Il gioco è vietato ai minori di anni 18.
Giocare troppo può causare dipendenza patologica.
Poker

SNG – Come imparare bene i SNGs : La Review – Parte 1

Indice dei contenuti

01. Introduzione
02. La review giornaliera 

– Marcare mani e tornei
– La sessione di review
– Rivedere le mani marcate
– Filtri da usare quotidianamente

03. Imparare sistematicamente l’ ICM da mani reali 
– Il problema nell’usare SNGWizard per la review
– Un approccio sistematico ai filtri di Holdem Manager

04. Note finali

 

01. Introduzione

Come ho gia’ detto molte volte, diventare bravi nei SNGs e’ difficile.
Non solo e’ necessario giocare un buon poker FR o 6-max, ma anche imparare a giocare bene le altre fasi di un sng : livelli intermedi, bolla e heads-up.
Al giorno d’oggi i tavoli sono diventati duri, ed e’ necessario avere una buona preparazione per ogni fase di un sng per riuscire a fare profitto.

Ho sperimentato molte modalita’ di review usando HEM e SNGWizard per migliorare il mio gioco e la mia conoscenza dell’ ICM.
In questo articolo presentero’ il metodo di studio finale a cui sono arrivato, che permette di analizzare un ampio quantitativo di mani in modo metodico e sistematico.
Giocando 50-80 SNGs al giorno, e’ praticamente impossibile rivedere tutte le mani.
E’ molto importante, aumentando il numero di tavoli e le ore di gioco, assicurarsi di non avere leaks nel proprio gioco.

I programmi principali utilizzati sono Holdem Manager e SNGWizard. Sono comunque quasi sicuro che PT3 potrebbe sostituire tranquillamente HEM.

L’ articolo si dividera’ in due parti distinte :

* La review giornaliera
* Imparare sistematicamente l’ ICM da mani reali

Tutto questo potrebbe sembrare una quantita’ di lavoro non indifferente. In pratica e’ molto piu’ semplice di quanto sembra.
Normalmente consiglierei di studiare ogni mattina un ora o due, prima di giocare, iniziando poi una sessione di gioco di 5-6 ore.
Durante il week-end pianificherei invece la review “sistematica” della settimana, di qualche ora.

Se si vuole continuare a migliorare, credo che almeno il 20% del tempo dedicato al poker vada usato per lo studio, in sessioni ben organizzate.
Utilizzando alcune delle tecniche descritte in questo articolo, dovreste riuscire a migliorare l’uso del vostro tempo nelle ore di studio.

Non gioco quasi piu’ SNGs, credo verso la fine stessi giocando mid-stakes 6-max su stars, battendoli, ma non essendo comunque tra i migliori del livello.
Molti dei miei problemi derivavano dal non riuscire a rimanere concentrato con molti tavoli.
Non sono mai stato granche’ nel multi-tablare.
Quello a cui ero veramente bravo era l’ ICM. Data una situazione, con relativi stacks e calling ranges, riuscivo a dedurre un range corretto con cui andare all-in.
Non avevo problemi anche nel dare una buona approssimazione di nash per la maggior parte delle situazioni con 2-4 giocatori.
Tutto questo ottenuto attraverso molte ore di studio.
Sono certo che molti regulars di questo forum riuscirebbero a fare lo stesso, ma per i nuovi giocatori, questo compito appare spesso scoraggiante.
Ho letto molti posts di giocatori dire “Come posso ricordare tutti questi ranges?”.
Spero questo articolo riesca ad aiutare in questo compito.

 

02. La review giornaliera

Marcare mani e tornei

In modo da preparare la review giornaliera, e’ bene fare largo uso della funzione “mark hand” di holdem manager mentre state giocando.
E’ importante non limitarsi a marcare soltanto le mani dove si pensa di aver giocato male, ma anche situazioni ipotetiche del tipo “qui avevo un easy push con A4o, ma cosa avrei dovuto fare se avessi avuto J4o?”.
Si possono scrivere queste note aggiuntive in un file di testo oppure su un blocknotes.
E’ possibile trovare script per marcare le mani in HEM usando un hotkey, per velocizzare la cosa.

Inoltre, nel caso un torneo presenti una serie di mani interessanti, ad esempio una lunga bolla con stack-sizes particolari oppure molte situazioni BvB contro un regular, dovreste segnarvi il numero del torneo (le ultime 3 cifre), in modo da rivederlo integralmente.

 

La sessione di review

Idealmente, pianificherei la review al mattino, riguardando le mani del giorno precedente.
Preferisco questo approccio perche’ si puo’ considerare come una sorta di “riscaldamento” per la prima sessione di SNGs.
In alternativa, se lo preferite, e’ possibile effettuarla a fine giornata, quando le mani sono ancora fresche nella vostra mente.
Ad ogni modo, e’ importante decidere quando farla ed essere costanti nel farlo.

Una nota importante per il preseguo dell’articolo e’ che non useremo la funzione di SNGWizard “Game view” (la lista delle mani di un torneo con i segni a lato) in nessun punto della review.
Credo che molti giocatori facciano review semplicemente inserendo alcune HHs in Wizard, limitandosi poi a controllare velocemente ogni mano marcata con una X rossa.
Trovo questo metodo molto poco efficace, e potenzialmente dannoso.
Discutero’ in modo piu’ approfondito di questo argomento piu’ avanti, nella seconda parte.

 

Rivedere le mani marcate

In Holdem Manager, andate nella sezione “Tourney – Hands”, impostate il filtro temporale in modo da mostrare soltanto le mani del giorno precedente e spuntate la casella “Only show Marked Hands”.
Fate doppio click sulla colonna “Time” in modo da ordinare le mani cronologicamente.
Cliccate infine con il destro su di una mano e scegliete “Review all hands in replayer”.

Riguardate quindi le mani marcate, pronti a prendere appunti, e a studiare gli spot problematici.
Questo articolo non ha l’obiettivo di insegnarvi “come” migliorare, ma piuttosto i metodi da usare per ottimizzare una review, non approfondiro’ quindi quello che esattamente dovreste fare a questo punto e mi limitero’ ad indicarvi alcune linee guida :

– Se volete chiedere consigli riguardo una mano, fatelo ora che e’ aperta nel replayer ed avete le statistiche degli avversari. Postatela su 2+2 oppure condividetela con un amico su un IM (potete copiarla sulla clipboard direttamente da HEM).

– Se la mano riguarda una decisione basata sull’ ICM, guardatela su SNGWizard.
Cliccate con il destro sulla mano e selezionate “Copy to clipboard”, andate quindi su SNGWizard ed usate la funzione “Paste Hand History” per vederla nel programma.

Una volta conclusa la review delle mani marcate, passate ai tornei di cui avete annotato il numero.
Se non ne avete, prendetene un paio a caso, oppure gli ultimi giocati.
Andate in “Tourney > Results > Data View, e cercate il torneo che vi interessa.
Selezionatelo e ordinate le mani in senso cronologico facendo doppio click sulla colonna “Time”, cliccate infine su una mano con il destro e scegliete “Replay all hands”.

 

Filtri da usare quotidianamente

La seconda parte della review giornaliera consiste nel filtrare le mani del giorno con filtri specifici per individuare spot o errori comuni.
Spesso questi filtri servono ad assicurarsi di non stare facendo missclicks o board missreads a causa del multi-tabling.
Ad esempio, una volta, nel corso della review di un torneo preso a caso, mi sono accorto di aver missato una facile c-bet al flop, probabilmente perche’ concentrato su di un altro tavolo.
Ho creato quindi un filtro “missed flop c-bet”, ed ho iniziato ad eseguirlo giornalmente.
Ignorando i “falsi positivi” (i check intenzionali), e’ possibile in questo modo individuare questo tipo di errori.

Un altro esempio; Ho diverse volte modificato il mio gioco preflop standard (ad esempio decidendo di open-foldare PPs basse UTG nel 6max). Gran parte delle mie decisioni preflop avvengono in modo automatico a livello sub-conscio, ero quindi preoccupato di non stare applicando le modifiche che avevo deciso di fare.
Ho creato quindi un filtro specifico “vpip 22-55 UTG/HJ with >20BB eff stack 4 players+” per controllare queste mani.

Una volta imparato ad usarlo, il sistema di filtraggio di Holdem Manager e’ veramente molto potente, e’ possibile usarlo per modellare moltissimi scenari comuni e salvarli come filtri da essere usati quotidianamente.

Un esempio…


Fonte : http://forumserver.twoplustwo.com/showpost.php?p=14333519

Cbet

Continuationbet nasce nel 2007 con lo scopo di offrire ai propri utenti gli strumenti necessari per migliorare le priprie abilità nel gioco del poker online e fornire promozioni e bonus esclusivi. Seguici anche sul primo poker online forum italiano.