Likes Likes:  647
Pagina 94 di 96 PrimaPrima ... 448490919293949596 UltimaUltima
Risultati da 1,861 a 1,880 di 1906

Discussione: Nuovo CoronaVirus

  1. #1861
    Calling Station
    Registrato il
    Aug 2015
    Posts
    162
    Likes (Given)
    8
    Likes (Received)
    12

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Gi01 Visualizza Messaggio
    Vedi quando parlo di malainformazione.
    L'articolo parlava esattamente di "posti esauriti" senza specificare che era a Stoccolma citt?*. Capisci che malinteresse?
    In realt? no, se provi a googlare "terapie intensive svezia" gi? solo i primi 3 risultati (corriere, adnkronos e quifinanza) specificano che a dicembre il 99% occupato era nell'area di Stoccolma e non in Svezia, quindi proprio non ci vedo malinformazione. E l'unico dato che ho trovato circa l'occupazione nelle TI a livello nazionale lo riportava al 78%, che rimane un dato decisamente non troppo rassicurante.

    Edit: no non solo i primi link, proprio tutti gli articoli che si trovano parlano di Stoccolma e non Svezia, da La stampa al Fatto a skytg24

    Citazione Originariamente Scritto da AAKK Visualizza Messaggio
    Credo che questo documento dell?€™Universit?* di Perugia appena pubblicato metta fine alla discussione, e dovrebbe far aprire gli occhi o quantomeno invitare a una riflessione molto attenta sui temi che ti ho proposto in precedenza per i quali mi chiedi prove ovviamente non posso avere, le prove piú evidente è l?€™analisi di quello che succede e la pubblica agenda del world economic forum di davos.


    http://www.dmi.unipg.it/mamone/sci-d...ovid-dic20.pdf

    Per favore leggilo e dimmi che ne pensi

    Edit: riguardo a UK posso anche prendere in considerazione le informazioni del link, ma l?€™approfondimento mi richiederebbe giorni di studio, non perché non ?€œmi fidi di te?€? ma come dicevo qualche post fa, prima di esprimermi devo avere la situazione ben chiara sotto diversi aspetti della vicenda, poi devo parlare con gente che vive in quel posto per verificare cosa è ?€œreale?€? cosa è ?€œpercepito?€? fare un analisi ed elaborare un opinione in merito, trattandosi di un piccolo paese (de quale onestamente mi è sempre interessato molto poco in generale) non credo valga la pena dedicarci tanto tempo.
    Per? capisci che se mi dici che credi non valga la pena guardare i dati che non supportano la tua tesi non ha nemmeno senso discutere? Non devi parlare con chi vive in UK per saper leggere i dati dei ricoveri.

    Intanto ho iniziato a leggere il documento che hai proposto, lo finir? dopo il lavoro ma ci sono gi? 2 problemi nelle prime pagine:

    1) ? scritto da un professore di matematica, che non ? un male di per s? ma preferirei che fosse quantomeno un medico a parlare di questo argomento, visto che ci vuole una certa competenza settoriale

    2) l'autore rilancia la bufala secondo cui le mascherine farebbero reinalare la co2 con conseguenze sulla salute. ? una cosa ampiamente smentita dalla comunit? scientifica, e gi? leggere una cosa del genere mi farebbe venire voglia di non considerare neanche tutto quanto verr? dopo (ma prover? a fare uno sforzo)
    Ultima modifica di gyorgy; 12-01-2021 alle 19:29

  2. #1862
    Tight Agressive
    Registrato il
    Apr 2009
    Posts
    330
    Likes (Given)
    7
    Likes (Received)
    23

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gyorgy Visualizza Messaggio
    In realt? no, se provi a googlare "terapie intensive svezia" gi? solo i primi 3 risultati (corriere, adnkronos e quifinanza) specificano che a dicembre il 99% occupato era nell'area di Stoccolma e non in Svezia, quindi proprio non ci vedo malinformazione. E l'unico dato che ho trovato circa l'occupazione nelle TI a livello nazionale lo riportava al 78%, che rimane un dato decisamente non troppo rassicurante.

    Edit: no non solo i primi link, proprio tutti gli articoli che si trovano parlano di Stoccolma e non Svezia, da La stampa al Fatto a skytg24



    Per? capisci che se mi dici che credi non valga la pena guardare i dati che non supportano la tua tesi non ha nemmeno senso discutere? Non devi parlare con chi vive in UK per saper leggere i dati dei ricoveri.

    Intanto ho iniziato a leggere il documento che hai proposto, lo finir? dopo il lavoro ma ci sono gi? 2 problemi nelle prime pagine:

    1) ? scritto da un professore di matematica, che non ? un male di per s? ma preferirei che fosse quantomeno un medico a parlare di questo argomento, visto che ci vuole una certa competenza settoriale

    2) l'autore rilancia la bufala secondo cui le mascherine farebbero reinalare la co2 con conseguenze sulla salute. ? una cosa ampiamente smentita dalla comunit? scientifica, e gi? leggere una cosa del genere mi farebbe venire voglia di non considerare neanche tutto quanto verr? dopo (ma prover? a fare uno sforzo)
    Riguardo UK non è che è un discorso che non voglio affrontare perché mi darebbe torto, giuro che non ne so niente, appena avrò voglia mi studierò la questione è ti dirò la mia, ma intento si può discutere di ciò di cui siamo “informati” per quanto lo si possa essere entrambi.

    1)tratta l’argomento molto più su base statistica (for dummies), che epidemiologica, anche se quando parla della malattia e del virus cita fonti ufficiali.

    2)non ho trovato nulla che lo smentisca, se non esempi del tipo “si ma in sala operatoria i chirurghi la indossano per 6351517 ore e non muoiono”

    Infine è vero che si tratta di carta straccia italiana, è vero che si occupa di altri temi, è vero che di sicuro c’è qualche motivo per cui lo hanno pubblicato (Overton window?) ma sta di fatto che è a tiratura discretamente alta:

    https://www.corrieredellosport.it/ne...lita_mondiale_

  3. #1863
    Scandinavian LAG
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    679
    Likes (Given)
    177
    Likes (Received)
    86

    Predefinito




    .
    Ultima modifica di Blitz76; 13-01-2021 alle 01:42
    Ciascuno é l'uomo della propria idea; ci sono molte meno idee che uomini , sicché tutti gli uomini della stessa idea si somigliano , M.Proust

  4. #1864
    Cbet VIP User L'avatar di Gi01
    Registrato il
    Feb 2008
    Località
    Mezza Italia e Malta
    Posts
    6,091
    Likes (Given)
    235
    Likes (Received)
    925

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gyorgy Visualizza Messaggio
    CUT
    (OT: ma perché tutte le tue accentate diventano "?"?)

    Tendenzialmente, io evito le fonti italiane; la loro qualità è ormai risibile.
    La Svezia è top 3 al mondo per libertà di stampa, manco lontana dal primo posto.
    L'Italia è 43esima, se la gioca con il Botswana

    https://it.wikipedia.org/wiki/Indice...3%A0_di_stampa

    Il che ti "rende" la lettura della situazione TI un pò diversa.

    I posti in TI degli ospedali pubblici a Stoccolma sono 160.
    Ed erano si pieni al 99%, ma un pò di distinguo vanno fatti:

    - Sono i pubblici, e se la pandemia ha insegnato qualcosa, è che la sanità pubblica ha fallito ovunque. Meno male che c'è il privato. Ma comunque la Svezia ne esce STRAbene facendo il paragone
    - Stoccolma, una delle città con la maggior densità di popolazione dell'occidente (sempre in barba a quanto detto dalla patetica stampa italiana, ci sono 1M di persone a Stoccolma), ha gli stessi posti letto della Calabria (per dire) ed un ottimo rapporto posti/abitanti
    - Le persone in TI col covid erano una percentuale non bassa del totale, ma ben sotto il 50%. Pare che negli altri paesi ti curino anche se non hai il covid

    Con questo, sia chiaro, non voglio dire che non vi è un problema. Per carità. Ma io prima di porre la Svezia come esempio negativo (dato anche il numero di morti per 100K abitanti risibile rispetto all'Italia ed all'europa in LD) ci penserei 200 volte. Mi dà davvero fastidio questo accanimento, tant'è che la Svezia ha ricevuto pressioni disumane per fare "più chiusure".

    Ma se loro devono fare più chiusure, noi che dobbiamo fare? Murarci vivi? Tornare allo stato di protozoi e sperare in un mondo migliore?
    Se proprio hai bisogno di dirmi qualcosa, contattami su https://www.facebook.com/giuliogi01

  5. Likes k4cka liked this post
  6. #1865
    Calling Station
    Registrato il
    Aug 2015
    Posts
    162
    Likes (Given)
    8
    Likes (Received)
    12

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da AAKK Visualizza Messaggio
    2)non ho trovato nulla che lo smentisca, se non esempi del tipo ?€œsi ma in sala operatoria i chirurghi la indossano per 6351517 ore e non muoiono?€?
    https://www.lung.org/blog/covid-masks
    https://www.healthline.com/health-ne...to-wear-a-mask
    https://uihc.org/health-topics/do-fa...carbon-dioxide
    https://www.webmd.com/lung/news/2020...-co2-poisoning

    Citazione Originariamente Scritto da AAKK Visualizza Messaggio
    Infine è vero che si tratta di carta straccia italiana, è vero che si occupa di altri temi, è vero che di sicuro c?€™è qualche motivo per cui lo hanno pubblicato (Overton window?) ma sta di fatto che è a tiratura discretamente alta:

    https://www.corrieredellosport.it/ne...lita_mondiale_
    Sei serio? Questo cosa vorrebbe significare? Ha la stessa valenza della tipa che si dichiar? proprietaria del sole e chiese i diritti per usufruirne. Ste robe alla Sara Cunial no, per favore

  7. #1866
    Calling Station
    Registrato il
    Aug 2015
    Posts
    162
    Likes (Given)
    8
    Likes (Received)
    12

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Gi01 Visualizza Messaggio
    (OT: ma perché tutte le tue accentate diventano "?"?)
    Io vedo cos? le lettere accentate di qualsiasi post, pensavo fosse un problema generico del forum, non mio...

    Comunque, non sto demonizzando affatto la Svezia anzi, loro possono permettersi, viste le diverse caratteristiche (gi? citate nelle pagine precedenti) che hanno rispetto a noi, di avere restrizioni molto pi? morbide senza che ci? vada ad inficiare sulla diffusione della pandemia. Quello che contesto ? l'esaltazione della Svezia come esempio di lotta contro la "falsa malattia" da parte di tutti quelli che fanno girare i video in centro a Stoccolma facendo vedere le strade piene di gente e senza mascherine dicendo "visto? il covid non esiste, ? tutto un imbroglio, la Svezia non si piega al complotto mondiale" e via dicendo.

    Un conto sono gli aspetti su cui si pu? discutere a lungo (cosa ha la priorit? tra economia e sanit?, quale paese ha gestito meglio/peggio la situazione complessiva, quali saranno i danni provocati dalle scelte del nostro governo ecc ecc), un conto invece ? la mistificazione della realt? a supporto di tesi che, in mancanza di prove, rimangono puro complottismo.

  8. Likes NGPPAT liked this post
  9. #1867
    Monkey Tilt L'avatar di banditos
    Registrato il
    Feb 2011
    Località
    hijack
    Posts
    1,256
    Likes (Given)
    238
    Likes (Received)
    613

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Gi01 Visualizza Messaggio
    (OT: ma perché tutte le tue accentate diventano "?"?)

    Tendenzialmente, io evito le fonti italiane; la loro qualità è ormai risibile.
    La Svezia è top 3 al mondo per libertà di stampa, manco lontana dal primo posto.
    L'Italia è 43esima, se la gioca con il Botswana

    https://it.wikipedia.org/wiki/Indice...3%A0_di_stampa

    Il che ti "rende" la lettura della situazione TI un pò diversa.

    I posti in TI degli ospedali pubblici a Stoccolma sono 160.
    Ed erano si pieni al 99%, ma un pò di distinguo vanno fatti:

    - Sono i pubblici, e se la pandemia ha insegnato qualcosa, è che la sanità pubblica ha fallito ovunque. Meno male che c'è il privato. Ma comunque la Svezia ne esce STRAbene facendo il paragone
    - Stoccolma, una delle città con la maggior densità di popolazione dell'occidente (sempre in barba a quanto detto dalla patetica stampa italiana, ci sono 1M di persone a Stoccolma), ha gli stessi posti letto della Calabria (per dire) ed un ottimo rapporto posti/abitanti
    - Le persone in TI col covid erano una percentuale non bassa del totale, ma ben sotto il 50%. Pare che negli altri paesi ti curino anche se non hai il covid

    Con questo, sia chiaro, non voglio dire che non vi è un problema. Per carità. Ma io prima di porre la Svezia come esempio negativo (dato anche il numero di morti per 100K abitanti risibile rispetto all'Italia ed all'europa in LD) ci penserei 200 volte. Mi dà davvero fastidio questo accanimento, tant'è che la Svezia ha ricevuto pressioni disumane per fare "più chiusure".

    Ma se loro devono fare più chiusure, noi che dobbiamo fare? Murarci vivi? Tornare allo stato di protozoi e sperare in un mondo migliore?
    L'affermazione "meno male che c'è la sanità privata" andrebbe contestualizzata ed approfondita altrimenti passa come l'ennesima banale sentenza liberista populista, tono che sicuramente non ti appartiene. Sul caso Svezia ripeto che il paragone con l'Italia ma anche con Spagna o Francia non regge, troppo diverse le culture, il sistema socio-economico e gli stili di vita. Sarebbe più appropriato , per chi avesse tempo e voglia di farlo, paragonare il caso Svezia con le vicine Norvegia e Danimarca
    Ultima modifica di banditos; 13-01-2021 alle 10:57

  10. #1868
    Scandinavian LAG
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    679
    Likes (Given)
    177
    Likes (Received)
    86

    Predefinito

    https://it.euronews.com/2021/01/13/c...-al-9-febbraio

    Covid-19: i Paesi Bassi prolungano il lockdown fino al 9 febbraio
    Di Euronews Agenzie: Ansa • ultimo aggiornamento: 13/01/2021 - 06:06

    Covid-19: i Paesi Bassi prolungano il lockdown fino al 9 febbraio
    Diritti d'autore Jae C. Hong/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved.




    I Paesi Bassi hanno deciso di prolungare il lockdown di tre settimane, fino al 9 febbraio.
    Il blocco sarebbe dovuto decadere il 19 gennaio ma per il governo il numero dei casi giornalieri, anche se in calo da 2 settimane, è ancora troppo alto. Inoltre la campagna di vaccinazione è iniziata con ritardo rispetto agli altri paesi Ue: soltanto mercoledì scorso un'infermiera ha ricevuto la prima dose. Secondo un sondaggio diffuso dai media locali otto olandesi su dieci ritengono il lockdown giusto.

    La decisione di prolungarlo, stando al premier Mark Rutte, si basa anche sull'analisi di quanto sta succendedo nel Regno Unito e in Irlanda a causa dalla variante inglese del virus. "I numeri non stanno calando abbastanza velocemente - ha detto Rutte - e ora dobbiamo affrontare la minaccia rappresentata da questa variante. Ci preoccupa molto. Le immagini che arrivano da Londra e anche dall'Irlanda sono allarmanti, e sto usando un eufemismo".




    Covid-19: aumentano i vaccini, crescono i contagi. Nuove restrizioni in Germania e Portogallo
    Regno Unito: appello di Priti Patel
    Nel Regno Unito sono stati registrati più di 45mila nuovi casi nelle ultime 24 ore. L'impennata dei contagi ha spinto il ministro dell'Interno Priti Patel a rinnovare gli appelli al rispetto delle norme di sicurezza.

    "Se non fate la vostra parte saranno i nostri agenti di polizia, che sono là fuori a rischiare la vita ogni giorno per tenerci al sicuro, a fare rispettare le regole - ha detto il ministro -. Avranno il mio pieno sostegno, perché lo fanno per proteggere il servizio sanitario nazionale e per salvare delle vite".

    Cina, la provincia di Hebei ancora in quarantena: e l'Oms va a controllare a Wuhan
    Record di vendite per i pc: mai così tante in 10 anni. Effetto Covid-19
    Francia: escluso per ora nuovo lockdown nazionale
    Martedì in Francia i lavoratori di palestre e impianti sportivi sono scesi in piazza per protestare, chiedendo un maggior sostegno finanziario per far fronte alla crisi. Il governo per ora ha escluso la reintroduzione di un confinamento su scala nazionale. Si valuta invece una chiusura in base alle regioni, o parziale, per esempio nei fine settimana. Oppure l'anticipo del coprifuoco dalle 20 alle 18 in tutto il Paese.

    Da segnalare infine il caso, virtuoso, di Israele: nel Paese si corre spediti con le vaccinazioni. Già due milioni di israeliani hanno ricevuto la dose, con il governo Netanyahu che punta ad immunizzare tutta la popolazione entro la fine di marzo.
    https://www.ansa.it/canale_scienza_t...22c116dc7.html
    Vaccini anti Covid, esperti divisi sulle modifiche di tempi e dosi
    Si teme che le decisioni non siano basate sui dati

    Redazione ANSA 13 gennaio 202110:48

    Dopo la corsa ai vaccini, si apre il dibattito sulle modalità della somministrazione (fonte: Bicanski on Pixnio) © AnsaDopo la corsa ai vaccini, si apre il dibattito sulle modalità della somministrazione (fonte: Bicanski on Pixnio) - RIPRODUZIONE
    Mezza dose, una dose intera, un intervallo di 21 giorni oppure di 120 fra la prima dose e il richiamo: non era mai successo finora che si mettessero in discussione dosi e tempi fissati da una sperimentazione clinica, ma l'emergenza è tale da rivoluzionare anche queste regole. Dopo la corsa per mettere a punto i vaccini anti Covid-19, la pandemia apre un altro scenario mai visto, accompagnato da un dibattito che vede schierati esperti di tutti i Paesi.

    Non mancano le voci ufficiali, come quella del Joint Committee on Vaccination and Immunisation (JCVI), il comitato di esperti indipendente chiamato a pronunciarsi su ogni decisione relativa ai vaccini, per il quale dare la precedenza alla prima dose piuttosto che ripeterla potrebbe avere un impatto sulla salute pubblica, riducendo il numero dei decessi.

    Non è un caso che la rivista Nature, sul suo sito, abbia voluto dare spazio a questo nuovo fenomeno, che vede la comunità scientifica divisa fra chi guarda al cambiamento con favore e chi teme che le modifiche siano dettate dalla disperazione piuttosto che dall'evidenza scientifica.

    Le opinioni sono contrastanti anche in Italia, dove il presidente della Società italiana di Medicina generale (Simg), Claudio Cricelli, considera "fondamentale accelerare il processo di vaccinazione anti-Covid", somministrando la prima dose a tutti per arginare gli effetti della terza ondata, mentre è possibile ritardare la seconda dose.

    Per il presidente della Federazione degli Ordini dei medici (Fnomceo), Filippo Anelli, "finchè non ci sono indicazioni diverse dagli enti regolatori, il richiamo del vaccino anti-Covid deve essere fatto nei tempi previsti".

    E' invece contrario a ritardare il richiamo l'ex presidente dell'Aifa Stefano Vella, in quanto "i dati scientifici dicono che la quantità giusta di anticorpi neutralizzanti anti Covid arriva dopo la seconda dose".

    Per Giuseppe Remuzzi, direttore dell'Istituto 'Mario Negri', il problema di fondo, è che "non sappiamo moltissimo sui vaccini a mRna: sono troppo nuovi". E per quelli più tradizionali, come quello russo o quello di AstraZeneca, è possibile che il sistema immunitario cominci a produrre anticorpi contro il vettore che trasporta le particelle virali, anziché contro il virus stesso. "Il rischio - osserva l'esperto - è che fare subito la seconda dose faccia in modo che gli anticorpi neutralizzino il vettore prima del virus".
    Purtroppo delle decisioni dovranno essere prese, rileva l'esperto, in quanto potrebbe emergere un problema di carenza di dosi. Dal canto suo Remuzzi ritiene che debbano "necessariamente essere somministrate due dosi del vaccino anti Covid-19, mentre l'intervallo di tempo fra la prima dose e il richiamo potrebbe essere prolungato senza che ci siano sostanziali differenze nell'efficacia".

    L'ideale sarebbe, secondo Remuzzi, un intervallo di 120 giorni. "Non suggerisco di cambiare la strategia vaccinale subito, perché ci sono problemi organizzativi, ma quando partirà la vera campagna vaccinale, a metà febbraio". Questo, osserva, "permetterebbe di vaccinare anche gli insegnanti".

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
    Ultima modifica di Blitz76; 13-01-2021 alle 11:53
    Ciascuno é l'uomo della propria idea; ci sono molte meno idee che uomini , sicché tutti gli uomini della stessa idea si somigliano , M.Proust

  11. #1869
    Scandinavian LAG
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    679
    Likes (Given)
    177
    Likes (Received)
    86

    Predefinito

    https://www.ilmeteo.it/notizie/coron...-tratta-145209
    CORONAVIRUS: NEBBIA nel CERVELLO dei Guariti dal COVID-19. Gli SCIENZIATI adesso hanno scoperto di cosa si tratta
    Articolo del 13/01/2021
    ore 6:48
    di Team iLMeteo.it Meteorologi e Tecnici
    Il COVID-19 provoca NEBBIA nel CERVELLO, un postumo della malattia
    Il COVID-19 provoca NEBBIA nel CERVELLO, un postumo della malattia
    Gli scienziati continuano a studiare, senza sosta, le caratteristiche di Sars-Cov-2, gli effetti, i postumi, insomma, tutto quello che ruota a questo maledetto virus che ha paralizzato il mondo intero e che continua a farlo, sopratutto in Europa. E' oramai chiaro, come emerge da diversi studi, che il Covid-19 purtroppo non provoca solo una grave polmonite. Ormai sono stati riscontrati moltissimi sintomi collaterali, molti dei quali non scompaiono con la guarigione. Numerosi pazienti hanno mal di testa, deliri, disfunzioni cognitive, vertigini, fatica per lunghi tempi, oltre tre mesi, anche dopo la ripresa.

    Una nuova ricerca del National Institutes of Health conferma che il virus provoca anche danni al cervello che possono durare anche dopo che l’infezione se n’è andata, persino quando è stata leggera. Si tratta di una complicazione neurologica che porta ad avere difficoltà della concentrazione, cali di memoria e altri sintomi definibili come NEBBIA AL CERVELLO e non è dovuta all’effetto dei sedativi.

    Le persone esaminate nello studio dell’NIH avevano tra i 5 e i 73 anni, erano decedute ed è stato possibile analizzarle con l’autopsia usando una risonanza magnetica ad alta potenza. Sono stati esaminati i bulbi olfattivi e il tronco encefalico. La scansione ha rivelato che entrambe le regioni avevano dei punti di iper intensità che indicano infiammazione, e punti di ipo intensità che indicano sanguinamento. In teoria il Covid-19 provoca una mancanza di ossigeno. Ma questa avrebbe dovuto provocare ictus ischemici o emorragici. Quanto è stato riscontrato sono invece segnali simili a quelli che si verificano in caso di infarto o problemi neuro-infiammatori.

    I punti danneggiati riscontrati nel cervello sono poi stati esaminati al microscopio ed è stato visto che le iper intensità contenevano vasi sanguigni più sottili del normale e non più a tenuta stagna. Erano anche circondati da cellule T, un gruppo di leucociti che giocano un ruolo chiave nell’immunità, e da cellule della microglia, che si occupano della prima e principale difesa immunitaria nel sistema nervoso centrale. Entrambi sottolineavano l’evidenza di uno stato di grave infiammazione. Nei punti di ipo densità invece non c’era traccia di risposta immunitaria.

    Evidentemente la nostra reazione alla malattia coinvolge l’intero sistema nervoso, provocando una risposta eccessiva che congestiona il cervello, una risposta immunitaria sul bersaglio sbagliato. La sua distanza dalla normale influenza sembra essere sempre più netta. Non ricordare un numero di telefono, dove si sono messe le chiavi, qual era il programma della giornata, sentirsi depressi o di andare a velocità rallentata, non riuscire più a essere multitasking, fare ogni azione al rallentatore non sono indizi di età che avanza, ma normali effetti di un male che ancora non conosciamo del tutto.
    Ciascuno é l'uomo della propria idea; ci sono molte meno idee che uomini , sicché tutti gli uomini della stessa idea si somigliano , M.Proust

  12. #1870
    Tight Agressive
    Registrato il
    Apr 2009
    Posts
    330
    Likes (Given)
    7
    Likes (Received)
    23

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gyorgy Visualizza Messaggio
    https://www.lung.org/blog/covid-masks
    https://www.healthline.com/health-ne...to-wear-a-mask
    https://uihc.org/health-topics/do-fa...carbon-dioxide
    https://www.webmd.com/lung/news/2020...-co2-poisoning



    Sei serio? Questo cosa vorrebbe significare? Ha la stessa valenza della tipa che si dichiar? proprietaria del sole e chiese i diritti per usufruirne. Ste robe alla Sara Cunial no, per favore
    1)sto per uscire ho dato una rapida occhiata al primo link e non ho sembra di aver visto alcuno studio a supporto del “la mascherina è efficace al 95%” o “non provoca diminuzione dei livelli di ossigeno” ma sono abbastanza di fretta, se riesco in serata li leggo per bene, e poi ti cerco pubblicazione di studi se non sbaglio danesi che certificano l’inutilità delle mascherine.


    2)non ho scritto che è la prova definitiva, ma che mi sa di finestra di Overton, i motivi di quell’articolo chiaramente rivolto a una massa di gente senza alcuna capacità analitica che assimila tutto ciò che vomitano i msm avrà una motivazione ben precisa (che potrebbe essere semplicemente screditare chi credendo a ciò che legge non approfondendo, diventa facilemente catalogabile come negazionista/complottista/novax/ecc facendo passare per ritardato anche chi pone dubbi sulla base di dati forniti dagli enti ufficiali di riferimento), dato che non serve sicuramente ad aumentare la tiratura di un giornale sportivo
    Ultima modifica di AAKK; 13-01-2021 alle 12:52

  13. #1871
    Scandinavian LAG
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    679
    Likes (Given)
    177
    Likes (Received)
    86

    Predefinito

    Durante il tragitto in un mezzo di trasporto pubblico probabilmente la vicinanza e lo spazio chiuso potrebbe diffondere maggiormente il virus , ma visto l'uso affollato dei bus e metro nonostante il covid direi che visto i numeri di viaggiatori la diffusione sia limitata.


    https://tg24.sky.it/salute-e-benesse...cherine-studio
    Covid, le mascherine bloccano il virus almeno in parte: lo studio
    SALUTE E BENESSERE

    23 ott 2020 - 09:04
    RIVEDI
    SHARE:
    Lo ha dimostrato un team di ricercatori dell’Università di Tokyo, in uno studio pubblicato sulla rivista scientifica “mSphere”, attraverso una serie di simulazioni. "C'è un effetto sinergico quando sia chi emette il virus sia chi lo riceve indossa la mascherina”, hanno spiegato gli autori, secondo cui è “difficile bloccare completamente il virus, ma non è noto se la piccola quantità di virus che è in grado di passare possa poi provocare un’infezione"

    CONDIVIDI:



    Uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Tokyo è riuscito a dimostrare che le mascherine, anche quelle di cotone, sarebbero in grado di bloccare almeno in parte le particelle di coronavirus disperse nell'aria, anche quando non si mantiene la distanza di sicurezza. E lo stesso è stato possibile indicare per le mascherine professionali che hanno sì una capacità protettiva, ma non totale. “Abbiamo scoperto che le mascherine di cotone, quelle chirurgiche e le N95 hanno tutte un effetto protettivo rispetto alla trasmissione di aerosol infettivo di Sars-CoV-2 e che l'efficienza protettiva è maggiore quando la mascherina è indossate da chi può diffondere di virus”, hanno scritto i ricercatori nella premessa del loro studio, pubblicato sulla rivista scientifica “mSphere”. “È importante sottolineare che le mascherine mediche (quelle chirurgiche e anche le N95) non sono state in grado di bloccare completamente la trasmissione di goccioline di virus anche se completamente sigillate”, hanno poi specificato gli esperti. La ricerca, segnalata anche in un articolo del Japan Times, ha stabilito inoltre che esiste “un effetto sinergico quando sia chi emette il virus sia chi lo riceve indossa la mascherina”, hanno spiegato gli autori. “I risultati indicano che è difficile bloccare completamente il virus anche se si indossa una mascherina N95, ma non è noto se la piccola quantità di virus che è in grado di passare possa poi provocare un'infezione".

    Obbligo di indossare la mascherina chirurgica anche nei luoghi aperti e se rispettata la distanza di sicurezza per l’aumento dei contagi Covid, Torino,, 8 ottobre 2020 ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO
    OBBLIGO DI INDOSSARE LA MASCHERINA
    Le simulazioni con i manichini
    APPROFONDIMENTO
    Coronavirus in Italia e nel mondo, le ultime news di oggi 23 ottobre
    Per arrivare a formulare la loro tesi, i ricercatori giapponesi hanno costruito una teca sigillata al cui interno hanno posizionato le teste di due manichini, posizionate uno di fronte all'altro. Una di queste era dotata di un nebulizzatore, in grado di simulare quindi una persona che tossisce o starnutisce, mentre l'altra è stata equipaggiata con un aspiratore che è riuscita a ricreare gli effetti della respirazione oltre a varie piastre per rilevare i virus. Ciò che è emerso, in base ai risultati di questo studio, è stato che se il manichino che tossiva era senza mascherina e l’altro era dotato di una mascherina di cotone, quest’ultima era in grado di fermare il 40% delle particelle virali, mentre con una mascherina modello N95 (quella utilizzata, ad esempio, dai professionisti sanitari) ne fermava il 90%. Se invece la mascherina era presente sul manichino 'infetto' sia quelle di cotone che quelle chirurgiche riuscivano a fermare oltre il 50% del virus, mentre l’N95 la quasi totalità. “Tuttavia”, riporta il Japan Times, “anche quando la mascherina N95 è stata fissata al viso del manichino con del nastro adesivo, alcune particelle virali sono comunque riuscite a filtrare”.

    L’importanza dell’effetto sinergico
    Quello che veramente può fare la differenza, hanno sottolineato i ricercatori, è “l’effetto sinergico” che si crea quando le persone indossano i dispositivi di protezione individuale. Tra l’altro, riporta ancora il Japan Times, di recente si è alimentato un crescente consenso tra gli esperti di salute sul fatto che il virus che causa il Covid-19 possa essere diffuso attraverso l'aria. I Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno revisionato le proprie linee guida, questo mese, per sottolineare come l'agente patogeno possa rimanere nell'aria per ore. E, sempre di recente, un altro team di ricercatori giapponesi ha utilizzato simulazioni al supercomputer per dimostrare che l'umidità può avere un effetto significativo sulla dispersione nell'aria delle particelle virali.
    Ciascuno é l'uomo della propria idea; ci sono molte meno idee che uomini , sicché tutti gli uomini della stessa idea si somigliano , M.Proust

  14. #1872
    Cbet VIP User L'avatar di Gi01
    Registrato il
    Feb 2008
    Località
    Mezza Italia e Malta
    Posts
    6,091
    Likes (Given)
    235
    Likes (Received)
    925

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da banditos Visualizza Messaggio
    L'affermazione "meno male che c'è la sanità privata" andrebbe contestualizzata ed approfondita altrimenti passa come l'ennesima banale sentenza liberista populista, tono che sicuramente non ti appartiene. Sul caso Svezia ripeto che il paragone con l'Italia ma anche con Spagna o Francia non regge, troppo diverse le culture, il sistema socio-economico e gli stili di vita. Sarebbe più appropriato , per chi avesse tempo e voglia di farlo, paragonare il caso Svezia con le vicine Norvegia e Danimarca
    Perdonami solo l'osservazione che liberista e populista, almeno ad oggi, sono praticamente opposti. Il populista storicamente e soprattutto in questo secolo è fantaipersocialista e si rifà in sostanza a modelli come nazismo fascismo e comunismo che poco mi appartengono.

    Sul discorso pubblico/privato ci mettiamo un poco a discutere, ergo concordo che non sia il set più adeguato. Io da un mero punto di vista utopistico concordo che il pubblico sarebbe bello e simpatico e tutti felici e contenti, ma alla prova della storia semplicemente non regge. I singoli egoismi di chi gestisce il pubblico e si fa una dose enorme di cazzi propri non è battibile; l'assenza di un beneficio a far bene il proprio lavoro perché tanto è sicuro/garantito e non vi è modo - schifezze a parte - di incrementare i propri guadagni limita moltissimo la spinta al miglioramento.

    Basta vedere cosa sia stata la gestione della pandemia a livello mondiale. Miliardi, centinaia di miliardi, di soldi pubblici spartiti tra gli amici degli amici, qualcosa arrivato al "popolo". Spesa utile in ambiente pubblico è una % che per sua natura tende a zero (perché il politico ha interesse a SPENDERE TUTTO E MALE, così chiede altro). In ambiente privato tende al 100%, sennò chiudi.

    Ma mi ripeto, è un discorso troppo lungo
    Se proprio hai bisogno di dirmi qualcosa, contattami su https://www.facebook.com/giuliogi01

  15. Likes specialista liked this post
  16. #1873
    Scandinavian LAG
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    679
    Likes (Given)
    177
    Likes (Received)
    86

    Predefinito

    Dalla crisi mondiale del 2008, il turismo a Roma é cambiato di poco , dopo il 2013 il crollo totale delle tariffe e del flusso di turisti , la grana era finita anche all'estero.

    Dal 2008-2011 Berlusconi ha tajato tanti soldi in tasse alle imprese ed infatti il debito pubblico crebbe dal 106%-121%, ossia na cosa come 200 miliardi ( presunto non sono un analista ), riduzione pil piu' sconti sulle tasse per le imprese ?

    2014-2017 Crisi turistica identica , la curva delle tariffe scendono , i 4**** fanno prezzi da 3 stelle , e i 3 stelle prezzi da 2 stelle, ossia il lusso maccheronico a prezzo di un normale albergo , un normale albergo al prezzo di una pensioncina.

    Quindi se il turismo é il riflesso dell'andamento del benessere economico dei paesi , cosi da quei paesi dove il flusso di turisti era costante con la crisi si é parzialmente interrotto .

    Con il super €€€ meno americani , quelli davano piu' mance ... e piu' tirchioni

    Non ci sono stati regali alle cricche , almeno a livello macroeconomico secondo me... ma l'Italia ha votato la dx per convenienza , per sconti in tasse.

    Poi Monti ha portato il pil dal 121 al 132% , perché era forse previsto un boom previdenziale ? .

    ps : un ristoratore con cui collaboravo mi aveva confidato che Berluska abbia realmente aiutato a rimanere a galla o qualcosa del genere, ma si parla di un imprenditore che ha vissuto l'era dell'oro del turismo dal 2001 al 2008.
    Ultima modifica di Blitz76; 13-01-2021 alle 19:24
    Ciascuno é l'uomo della propria idea; ci sono molte meno idee che uomini , sicché tutti gli uomini della stessa idea si somigliano , M.Proust

  17. #1874
    Tight Agressive
    Registrato il
    Apr 2009
    Posts
    330
    Likes (Given)
    7
    Likes (Received)
    23

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Gi01 Visualizza Messaggio
    Perdonami solo l'osservazione che liberista e populista, almeno ad oggi, sono praticamente opposti. Il populista storicamente e soprattutto in questo secolo è fantaipersocialista e si rifà in sostanza a modelli come nazismo fascismo e comunismo che poco mi appartengono.

    Sul discorso pubblico/privato ci mettiamo un poco a discutere, ergo concordo che non sia il set più adeguato. Io da un mero punto di vista utopistico concordo che il pubblico sarebbe bello e simpatico e tutti felici e contenti, ma alla prova della storia semplicemente non regge. I singoli egoismi di chi gestisce il pubblico e si fa una dose enorme di cazzi propri non è battibile; l'assenza di un beneficio a far bene il proprio lavoro perché tanto è sicuro/garantito e non vi è modo - schifezze a parte - di incrementare i propri guadagni limita moltissimo la spinta al miglioramento.

    Basta vedere cosa sia stata la gestione della pandemia a livello mondiale. Miliardi, centinaia di miliardi, di soldi pubblici spartiti tra gli amici degli amici, qualcosa arrivato al "popolo". Spesa utile in ambiente pubblico è una % che per sua natura tende a zero (perché il politico ha interesse a SPENDERE TUTTO E MALE, così chiede altro). In ambiente privato tende al 100%, sennò chiudi.

    Ma mi ripeto, è un discorso troppo lungo
    Il “gioco delle etichette” serve a limitare la libertà di espressione, ormai bisogna pensare 10 volte prima di esprimersi altrimenti sei etichettato con pseudo “parolacce” come populista perché magari ritieni che la gestione dell’immigrazione è molto simile a una sostituzione demografica.

    Se ci pensi fino a 20 anni fa chi erano i novax, no global, no tav e potrei continuare, oggi quelle stesse forze politiche le ritrovi dall’altra parte della barricata, e il fenomeno socialmente interessante è che gli elettori molto spesso sono rimasti gli stessi non accorgendosi dei macroscopici cambi di agenda, grazie al fantastico lavoro dei media

  18. Likes Gi01, specialista liked this post
  19. #1875
    Tight Agressive
    Registrato il
    Apr 2009
    Posts
    330
    Likes (Given)
    7
    Likes (Received)
    23

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Blitz76 Visualizza Messaggio
    Dalla crisi mondiale del 2008, il turismo a Roma é cambiato di poco , dopo il 2013 il crollo totale delle tariffe e del flusso di turisti , la grana era finita anche all'estero.

    Dal 2008-2011 Berlusconi ha tajato tanti soldi in tasse alle imprese ed infatti il debito pubblico crebbe dal 106%-121%, ossia na cosa come 200 miliardi ( presunto non sono un analista ), riduzione pil piu' sconti sulle tasse per le imprese ?

    2014-2017 Crisi turistica identica , la curva delle tariffe scendono , i 4**** fanno prezzi da 3 stelle , e i 3 stelle prezzi da 2 stelle, ossia il lusso maccheronico a prezzo di un normale albergo , un normale albergo al prezzo di una pensioncina.

    Quindi se il turismo é il riflesso dell'andamento del benessere economico dei paesi , cosi da quei paesi dove il flusso di turisti era costante con la crisi si é parzialmente interrotto .

    Con il super €€€ meno americani , quelli davano piu' mance ... e piu' tirchioni

    Non ci sono stati regali alle cricche , almeno a livello macroeconomico secondo me... ma l'Italia ha votato la dx per convenienza , per sconti in tasse.

    Poi Monti ha portato il pil dal 121 al 132% , perché era forse previsto un boom previdenziale ? .

    ps : un ristoratore con cui collaboravo mi aveva confidato che Berluska abbia realmente aiutato a rimanere a galla o qualcosa del genere, ma si parla di un imprenditore che ha vissuto l'era dell'oro del turismo dal 2001 al 2008.
    Il discorso del turismo è estremamente complesso, e la fascia da te citata (tutto ciò che non è lusso, quella del lusso vero ha un altro tipo di concorrenza) è stata estremamente influenzata da Airbnb.

    Per rendere l’idea dell’impatto che ha avuto sul mercato, considera che ci sono piccole aree estremamente turistiche che hanno visto aumenti negli ultimi 15 anni del 350% delle strutture ricettive.

  20. #1876
    Scandinavian LAG
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    679
    Likes (Given)
    177
    Likes (Received)
    86

    Predefinito

    https://it.euronews.com/2021/01/13/c...orti-in-24-ore


    MONDO

    Covid-19 fuori controllo in Gran Bretagna: oltre 1500 morti in 24 ore
    Di euronews
    • ultimo aggiornamento: 13/01/2021 - 22:06


    Covid-19 fuori controllo in Gran Bretagna: oltre 1500 morti in 24 ore
    Diritti d'autore JEAN-CHRISTOPHE VERHAEGEN / AFP
    CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

    Oltre 84.700 morti, 1564 vittime nelle ultime 24 ore, mai erano state così tante; torna atroce, peggiore che nella prima ondata, la conta dei morti da coronavirus in Gran Bretagna; il Paese più colpito d'Europa, e anche il più criticato per la mala gestione dell'epidemia, ora conta sul vaccino: già 2,6 milioni i cittadini che lo hanno ricevuto e il primo ministro annuncia un'accelerazione ulteriore. Senza sosta, il preparato, finché ce n'è, verrà inoculato "Vaccineremo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, non appena possibile; il segretario alla sanità, ne parlerà meglio a tempo debito", ha detto Boris Johnson.

    In Italia superata la soglia degli 80mila morti
    Dopo la Gran Bretagna viene l'Italia che oggi ha superato la soglia delle 80mila vittime per Covid-19 e dove si pensa a un nuovo decreto, l'ennesimo. Secondo una prima bozza gli spostamenti tra regioni potrebbero essere vietati fino al 5 marzo.


    PUBBLICITÀ

    In Francia i nuovi positivi viaggiano al ritmo di oltre 20mila in 24 ore e si parla di nuove restrizioni. Confinamento o coprifuoco più stretto, si saprà questo giovedì mentre il Paese mostra sempre più segni d'insofferenza. In Francia l'1% dei test positivi ha rilevato la variante inglese.

    Covid-19: i Paesi Bassi prolungano il lockdown fino al 9 febbraio
    Covid-19: aumentano i vaccini, crescono i contagi. Nuove restrizioni in Germania e Portogallo
    La variante inglese spaventa Francia e Svizzera
    La Svizzera pure ne è infestata e proprio per questo le autorità locali hanno ordinato la chiusura di tutti i negozi non essenziali e torna anche l'obbligo di lavorare da casa.

    Il virus continua la sua corsa anche in Stati Uniti, Brasile, Messico e Russia. Qui il presidente Vladimir Putin ha ordinato al governo di velocizzare la campagna vaccinale di cui hanno beneficiato finora un milione e mezzo di russi; la direttiva prevede di iniziare massivamente con tutta la popolazione la prossima settimana. Ovviamente col vaccino russo Sputnik V fatto a tempo di record, registrato già ad agosto, vaccino che il presidente ha definito il migliore al mondo.

    https://www.ansa.it/sito/notizie/eco...d4479cd8a.html
    Redditi mai così giù da 20 anni. La pandemia affossa il turismo
    Il rapporto di Bankitalia sui conti economici e finanziari durante la crisi sanitaria del Covid-19



    ROMA
    14 gennaio 2021
    11:47
    NEWS



    "Nel primo semestre 2020 i redditi privati non finanziari hanno registrato la contrazione più forte degli ultimi 20 anni, solo in parte contrastata dalle misure di sostegno". E' quanto si legge nel rapporto della Banca d'Italia "i conti economici e finanziari durante la crisi sanitaria del Covid-19".

    200 Giga al mese e un codice sconto per acquistare il router.
    Scopri l’offerta dati ho.
    Nel primo semestre 2020 i redditi primari pro capite a valori correnti delle famiglie si sono ridotti dell'8,8% rispetto al primo semestre 2019, "una contrazione decisamente più ampia di quelle registrate nelle fasi più acute della crisi finanziaria (-5,2%) e di quella dei debiti sovrani (-3,4%).

    E sempre nel primo semestre del 2020, la variazione del debito pubblico in percentuale del Pil ha raggiunto i valori più alti negli ultimi venti anni. Il debito è complessivamente aumentato di 121 miliardi nel semestre, di cui 97,4 miliardi nel secondo trimestre dell'anno. Il deficit è invece stato complessivamente inferiore (78 miliardi).

    Con la pandemia i consumi degli italiani sono crollati nella prima metà 2020 dando origine "un risparmio netto di 51,6 miliardi;il tasso di risparmio è più che triplicato rispetto alla fine del 2019, (da 2,8 a 9,2%), contrariamente a quanto era accaduto durante le due precedenti crisi". E' quanto si legge nel rapporto di Bankitalia su 'I conti economici e finanziari durante la crisi sanitaria del Covid-19'."Dopo oltre un anno di disinvestimenti in titoli pubblici (-23,6 miliardi nel 2019), nella prima metà del 2020 le famiglie sono tornate ad acquistarne per 5,1 miliardi, mentre sono state registrate vendite di altri titoli per 11,6

    La pandemia da coronavirus affossa il turismo. Ad ottobre secondo i dati della Banca d'Italia è ripresa la contrazione dei flussi turistici, sia in ingresso sia in uscita, in un contesto di peggioramento degli indici di diffusione del covid.
    Rispetto a ottobre dello scorso anno, secondo le rilevazioni di Via Nazionale, le spese dei viaggiatori stranieri in Italia, pari a 1.193 milioni, risultano inferiori del 70,4%, quelle dei viaggiatori italiani all'estero (572 milioni) del 75,5%; l'avanzo della bilancia dei pagamenti turistica è stato di 620 milioni di euro (era di 1.697 milioni nello stesso mese dell'anno precedente).

    "In Italia l'improvvisa e drastica contrazione dei flussi turistici avrà significativi impatti sul PIL nazionale e conseguenze serie sulle imprese del settore e del suo indotto". E' quanto afferma la Banca d'Italia nel rapporto sul turismo internazionale a ottobre 2020. "Il turismo - scrivono gli economisti di Bankitalia - rappresenta un importante settore dell'economia in Italia e nel mondo, con un forte potenziale in termini di crescita e di occupazione nonché di integrazione sociale e culturale". E "gli effetti della recente pandemia Covid-19 hanno reso particolarmente evidente la rilevanza di questo settore".


    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


    https://it.euronews.com/2021/01/13/c...mpagna-vaccini
    Covid: il Sudafrica alle prese con la variante e la campagna vaccini
    Di Marta Brambilla • ultimo aggiornamento: 13/01/2021 - 15:33

    Covid: il Sudafrica alle prese con la variante e la campagna vaccini
    Diritti d'autore AP Photo/Themba Hadebe

    Il Sudafrica sta assistendo a un'impennata di nuovi casi di contagio da coronavirus senza precedenti. Responsabile di questo incremento nelle cifre della pandemia sembra essere la variante sudafricana di Sars-Cov 2 che gli esperti ritengono possa avere avuto origine, allo stesso modo della variante inglese, da pazienti immunocompromessi.

    Houriiyah Tegally, bioinformatica che fa parte del team che ha isolato la variante sudafricana, spiega quale si pensa sia la sua origine: "È inevitabile: il virus si sta evolvendo e più si diffonde in modo incontrollato in molti luoghi del mondo, maggiori sono le possibilità che si evolva; maggiori, di conseguenza, sono le possibilità che stiamo dando al virus di infettare i pazienti immunocompromessi e di trovare, quindi, nuove varianti per scappare e continuare a diffondersi. "




    E' necessario quindi correre ai ripari nella maniera più rapida possibile per evitare che il virus dia origine ad altre nuove varianti. Quella Sudafricana, scoperta nel novembre scorso, sembra essere più contagiosa del normale virus e non è ancora chiaro se sia resistente o meno ai vaccini.

    "Come dicono in tanti", continua la ricercatrice, "ora siamo in una corsa contro il virus. Dobbiamo ridurre la trasmissione, dobbiamo vaccinare le persone prima che si evolva ancora di più e prima che queste varianti inizino a prendere il sopravvento in un modo che non possiamo controllare. "

    Il presidente sudafricano, Ramaphosa, ha annunciato l'inizio della massiccia campagna di vaccinazione. Barry Schoub, presidente del comitato ministeriale che si occupa della campagna vaccinale, spiega che per il Sudafrica è forse la sfida più grande mai affrontata: "Sarà un'organizzazione complessa. Stiamo cercando di formare circa 6.500 vaccinatori. Ognuno dovrà vaccinare circa 50 persone al giorno, quindi è un'impresa enorme. Ma l'abbiamo fatto prima, l'abbiamo fatto con la campagna di trattamento dell'HIV, rendendo quella sudafricana la più grande campagna di trattamento dell'HIV al mondo ".

    Il governo sudafricano sta concentrando gli sforzi perdare vita a una campagna che raggiunga anche gli angoli più remoti del Paese, angoli che in alcuni casi, addirittura, non hanno strade per essere raggiunti.
    Ultima modifica di Blitz76; 14-01-2021 alle 12:49
    Ciascuno é l'uomo della propria idea; ci sono molte meno idee che uomini , sicché tutti gli uomini della stessa idea si somigliano , M.Proust

  21. #1877
    Tight Agressive
    Registrato il
    Apr 2009
    Posts
    330
    Likes (Given)
    7
    Likes (Received)
    23

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gyorgy Visualizza Messaggio
    https://www.lung.org/blog/covid-masks
    https://www.healthline.com/health-ne...to-wear-a-mask
    https://uihc.org/health-topics/do-fa...carbon-dioxide
    https://www.webmd.com/lung/news/2020...-co2-poisoning



    Sei serio? Questo cosa vorrebbe significare? Ha la stessa valenza della tipa che si dichiar? proprietaria del sole e chiese i diritti per usufruirne. Ste robe alla Sara Cunial no, per favore
    Letto tutti tranne il 2 che va talmente a scatti da potermi causare un esaurimento nervoso, confermo che non vi è nessuno studio riportato a supporto delle tesi che gli autori promuovono.

    Considerando che anche Fauci diceva che le mascherine sono inutili nel prevenire la trasmissione (droplets a parte ma si apre un capitolo a se volendone discutere), e che ci sono studi svolti tra gli anni 60 e il 2020 che dimostrano l’inutilità (e dannosità considerando il comportamento dell’utente medio) delle mascherine dovrebbero presentare studi di rango superiore per smentire quelli precedenti.

  22. #1878
    Scandinavian LAG
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    679
    Likes (Given)
    177
    Likes (Received)
    86

    Predefinito

    https://www.ilgiornale.it/news/crona...i-1911337.html

    Pfizer ha comunicato che il vaccino é efficace contro entrambe le varianti inglese e sudafricana.

    E' in circolo anche una terza variante, quella brasiliana, e forse anche una giapponese.

    Dove è iniziato il nuovo incubo ?Qui è nata la "variante inglese"
    Il governo sapeva del nuovo ceppo da circa una settimana ma ha deciso il lockdown solo ieri


    Valentina Dardari - Lun, 21/12/2020 - 10:04
    commenta
    Si dà la caccia al paziente zero nel Kent. E ancor più nell’Isola di Elmley, dove il 12 dicembre nella prigione sono risultati positivi al Covid ben il 40% dei detenuti in un solo braccio del carcere.




    Nel Kent si trovano quattro delle cinque zone più infette dal coronavirus di tutta l’Inghilterra. E tre dei carceri presenti sull’Isola di Elmley, collegata al resto del Paese grazie a un ponte, mostrano un boom di contagi. Così come nel distretto vicino di Swale. In quest'ultimo, su 100mila abitanti, sono risultati positivi i 624, facendo segnare il tasso di infezione più alto di tutta l’Inghilterra.

    Sotto esame il Kent
    Come riportato da Repubblica, il motivo nessuno se lo sa spiegare. Soprattutto perché all’inizio di novembre vi era un livello di allerta 1, ovvero la più bassa delle restrizioni dato che il numero di positivi era basso e sembrava sotto controllo. Il secondo lockdown nazionale si è concluso lo scorso 3 dicembre e avrebbe dovuto calare ancora di più il numero di infezioni. E invece così non avviene.


    "La mutazione del Covid può mettere a rischio l'efficacia del vaccino"
    Il virus corre veloce, oltre tutte le aspettative. In campo vari esperti che cercano di dare una spiegazione alla situazione che si sta verificando. C’è chi ha dato la colpa a una allerta 1 troppo blanda e a una applicazione insufficiente delle restrizioni in Kent, con tante persone che non utilizzano le mascherine neanche per andare a fare la spesa. Chi ha invece colpevolizzato le condizioni delle carceri. E chi ha puntato il dito sulle aree locali disagiate e dove la densità abitativa è alta, con molti dipendenti delle prigioni esposti a questa realtà.
    La variante del Covid
    Queste cause potrebbero aver peggiorato la situazione ma da sole non potevano creare un tale boom di positivi. Quella che ci ha messo lo zampino è stata invece la variante Vui - 202012/01 del virus che avrebbe un livello di contagiosità fino al 70% superiore rispetto a quello conosciuto. Ed è questa variante che adesso spaventa non solo la Gran Bretagna, ma tutta l’Europa. Tra l’altro, la variante era stata identificata dagli scienziati proprio in un soggetto positivo che abitava nel Kent. In poco tempo, grazie anche ai pendolari, avrebbe raggiunto anche Londra dove il boom di contagi non ha tardato ad arrivare. E anche qui è stato poi messo il livello di allerta 4 con conseguente lockdown.

    A farne le spese è la zona che va da Londra va al Thames Gateway, che scende poi fino a Dover, capolinea della Brexit. Da lì inizia il tunnel della Manica che unisce il Regno Unito al resto dell’Europa. Tunnel che è stato chiuso, anticipando così di una decina di giorni l’uscita della Gran Bretagna della Ue, per la quale non vi è ancora un vero e proprio accordo.


    Virus mutato più veloce: Londra cancella il Natale Scatta la fuga dalla città
    Su come sia avvenuta la variante del Covid non si sa ancora niente di preciso. Al momento nel Regno Unito c’è l’ipotesi del paziente inglese. Tom Clarke, responsabile scientifico della rete nazionale Itv, ha parlato di questa ipotesi riferendosi a uno studio condotto da esperti delle Università di Cambridge, Oxford, Edimburgo e Imperial College. Questo nuovo ceppo di coronavirus unirebbe in sé diverse mutazioni già conosciute, circa 23, che finora erano note solo separate. La nuova variante potrebbe essersi sviluppata in Inghilterra nell’organismo di uno o più pazienti già debilitati da malattie croniche e/o terminali come per esempio il tumore, senza possibilità di combattere anche il virus.
    In Gran Bretagna questi pazienti vengono trattati usando il plasma convalescente dei guariti. Una tecnica che può dare beneficio grazie agli anticorpi presenti al suo interno. Se però il paziente in questione non guarisce, si può verificare l’effetto opposto, ovvero, il virus si adatta anche agli anticorpi e diventa peggiore. Da quanto ricostruito la notizia ufficiale dell’esistenza del nuovo ceppo risale a circa una settimana fa, ma il governo ha deciso per il lockdown solo ieri, prendendo in contropiede molta parte della popolazione già pronta per partire nei prossimi giorni. Tra l’altro, dopo aver detto che “annullare il Natale con i parenti sarebbe inumano”.
    Ciascuno é l'uomo della propria idea; ci sono molte meno idee che uomini , sicché tutti gli uomini della stessa idea si somigliano , M.Proust

  23. #1879
    Tight Agressive L'avatar di peppe70
    Registrato il
    Dec 2009
    Località
    Salerno
    Posts
    297
    Likes (Given)
    144
    Likes (Received)
    525

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da AAKK Visualizza Messaggio
    Letto tutti tranne il 2 che va talmente a scatti da potermi causare un esaurimento nervoso, confermo che non vi è nessuno studio riportato a supporto delle tesi che gli autori promuovono.

    Considerando che anche Fauci diceva che le mascherine sono inutili nel prevenire la trasmissione (droplets a parte ma si apre un capitolo a se volendone discutere), e che ci sono studi svolti tra gli anni 60 e il 2020 che dimostrano l’inutilità (e dannosità considerando il comportamento dell’utente medio) delle mascherine dovrebbero presentare studi di rango superiore per smentire quelli precedenti.
    mi metti link a studi scientifici che dimostrano che l'uso di mascherine è dannoso? grazie

  24. Likes gyorgy liked this post
  25. #1880
    Calling Station
    Registrato il
    Aug 2015
    Posts
    162
    Likes (Given)
    8
    Likes (Received)
    12

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da AAKK Visualizza Messaggio
    Letto tutti tranne il 2 che va talmente a scatti da potermi causare un esaurimento nervoso, confermo che non vi è nessuno studio riportato a supporto delle tesi che gli autori promuovono.

    Considerando che anche Fauci diceva che le mascherine sono inutili nel prevenire la trasmissione (droplets a parte ma si apre un capitolo a se volendone discutere), e che ci sono studi svolti tra gli anni 60 e il 2020 che dimostrano l?€™inutilit?* (e dannosit?* considerando il comportamento dell?€™utente medio) delle mascherine dovrebbero presentare studi di rango superiore per smentire quelli precedenti.
    Questo citato cos'? scusami?

    The study -- published online Oct. 2 in the Annals of the American Thoracic Society -- found "that the effects [of wearing masks] are minimal at most even in people with very severe lung impairment," said lead author Dr. Michael Campos. He's an associate professor in the University of Miami's division of pulmonary, allergy, critical care and sleep medicine.
    E non servirebbero neanche studi del genere, basta vedere quanto ? grande una molecola di co2 per capire se davvero rischiamo di rimanerne intossicati (e, spoiler, no non rischiamo affatto una cosa simile).

    Comunque quello che fai tu ? puro cherry picking. Non ritieni affidabili le informazioni di enti come American lung association o universit? dello Iowa, solo perch? smentiscono quanto affermi, e poi mi posti un link del corriere dello sport in cui si dice che in un tribunale peruviano hanno deciso di denunciare Soros e Gates per aver creato la pandemia a tavolino - senza alcuna prova, neanche minima.

    Su Fauci, spero tu stia parlando del gemello cattivo dell'immunologo, perch? ad esempio qui affermava che avrebbero dovuto rendere obbligatorio l'uso della mascherina https://edition.cnn.com/2020/10/23/h...-bn/index.html

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 7 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (1 utenti e 6 ospiti)

  1. aiemsan

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •