolo individuo appartenente alle categorie di cui sopra, talora asintomatico

    Il caso di Bergamo, dove in pratica la mortalità media è quasi 80 anni perché hanno fatto una strage in 2 ospedali e 5 case di riposo (forse anche di più, avrò letto 20 articoli e ovviamente i dati si aggiornano continuamente) è indicativo; quella sola zona con Brescia è responsabile di metà dei morti e sono tutti o quasi trakkabili a quanto detto sopra.

    Comunque andrebbe fatto un articolo sui numeri nonsense che ascoltiamo ogni giorno e su cosa sia un campione statistico
    Se proprio hai bisogno di dirmi qualcosa, contattami su https://www.facebook.com/giuliogi01

  2. Likes Omarrr liked this post
  3. #922
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,494
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8398

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da sgamble Visualizza Messaggio
    pensa che RSA di 40 persone in un paesello in Piemonte (non quella dove lavora mia mamma per fortuna) ha degli ospiti infetti, a quanto pare sono quasi tutti con febbre (40 persone) di cui 4 gi?* ospedalizzati. Viene fuori che l'infermiera arrivava da Milano e faceva la pendolare con il treno.
    Poi magari il virus è entrato da una OSS del paese, questo non si sapr?* mai. Però da un idea del livello di sicurezza.
    Ecco, aneddoti del genere ne ho sentiti una marea. Quella persona infetta + di 10k passeggiate distanziate. Quella persona andava isolata in struttura con ordinanza, e i 10k lasciati liberi di passeggiare.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  4. #923
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,494
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8398

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bluetiger85 Visualizza Messaggio
    Vi faccio un’altra domanda (la estendo anche a Lucio). Considerato che siete sopra media e riuscite ad arrivare quasi sempre prima a conclusioni che spesso la classe politica non riesce a cogliere, avete mai pensato di entrare in politica?
    Se la risposta è no, cos’è che vi frena?
    In politica il gioco ? di intrighi interni con chi gestisce le strutture. Non ? che entri, dici la tua alle persone, e sali se "sei bravo". La politica non seleziona per capacit? di risolvere i problemi. Seleziona per una combo di skill diplomatiche dentro gerarchie (leccare il culo alle persone giuste nei momenti giusti, massacrare i concorrenti interni del tuo partito etc) e sapere raccontare le puttanate alle masse (A seconda esattamente dei ruoli e dei percosi conta + l'una o l'altra).

    Non mi sento particolarmente bravo n? nell'una n? nell'altra dinamica.

    Inoltre la politica non paga infinito. PAga abbastanza bene ad alto livello ma l'imbuto ? strettissimo.

    E per finire (tolta la quarantena) la politica richiede di andare in giro un sacco e a me piace lavorare da casa.

    Detto questo potrei un giorno entrare in politica se cambiassero alcune di quelle dinamiche di cui sopra ma ? improbabile che avvenga.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  5. #924
    Amministratore L'avatar di Luciom
    Registrato il
    Nov 2007
    Posts
    19,494
    Likes (Given)
    521
    Likes (Received)
    8398

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bluetiger85 Visualizza Messaggio
    Mi sembra un alibi abbastanza deboluccio. Si può comunque essere una forza politica che esprime le sue idee senza dover per forza imbonire meglio i più stupidi. Poi chiaramente se vuoi fare il presidente del consiglio ti servono i numeri, ma per far sentire le tue idee, se sono valide, secondo me è possibile trovare persone che ti appoggiano e fanno eco per arrivare con il volume giusto in alto.
    No beh devi comunque arrivare a fare un solido salario in termini attesi (50k+ netti l'anno minimo) altrimenti ? volontariato e COL CAZZO che mi metto a fare volontariato per un popolo che disprezzo profondamente se permetti.
    Ex poker players just want to have fun moving cbet beyond poker
    Per domande e consigli: http://tinyurl.com/LuciomWell
    Twitter: luciomm1 (in prova)

  6. Likes Gi01, flamna liked this post
  7. #925
    Scandinavian LAG
    Registrato il
    Feb 2010
    Posts
    571
    Likes (Given)
    55
    Likes (Received)
    30

    Predefinito

    Mah... io vi leggo, e vedo che avete una visione un po troppo semplicistica e non equilibrata della cosa.

    Il problema di questo virus non sono tanto i decessi. Muoiono per di piu' anziani o persone con gravi patologie pregresse. Il problema è il numero dei ricoveri, per cui, anche se non sei a rischio morte, hai comunque bisogno di esser ricoverato.

    Il problema maggiore è quello: riempire e far traboccare gli ospedali. Si stima che circa il 20% dei contagiati (o per meglio dire: i positivi al tampone) hanno bisogno di esser ospedalizzati.

    Se sta cosa arriva al Sud con la stessa violenza che è arrivata in Lombardia diventa un disastro.

    Per cui, secondo me, è stato giusto il lockdown. Ma giusto un mese, poi bisogna che almeno le categorie meno a rischio tornino a lavorare e via via le altre: una gestione a step.

    Ma su questo mi sembra che anche Conte sia sulla stessa linea, in un intervista ha dichiarato che non è pensabile di stare in full lockdown per molto tempo. Per cui spero che almento al 14 Aprile gli under 50 tornino a lavorare (se non domiciliati con over 70)

  8. #926
    Fish
    Registrato il
    Jul 2010
    Posts
    14
    Likes (Given)
    2
    Likes (Received)
    2

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da onaka Visualizza Messaggio
    Mah... io vi leggo, e vedo che avete una visione un po troppo semplicistica e non equilibrata della cosa.

    Il problema di questo virus non sono tanto i decessi. Muoiono per di piu' anziani o persone con gravi patologie pregresse. Il problema è il numero dei ricoveri, per cui, anche se non sei a rischio morte, hai comunque bisogno di esser ricoverato.

    Il problema maggiore è quello: riempire e far traboccare gli ospedali. Si stima che circa il 20% dei contagiati (o per meglio dire: i positivi al tampone) hanno bisogno di esser ospedalizzati.

    Se sta cosa arriva al Sud con la stessa violenza che è arrivata in Lombardia diventa un disastro.

    Per cui, secondo me, è stato giusto il lockdown. Ma giusto un mese, poi bisogna che almeno le categorie meno a rischio tornino a lavorare e via via le altre: una gestione a step.

    Ma su questo mi sembra che anche Conte sia sulla stessa linea, in un intervista ha dichiarato che non è pensabile di stare in full lockdown per molto tempo. Per cui spero che almento al 14 Aprile gli under 50 tornino a lavorare (se non domiciliati con over 70)
    Si stima che il 20% dei contagiati ha bisogno di esser ospedalizzato perché fin da subito chi è a capo di questa emergenza non si è concentrato nel salvaguardare principalmente le persone più a rischio(lockdown personalizzato e non tutti agli arresti domiciliari), ovvero gli over 75 e chi ha patologie pregresse. Questi soggetti, una volta manifestati i sintomi, fin da subito hanno bisogno di assistenza e facendo così rallenti l’assistenza a quegli altri soggetti che presentando i sintomi vengono tenuti “parcheggiati” a casa perché non essendo subito in pericolo di vita e non avendo materialmente modo di assisterli prontamente dopo tot giorni li porti tardivamente ad aver bisogno di ricovero o muoiono addirittura muoiono in casa. Tutto quello a cui stiamo assistendo e vivendo è paragonabile a un espressione algebrica delle scuole medie dove facendo un errore all’inizio e continuando a sviluppare l’espressione, senza fermarti e provarlo a correggerlo subito, il risultato finale ti verrà sbagliato.

  9. Likes Gi01, bracco10 liked this post
  10. #927
    Scandinavian LAG
    Registrato il
    Feb 2010
    Posts
    571
    Likes (Given)
    55
    Likes (Received)
    30

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Dansergio Visualizza Messaggio
    Si stima che il 20% dei contagiati ha bisogno di esser ospedalizzato perché fin da subito chi è a capo di questa emergenza non si è concentrato nel salvaguardare principalmente le persone più a rischio(lockdown personalizzato e non tutti agli arresti domiciliari), ovvero gli over 75 e chi ha patologie pregresse. Questi soggetti, una volta manifestati i sintomi, fin da subito hanno bisogno di assistenza e facendo così rallenti l’assistenza a quegli altri soggetti che presentando i sintomi vengono tenuti “parcheggiati” a casa perché non essendo subito in pericolo di vita e non avendo materialmente modo di assisterli prontamente dopo tot giorni li porti tardivamente ad aver bisogno di ricovero o muoiono addirittura muoiono in casa. Tutto quello a cui stiamo assistendo e vivendo è paragonabile a un espressione algebrica delle scuole medie dove facendo un errore all’inizio e continuando a sviluppare l’espressione, senza fermarti e provarlo a correggerlo subito, il risultato finale ti verrà sbagliato.
    Boh, il punto è proprio quello: avere una statistica dei ricoveri. Fino ad oggi non mi sembra che siano stati elargiti dati pubblici su cui si possa ragionare... o forse non li ho trovati io. Se avete qualche fonte fatemi sapere

    EDIT: dal ministero salute, dati aggiornati a ieri:

    Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del nuovo Coronavirus sul territorio nazionale, i casi totali nel nostro Paese sono 110574, al momento sono 80572 le persone che risultano positive al virus.

    Le persone guarite sono 16847.

    I pazienti ricoverati con sintomi sono 28403, in terapia intensiva 4035, mentre 48134 si trovano in isolamento domiciliare.

    I deceduti sono 13155, questo numero, però, potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso.


    28403 + 4035 = 32,500 circa i ricoveri

    se sommiamo anche i decessi sono 46k. circa 40-45% di ricoveri sul totale. è tanta roba.

    resta da vedere a chi fanno i tamponi, perchè se io ho un tumore e sono all'ospedale sarei cmq ad occupare sempre quel posto, covid o meno.

    Pero' resta il fatto che è un dato che fa un po rabbrividire, aldila di tutto

    Manca ovviamente la divisione per categoria, su cui effettuare un ragionamento e di quanto è aumentato il dato totale rispetto allo standard
    Ultima modifica di onaka; 02-04-2020 alle 18:19

  11. #928
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jun 2010
    Posts
    1,839
    Likes (Given)
    978
    Likes (Received)
    945

    Predefinito

    Contate però che, almeno qui in Italia che siamo stati i primi europei dove è esplosa la situazione, il virus era sconosciuto e non si sapeva cosa poteva combinare. Sì avevi dati dalla Cina, ma nel dubbio come fai a fare lockdown personalizzato se hai poche informazioni a disposizione inerenti a cosa potrebbe fare questo virus? Secondo me il lockdown personalizzato avrebbe avuto senso applicarlo dopo un po' di giorni dal full lockdown; tipo da metà marzo si poteva anche provare ad applicarlo perchè i dati rendevano il quadro sempre meno fumoso. Anche qui però c'è una difficoltà di applicazione, secondo me : Come fai a gestire tutte quelle situazioni famigliari dove un under 40/50 vive con un over 65/70? Penso a genitori e figli, nipoti e nonni, etc etc. Si potrebbe fare eh, solo che credo diventi un problema logistico non indifferente e che richieda parecchio tempo.

  12. #929
    Tight Agressive L'avatar di SoloOkki
    Registrato il
    Jun 2009
    Posts
    353
    Likes (Given)
    0
    Likes (Received)
    27

    Predefinito

    Cmq lo scrivo anche se ancora non è confermato e non ho trovato fonti ufficiali ma:

    https://milano.repubblica.it/cronaca...dda-252956628/

    In pratica a Castiglione d'adda (paese di 4,6K abitanti al centro dei primissimi focolai) potrebbe essere positiva il 70% della popolazione(ma a quanto pare faranno una mappatura completa proprio di questo paese) ma sono già morte 80 persone (1,74% della popolazione) e non leggo notizie di case di cura/ospedali/medici untori, semplicemente la gente si è infettata (in gran parte credo pre lockdown) quasi tutta.

    I numeri sono ancora + alti di Bergamo (e fanno pensare che appunto il lockdown ha cmq salvato in parte anche Bergamo da uno scenario ancora peggiore)

    Se il tutto fosse confermato su grandi numeri, si capirebbe che questo virus ha una mortalità (non letalità) del 2%, che è decisamente alta...
    Pace & Chiudo

  13. #930
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jun 2010
    Posts
    1,839
    Likes (Given)
    978
    Likes (Received)
    945

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SoloOkki Visualizza Messaggio
    Cmq lo scrivo anche se ancora non è confermato e non ho trovato fonti ufficiali ma:

    https://milano.repubblica.it/cronaca...dda-252956628/

    In pratica a Castiglione d'adda (paese di 4,6K abitanti al centro dei primissimi focolai) potrebbe essere positiva il 70% della popolazione(ma a quanto pare faranno una mappatura completa proprio di questo paese) ma sono già morte 80 persone (1,74% della popolazione) e non leggo notizie di case di cura/ospedali/medici untori, semplicemente la gente si è infettata (in gran parte credo pre lockdown) quasi tutta.

    I numeri sono ancora + alti di Bergamo (e fanno pensare che appunto il lockdown ha cmq salvato in parte anche Bergamo da uno scenario ancora peggiore)

    Se il tutto fosse confermato su grandi numeri, si capirebbe che questo virus ha una mortalità (non letalità) del 2%, che è decisamente alta...
    Siamo in un forum di poker, e la questione varianza dovrebbe essere ormai chiara a tutti. Qui parliamo di un campione di 60 persone; hai idea della varianza statistica se questo dato lo rapporti anche solo alla Lombardia, o anche solo a Milano, o anche solo a tutto Castiglione d'adda?
    Per ragionare su questo secondo me bisogna prendere i dati delle grandi città dove la vita è più movimentata, i contatti sociali più frequenti, densità di abitazione più alta, etc etc. Insomma dove il virus ha più opportunità di espandersi. E a prescindere dalle condizioni di cui sopra, dati più veritieri li puoi avere solo tamponandone un campione significativo; e non solo chi ha bisogno di ospedalizzazione o chi è timoroso di avere il virus perchè ha sintomi simil-influenzali e nel dubbio chiama il numero telefonico apposito(che in questo periodo nel dubbio farebbe bene a telefonare imo).
    Il modello che stiamo usando in Italia come da alcune altre parti, non è "trova il virus e previeni"; ma "dobbiamo riuscire a gestire i casi critici che ci saranno".
    Ultima modifica di vanbred; 02-04-2020 alle 22:39

  14. #931
    Monkey Tilt L'avatar di saboteur
    Registrato il
    Dec 2008
    Località
    :(
    Posts
    1,558
    Likes (Given)
    183
    Likes (Received)
    228

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da SoloOkki Visualizza Messaggio
    Cmq lo scrivo anche se ancora non è confermato e non ho trovato fonti ufficiali ma:

    https://milano.repubblica.it/cronaca...dda-252956628/

    In pratica a Castiglione d'adda (paese di 4,6K abitanti al centro dei primissimi focolai) potrebbe essere positiva il 70% della popolazione(ma a quanto pare faranno una mappatura completa proprio di questo paese) ma sono già morte 80 persone (1,74% della popolazione) e non leggo notizie di case di cura/ospedali/medici untori, semplicemente la gente si è infettata (in gran parte credo pre lockdown) quasi tutta.

    I numeri sono ancora + alti di Bergamo (e fanno pensare che appunto il lockdown ha cmq salvato in parte anche Bergamo da uno scenario ancora peggiore)

    Se il tutto fosse confermato su grandi numeri, si capirebbe che questo virus ha una mortalità (non letalità) del 2%, che è decisamente alta...
    Casa di riposo c'è, non posso leggere l'articolo che è a pagamento. Al 16/3 dice almeno 7 morti nella casa di riposo. In percentuale sul totale morti non sembra molto comunque, però non ho dati certi.

  15. #932
    Tight Agressive L'avatar di bluetiger85
    Registrato il
    Sep 2012
    Posts
    486
    Likes (Given)
    861
    Likes (Received)
    532

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da vanbred Visualizza Messaggio
    Contate però che, almeno qui in Italia che siamo stati i primi europei dove è esplosa la situazione, il virus era sconosciuto e non si sapeva cosa poteva combinare. Sì avevi dati dalla Cina, ma nel dubbio come fai a fare lockdown personalizzato se hai poche informazioni a disposizione inerenti a cosa potrebbe fare questo virus? Secondo me il lockdown personalizzato avrebbe avuto senso applicarlo dopo un po' di giorni dal full lockdown; tipo da metà marzo si poteva anche provare ad applicarlo perchè i dati rendevano il quadro sempre meno fumoso. Anche qui però c'è una difficoltà di applicazione, secondo me : Come fai a gestire tutte quelle situazioni famigliari dove un under 40/50 vive con un over 65/70? Penso a genitori e figli, nipoti e nonni, etc etc. Si potrebbe fare eh, solo che credo diventi un problema logistico non indifferente e che richieda parecchio tempo.
    Lockdown personalizzato in un Paese di incivili come l'Italia è una roba assolutamente ingestibile, soprattutto se si proponeva di farlo all'inizio dell'epidemia. Poi se si schiera l'esercito con arresto diretto per chi infrange l'obbligo di rimanere in casa se appartenete ad una categoria che non può uscire è un altro discorso, ma non ci credo nemmeno se lo vedo.
    per caso coachi? Vorrei passare al nlh e sono disposto a dedicarmi anima e corpo al giochino. So che saresti l'insegnante giusto per me perchè non me ne faresti passare 1

    niente coccole al gatto o 5 minuti a letto in piu con la ragazza solo stove, studio e grinding. Ma non mi interessa se poi avrò ragione con i risultati.

    Ps, son disposto a fare level up da livelli che non batto e a insultare tutti se richiesto. Spero che valuterai questa richiesta

  16. #933
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jun 2010
    Posts
    1,839
    Likes (Given)
    978
    Likes (Received)
    945

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bluetiger85 Visualizza Messaggio
    Lockdown personalizzato in un Paese di incivili come l'Italia è una roba assolutamente ingestibile, soprattutto se si proponeva di farlo all'inizio dell'epidemia. Poi se si schiera l'esercito con arresto diretto per chi infrange l'obbligo di rimanere in casa se appartenete ad una categoria che non può uscire è un altro discorso, ma non ci credo nemmeno se lo vedo.
    Gli "incivili" stanno rispettando al 95% della popolazione le restrizioni.
    Il lockdown personalizzato imo lo si può fare, solo che è una gestione più complicata; è più facile, a livello di massa, fare lockdown totale e nel dubbio non sbagli mai.
    Cioè voglio dire che capisco chi dice che si poteva fare meglio, dare più libertà perchè spostava poco e niente alla diffusione del virus, etc. Sono il primo a cui proprio sta roba "dittatoriale" non la digerisce, ma al contempo capisco che la situazione è davvero di difficilissima gestione e fare errori è umano.
    Fortunatamente sembra abbiano capito che c'era da tenere in sicurezza prima di tutto ospedali, case di riposo e cliniche se no non ne esci più.

    Edit: poi c'è il discorso economia correlato alla scelta del full lockdown piuttosto del lockdown personalizzato, ma su questo non mi esprimo perchè sono ignorante in materia.
    Ultima modifica di vanbred; 03-04-2020 alle 00:20

  17. #934
    Scandinavian LAG
    Registrato il
    Feb 2010
    Posts
    571
    Likes (Given)
    55
    Likes (Received)
    30

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da bluetiger85 Visualizza Messaggio
    Lockdown personalizzato in un Paese di incivili come l'Italia è una roba assolutamente ingestibile, soprattutto se si proponeva di farlo all'inizio dell'epidemia. Poi se si schiera l'esercito con arresto diretto per chi infrange l'obbligo di rimanere in casa se appartenete ad una categoria che non può uscire è un altro discorso, ma non ci credo nemmeno se lo vedo.
    sara' ingestibile, ma va fatto, non c'è altre soluzioni. e va fatto subito, almeno il 13 qualcuno deve ripartire. altrimenti mi incazzo anch'io, sebbene sia stato piu o meno d'accordo con i provvedimenti presi fino ad adesso.

    facciamo 3-4-5 macrocategorie le rimettiamo a lavorare ognuna distanziata dall'altra di 10gg, e festa finita.

    non dara' garanzie al 100%, ma imho è l'unica cosa che si puo fare, non ci sono altre opzioni.

    Abbiamo tirato bene la corda, era giusto, ma non possiamo permetterci di tirarla ancora...altrimenti il crack è l'ovvia conseguenza

  18. Likes bluetiger85 liked this post
  19. #935
    Fish
    Registrato il
    Jul 2010
    Posts
    14
    Likes (Given)
    2
    Likes (Received)
    2

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da vanbred Visualizza Messaggio
    Contate però che, almeno qui in Italia che siamo stati i primi europei dove è esplosa la situazione, il virus era sconosciuto e non si sapeva cosa poteva combinare. Sì avevi dati dalla Cina, ma nel dubbio come fai a fare lockdown personalizzato se hai poche informazioni a disposizione inerenti a cosa potrebbe fare questo virus? Secondo me il lockdown personalizzato avrebbe avuto senso applicarlo dopo un po' di giorni dal full lockdown; tipo da metà marzo si poteva anche provare ad applicarlo perchè i dati rendevano il quadro sempre meno fumoso. Anche qui però c'è una difficoltà di applicazione, secondo me : Come fai a gestire tutte quelle situazioni famigliari dove un under 40/50 vive con un over 65/70? Penso a genitori e figli, nipoti e nonni, etc etc. Si potrebbe fare eh, solo che credo diventi un problema logistico non indifferente e che richieda parecchio tempo.
    Essere stati i primi è solamente una scusa e non può essere una giustificazione. Già fin da dicembre/gennaio (prima ancora che iniziassero a fare i tamponi) ci sono stati dei morti di polmonite anomala. A gennaio l’Oms pubblicava circolari di epidemia virale in Cina che sarebbe potuta sfociare in pandemia (ci ha messo poco). 31 Gennaio il governo pubblica sulla gazzetta ufficiale lo STATO DI EMERGENZA IN CONSEGUENZA DEL RISCHIO SANITARIO per 6 mesi. C’erano tutti i campanelli d’allarme per arrivare pronti e preparati. Da quel giorno fino al primo caso del cosiddetto paziente 1 di Codogno avvenuto verso la fine del mese:il ministro degli Esteri dona mascherine e presidi medici alla Cina, il ministro della Salute non prende un aereo e non va in Cina a vedere di presenza come è la situazione, il presidente del consiglio dichiara in seguito a diverse interviste che la nazione è pronta (va bene magari per rassicurare o per non destare preoccupazione) ma in realtà non sono stati in grado di pianificare qualcosa e farsi trovare pronti. E questa è solamente una mini sintesi del pre epidemia Italia, sorvolando su tutti i macro errori commessi da marzo ad oggi 2 aprile con 80k contagiati e 14k morti dichiarati. Ma comunque non è il luogo e ne il momento di fare processi, che mi auguro una volta terminata tutta questa vicenda vengano fatti e chi di dovere paghi le conseguenze. Siamo stati i primi in Occidente ad essere stati coinvolti da questo virus, e posso metterci la mano sul fuoco, saremo gli ultimi ad uscirne.

  20. #936
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jun 2010
    Posts
    1,839
    Likes (Given)
    978
    Likes (Received)
    945

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da onaka Visualizza Messaggio
    sara' ingestibile, ma va fatto, non c'è altre soluzioni. e va fatto subito, almeno il 13 qualcuno deve ripartire. altrimenti mi incazzo anch'io, sebbene sia stato piu o meno d'accordo con i provvedimenti presi fino ad adesso.

    facciamo 3-4-5 macrocategorie le rimettiamo a lavorare ognuna distanziata dall'altra di 10gg, e festa finita.

    non dara' garanzie al 100%, ma imho è l'unica cosa che si puo fare, non ci sono altre opzioni.

    Abbiamo tirato bene la corda, era giusto, ma non possiamo permetterci di tirarla ancora...altrimenti il crack è l'ovvia conseguenza
    Facciamocene una ragione, saremo in globale recessione finchè non esce un vaccino o quantomeno un farmaco/terapia che dia la sicurezza di salvare la vita alla maggioranza dei casi critici.

  21. #937
    Monkey Tilt
    Registrato il
    Jun 2010
    Posts
    1,839
    Likes (Given)
    978
    Likes (Received)
    945

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Dansergio Visualizza Messaggio
    Essere stati i primi è solamente una scusa e non può essere una giustificazione. Già fin da dicembre/gennaio (prima ancora che iniziassero a fare i tamponi) ci sono stati dei morti di polmonite anomala. A gennaio l’Oms pubblicava circolari di epidemia virale in Cina che sarebbe potuta sfociare in pandemia (ci ha messo poco). 31 Gennaio il governo pubblica sulla gazzetta ufficiale lo STATO DI EMERGENZA IN CONSEGUENZA DEL RISCHIO SANITARIO per 6 mesi. C’erano tutti i campanelli d’allarme per arrivare pronti e preparati. Da quel giorno fino al primo caso del cosiddetto paziente 1 di Codogno avvenuto verso la fine del mese:il ministro degli Esteri dona mascherine e presidi medici alla Cina, il ministro della Salute non prende un aereo e non va in Cina a vedere di presenza come è la situazione, il presidente del consiglio dichiara in seguito a diverse interviste che la nazione è pronta (va bene magari per rassicurare o per non destare preoccupazione) ma in realtà non sono stati in grado di pianificare qualcosa e farsi trovare pronti. E questa è solamente una mini sintesi del pre epidemia Italia, sorvolando su tutti i macro errori commessi da marzo ad oggi 2 aprile con 80k contagiati e 14k morti dichiarati. Ma comunque non è il luogo e ne il momento di fare processi, che mi auguro una volta terminata tutta questa vicenda vengano fatti e chi di dovere paghi le conseguenze. Siamo stati i primi in Occidente ad essere stati coinvolti da questo virus, e posso metterci la mano sul fuoco, saremo gli ultimi ad uscirne.
    Essere stati i primi non è una scusa, è un dato di fatto. Pronti e preparati non ci arrivavi mai nemmeno se avessi potuto essere super accorto. Siamo l'Italia, e di esperienze epidemiche/pandemiche ne abbiamo zero negli ultimi 50 anni. Roba quasi da non crederci, poi ti arriva e reagisci d'istinto(con tutte le conseguenze derivanti dal non avere programmi gestionali della situazione, lavorare in situazione di emergenza e quindi con meno lucidità mentale e qualitativa, etc). Non siamo in Cina o Corea del Sud dove abbiamo più esperienza.
    Ripeto : capisco tutte le critiche, ma le attenuanti credo siano da mettere nella bilancia per poi, a fine problema, pesare il tutto.
    Ultima modifica di vanbred; 03-04-2020 alle 00:43

  22. #938
    Scandinavian LAG
    Registrato il
    Feb 2010
    Posts
    571
    Likes (Given)
    55
    Likes (Received)
    30

    Predefinito

    Si poteva fare molto, è vero, ci ho pensato anche io per tempo, che genio della politica non sono. Ma quando hai un virus con propagazione contagio di x2, a martingala fai presto a scatenare una pandemia: basta te ne scappi uno. Ci volevano provvedimenti estremi da subito.

    Il problema è che non era tutto in mano nostra, perchè se lo avessimo fatto noi e le altre nazioni d'europa no, non avresti cmq azzerato il rischio. Bloccare tutti i voli da e per l'Italia da qualunque nazione, senza il nascere di un focolaio importante, sarebbe stata un provvedimento troppo difficile da prendere per qualsiasi governante.

  23. #939
    Tight Agressive L'avatar di OBBLIGOVINCERE
    Registrato il
    May 2014
    Posts
    483
    Likes (Given)
    79
    Likes (Received)
    82

    Predefinito

    La ricerca che ha costretto Boris Johnson al lockdown ci fornisce indicazioni sul futuro.

    Fino a pochi giorni fa Boris Johnson era uno strenuo oppositore del lockdown totale. Il governo britannico ha infatti per lungo tempo tentennato sull’assunzione di misure così drastiche per contrastare la pandemia di coronavirus.

    Da quando a febbraio è stato confermato il primo caso di trasmissione del virus oltremanica, si sono infatti susseguite misure di contenimento scarsamente incisive: inviti agli over 70 a rimanere a casa, inviti a non frequentare luoghi troppo affollati, annullamento di eventi pubblici, isolamento domiciliare per i sintomatici. Insomma, in larga parte raccomandazioni e chiusure secondarie. Solo il 20 Marzo sono state di fatto chiuse numerose attività e il 23 è stato infine dichiarato un lockdown nazionale paragonabile a quello italiano. Insomma, finalmente si è convinto anche Boris Johnson.

    Solo qualche giorno fa il primo ministro britannico aveva candidamente affermato che molti avrebbero dovuto "sopportare di perdere i propri cari" e non sembrava avere alcuna intenzione di affrontare le importanti conseguenze economiche derivanti da una scelta così drastica.

    Cosa lo ha convinto a cambiare idea? Una combinazione di fattori politici e dati scientifici.

    Una furiosa campagna dell’opposizione ha infatti definito le scelte di Johnson “il genocidio Tory” e nel momento di più aspra polemica politica è stata pubblicata, il 16 marzo, una ricerca che ha avuto un impatto enorme sull’opinione pubblica. La ricerca veniva da un gruppo di epidemiologi dell’Imperial College di Londra e sostanzialmente toglieva ogni alibi al governo perché mostrava con la crudezza dei numeri quella che sarebbe stata la portata del “genocidio”.

    I ricercatori hanno definito tre scenari: l'epidemia incontrollata, la "mitigazione" e la "soppressione".

    Nel caso di un'epidemia incontrollata, in assenza di qualsiasi provvedimento, i ricercatori hanno calcolato un totale di mezzo milione di morti, senza considerare le conseguenze nefaste del collasso del sistema sanitario sul numero di decessi.

    Nello scenario di “mitigazione”, assimilabile a quello prospettato dal governo, si sarebbe provveduto unicamente all’isolamento dei casi positivi e al distanziamento sociale delle categorie più a rischio. In questo caso, i ricercatori hanno calcolato che comunque sarebbero stati necessari 8 volte i posti letto disponibili negli ospedali britannici. E ci sarebbero comunque stati 250.000 morti, sempre senza considerare il collasso del sistema sanitario.

    I ricercatori hanno quindi concluso che l’unico scenario possibile per evitare un costo spropositato in vite umane ed evitare il collasso del sistema sanitario sarebbe stato quello della “soppressione”, ovvero il lockdown totale, che è stato in effetti annunciato appena 7 giorni dopo l’uscita della ricerca.

    Ma i ricercatori mettono comunque in guardia, fornendoci interessanti spunti di riflessione per il prossimo futuro: il lockdown dovrebbe durare a lungo e, una volta terminato, il virus potrebbe ancora circolare sotto traccia e causare un nuovo repentino aumento dei casi. Per questo, nella ricerca si propone una sorta di “lockdown flessibile”, basato sulla capacità di tenuta del sistema sanitario: in sostanza, ogni qual volta il numero di ricoveri in terapia intensiva per CoVid19 superi un certo valore (200 unità in una settimana per gli UK), andrebbe riproposto un immediato lockdown, per far sì che il numero di ricoveri nelle settimane successive scenda e sia quindi tollerabile dal sistema sanitario nazionale.

    Ad ogni modo, il punto d’arrivo è la produzione su larga scala di un vaccino efficace. Fatto assolutamente non banale, che potrebbe richiedere 18 mesi, se non di più. Fino ad allora i livelli d’allerta dovranno rimanere alti e difficilmente si potrà tornare pienamente alla normalità, considerando che il virus tenderà a tornare a livelli di circolazione sostenuti ogni volta che le misure di lockdown verranno dismesse.

    I ricercatori allora segnalano alcune strategie che possono venire in nostro aiuto. Se si vuol puntare ad una repentina diminuzione dei contagi, è fondamentale guardare alla Cina: per ridurre i contagi, specie domestici, anche nella fase di distanziamento sociale, tutti i casi sono stati isolati in strutture apposite per due settimane. Inoltre, in seguito ad una riduzione nella diffusione del fenomeno, dovrebbe diventare più semplice riuscire a diagnosticare i casi, in particolare asintomatici, anche grazie a test diagnostici rapidi come quelli sierologici, che già si stanno diffondendo anche in Italia. Infine, l’utilizzo di tecnologie di tracciamento dei contatti, come quelle utilizzate in Sud Corea per determinare precocemente i possibili contagi, potrebbe risultare molto utile, per quanto una strategia del genere ponga legittimi dubbi legati alla tutela della privacy e dei diritti fondamentali.

    Autore: Silvio Paone, dottore di ricerca in Malattie Infettive, Microbiologia e Sanità Pubblica, editor della pagina.

    Immagine: Modello raffigurante i lock down consecutivi da innescare in caso di aumento dei ricoveri Covid in terapia intensiva.

    Inviato dal mio LEX626 utilizzando Tapatalk

  24. Likes bluetiger85 liked this post
  25. #940
    Tight Agressive
    Registrato il
    Feb 2012
    Località
    roma
    Posts
    328
    Likes (Given)
    63
    Likes (Received)
    49

    Predefinito

    qua parlano di riaperture il 16 maggio...
    spero solo che la gente si incazzi

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •