Likes Likes:  669
Pagina 99 di 101 PrimaPrima ... 49899596979899100101 UltimaUltima
Risultati da 1,961 a 1,980 di 2002

Discussione: Nuovo CoronaVirus

  1. #1961
    Cbet VIP User L'avatar di Gi01
    Registrato il
    Feb 2008
    Località
    Mezza Italia e Malta
    Posts
    6,101
    Likes (Given)
    236
    Likes (Received)
    936

    Predefinito

    Per curiosità, c'è qualcuno che legge o almeno trova interessanti queste veline?
    Se proprio hai bisogno di dirmi qualcosa, contattami su https://www.facebook.com/giuliogi01

  2. #1962
    Scandinavian LAG L'avatar di Blitz76
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    765
    Likes (Given)
    178
    Likes (Received)
    98

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Gi01 Visualizza Messaggio
    Per curiosità, c'è qualcuno che legge o almeno trova interessanti queste veline?
    Spoiler:
    Se ti riferisci a quello che posto , ha una finalità puramente storica per conservare articoli durante la pandemia che andrebbero persi ...
    Ciascuno é l'uomo della propria idea; ci sono molte meno idee che uomini , sicché tutti gli uomini della stessa idea si somigliano , M.Proust

  3. #1963
    Cbet VIP User L'avatar di Gi01
    Registrato il
    Feb 2008
    Località
    Mezza Italia e Malta
    Posts
    6,101
    Likes (Given)
    236
    Likes (Received)
    936

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Blitz76 Visualizza Messaggio
    Spoiler:
    Se ti riferisci a quello che posto , ha una finalità puramente storica per conservare articoli durante la pandemia che andrebbero persi ...
    Detta così trovo già abbia senso, ma che ad oggi leggere un giornale/periodico/whatever con pochissime eccezioni serva solo a far confusione (basta vedere quanto si leggeva un anno fa, mortalità tra il 5% ed il 20%...) mi pare palese
    Se proprio hai bisogno di dirmi qualcosa, contattami su https://www.facebook.com/giuliogi01

  4. #1964
    Scandinavian LAG L'avatar di Blitz76
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    765
    Likes (Given)
    178
    Likes (Received)
    98

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Gi01 Visualizza Messaggio
    Detta così trovo già abbia senso, ma che ad oggi leggere un giornale/periodico/whatever con pochissime eccezioni serva solo a far confusione (basta vedere quanto si leggeva un anno fa, mortalità tra il 5% ed il 20%...) mi pare palese
    l'informazione è deviata , ma qualcosa dicono sempre , strana la notizia che la Cina vieta l'ingresso di vaccinati stranieri con vaccini non brevettati dalla Cina, e un indagine sui vaccinati affetti da covid...

    Poi vedo una notizia interessante la posto .
    Ciascuno é l'uomo della propria idea; ci sono molte meno idee che uomini , sicché tutti gli uomini della stessa idea si somigliano , M.Proust

  5. #1965
    Scandinavian LAG L'avatar di Blitz76
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    765
    Likes (Given)
    178
    Likes (Received)
    98

    Predefinito





    Spoiler:
    https://www.theguardian.com/us-news/...-surge-vaccine
    https://www.theguardian.com/us-news/...-surge-vaccine
    A recent jump in Michigan Covid cases and hospitalizations is alarming public health officials and raising fear that it could be an early sign of things to come across the rest of the country.

    Michigan recorded nearly 17,000 new cases last week, which represents a more than 300% increase from the same week last month. Its per-capita rate over the last week is the nation’s fourth highest, while its positivity rate recently hit 9% – the highest mark since mid-January.


    More than 1,000 arrests as Miami Beach pushes spring-break curfew into April
    Read more
    The state’s numbers, especially hospitalizations, are a cautionary tale that underscores the need for a speedier vaccine rollout here and nationwide, said Dr Jennifer Nuzzo, an epidemiologist at the Johns Hopkins University School of Public Health.

    “We could very well see an increase of cases in a number of states, and we already are seeing that in Michigan, but if you address the vaccine supply bottleneck then it won’t translate into a huge surge,” she said. “At the end of the day, whether there’s a real surge will depend on vaccinations.”

    The state’s latest jump is attributable to the confluence of several developments, experts say: the proliferation of more contagious variants, reopening of schools, Covid fatigue and a loosening of Covid restrictions, among other issues.

    Though mortalities remain low, increases in deaths have followed similar jumps in cases and hospitalizations during the state’s previous surges. Hospitalizations surged by 20% between Friday and Monday, which Nuzzo called a “worrisome detail”. Though the number of cases is still important, hospitalization figures are “key” as the vaccination effort races against time.

    “Now I’m looking even more closely at hospitalizations and deaths because what we should see is that those continue to decline, even if cases go up,” Nuzzo said. “[Michigan’s hospitalization numbers] suggest that there are some vaccination gaps that need to be plugged.”

    The state ranks in the nation’s bottom third in percentage of the population that’s fully vaccinated, but as of 22 March had the second-highest increase in new vaccinations over the last week, indicating that its rollout is accelerating.

    The data on who is being vaccinated may offer some clues as to why hospitalizations are up despite the rollout. While about 25% of the state’s population has received a first dose, only 15% of Detroit residents have. The city’s residents on the whole suffer from a higher rate of underlying health issues that are often behind the more serious cases.

    Nuzzo said vaccine distribution has generally lagged in large cities around the nation, and Michigan’s numbers “shine a spotlight on places where the state has to do a better job at vaccinating”. States can avoid a similar scenario by bringing the vaccine to lower-income people in cities who may not have easy access to transportation, she added.

    Still, Michigan’s increasing numbers “may or may not” be a harbinger of a nationwide surge, said Josh Petrie, an assistant professor in the department of epidemiology at the University of Michigan’s School of Public Health.

    Higher percentages of the populations have been infected in states where restaurants, schools and businesses have largely remained open, so a new surge could be delayed, or may not happen to the degree it will in Michigan where more people are still susceptible.

    That combined with the percentage of residents vaccinated could determine “whether it takes off in other states around the country”, Petrie said.

    About 60% of Michiganders aged 65 years old and up have received at least one dose, representing a bright spot in the rollout. However, most children still aren’t receiving the vaccination and the state this week reported 53 new clusters in K-12 schools that have infected 253 students and staff. Those are in addition to dozens of ongoing clusters. State officials have said sports and extracurricular activities are more responsible for school transmissions than the classroom.

    Either way, Michigan’s increasing cases “are very much linked to the schools because children can’t get vaccinated at this time”, said Dr Teena Chopra, an infectious disease professor at Wayne State University in Detroit.

    “Schools should be open, but they should open in a phased manner, and only as long as they have all the resources to keep children safe,” she added.

    Chopra also pointed to the proliferation of the B1117 variant, the faster-spreading variant first identified in the UK, in Michigan. The state’s 725 confirmed B1117 cases represent the nation’s second-highest tally.

    Though the variant is unquestionably spreading, others noted that Michigan is doing more testing for variants, and methodology can make it difficult to know how prevalent the variant is state by state. Moreover, many of Michigan’s B1117 cases can be traced to a prison outbreak.

    Still, as people travel for spring break or other reasons, it’s inevitable that the variant will spread in Michigan and other states, Chopra said, and she fears that could boost the number of transmissions and hospitalizations.

    Experts also pointed to the 2 March relaxation of restrictions on indoor gatherings by the Michigan governor, Gretchen Whitmer, which allowed gyms, movie theaters, bars and restaurants to increase capacity to 50% and stay open later. The state also began allowing family visitations after testing at nursing homes.

    Concurrently, Covid fatigue appears to be setting in, Dr Sarah Lyon-Callo, the state’s chief epidemiologist, said last week in a press conference. Her data shows that people are moving about at near pre-pandemic levels, and a “consistently low proportion” are continuing to stay home.

    Outside of reinstating stricter orders and renewed vigilance, the only measure that can slow the new surge is boosting the number of vaccinations, Chopra said. She expects that the state will have vaccinated about 70-80% of the population by July, at which time “we can slowly phase out restrictions”.

    “We need to remember that it is not over yet,” she said. “It will be over soon, but it’s not yet.”

    Dr Anthony Fauci expressed a similar sentiment last week when discussing the state’s increasing cases on CNN. He said Whitmer should “just hold off a bit” on further loosening of restrictions.

    “When you get the overwhelming majority of your population vaccinated, the chances of there being a surge are minuscule,” he added. “Just hang in there. Don’t turn the switch on and off.”

    … as you join us today from Italy, we have a small favour to ask. You’ve read 86 articles in the last year. And you’re not alone; through these turbulent and challenging times, millions rely on the Guardian for independent journalism that stands for truth and integrity. Readers chose to support us financially more than 1.5 million times in 2020, joining existing supporters in 180 countries.



    Ultima modifica di Blitz76; 24-03-2021 alle 11:12
    Ciascuno é l'uomo della propria idea; ci sono molte meno idee che uomini , sicché tutti gli uomini della stessa idea si somigliano , M.Proust

  6. #1966
    Scandinavian LAG L'avatar di Blitz76
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    765
    Likes (Given)
    178
    Likes (Received)
    98

    Predefinito

    Spoiler:
    Covid, un farmaco intrappola il virus bloccandone la diffusione
    Già usato nell'uomo, può essere sperimentato rapidamente

    E' possibile intrappolare il virus SarsCoV2 impedendogli di uscire dalle cellule infettate per diffondersi a tutti i tessuti del corpo: questo grazie a un composto naturale e ben tollerato dall'organismo umano, chiamato I3C (Indolo-3 Carbinolo), che nei primi test in provetta si è dimostrato capace di inibire gli enzimi che favoriscono l'evasione del virus. Il prodotto è già utilizzato per altri trattamenti e dunque potrebbe essere avviato rapidamente ai test clinici contro la Covid-19. Lo indica lo studio pubblicato sulla rivista Cell Death & Disease da un gruppo internazionale coordinato dai genetisti Giuseppe Novelli (Università di Tor Vergata, Università del Nevada) e Pier Paolo Pandolfi (Università di Torino, Università del Nevada).

    Allo studio, cofinanziato dalla Fondazione Roma, hanno collaborato anche l'Ospedale Bambino Gesù di Roma, l'Istituto Spallanzani e l'Università San Raffaele di Roma, insieme a diverse istituzioni americane (Harvard, Yale, Rockfeller, NIH, Mount Sinai, Boston University), canadesi (Università di Toronto) e francesi (INSERM Parigi, Hopital Avicenne).

    I ricercatori hanno identificato una classe di enzimi (E3-ubiquitin ligasi) che servono al virus SarsCoV2 per uscire dalle cellule infettate e diffondersi a tutti i tessuti dell'organismo: questi enzimi sono espressi a livelli elevati nei polmoni dei pazienti Covid e in altri tessuti infettati dal virus. In un sottogruppo di pazienti gravi sono state identificate anche delle alterazioni genetiche rare che aumentano l'attività degli enzimi favorendo l'evasione del virus infettante.

    Test in vitro hanno dimostrato che questo processo può essere bloccato con il composto I3C, che dunque si candida a essere usato come antivirale da solo o in combinazione con altre terapie.

    "Dobbiamo testare il farmaco in studi clinici con pazienti Covid-19 per valutare rigorosamente se può prevenire la manifestazione di sintomi gravi e potenzialmente fatali", sottolinea Novelli. "Avere opzioni per il trattamento, in particolare per i pazienti che non possono essere vaccinati, è di fondamentale importanza per salvare sempre più vite umane e contribuire a una migliore condizione e gestione della salute pubblica".

    "Dobbiamo pensare a lungo termine", aggiunge Pandolfi. "I vaccini, pur essendo molto efficaci, potrebbero non esserlo più in futuro, perché il virus muta, e quindi è necessario disporre di più armi per combatterlo". In futuro "sarà importante valutare se I3C possa anche ridurre le gravissime complicazioni cliniche che molti pazienti sperimentano dopo aver superato la fase acuta dell'infezione. Questo rappresenterà un grave problema negli anni a venire, che dovremo gestire".

    https://www.ansa.it/canale_scienza_t...795295770.html
    Ultima modifica di Blitz76; 27-03-2021 alle 04:36
    Ciascuno é l'uomo della propria idea; ci sono molte meno idee che uomini , sicché tutti gli uomini della stessa idea si somigliano , M.Proust

  7. #1967
    Scandinavian LAG L'avatar di Blitz76
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    765
    Likes (Given)
    178
    Likes (Received)
    98

    Predefinito

    Spoiler:
    March 24, 2021 / Israel Hayom) Israel’s coronavirus reproduction rate continues to drop, according to Health Ministry data released on Wednesday, and now stands at 0.59.

    Of the 41,443 COVID-19 tests that the ministry conducted on Tuesday, 679 came back positive, placing the infection rate at 1.7 percent.

    There are currently 14,403 active cases in Israel. Some 762 Israelis are hospitalized; 500 are in serious condition; and 207 are on ventilators.

    Of those hospitalized: 74 percent are not vaccinated; 15 percent have received their first jab; and 11 percent have been fully vaccinated. Of those on ventilators: 76 percent are not vaccinated; 16 percent have been partially vaccinated; and 8 percent have been fully vaccinated inoculated.

    Subscribe to The JNS Daily Syndicate by email and never miss our top stories
    Your email
    Nineteen children under the age of 18 are hospitalized, among them three newborns. Of those, one is in critical condition, five are in serious condition, and the rest exhibit minor symptoms.

    Twelve pregnant women are hospitalized, and nine women who gave birth tested positive for the virus. Three of the women are on ventilators and one is connected to an ECMO machine. None is fully vaccinated.

    Israel has reported 829,832 cases and 6,131 deaths since the outbreak of the pandemic last year. To date, 809,298 Israelis have recovered from the virus.

    As for the vaccination drive: 5,191,761 Israelis have received their first jab and 4,608,229 Israelis have been fully vaccinated, which constitutes 49.55 percent of the population. Together with those who recovered from COVID, almost 6 million Israelis have antibodies against the virus.

    Meanwhile, the Israel Defense Forces Military Intelligence Directorate (MID) reported that several countries are experiencing spikes in infection rates.

    “There is a morbidity spike in Brazil, where the Brazilian mutation that was identified in the city of Manaus is spreading throughout the country. Infection spikes are recorded in Eastern Europe, with the British variant is expanding across the continent. In New York, a new variant of the virus continues to spread and carries a mutation that has been linked to reinfecting those who had already recovered. A significant outbreak of the virus is also detected in Jordan these days,” stated the MID.

    The mutations are being researched by scientists, as they might have the ability to continue to mutate and not only reinfect those who had already recovered from the virus, but also weaken the effects of the vaccine.

    “Therefore, the recommendation is to minimize as much as possible the various mutations that are brought to Israel from abroad, as well as variants that have already been identified in Israel, such as the South African mutation, which hasn’t spread widely yet, and therefore its significant spread can be prevented in Israel through supervised entrance into the country and joint efforts in testing, isolation and responsible behavior to minimize the risk,” the MID said.

    The MID recommends that Israelis who return from abroad be cautious, even with family members, and get tested for COVID-19 even if their test results at the airport are negative.

    The current assessment is that the Pfizer vaccine seems to be effective against the South African strain, at least for preventing severe illness, added the MID.

    This article first appeared in Israel Hayom.


    https://www.jns.org/israels-covid-19...drops-to-0-59/
    Ciascuno é l'uomo della propria idea; ci sono molte meno idee che uomini , sicché tutti gli uomini della stessa idea si somigliano , M.Proust

  8. #1968
    Scandinavian LAG L'avatar di Blitz76
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    765
    Likes (Given)
    178
    Likes (Received)
    98

    Predefinito

    Spoiler:
    https://it.euronews.com/2021/03/27/r...casa-di-riposo

    Roma: infermieri no vax infettano 27 anziani in una casa di riposo
    Di Euronews • ultimo aggiornamento: 27/03/2021 - 18:08
    A Fiano Romano, a 20 km dalla capitale, 27 anziani di una casa di riposo hanno contratto il Covid-19, a seguito della scelta di alcuni infermieri e operatori di non sottoporsi al vaccino.

    I medici della locale USCA (Unità speciale di continuità assistenziale) si sono recati nella struttura per controllare gli anticorpi dei contagiati e valutarne le effettive condizioni.

    Alll stato, non si è reso necessario alcun ricovero, a fronte dell'età media degli ospiti, pari ad 85 anni.

    "Fortunatamente - afferma il dirigente dell'istituto - 24 ospiti su 36 avevano accettato il vaccino, ma in 15 si sono infettati lo stesso, noostante fossero tutti asintomatici, altri 12 invece non avevano fatto il vaccino".

    Il focolaio sarebbe stato innescato da un'operatrice che ha poi contagiato altri colleghi.

    La persona che ha dato origine alla diffusione dell'infezione pare che non verrà licenziata.


    Alla luce delle vaccinazioni in Israele l'esplosione della terza ondata è favorita anche dalla positivita' di una fetta dei vaccinati. Diventare immune non significa non rimanere infettati , infatti i 400 mila contagiati in israele corrispondono forse in parte anche a quel 10% dei 4/5 milioni di cittadini sottoposti alla cura preventiva.

    Quindi tutti gli infermieri diventano anche loro a rischio di contagio qualora un paziente, un anziano in una rsa venga vaccinato.

    Questo dimostra anche i giornalisti non informano bensi' plasmano la notizia solo per scalpore, l'infermiere deve essere licenziato?
    Ultima modifica di Blitz76; 28-03-2021 alle 17:13
    Ciascuno é l'uomo della propria idea; ci sono molte meno idee che uomini , sicché tutti gli uomini della stessa idea si somigliano , M.Proust

  9. #1969
    Scandinavian LAG L'avatar di Blitz76
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    765
    Likes (Given)
    178
    Likes (Received)
    98

    Predefinito

    .
    Spoiler:


    Spoiler:
    Centra Care seeing several cases of COVID-19 reinfection each week
    Health officials warn recovered patients can contract COVID-19 again


    ORLANDO, Fla. – As the race to get Floridians vaccinated continues, Central Florida health leaders are warning that people who recovered from COVID-19 could still get infected again.

    Dr. Tim Hendrix, the medical director of AdventHealth Centra Care, participated in the hospital’s morning briefing on Thursday and said if you had COVID-19 and recovered, you can still get reinfected.

    [TRENDING: 18+ can soon get vaccine in Fla. | That’s not lint: Family finds snake in dryer | So Florida: Gator swims with shark]


    He said he’s seeing that happen in Central Florida.

    “We do see people reinfected with COVID-19. People that were infected back in the fall, we’re seeing about five to seven cases a week at Centra Care of people coming in,” Hendrix said.

    Hendrix said the immunity you gain after recovering from coronavirus isn’t enough to fully protect you from getting infected again.

    “You have some immunity, but it’s not perfect necessarily from a natural infection, so you shouldn’t rely on natural infection,” Hendrix said.

    Dr. Michael Teng, an associate professor and virologist at USF Health in Tampa, said the first cases of reinfection across the globe started popping up last spring. He said we may never know how many cases of reinfection there are in the state.

    “Obviously, there’s got to be reinfections occurring that people don’t even know about. It’s reasonable to say that we’re having a constant number of people that are getting reinfected with the virus that you can detect,” Teng said.


    News 6 asked the Florida Department of Health if they are tracking reinfections and we have not heard back.

    Teng said often when someone is reinfected, they experience less symptoms, but he said there are some cases of people having more severe symptoms. He said some people may not even know they’re infected again.

    “The problem with that is not that, ‘Oh you’re not getting sick.’ It’s that you’re now producing the virus and now you can transmit it to somebody else,” Teng said.

    Teng said people who recover from COVID-19 have a natural immunity, but that doesn’t act as a shield that will protect you from ever getting infected again.

    “The thing with immunity is that it does allow you to get infected again, but then it comes up more rapidly the second time,” Teng said. “So you still get infected, but then the immune system comes up more rapidly to take care of the infection.”

    Teng adds there are still many unknowns about coronavirus. He said people shouldn’t rely on natural immunity and should get the vaccine.


    “What we don’t know is who among the people who have been previously infected, what does it take to get reinfected? Is it the immune response, is it something else? We don’t really know. So what we really want to do is provide the best immunity as possible to everybody,” Teng said.

    Hendrix agrees if you had COVID-19, you should get the vaccine.

    “Even though you had the infection, get the vaccine when it becomes available to you. Don’t rely on that,” Hendrix said.

    Copyright 2021 by WKMG ClickOrlando - All rights reserved.
    https://www.clickorlando.com/news/lo...ion-each-week/
    Ultima modifica di Blitz76; 29-03-2021 alle 02:54
    Ciascuno é l'uomo della propria idea; ci sono molte meno idee che uomini , sicché tutti gli uomini della stessa idea si somigliano , M.Proust

  10. #1970
    Moderatore L'avatar di yomik
    Registrato il
    Sep 2008
    Posts
    7,092
    Likes (Given)
    245
    Likes (Received)
    1596

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Blitz76 Visualizza Messaggio

    Alla luce delle vaccinazioni in Israele l'esplosione della terza ondata è favorita anche dalla positivita' di una fetta dei vaccinati. Diventare immune non significa non rimanere infettati , infatti i 400 mila contagiati in israele corrispondono forse in parte anche a quel 10% dei 4/5 milioni di cittadini sottoposti alla cura preventiva.

    Quindi tutti gli infermieri diventano anche loro a rischio di contagio qualora un paziente, un anziano in una rsa venga vaccinato.

    Questo dimostra anche i giornalisti non informano bensi' plasmano la notizia solo per scalpore, l'infermiere deve essere licenziato?
    il giornalismo è un mercato "truccato" in cui la domanda seppur insoddisfatta dall'offerta, non fa nulla o molto poco per cercarsi beni alternativa.

    faccio un esempio banale: ho impiegato 2 anni tra quando ho maturato il pensiero di disinstallare repubblica da tutti i miei news-feed, e quando l'ho realmente fatto...

    su twitter, fb è pieno zeppo di persone che costantemente retwittano o condividono post di repubblica o altri siti, contestando titoli, taglio dei contenuti etc... ma appunto son sempre lì che "comprano" quel servizio...

    è inutile pensare di sospendere i giornalisti... tecnicamente continuano a fare il loro lavoro... è un tema culturale che non si risolve in 5 anni per dire, ma non è detto che si risolva anche in 30 di anni...è molto più probabile che accada un evento shock che resetta il mercato e lo fa ripartire secondo altri cardini, che ci sia quel cambio culturale necessario

    siamo una società esasperata, in cui le discussioni scalano verso alterchi nel giro di 10 secondi... se fossi nel business delle news, stante questa platea, uscirei anch'io con titoli da clickbait/risse in piazza... è ciò che la gente compra, è ciò che mi paga le bollette
    Chi ha assimilato il concetto di lungo periodo nel poker e lo applica alla vita reale, farà scelte sempre migliori degli altri; a volte il risultato sarà positivo a volte no, perchè come ho detto la varianza real life è molto + sick della varianza a poker; ma intanto costui saprà andare dritto sulla sua strada e nel long term avrà sempre ragione su chi basa le proprie scelte sui results immediati.

    My blog

    you can't climb the ladder of success with your hands in your pockets

  11. #1971
    Scandinavian LAG L'avatar di happylittleboozer
    Registrato il
    Feb 2011
    Posts
    907
    Likes (Given)
    647
    Likes (Received)
    311

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da yomik Visualizza Messaggio
    il giornalismo è un mercato "truccato" in cui la domanda seppur insoddisfatta dall'offerta, non fa nulla o molto poco per cercarsi beni alternativa.

    faccio un esempio banale: ho impiegato 2 anni tra quando ho maturato il pensiero di disinstallare repubblica da tutti i miei news-feed, e quando l'ho realmente fatto...

    su twitter, fb è pieno zeppo di persone che costantemente retwittano o condividono post di repubblica o altri siti, contestando titoli, taglio dei contenuti etc... ma appunto son sempre lì che "comprano" quel servizio...

    è inutile pensare di sospendere i giornalisti... tecnicamente continuano a fare il loro lavoro... è un tema culturale che non si risolve in 5 anni per dire, ma non è detto che si risolva anche in 30 di anni...è molto più probabile che accada un evento shock che resetta il mercato e lo fa ripartire secondo altri cardini, che ci sia quel cambio culturale necessario

    siamo una società esasperata, in cui le discussioni scalano verso alterchi nel giro di 10 secondi... se fossi nel business delle news, stante questa platea, uscirei anch'io con titoli da clickbait/risse in piazza... è ciò che la gente compra, è ciò che mi paga le bollette
    Ed è anche per questo meccanismo che le future generazioni saranno sempre più indifferenti, apatiche, senza una capacità critica rispetto alla vera attualità.
    Questo uso "vigliacco" dei mezzi di comunicazione è una delle forme più efficaci di manipolazione e lobotomizzazione delle masse.
    "finisco questa sessione e poi trombiamo; se vuoi, puoi cominciare da sola." (cit. astrognauta)

  12. Likes k4cka, specialista liked this post
  13. #1972
    Scandinavian LAG L'avatar di Blitz76
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    765
    Likes (Given)
    178
    Likes (Received)
    98

    Predefinito



    - l'unico quotidiano leggibile
    Ciascuno é l'uomo della propria idea; ci sono molte meno idee che uomini , sicché tutti gli uomini della stessa idea si somigliano , M.Proust

  14. #1973
    Moderatore L'avatar di yomik
    Registrato il
    Sep 2008
    Posts
    7,092
    Likes (Given)
    245
    Likes (Received)
    1596

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Blitz76 Visualizza Messaggio


    - l'unico quotidiano leggibile
    ma magari..

    sono abbonato da 3 anni ed il livello è sceso di tanto...
    Chi ha assimilato il concetto di lungo periodo nel poker e lo applica alla vita reale, farà scelte sempre migliori degli altri; a volte il risultato sarà positivo a volte no, perchè come ho detto la varianza real life è molto + sick della varianza a poker; ma intanto costui saprà andare dritto sulla sua strada e nel long term avrà sempre ragione su chi basa le proprie scelte sui results immediati.

    My blog

    you can't climb the ladder of success with your hands in your pockets

  15. #1974
    Calling Station
    Registrato il
    Mar 2011
    Posts
    103
    Likes (Given)
    321
    Likes (Received)
    302

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da happylittleboozer Visualizza Messaggio
    Ed è anche per questo meccanismo che le future generazioni saranno sempre più indifferenti, apatiche, senza una capacità critica rispetto alla vera attualità.
    Questo uso "vigliacco" dei mezzi di comunicazione è una delle forme più efficaci di manipolazione e lobotomizzazione delle masse.
    Vivendo di questo ti posso assicurare che tanti prodotti di qualità alla fine non possono andare avanti, perché mancano le entrate per fare pari. Sono nati progetti in tanti campi differenti, la qualità piace solo ad una nicchia. O un editore ha i soldi per pompare per 15 anni quel prodotto o ti devi adeguare alla massa e a ciò che vuole. E occhio, non vuol dire solo fare clickbait, ma non essere soltanto duri e puri e metterci anche roba che piace e diventa virale

    Inviato dal mio CLT-L29 utilizzando Tapatalk

  16. Likes happylittleboozer liked this post
  17. #1975
    Scandinavian LAG L'avatar di Blitz76
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    765
    Likes (Given)
    178
    Likes (Received)
    98

    Predefinito

    In Giappone l'allarme covid e' salito al 3° livello di allerta, quindi sono molto preoccupati

    Mentre le vaccinazioni nel sol levante dovrebbero iniziare a partire da Aprile, secondo vecchie informazioni.

    ps: sia Tokio che Osaka sono delle megalopoli!!! Buon per loro .

    Spoiler:

  18. #1976
    Scandinavian LAG L'avatar di Blitz76
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    765
    Likes (Given)
    178
    Likes (Received)
    98

    Predefinito





    Nei cimiteri brasiliani si lavora giorno e notte per sistemare le salme delle vittime da covid mentre il sistema sanitario nazionale è sull'orlo del collasso. Malgrado i numeri tutt'altro che incoraggianti il presidente Jair Bolsonaro resta contrario a un confinamento totale. I danni per l'economia sarebbero peggiori del virus, sostiene, e in questo senso vanno alcune sue azioni atte a bloccare provvedimenti locali.

    "Non si sarà un lockdown nazionale. Alcuni dicono che l'esercito potrebbe aiutare i governatori nel controllare il rispetto delle misure restrittive: il nostro esercito non andrà in strada per constringere la gente a stare in casa".

    Gli scienziati hanno registrato 92 varianti nel Paese, inclusa l'ormai nota variante brasiliana la P1 che è tra le più contagiose al mondo e contro cui comunque i vaccini sono ancora efficaci. La variante colpisce in modo particolare i giovani.

    Carissa Etienne della Pan American Health Organization:

    "La settimana scorsa abbiamo avuto più di 1.3 millioni di nuovi casi nella nostra regione e 37 mila morti, oltre la metà delle vittime covid della settimana scorsa a livello globale sono state registrate nelle Americhe".

    I casi aumentano anche in Argentina, il suo presidente Alberto Fernandez è risultato positivo
    malgrado sia stato vaccinato. Nuove misure restrittive sono attese nelle prossime ore, mentre salgono a oltre 2,5 milioni i positivi dall'inizio della pandemia. Carla Vizzotti, ministro della Salute:

    "Nelle prossime tre settimane dobbiamo sforzarci di vaccinare i più fragili chi è a maggior rischio di complicazioni". Anche in Cile la campagna vaccinale arranca nonostante sia uno dei Paesi dove il virus circola più velocemente.

    Non solo, il Paese riapre le frontiere, permette di andare in vacanza e non riesce a imporre barriere al suo ingresso.
    .

    ESTERO
    Il presidente argentino Fernandez positivo al Covid dopo due dosi di Sputnik V
    Il leader del Paese sudamericano ha fatto un test antigenico a tarda sera nel giorno del suo 62esimo compleanno. Alle 5 ora italiana, lui stesso ha dato l'annuncio su Twitter. Aveva mal di testa e febbre a 37,3

    AGI - Positivo al Covid-19, il presidente dell'Argentina Alberto Fernandez ha già ricevuto due dosi del vaccino russo Sputnik V. El Clarin ricorda che Fernandez è stato il primo presidente dell'America Latina a essere vaccinato. La prima dose di Sputnik V, prodotta dal laboratorio russo Gamaleya, è stata iniettata il 21 gennaio.Fonti presidenziali hanno rivelato al giornale che il presidente ha già ricevuto la seconda dose: tre settimane dopo la prima inoculazione. Il presidente argentino ha fatto un test antigenico a tarda sera nel giorno del suo 62esimo compleanno. Alle 5 ora italiana, lui stesso ha dato l'annuncio su Twitter. Aveva un mal di testa e 37,3 di temperatura.
    https://it.sputniknews.com/mondo/202...l-coronavirus/

    Spoiler:

    Nel frattempo in Israele e' stato registrato la presenza di una variante sul territorio .


    Ultima modifica di Blitz76; 08-04-2021 alle 15:28
    Ciascuno é l'uomo della propria idea; ci sono molte meno idee che uomini , sicché tutti gli uomini della stessa idea si somigliano , M.Proust

  19. #1977
    Scandinavian LAG L'avatar di Blitz76
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    765
    Likes (Given)
    178
    Likes (Received)
    98

    Predefinito

    Spoiler:

    https://www.timesofisrael.com/israel...cted-hundreds/
    Israeli COVID variant found, has infected hundreds, doesn’t challenge vaccines
    Local variant has spread across a large stretch of country, but is thought unlikely to affect vaccine effectiveness or make virus more contagious or dangerous



    Scientists have discovered an Israeli coronavirus variant, and believe there are hundreds of cases of the mutation in the north, south and center of the country — but they don’t believe it poses a challenge to vaccine effectiveness.

    The variant has so far been confirmed in around 180 patients, from Haifa in the north to Beersheba in the south, but as the sequencing necessary for identifying it only takes place in samples from a minority of patients, it is believed that numerous other cases exist.

    The variant’s defining characteristic is a change of four amino acids in a location of the spike protein called 681. It was first discovered in July, but was only documented now, according to a Health Ministry statement.

    Get The Times of Israel's Daily Edition by email and never miss our top storiesFREE SIGN UP
    “It’s clear from the changes we saw that there’s something quite unique to Israel, which is why it is believed to have started in Israel,” Prof. Michal Linial, a member of the team that analyzed it for the ministry, told The Times of Israel.

    She said that other countries have seen variants with changes in this location, but none with the particular pattern researchers identified. And she said it’s a foregone conclusion that it will keep developing.

    “I can promise it will mutate further,” stated Linial, a Hebrew University biochemist.

    Nevertheless, the Health Ministry has released a statement stressing that the variant is “of no clinical or epidemiological significance,” and Linial said she believes there is no need for concern.

    “We’re pretty sure it will not impact the effectiveness of vaccination,” Linial said. “The mutation is at an important site in the virus, but it doesn’t actually give the virus any added benefit.”

    She elaborated: “It doesn’t seem to be more contagious, more spreadable or have any added severity. It’s important to follow the variant, but it doesn’t seem to have severe functionality or virology.”

    This is also likely to be true for any future mutations that emerge from it, she added.

    That being the case, Linial doesn’t expect the variant to spread wildly in Israel, as it is less transmissible than the British variant, which now accounts for some 90 percent of Israel’s COVID cases.

    “When there is someone stronger, they are like the bully in high school who has control, and the British variant is like this,” she said.

    Linial said that the variant was sequenced at Sheba Medical Center and she was part of the analysis team.

    “Since the UK mutation became so widespread, in Israel, like many other places in the world, we started to do much more sequencing. This is good, as if you don’t sequence you’ll never know about any mutation. And because sequencing has been so scaled up, labs saw this variant.”



    .
    Ciascuno é l'uomo della propria idea; ci sono molte meno idee che uomini , sicché tutti gli uomini della stessa idea si somigliano , M.Proust

  20. #1978
    Tight Agressive
    Registrato il
    Apr 2009
    Posts
    350
    Likes (Given)
    7
    Likes (Received)
    44

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da yomik Visualizza Messaggio
    il giornalismo è un mercato "truccato" in cui la domanda seppur insoddisfatta dall'offerta, non fa nulla o molto poco per cercarsi beni alternativa.

    faccio un esempio banale: ho impiegato 2 anni tra quando ho maturato il pensiero di disinstallare repubblica da tutti i miei news-feed, e quando l'ho realmente fatto...

    su twitter, fb è pieno zeppo di persone che costantemente retwittano o condividono post di repubblica o altri siti, contestando titoli, taglio dei contenuti etc... ma appunto son sempre lì che "comprano" quel servizio...

    è inutile pensare di sospendere i giornalisti... tecnicamente continuano a fare il loro lavoro... è un tema culturale che non si risolve in 5 anni per dire, ma non è detto che si risolva anche in 30 di anni...è molto più probabile che accada un evento shock che resetta il mercato e lo fa ripartire secondo altri cardini, che ci sia quel cambio culturale necessario

    siamo una società esasperata, in cui le discussioni scalano verso alterchi nel giro di 10 secondi... se fossi nel business delle news, stante questa platea, uscirei anch'io con titoli da clickbait/risse in piazza... è ciò che la gente compra, è ciò che mi paga le bollette
    Secondo me il discorso è più complesso, la domanda da cui partire per un’analisi degli output dei servizi di informazione è:
    “Che interesse ha un editore a diffondere informazione?”
    Alla quale segue:
    “Hanno gli editori conflitti d’interesse di qualunque tipo?”

    A questo punto diventa chiaro che l’informazione sia come la definisci “truccata” ma non si tratta di informazione, piuttosto di propoganda (non parlo solo del virus ma di qualsiasi argomento).

    Invece il discorso legato all’alternativa non decolla perché:
    1) come sopra chi ha interesse a diffondere informazioni da cui poter trarre vantaggio?
    2) i maggiori players hanno praticamente il monopolio, si autocelebrano ponendo di fatto barriere d’ingresso al mercato quanto meno moralmente scorrette (professionisti dell’informazione diffida dalle fake new ecc)
    3) i servizi d’informazione main sono praticamente gratuiti (e considerati affidabili al contrario di altre fonti gratuite), quindi non hanno concorrenza perché l’utente medio preferirà sempre e comunque un’informazione gratuita senza chiedersi perché dovrebbero regalargliela (qui potremmo entrare nel discorso pubblicità, ma è un cane che si morde la coda, es. in USA qualche anno fa il 30% delle revenues dei principali network televisivi proveniva dal settore farmaceutico).
    Mentre di contro un piccolo editore che volesse fare informazione e campare di quello non troverebbe sponsorship, e l’informazione a pagamento oggi viene percepita come concetto superato
    4) le testate storiche hanno maggiore credibilità all’occhio assuefatto del fruitore fedele, il quale provvede ad “addestrare” la propria prole su quali siano i media affidabili

  21. #1979
    Scandinavian LAG L'avatar di Blitz76
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    765
    Likes (Given)
    178
    Likes (Received)
    98

    Predefinito

    Spoiler:



    https://www.ansa.it/sito/notizie/mon...ea8b380e2.html

    La Cina ha ammesso che "l'efficacia" dei propri vaccini "non è alta". Lo riferisce il South China Morning Post.

    Parlando in una conferenza stampa, ieri a Chendgu, il capo del Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie, Gao Fu, ha dichiarato che il Paese sta esaminando due strade per "risolvere il problema". Un'ipotesi sarebbe quella di aggiustare il dosaggio, l'intervallo tra le due dosi o aumentare il numero di dosi. La seconda opzione è invece quella di mischiare i vaccini che usano diverse tecnologie.
    Ultima modifica di Blitz76; 11-04-2021 alle 16:25
    Ciascuno é l'uomo della propria idea; ci sono molte meno idee che uomini , sicché tutti gli uomini della stessa idea si somigliano , M.Proust

  22. #1980
    Scandinavian LAG L'avatar di Blitz76
    Registrato il
    Mar 2009
    Posts
    765
    Likes (Given)
    178
    Likes (Received)
    98

    Predefinito

    Ammesso e non concesso che non sia possibile vedere una mutazione di tre varianti , questo potrebbe far ipotizzare che certe varianti sono in grado di adattarsi come hanno fatto altre varianti. In sudafrica l'epidemia è o dovrebbe essere sotto controllo con numeri starndard di infezione.

    Spoiler:
    ]
    A new super variant of the Covid-19 virus in Brazil is a combination of 18 different mutations, including the so-called Brazil, British and South African strains.

    According to local media reports, scientist in the South American country confirmed that the new strain, which was first discovered in the city of Belo Horizonte, contains multiple mutations that were already known.

    Read“[It] has characteristics in common with the variants that were already circulating in Brazil but it also has new characteristics,” Renato Santana, a virologist at the Federal University of Minas Gerais, reportedly told local daily newspaper G1.

    “It is as if these variants were evolving,” Santana said, adding the new variant includes the same genes modified by Brazil’s Manaus, known as P1, British and South African variant.

    Read more: Pub time: What Londoners and people across the UK can and cannot do from today

    Characterises of more deadly variants
    While he stressed it is too early to say the new strain is more infectious or deadly, Santana did say the new strain has the characterises of those variants that are already associated with a higher risk of death.

    Brazil has seen a rapid increase of Covid-19 infections in recent weeks, and Santana said the fast-growing number of severely ill people could be linked to the various mutations currently in circulation in Brazil and beyond. more: South African Covid variant able to ‘break through’ Pfizer vaccine, Israeli study warns
    He reportedly said that a relatively slow vaccine rollout “accelerates the appearance of new variants as the continued spread of the virus allows it to get “trained” to detect and bypass antibodies, as the immune system merely “looks out for the original strain,” Santana reportedly said.

    Read more: Suspect charged with murder of London hotelier Sir Richard Sutton to appear in court today
    Ultima modifica di Blitz76; 13-04-2021 alle 00:16
    Ciascuno é l'uomo della propria idea; ci sono molte meno idee che uomini , sicché tutti gli uomini della stessa idea si somigliano , M.Proust

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 12 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 12 ospiti)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •