Ho cominciato a giocare il Day1A ( che novita'! ), e sono arrivato con una mezzoretta di ritardo. Non e' stato un caso, me la sono presa comoda perche' come insegnano due grandi giocatori come Phill Hellmuth e Pescatori spesso e' + EV prendersela comoda volutamente rinunciando qualcosina nei primi minuti gioco, ma potendo sfruttare a fine giornata il fatto di essere piu' riposati facendo leva sul fatto che i nostri avversari hanno due ore di sonno in meno e saranno un po' piu' stressati avendo anche cominciato prima.

Il primo quarto d'ora non gioco una mano, voglio impostare uno stile conservativo cercando di dare l'immagine di giocatore molto tight/rock e voglio anche prendermi un po' di tempo per studiare il tavolo.
Questi e' composto da tutti giocatori sconosciuti - online players molto giovani - escluso un italiano: Baldassarri.

Nella prima mano in cui entro in gioco rilancio da mid position 67 di quadri a 425 chips ( bui 75/150 stacks di partenza 30k ), il Big blind - che era uno dei giocatori piu' attivi - dopo un fold generale reraisa a 1.5k.

Per callare pre-flop ho pot odds 2:1, ho posizione e una mano speculativa che sara' poco leggibile dall'opponent se connetto bene al flop, gli stacks sono 200x, quindi una motivazione in piu' per investire il 3% del mio stack per vedere il flop.

Su board Ad9d6s il BB f continuationbet di 2k e io dopo averci pensato un po' opto per il call.

Ho 15 outs per migliorare la mia mano e se dovessi rilanciare in semi-bluff costringerei a passare istantaneamente qualunque mano inferiore ad AX ( eccetto un FD superiore ), ma penso che con le stesse mani che farei foldare con un re-raise faranno check-fold al turn nell'80/90% dei casi, quindi per limitare la varianza e massimizzare le implied odds deciso di non rilanciare.

Al turn arriva un Asso ! La carta peggiore possibile, non avrei mai voluto vederla, anche peggio di un nove!

Adesso se l'opponent stava facendo continuationbet con una coppia alta fara' sicuramente check-call al turn, quindi se deido di bluffare devo preparare due barrel, e la cosa potrebbe costarmi parecchio, inoltre se dovesse checkare con asso e kicker basso io probabilmente farei un duble barrel in bluff per essere callato easy pensando che l'opponent ha KK, QQ o JJ e invece sta facendo pot control con A8 o simili.

L'opponent checka e io continuo a considerare la mia posizione.

Se l'opponent ha KQ, KJ, QT o JT non ho paura a checkare perche' pur dando una freecard a tali tipi di mani e outs non sono troppe.

Potrbbe avere preparat un check-raise e a quel punto la mia bet finirebbe in un buco nero cosi' come la possibilita' di vedere il river.

Il torneo e' un deepstack, meglio andare a gasolio... faccio check.

Sul river Tc l'opponent punta 3k e a quel punto sono proprio poche la mani che posso battere, nel suo range rimangono KQ e KJ, ma sinceramente penso che siano poche le chance che non si sia arreso con tali mani e stia provando a vincere il piatto cosi'; anche perche' dovrebbe avere letto alla perfezione la mia giocata. Faccio muck.

Continua...